Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


argonfusion

Utente Attivo

  • "argonfusion" started this thread

Posts: 14

Activitypoints: 70

Date of registration: Sep 11th 2012

  • Send private message

1

Tuesday, September 11th 2012, 9:26pm

Attacco di ansia...è la mente o il cuore che la manda?

mi è successo un fatto incredibile..ho28 anni e non mi era mai mai capitato...
frequento un tipo...non sono convintissima...prendo la cosa troppo di petto, mi metto pressione per capire subito se è quello giusto, peccato che ci siamo frequentati pochissimo...insomma, mi scervello mattina e sera per un mese con queste domande, dubbi ecc...pensieri automatici e ricorsivi...però sto bene con lui quindi continuo la relazione...poi dopo l'ennesima settimana in cui cerco risposte lo rivedo...lo bacio e dal nulla mi prende un ansia pazzesca, mi si contraggono i muscoli della faccia, non riuscivo a stare di fronte a lui dalla vergogna e dal panico che mi era preso,volevo scappare...e lo mollo, gli dico che ho tropi dubbi e così non posso andare avanti...

vivo in bilinco perchè non ho ancora capito una cosa...quella era la mia coscienza, il mio istinto che mi diceva che lui non è quello per me, oppure è solo il risultato della pressione che mi sono messa? all'inizio l'ho presa per la mia coscienza, poi mi sono accorto di quant pensieri inutili e fuoriluogo abbia fatto...ora cerco di riallacciare il rapporto, ma è difficile, lui ha paura di me, ed io di rifare gli stessi errori e di illudermi che possa funzionare...

perchè è vero che ci sono aspetti di lui che non mi piacciono, perchè siamo molto diversi, io introversa, lui estroverso, ma non mi sono maaaai pesati MENTRE ero con lui...non so che dire...da due settimane to bene, anzi quando lo sento mi piace, scherziamo...cerco di focalizzarmi sui bei pensieri pià che sulle domande o su quello che non mi piace...ma da ieri ricasco in qel senso di panico...come se quel pensiero, quel dubbio si facesse strada per venire a galla...

ho letto che l'ansia è un segnale del corpo per dirci che qualcosa non va...ovvio che ricercare le cause è lungo e serve un terapeuta...ma le motivazioni dove sono? nel cuore? nei sentimenti? o nelle nostre idee/pensieri?




non so che pensare...se sono io che mi carico di tensione e poi scoppio, e non riesco a vivere serenamente, oppure tutto me stessa mi dice che lui non è quello giusto ed io non lo voglio ammettere...ma come è possibile cambiare umore nel giro di poche ore, senza nessun evento scatenante!?
aggiungo che già un terapeuta aveva sviscerato questo mio pensare troppo e sprtt male, che sono un giudice severo di me stesso, che seguo un mio filo logico facendo previsioni senza fondamento...oltretutto sto iniziando a leggere Le vostre zone erronee di Dyers e mi ci sto ritrovando moltissimo...

This post has been edited 2 times, last edit by "argonfusion" (Sep 12th 2012, 4:28pm)


argonfusion

Utente Attivo

  • "argonfusion" started this thread

Posts: 14

Activitypoints: 70

Date of registration: Sep 11th 2012

  • Send private message

2

Wednesday, September 12th 2012, 5:20pm

nessuno può darmi una dritta? qualcosa per capire meglio cosa devo fare?

già sapere che sono le mie paure, la mia mente aiuterebbe...so che ci sono io nel mio corpo...

ma non so se mollare tutto oppure chiedergli di affrontare questa ansia con me...di aiutarmi...ma se poi capisco che non posso stare con lui? quanto lo umilierei? e se però fosse necessario affrontare quest'ansia e non mollare tutto senza mai sapere perchè?

tignolino

Giovane Amico

Posts: 184

Activitypoints: 566

Date of registration: Sep 18th 2009

Location: verbania vb

Occupation: commerciante.

  • Send private message

3

Wednesday, September 12th 2012, 9:22pm

Ciao Argon.
l'ansai viendalla nostra insucrezza . tu non riesci a capire se questa e' la persona giusta, ma giustamente come tu stessa dici e' troppo poco tempo che state insieme per capirlo e il cervello/la mente capsice questa cosa e ti fa preoccupare / ti viene l'ansia-
il problema non e' questo pero', il problema e' perche' facsiarsi la testa anche nel caso non fosse la persona giusta-
nella peggiore delle ipotesio cosa potrebbe succederti anche se non fosse la persona giusta ?
niente di irrimediabile , almeno secondo me- - se la pensi anche tu cosi devi chiederti come mai ti prende i panico all'idea di sbagliare -
difficle pero' capirlo da soli.
o meglio ci si da' 1000 spiegazioni , che non sono quelle reali pero'. serve l'aiuto di uno psicologo -



per quanto riguarda la pratica io gli parlerei , gli spegherei sia della tua ansia che del fatto che non hai certeze sul vostro rapporto.
se e' una persona matura /adulta capira'- se non capisse avrai capito che non era la persona giusta per te-

argonfusion

Utente Attivo

  • "argonfusion" started this thread

Posts: 14

Activitypoints: 70

Date of registration: Sep 11th 2012

  • Send private message

4

Thursday, September 13th 2012, 8:28am

il mio unico dilemma è: questi attacchi di ansia vogliono dirmi che non sto facendo la cosa giusta, e quindi dovrei lasciarlo oppure sono la saturazione dei miei pesnieri?

se non sto bene, qualunque motivo sia, devo andare avanti con la relazione? assecondare l'ansia e lascir perdere lui prob mi farebbe calmare, ma è la cosa giusta?

argonfusion

Utente Attivo

  • "argonfusion" started this thread

Posts: 14

Activitypoints: 70

Date of registration: Sep 11th 2012

  • Send private message

5

Thursday, September 13th 2012, 8:53am

quello che vorrei capire è se questi segnali, questa ansia va assecondata o meno...

insomma se vuole dirmi che lui non fa per me allora mi metto il cuore in pace, conscio che non posso andare contro me stesso e lo mollo.

ma se vuole solo dirmi che ho pensato troppo, che mi faccio troppi problemi beh allora è diverso...

quello che mi spiazza è che è nata dal nulla...

argonfusion

Utente Attivo

  • "argonfusion" started this thread

Posts: 14

Activitypoints: 70

Date of registration: Sep 11th 2012

  • Send private message

6

Monday, September 17th 2012, 5:16pm

è sempre più assurdo...ieri avevo una voglia di vederla...e ho organizzato un incontro...tutto ok...magari mi sono un pò "pompato" di pensieri positivi ma niente di male no?

peccato che nell'andare mi è salita un'ansia pazzesca, il solito brivido lungo la schiena, quasi uno spillo conficcato, lo stomaco chiuso...è durato quasi tutta sera...mi rendeva un pò tentennante ma non mi bloccava...ma era lì accanto a me...abbiamo parlato,scherzato, ci siamo abbracciati e baciati appassionatamente...la tensione è scesa ma mai svanita, anche stamattina...

ma che cavolo di scherzi mi fa il corpo/mente? come fai a stare così bene e male allo stesso tempo?

una terapeuta dice che sono talmente ancorato ai miei schemi rigidi che l'incontro con questa persona mi destabilizza e la mente non lo "accetta"...ma che devo fare? posso andare oltre? o devo assecondare i miei pensieri? no perchè se servono 3 anni di psicoterapia quella mi molla subito...

richardroll

Nuovo Utente

  • "richardroll" is male

Posts: 12

Activitypoints: 36

Date of registration: Jan 13th 2012

Location: roma

  • Send private message

7

Tuesday, September 18th 2012, 3:44am

ciao. guarda a me è successa suppergiù la stessa cosa. c'era questa mia amica che ci stava, ho cominciato a farmi mille domande e facevo un passo avanti e due indietro, tre avanti e uno indietro, ecc ecc un casino. poi abbiamo cominciato a frequentarci.
una sera, davanti alla tv con lei, mi è presa una tachicardia a mille (ignorata). ho cominciato a sentire un senso di vuoto e di oppressione (ignorati) e a un certo punto.. SBAM!!! attacco di panico a casa sua. e come se non bastasse dopo una settimana ci torno e.. SBAM!!!! altro attacco di panico.

ho fatto una cura di ssri e sto andando da una psicologa. da mesi. nel mio caso l'ansia e il panico mi stavano dicendo: EHI!! QUESTA NON è QUELLA GIUSTA PER TE! STAI RAZIONALIZZANDO PERCHè è UNA TUA AMICA E LE VUOI BENE MA IN REALTà NON TI PIACE VERAMENTE! STAI SPRECANDO TEMPO! STAI SBAGLIANDO!!!!!!!!!!

se ti scervelli mattina e sera con domande e dubbi e ti fai mille domande un motivo ci sarà no? perche 6 così insicuro? nel mio caso l'ansia aveva ragione. ma nel tuo? io, sinceramente, potendo tornare indietro, asseconderei quei pensieri.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests

Used tags

amore, ansia, panico, terapia