Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


stellapolare

Utente Attivo

  • "stellapolare" is female
  • "stellapolare" started this thread

Posts: 93

Activitypoints: 328

Date of registration: May 23rd 2012

Location: nel mondo!

  • Send private message

1

Wednesday, October 16th 2019, 12:25pm

Cambio stagione

Partendo dal presupposto che qui da me ancora sembra fine estate, voi avvertite più ansia al cambio stagione? Oppure quando una giornata è particolarmente grigia?
Se sono qui, c'è sicuramente qualcuno che mi ha mandato.

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,610

Activitypoints: 4,566

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

2

Wednesday, October 16th 2019, 6:43pm

Ciao.
Forse non tutti sanno che chi soffre di disturbi legati all'ansia ed alla depressione ha un nemico in più (guarda caso ci mancava), si chiama meteoropatia. Fin dall'antichità era noto che i cambiamenti del clima e delle stagioni potessero in qualche modo influenzare negativamente lo stato di salute dell'individuo. E' intuibile che tutto ciò, proprio negli ultimi anni, si è diffuso in modo esponenziale, visto i sempre più grandi cambiamenti climatici, stagionali e termici quasi in ogni parte della terra, a svantaggio purtroppo dell'equilibrio sia mentale, che fisico di milioni di persone. Chi non si sente triste in una giornata piovosa, chi non è nervoso in una giornata ventosa, chi non ha qualche dolore che si acuisce in determinate giornate. Ci sono stati importanti studi sugli effetti del cambiamento repentino climatico ed il loro effetto sulla psiche e sul corpo dell'essere umano. Mi soffermo sull'aspetto neuropsicologico, chiamato maggiormente in causa tale fenomeno. I mutamenti di temperatura, pressione e/o tasso di umidità, sembrano stimolare anche la produzione di ACHT, un ormone prodotto dall'Ipofisi, causando i classici sintomi di ansia e problemi psicosomatici. Tale ormone regola la secrezione di un'altra sostanza ormonale, ovvero il Cortisolo, definito appunto l' "ormone dello stress". Ricordiamo che il cortisolo reprime inoltre i livelli di endorfine, con il conseguente aumento di sensibilità al dolore, e quelli di Adrenalina e Noradrenalina (altri due importanti Neurotrasmettitori), rendendo la persona meno capace di rispondere prontamente ed efficacemente ad eventuali stress psicofisici. Ora passiamo all'argomento che a noi ansiosi ed ipocondriaci potremmo definire di interesse……...cosa può provocare la meteropatia…………
Cominciamo dal dire che ci sono meteoropatie principali e secondarie, le principali appartengono ai sintomi psichici, mentre le secondarie sono rappresentate dalla riacutizzazione di certi sintomi di problematiche già esistenti nella persona (solitamente infiammatorie o degenerative), non scordiamoci che una terza è rappresentata dal SAD (disturbo affettivo stagionale) molto presente nei paesi Nordici in quanto la poca luce non produce abbastanza melatonina.
I sintomi, solitamente si avvertono 24/48 ore prima dell’arrivo di una perturbazione climatica, le persone particolarmente sensibili ed instabili a livello neurale possono esperire svariati sintomi che sommati tra loro costituiscono il disturbo meteoropatico e che investono e coinvolgono il soggetto a livello psicosomatico. Essi sono: ipertensione, aumento di depressione, mal di testa, desiderio di rimanere in casa, aumento del dolore ai muscoli ed alle articolazioni, difficoltà a respirare e pesantezza di stomaco.
Possono presentarsi anche disturbi dell’umore, irritabilità e problemi a livello cardiovascolare come palpitazioni o dolori allo sterno. Questi sintomi tendenzialmente permangono per qualche giorno, per andare diminuendo man mano che il tempo si stabilizza o cambia nuovamente, ma non necessariamente scompaiono del tutto finché permane il disagio psichico (settimane o mesi). Quasi l'80% delle persone che soffrono di disturbi psichici soffrono anche, in maniera certamente variabile, di meteoropatia. Partendo da questo presupposto ho sperimentato e sperimento ancora una sensazione ansiogena più alta durante questo cambiamento, che dura circa quasi un mese. Ritengo, doveroso, segnalare tale situazione proprio per coloro che sono "alle prime armi" e credono che i sintomi ansiosi/depressivi stiano peggiorando, quindi prima di mettere in moto il nostro cervello a 10.000 giri fermatevi un pò, parlate con lo specialista e non propendere per frasi tipo "ecco ci risiamo" e credere che la malattia si aggravi. I periodi particolarmente sensibili sono i cambi stagione di primavera ed autunno ................ Alcune curiosità...........nei periodi anzidetti, quando esistevano i manicomi, i maggiori ricoveri si verificavano proprio in questi cambi di stagione......inoltre, non a caso, anche se ora non si usa più come prima, il soggetto veniva definito "sciroccato" (fuori di testa), proprio in relazione allo scirocco, vento caldo e pieno di particelle elettrostatiche che influiva in maniera preponderante sulla labilità di ansia e depressione.............. :thumbup:

aiki92

Utente Attivo

  • "aiki92" is female

Posts: 52

Activitypoints: 212

Date of registration: Sep 5th 2019

Location: near turin

  • Send private message

3

Saturday, October 19th 2019, 7:50pm

Sinceramente non so cosa rispondere
A volte si ma altre volte no
Seppure il mio psicologo mi disse che spesso l’andamento dei disturbi della mente sono influenzati dal tempo e dai cambi di stagione
Riscontravo più questa cosa in passato
Forse ora non ci faccio nemmeno più caso

stellapolare

Utente Attivo

  • "stellapolare" is female
  • "stellapolare" started this thread

Posts: 93

Activitypoints: 328

Date of registration: May 23rd 2012

Location: nel mondo!

  • Send private message

4

Saturday, October 19th 2019, 9:51pm

Repcar... mecojo! :assi:
Se sono qui, c'è sicuramente qualcuno che mi ha mandato.

Furiadicheb

Utente Attivo

Posts: 77

Activitypoints: 280

Date of registration: Jan 9th 2017

  • Send private message

5

Tuesday, October 22nd 2019, 6:46pm

Io aspettavo Settembre "con ansia" :thumbsup: perchè cosi finiva l'estate, invece da Settembre le cose si stanno rivelando ancora più schifose rispetto all'estate :hmm:

pesca91

Utente Attivo

  • "pesca91" is female

Posts: 54

Activitypoints: 197

Date of registration: Aug 3rd 2019

Location: Olanda

  • Send private message

6

Monday, October 28th 2019, 10:38pm

Io non solo mi sento peggio durante il passaggio estate/inverno ma d'inverno sto decisamente mooolto + male...

Presto proverò con qualche seduta di light therapy sperando che mi migliori la situazione!

Elisa89

Ogni lasciata è persa

  • "Elisa89" is female

Posts: 425

Activitypoints: 1,324

Date of registration: Jun 1st 2019

  • Send private message

7

Tuesday, October 29th 2019, 7:08am

Mah, il cambio stagione si fa "sentire" un po' per tutti no?
Qui da me il cambio stagione è più o meno adesso... provo della stanchezza e poca voglia di alzarmi dal letto...
Però l'inverno mi piace quindi sono contenta che stia arrivando.

Settembre

Giovane Amico

  • "Settembre" is male
  • "Settembre" has been banned

Posts: 302

Activitypoints: 983

Date of registration: Jun 11th 2019

Location: Campania

  • Send private message

8

Wednesday, October 30th 2019, 10:11pm

A me piacciono le mezze stagioni e dispiace che entro poco, credo domani, cambi il tempo per diversi mesi.
Se non fosse per questo non avrei nulla da dire

9

Saturday, November 2nd 2019, 2:59pm

Non sono metereopatico.
Fra l'altro nel posto dove vivo si potrebbe parlare di 2 stagioni più che di 4.
Sti giorni stavo andando al mare ad esempio, anche se in effetti sono più nordico dei turisti del Centro e Nord Europa che ci sono ancora.
A breve diverrà inverno, magari il legame tra sbalzi di umore e clima lo si avverte maggiormente dove ci sono tante e piccole costanti variazioni?
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

arianna73

Colonna del Forum

Posts: 1,988

Activitypoints: 5,978

Date of registration: Apr 11th 2019

  • Send private message

10

Sunday, November 3rd 2019, 3:08pm

Repcar... mecojo! :assi:


:assi:

"nse famo mancà GNENTE!" :assi:

Mai stata meteropatica, anzi , ho goduto in modo particolare dei cambiamenti di stagione come momenti di particolare forza.
Ma questo era ieri :rolleyes:
Per ora tutto bene, anzi, settembre e ottobre sono stati proprio mesi ottimi. Mo' però arriva il cambio vero e soprattutto qualcosa di non strettamente legato alla meteoropatia: l'ambaradan festivo (addobbi e pubblicità già in campo). Che mi sono sempre goduta ma.... Quest'anno la musica sarà ben diversa

...pesca 91, mi sa che sono nella tua stessa barca.
Notoriamente leggo che l'estate è una stagione terribile per i depressi, e spesso in effetti sento di tracolli anche con esiti gravissimi.
Ma per me quest'estate, la luce, e ancora oggi la mitezza del clima mi sono di grandissimo aiuto. L'estate poi è sempre, sempre stata la mia stagione preferita.
Quindi ora che ho una nuova vulnerabilità da "sorbirmi" , temo l'arrivo dell'inverno e già la diminuzione delle ore di luce non mi garba tanto :hmm:

che dire, questa insieme alle altre e tiremm innanz.