Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

pino33bis

Giovane Amico

  • "pino33bis" started this thread

Posts: 367

Activitypoints: 743

Date of registration: Jun 28th 2013

  • Send private message

1

Friday, November 9th 2018, 2:51pm

chi ha ottenuto buoni risultati con terapia cognitivo-comportamentale

Questo è un thread per capire se ci sono in mezzo a voi

delle persone che hanno avuto degli ottimi benefici dalla

psicoterapia cognitivo-comportamentale

Gomorra

Nuovo Utente

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 30th 2019

  • Send private message

2

Tuesday, November 13th 2018, 3:37pm

interessato alle testimonianze. :)

dopolofaccio88

Nuovo Utente

  • "dopolofaccio88" is male

Posts: 2

Activitypoints: 6

Date of registration: Feb 28th 2019

  • Send private message

3

Tuesday, November 13th 2018, 9:42pm

Ciao, io ho fatto terapia cognitivo comportamentale per circa un mese e mezzo, da inizio settembre fino a fine ottobre più o meno, alle prime sedute notavo che miglioravo sempre di più, riuscivo a fare delle cose anche da solo e comunque un certo miglioramento c'è stato però non sono proprio convinto che si possa risolvere così la situazione di malessere, cioè può aiutare fino ad un certo punto ma bisogna metterci del proprio .. non so… poi ho smesso ed effettivamente ora mi sento molto più giù di umore .. forse riprenderò più in là..

alcor

Giovane Amico

Posts: 276

Activitypoints: 542

Date of registration: Mar 6th 2015

  • Send private message

4

Wednesday, November 14th 2018, 11:06am

Hai smesso perché non eri convinto o per cause contingenti?

dopolofaccio88

Nuovo Utente

  • "dopolofaccio88" is male

Posts: 2

Activitypoints: 6

Date of registration: Feb 28th 2019

  • Send private message

5

Wednesday, November 14th 2018, 3:49pm

beh ho smesso perché vedevo che non avevo più miglioramenti ed era diventato ormai un gira e rigira sempre sulle stesse cose pure dallo psicologo e certamente non è che i problemi personali può risolverli un'altra persona(sempre nel mio caso eh).. però qualche miglioramento l'ho avuto..

Lo psicologo mi disse che in quelle sedute che ho fatto erano più sulla sfera comportamentale, per aggiustare quindi i comportamenti disfunzionali che mi portavano a stare male e che successivamente saremmo passati alla parte cognitiva, e che il percorso era comunque lungo… poi dico la verità io mi faccio anche qualche problemino economico visto che non lavoro e che i miei mi pagano le sedute , e spendere tutti quei soldi così non è che mi andava tanto..
:hi:

Gomorra

Nuovo Utente

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 30th 2019

  • Send private message

6

Wednesday, November 14th 2018, 4:52pm

beh ho smesso perché vedevo che non avevo più miglioramenti ed era diventato ormai un gira e rigira sempre sulle stesse cose pure dallo psicologo e certamente non è che i problemi personali può risolverli un'altra persona(sempre nel mio caso eh).. però qualche miglioramento l'ho avuto..

Lo psicologo mi disse che in quelle sedute che ho fatto erano più sulla sfera comportamentale, per aggiustare quindi i comportamenti disfunzionali che mi portavano a stare male e che successivamente saremmo passati alla parte cognitiva, e che il percorso era comunque lungo… poi dico la verità io mi faccio anche qualche problemino economico visto che non lavoro e che i miei mi pagano le sedute , e spendere tutti quei soldi così non è che mi andava tanto..
:hi:
Perdonami, posso chiederti (mi interessa molto perché sono nuovo nel club e penso tu possa capire che inizialmente è come se cade un macigno addosso) se tramite la psicoterapia sei riuscito ad identificare una causa scatenante della tua paura?
L'identificazione della causa "profonda" appartiene alla sfera cognitiva o a quella comportamentale?

Ora cmq stai meglio quindi?

dopolofaccio88

Nuovo Utente

  • "dopolofaccio88" is male

Posts: 2

Activitypoints: 6

Date of registration: Feb 28th 2019

  • Send private message

7

Wednesday, November 14th 2018, 7:08pm

beh ho smesso perché vedevo che non avevo più miglioramenti ed era diventato ormai un gira e rigira sempre sulle stesse cose pure dallo psicologo e certamente non è che i problemi personali può risolverli un'altra persona(sempre nel mio caso eh).. però qualche miglioramento l'ho avuto..

Lo psicologo mi disse che in quelle sedute che ho fatto erano più sulla sfera comportamentale, per aggiustare quindi i comportamenti disfunzionali che mi portavano a stare male e che successivamente saremmo passati alla parte cognitiva, e che il percorso era comunque lungo… poi dico la verità io mi faccio anche qualche problemino economico visto che non lavoro e che i miei mi pagano le sedute , e spendere tutti quei soldi così non è che mi andava tanto..
:hi:
Perdonami, posso chiederti (mi interessa molto perché sono nuovo nel club e penso tu possa capire che inizialmente è come se cade un macigno addosso) se tramite la psicoterapia sei riuscito ad identificare una causa scatenante della tua paura?
L'identificazione della causa "profonda" appartiene alla sfera cognitiva o a quella comportamentale?

Ora cmq stai meglio quindi?


Ciao, eh diciamo che sto meglio, anche se sto assumendo i farmaci ssri che mi hanno tirato fuori da una situazione disperata visto che stavo 24h su 24 con tremila pensieri in confusione totale su un letto o sul divano e non riuscivo nemmeno ad uscire di casa, sono stato circa 2 mesi in queste condizioni prima di vedere uno psichiatra che mi prescrisse la prima volta paroxetina… vabbè lunga storia ormai, però la psicoterapia può aiutare molto secondo me all'inizio visto che se hai qualche trauma o questi benedetti pensieri in circolo continuo che "occupano" tutta la mente e non lasciano spazio , la psicoterapia secondo me è efficace quanto ai farmaci, poi è più o meno la stessa cosa, ci devi mettere sempre del tuo per risolvere , e purtroppo questo è il difficile secondo me .. :rolleyes:

Gomorra

Nuovo Utente

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 30th 2019

  • Send private message

8

Wednesday, November 14th 2018, 9:12pm

beh ho smesso perché vedevo che non avevo più miglioramenti ed era diventato ormai un gira e rigira sempre sulle stesse cose pure dallo psicologo e certamente non è che i problemi personali può risolverli un'altra persona(sempre nel mio caso eh).. però qualche miglioramento l'ho avuto..

Lo psicologo mi disse che in quelle sedute che ho fatto erano più sulla sfera comportamentale, per aggiustare quindi i comportamenti disfunzionali che mi portavano a stare male e che successivamente saremmo passati alla parte cognitiva, e che il percorso era comunque lungo… poi dico la verità io mi faccio anche qualche problemino economico visto che non lavoro e che i miei mi pagano le sedute , e spendere tutti quei soldi così non è che mi andava tanto..
:hi:
Perdonami, posso chiederti (mi interessa molto perché sono nuovo nel club e penso tu possa capire che inizialmente è come se cade un macigno addosso) se tramite la psicoterapia sei riuscito ad identificare una causa scatenante della tua paura?
L'identificazione della causa "profonda" appartiene alla sfera cognitiva o a quella comportamentale?

Ora cmq stai meglio quindi?


Ciao, eh diciamo che sto meglio, anche se sto assumendo i farmaci ssri che mi hanno tirato fuori da una situazione disperata visto che stavo 24h su 24 con tremila pensieri in confusione totale su un letto o sul divano e non riuscivo nemmeno ad uscire di casa, sono stato circa 2 mesi in queste condizioni prima di vedere uno psichiatra che mi prescrisse la prima volta paroxetina… vabbè lunga storia ormai, però la psicoterapia può aiutare molto secondo me all'inizio visto che se hai qualche trauma o questi benedetti pensieri in circolo continuo che "occupano" tutta la mente e non lasciano spazio , la psicoterapia secondo me è efficace quanto ai farmaci, poi è più o meno la stessa cosa, ci devi mettere sempre del tuo per risolvere , e purtroppo questo è il difficile secondo me .. :rolleyes:

Quindi farmacologica + terapia.
E mi sa che anche io dovrò andare in quella direzione... :(

Sto troppo male per la sola terapia.

Lu898

Giovane Amico

  • "Lu898" is female

Posts: 503

Activitypoints: 620

Date of registration: Jan 7th 2018

Occupation: Segretaria

  • Send private message

9

Wednesday, November 14th 2018, 10:50pm

A me ha aiutato..

pino33bis

Giovane Amico

  • "pino33bis" started this thread

Posts: 367

Activitypoints: 743

Date of registration: Jun 28th 2013

  • Send private message

10

Thursday, November 15th 2018, 9:57am

beh non si può pensare di stare bene in due mesi di terapia cognitivo-comportamentale.

Ci vuole tempo per capirla bene ed impararne gli strumenti.

cmq in alcuni casi basta la sola terapia, in altri casi bisogna associare dei farmaci.

Il problema è che non ce ne sono tantissimi bravi di psicoterapeuti nel farla.

io ne ho cambiati 4 ed il quarto mi ha salvato. Sono stato bene per un anno

poi un infarto di un amico mi ha buttato giu' ed ora combatto di nuovo,

però ho le armi x combattere. Quello che dicevate che vi buttate sul divano

con mille pensieri è verissimo, però quando hai gli strumenti cognitivi, prendi

quei pensieri e li ammorbidisci uno ad uno con delle schede fatte apposta.

E' molto utile credetemi

11

Thursday, November 15th 2018, 10:04am

Ciao a tutti,
Ottimo post! Sarei interessata anch'io alle risposte

Quali terapie comportamentali avete provato? Essendocene diverse..

Amore a tutti

Lu898

Giovane Amico

  • "Lu898" is female

Posts: 503

Activitypoints: 620

Date of registration: Jan 7th 2018

Occupation: Segretaria

  • Send private message

12

Thursday, November 15th 2018, 11:04am

Io ho trovato una molto brava.. che usava la terapia di Nardone più qualcosina presa dalle attività buddista..

pino33bis

Giovane Amico

  • "pino33bis" started this thread

Posts: 367

Activitypoints: 743

Date of registration: Jun 28th 2013

  • Send private message

13

Thursday, November 15th 2018, 2:11pm

beh la terapia di nardone non è la cognitivocomportamentale,

ma bensi la strategica breve.

Comunque a me serviva molto il cognitivo, quindi smontando

uno per uno tutti quei pensieri disfunzionali che fanno stare male.

Sul comportamentale devo dire che ho pochi problemi, xche comunque

faccio tutto anche quando mi sento male. Il comportamentale serve

ad acquisire autostima in se stessi, iniziando a fare cose che prima

non si riusciva a fare, ci sono delle strategie ben precise, ripeto

io l'ho trattato poco, xche a me sono i pensieri che mi massacrano

pino33bis

Giovane Amico

  • "pino33bis" started this thread

Posts: 367

Activitypoints: 743

Date of registration: Jun 28th 2013

  • Send private message

14

Thursday, November 15th 2018, 2:13pm

invece la strategica breve agisce quasi tutto sul piano comportamentale,

con delle regole ben precise tipo:

1) evita di cercare rassicurazioni

2) evita di evitare situazioni

3) evita di parlare del tuo problema con chiunque

e poi per ogni problema specifico ci sono strategie

Slowrope

Utente Attivo

Posts: 34

Activitypoints: 116

Date of registration: Jun 7th 2019

  • Send private message

15

Friday, June 7th 2019, 1:25am

Io sono andato e sicuramente non mi ha fatto bene,anzi è un anno e mezzo che vivo di sofferenza.