Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


  • "Inthemiddleofnowhere" started this thread

Posts: 39

Activitypoints: 159

Date of registration: Aug 24th 2013

  • Send private message

1

Tuesday, September 10th 2013, 4:35pm

Cardiofobia

Ciao,

sono alcuni giorni che il mio doc non mi lascia in pace come mi è già successo in passato ho cominciato a ascoltare ogni giorno il mio cuore, tutto è nato per la terapia che ho appena iniziato con elopram. Sono arrivato a 5 gocce ogni mattina quindi un dosaggio molto basso ma ho notato subito una certa spossatezza che mi ha subito allarmato abituato comero al mio stato di attivazione. Da qui ho cominciato a misurare la pressione anche 3 o 4 volte al giorno per vedere i valori, ovviamente tutto nella norma ma la cosa che mi ha fatto terrorizzare sono stati i battiti a riposo solo 48. Sono quindi entrato nella spirale che mi porta a cercare continue rassicurazioni e non ne sto più uscendo, vorrei andare al pronto soccorso ma so che è sbagliato. Datemi un consiglio. Dimenticavo sono bradicardico quindi ho sempre avuto battiti al di sotto dei 60 bmp.

nabucco

Utente Avanzato

Posts: 563

Activitypoints: 1,775

Date of registration: Nov 26th 2012

  • Send private message

2

Tuesday, September 10th 2013, 7:09pm

Il tuo fisico è destinato a grandi imprese....Fausto Coppi era famoso anche perchè di battiti ne aveva 38, praticamente un diesel :D
Per mia esperienza ti posso dire che in due anni di paranoie varie sul cuore non sono mai morto, ho fatto tre ecg, ecocolordoppler e l'ultima visitina al pornto soccorso che risale a tre mesi fà , dove mi sono recato perchè avvertivo un dolore allo sterno con respiro corto, anche li altro ecg, rx torace e analisi del sangue specifiche che vengono fatte in caso di cardiopatia, ripetute nelle sei ore successive....risultato tutto perfetto!! e si che se fossi cadiopatico o se avessi qualche problema me l'avrebbero trovato..... ecco cosa fa la nostra testolina, ora è da due giorni che avverto qualche axtrasistole, ma sò che se ne andranno anche quelle....se vuoi stare tranquillo fai un ecg e se vuoi stare ancora più tranquillo un ecocolordoppler, li non scappa nulla..... ma sopratutto cerca qualcosa che sostituisca i tuoi pensieri negativi.....

  • "Inthemiddleofnowhere" started this thread

Posts: 39

Activitypoints: 159

Date of registration: Aug 24th 2013

  • Send private message

3

Tuesday, September 10th 2013, 7:27pm

Hai ragione sono i pensieri il mio problema più grande :D anchio ho fatto un sacco di esami e tutti negativi quindi dovrei mettermi tranquillo ma appena sento un nuovo sintomo mi allarmo subito....

nabucco

Utente Avanzato

Posts: 563

Activitypoints: 1,775

Date of registration: Nov 26th 2012

  • Send private message

4

Tuesday, September 10th 2013, 9:27pm

più che metterti tranquillo io ti direi di muoverti, fai cose, quello che ti passa per la testa e fallo senza pensarci, vedrai che in te cominceranno a insidiarsi pensieri nuovi, più positivi e più concentrati sul presente....

lalletta

Utente Attivo

  • "lalletta" is female

Posts: 34

Activitypoints: 130

Date of registration: Jan 27th 2010

Location: Roma

  • Send private message

5

Tuesday, September 10th 2013, 10:16pm

Cardiofobica presente!
Solo che a differenza tua, io di battiti a riposo ne ho 80!! Se fossi in te mi darei alla maratona, allo sci di fondo o altro, così saresti talmente stanco da non pensare nemmeno all'ansia!
Gli SSRI (di cui fa parte l'elopram che prendi tu) li ho presi anch'io, e credimi, che il dosaggio che prendi tu è talmente basso che è più un placebo che altro!!! ;-) scherzo!
Cmq non ti preoccupare anzi, fai più sport vedrai che il senso di spossatezza passa, è un effetto passeggero che si ha soprattutto all'inizio

Batigol

Utente Attivo

  • "Batigol" is male

Posts: 77

Activitypoints: 259

Date of registration: Aug 13th 2013

  • Send private message

6

Wednesday, September 11th 2013, 4:35pm

Ciao a tutti compagni cardiofobici.. ho una domanda x voi.. come gestite la nostra fobia nell'attività sportiva? io sono sempre stato uno sportivo che gli piaceva fare sport, ma adesso qualunque attività che accelleri i miei battiti mi angoscia e mi capita di soffrire di attacchi di panico anche durante l'attività.. i dolori, le extrasistoli e le fitte al cuore voi come le gestite? soprattutto durante l 'attività...

non so voi ma io ho fatto molte analisi e non ho alcuna contrindicazione all attività sportiva.. tuttavia questo non mi rassicura ed anzi amplifica le mie sensazioni..

gradiuss

Utente Avanzato

Posts: 705

Activitypoints: 2,178

Date of registration: Sep 23rd 2011

  • Send private message

7

Wednesday, September 11th 2013, 4:47pm

anche prima durante lo sport ti si acceleravano i battiti solo che nn ci pensavi. E cmq il senso dello sport è proprio quello di far lavorare il cuore

Batigol

Utente Attivo

  • "Batigol" is male

Posts: 77

Activitypoints: 259

Date of registration: Aug 13th 2013

  • Send private message

8

Wednesday, September 11th 2013, 4:56pm

si lo so ma volevo dire un altra cosa, mi sono spiegato male.. ci sono sensazioni, ben oltre quelle fisiologiche, che ti angosciano durante lo sport che sono le stesse che ti angosciano durante la giornata.. tipo una fitta od una morsa al cuore, la sensazione di sbandamento, il dolore costante retrosternale e posteriore sulla schiena... questo intendo, non l'affanno o la tachicardia o il sudore o cmq le normali alterazioni dettate dall'attività fisica.. mi scuso x essermi spiegato male

nabucco

Utente Avanzato

Posts: 563

Activitypoints: 1,775

Date of registration: Nov 26th 2012

  • Send private message

9

Wednesday, September 11th 2013, 6:30pm

Ciao a tutti compagni cardiofobici.. ho una domanda x voi.. come gestite la nostra fobia nell'attività sportiva? io sono sempre stato uno sportivo che gli piaceva fare sport, ma adesso qualunque attività che accelleri i miei battiti mi angoscia e mi capita di soffrire di attacchi di panico anche durante l'attività.. i dolori, le extrasistoli e le fitte al cuore voi come le gestite? soprattutto durante l 'attività...

non so voi ma io ho fatto molte analisi e non ho alcuna contrindicazione all attività sportiva.. tuttavia questo non mi rassicura ed anzi amplifica le mie sensazioni..

Caspita è successo anche a me una volta, mentre facevo una delle mie camminate sostenute, sono andato in pieno panico, il cuore mi è schizzato a 180 (avevo il cardiofrequenzimetro) e ho avuto un cinque minuti davvero brutti, poi per fortuna sono riuscito a tornare a casa, ma pensavo seriamente che era giunta la mia ora.... invece son qua :-WD

niente adesso vado a camminare quasi tutti i giorni, quello è stato l'unico episodio, però quando esco di casa una leggera paura c'è, ma poi quando mi muovo mi passa e penso ad altro, anzi non penso a niente, conto i passi e guardo il panorama, mi distrae....anche le mie visite sono sempre state perfette, non ho nulla al cuore, ho giocato a calcio per 25 anni, poi andavo in bici, montagna, tennis ecc, anche sie ho 43 anni dovrei aumentare un pò l'attività, perchè non è che sia vecchio e mi sono mantenuto in buona forma, quindi adesso stò cercando di fare qualcosa dsi più impegnativo....l'unico modo per vincere la paura è sfidarla, e ci e vai lo stesso, tanto hai capito che se ti viene un'attacco di panico non ci lasci le penne-......non vorrai mica dargliela vinta no?

Batigol

Utente Attivo

  • "Batigol" is male

Posts: 77

Activitypoints: 259

Date of registration: Aug 13th 2013

  • Send private message

10

Thursday, September 12th 2013, 2:33am

Hai ragione grande nabucco e le tue parole sono davvero belle.. Tuttavia si è instaurata in me questa paura e capita spesso quando faccio attività fisica di star male, con attacchi di panico, forti dolori ed extrasistoli... È non vorrei che, pur essendo psicosomatico, potessero farmi male veramente.. Penso che voi capiate il mio pensiero..

Domani sera avrei allenamento di calcio, il primo di quest anno, ed ho davvero paura.. Xke i colpi che sento al cuore, indolori vari ci sono.. È so che sono benigni ma basta una volta.. Non so cosa farò domani sera ma ho capito che devo accettati x quello che sono e quindi probabilmente andrò, farò pochissimo e sarò impaurito.. È non succederà niente come sempre x fortuna ma a me sembrerà di star malissimo..

  • "Inthemiddleofnowhere" started this thread

Posts: 39

Activitypoints: 159

Date of registration: Aug 24th 2013

  • Send private message

11

Thursday, September 12th 2013, 1:09pm

Ciao Bati,
anchio ieri primo allenamento dell'anno :D, sembravo un alieno per i miei compagni a fine allenamento tutti mi dicevano che ero strano sembravo scollegato....per forza ero talmente impanicato e intento a "controllare" le mie senzazioni corporee che non riuscivo nemmeno a concentrarmi sul gioco o quando i miei compagni mi parlavano....è proprio questo il segreto NON CONTROLLARSI non stare a sentire le senzazioni del proprio corpo. Quando penso a giocare e divertirmi scompare tutto.....sono tutti pensieri che fanno scaturire le nostre paure visto che siamo idonei a fare attività sportiva. Cerca di non evitare...anche se all'inizio farai fatica poi col tempo dovresti superare le tue paure...

nabucco

Utente Avanzato

Posts: 563

Activitypoints: 1,775

Date of registration: Nov 26th 2012

  • Send private message

12

Thursday, September 12th 2013, 1:40pm

bè se giocate a calcio avrete fatto anche delle visite specifiche no? quando giocavo non conoscevo ancora l'ansia, altrimenti non sò come avrei fatto, le trasferte i ritiri e tutto il resto, i miei problemi sono cominciati due anni e mezzo fa, credo che una buona parte di colpa sia il fatto che prima facevo un'attività abbastanza intensa, poi ho smesso quasi di colpo e dopo un paio d'anni di inattività è cominciato tutto.....
Quindi per questo vi dico di non mollare, lo stare fermi è anche peggio, lo sò che si prendono dei bei spaventi, extrasistole, tachicardia e tutto il resto, ma lo sport oltre a sciogliere la tensione produce endorfine, molto utili sopratutto per gli ansiosi......
Io ho cominciato a vedere l'ansia come una cosa non reale (infatti non lo è per certi versi), mentre la mia vita è reale, quello che faccio e che voglio fare, imparate a concentrarvi su quello che volte veramente e non sulle paure, sò che è difficile, ma anche la mente và allenata.....

Batigol

Utente Attivo

  • "Batigol" is male

Posts: 77

Activitypoints: 259

Date of registration: Aug 13th 2013

  • Send private message

13

Thursday, September 12th 2013, 3:31pm

Si nabucco ma ovviamente quando fai le visite, stai alla grande.. non hai il benche minimo segno di dolore toracico o altro... questo a dimostrazione che, come dicevamo prima, è solo questione di testa...

tuttavia le extrasistoli sono reali, ad esempio.. sono scatenate dall'ansia ma sono reali.. e mi è capito anche di averle durante l'attività fisica.. quando vado a correre ho i battiti altissimi, sfioro i massimali anche correndo piano.. lo so che la nostra ansia e la nostra ipocondria ci fanno ampliare tutti i segnali del corpo, è verissimo quello che dice inthemiddleofnowhere, tuttavia mi rendo conto che c'e un alterazione anche fisiologica.. e cio un po mi spaventa..

e quindi capita che invece di andare a giocare con gli amici o andare ad allenamento, esci in bar e bevi birre e fumi sigarette.. e li ti senti un'idiota

Cantastorie

Giovane Amico

  • "Cantastorie" is male

Posts: 150

Activitypoints: 478

Date of registration: Aug 28th 2012

  • Send private message

14

Thursday, September 12th 2013, 11:01pm

Il consiglio di nabucco è eccellente!

Anch'io sono parecchio ipocondriaco ed il cuore è uno dei miei soggetti preferiti! Eppure me ne vado ogni giorno a correre per almeno un ora e gioco a calcetto una volta a settimana.

Diamine se deve scoppiare che scoppi sul serio! :)

pietro93

Utente Attivo

Posts: 61

Activitypoints: 211

Date of registration: Mar 21st 2013

  • Send private message

15

Friday, September 13th 2013, 1:13am

finalmente il mio topic :)
il topic nel quale purtroppo mi ci rispecchio completamente!
Le extrasistoli sono il mio tormento principale, susseguite dalla tachicardia e dalla continua agitazione dovuta appunto da questi sintomi.
Sono stupido perchè leggo troppe notizie sul web riguardo al cuore, penso di non essere l'unico ma alla fine quando non puoi avere a che fare con un medico cosa si può fare? non pensarci è dura perchè quando avverti i sintomi ti spaventi e quindi vai su internet e spesso la situazione peggiora e i pensieri brutti si moltiplicano. Per fortuna adesso posso con voi condividere questo problema che sta dando un po' di fastidi nella mia vita di tutti i giorni ;)