Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

DharmaL

Nuovo Utente

  • "DharmaL" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 7th 2012

  • Send private message

1

Thursday, June 7th 2012, 12:28pm

Attacchi d'ansia tutti i giorni

In questo preciso momento ho un attacco d'ansia.Ho le mani sudate,respiro affannoso,vertigini e capogiri.
INIZIA SEMPRE COSI:
Mani sudate
Fame d'aria
Battito accelerato
Sensazione di vertigine,confusione (continua anche per ore)

Mi capita molte volte durante il giorno,troppe. Praticamente ogni volta che guido mi viene un attacco,per andare al supermercato per esempio(che dista meno di un chilometro da casa mia) spesso mi fermo anche 2 volte.
Ormai sono piu' di 6 mesi che va avanti questa cosa,e sto cominciando a stufarmi di questa condizione,certe volte ho paura di impazzire.
Sto scrivendo qui forse per sfogarmi,per cercare conforto da persone che sanno cosa sto provando,perche' una cosa che mi innervosisce parecchio sono le persone che giudicano chi ha l'attacco d'ansia come un malato immaginario,uno che non riesce ad avere il controllo della sua vita e non fanno altro che amplificare il mio disagio.
Ho 28 anni e sono consapevole del mio problema,so che sono "solo" attacchi di ansia.Conduco una vita abbastanza stressante,ho un attivita' e purtroppo nell'anno passato non e' andata un granche' bene (come a tutti del resto).Proprio per questo il pensiero va sempre ai soldi,alle tasse,agli arretrati,ai dipendenti.sono sicuro che il mio problema scaturisce da li.e purtroppo non si scappa,non e' facile quando hai una piccola azienda e questi arretrati,non puoi lavartene le mani,scappare,fare un viaggio in Giappone per trovare il tuo IO e far sparire questi maledetti attacchi.
Devo trovare il modo di affrontare il problema e scacciarlo dalla mia mente.
Sto andando da uno Psicologo,sta cercando di tirarmi fuori il problema.Io mi dico continuamente che sta effettivamente funzionando perche' esco un po' rafforzato,piu' sereno,ma in realta' non lo so.Forse voglio solo convincermi che stia funzionando..
Che cavolo devo fare??
:dash:

piero1799

Nuovo Utente

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 5th 2012

  • Send private message

2

Thursday, June 7th 2012, 12:53pm

E' dura lo so. In primis per calmare i sintomi ci vorrebbe una cura farmacologica.Poi potrai lavorare più serenamente sui tuoi pensieri a livello psicologico.Sai che penso però? penso che la vita è piena di difficoltà e se ad ogni ostacolo abbiamo l'ansia a mille siamo finiti.Quindi dobbiamo farci forza per primi noi stessi! io in questo periodo sono senza lavoro e questo mi sta trascinando nel vortice dell'ansia ma poi penso "ca..o me ne frega",cerco di distrarmi e di prendere la vita con più filosofia!
Comunque la cosa che più mi fa inca..are dell'ansia è proprio quel senso di sbandamento e di vertigini.Degli altri sintomi non mi importa nulla.
Dai forza!!!!! ;)

Gradabba

Utente Attivo

  • "Gradabba" is male

Posts: 42

Activitypoints: 126

Date of registration: May 2nd 2012

Location: Roma

Occupation: Marketing e Comunicazione

  • Send private message

3

Thursday, June 7th 2012, 2:19pm

CIao,
io ho più o meno la tua stessa età e i tuoi stessi problemi. Si va a periodi. Di solito quando arriva l'estate va peggio. Fame d'aria ovviamente e tutta l'allegra combriccola di sintomi che sono pronti a rovinarci la giornata :) Proprio in questo momento, da circa un'oretta (ma mi sento più o meno così da quando mi sono svegliato) mi sento molto agitato, con il respiro corto e una confusione attorno.

Certo, è na merda e non vedo l'ora che finisca, ma possiamo mai arrenderci e finirci sotto?
Io mi dico che prima o poi riprenderemo le redini di questa sfoglia di cipolle che abbiamo in testa.

iamm bell
Faccio tante cose. Tutte male. Amo la coerenza.

saretta00

Giovane Amico

Posts: 292

Activitypoints: 988

Date of registration: Jun 2nd 2012

  • Send private message

4

Thursday, June 7th 2012, 2:33pm

ciao anch io stesso problema,ansia e sbandamenti,però negli ultimi anni ho accumulato uno stress pazzesco il lavoro da schifo,non ti puoi permettere neanche d andare al mare,preoccupazioni sulla sopravvivenza quotidiana e ansie,allora m chiedo,ma lo psichiatra i farmaci mica possono eliminare l ansia la depressione dovuta al fatto che non hai un euro in tasca ma devi fare la spesa'oppure che non puoi prendere il gelato con un amica perchè non hai soldi?

DharmaL

Nuovo Utente

  • "DharmaL" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 13

Date of registration: Jun 7th 2012

  • Send private message

5

Thursday, June 7th 2012, 2:45pm

Si e' vero,si va a periodi.Spero che questo periodo passi perche' mi sta facendo diventare matto.
Sto gia pensando al Viaggio in macchina che faro' a settembre MILANO-TROPEA e a le svariate migliaia di volte che mi dovro' fermare.La cosa assurda e' che appena metto giu' il piede dalla macchina mi passa all'istante.E' allucinante..
Saretta la cosa che mi fa piu' tristezza e' proprio questa...gira e rigira la causa di tutto questo sono i maledetti soldi!!

saretta00

Giovane Amico

Posts: 292

Activitypoints: 988

Date of registration: Jun 2nd 2012

  • Send private message

6

Thursday, June 7th 2012, 2:54pm

si fa davvero tristezza,desiderare tutto anche le piccole cose,per cui mi chiedo uno psichiatra cosa puo fare in merito a disturbi generati da cio?dharmal pensa che a me è il contrario se guido sto benissimo,invece se mi fermo per strada o parlo con qualcuno mi viene ansia e sbandamenti.credo che il fattore economico peggiori l autostima e quindi aumenta anche l ansia sociale.

martina86

Utente Avanzato

Posts: 786

Activitypoints: 2,414

Date of registration: Jun 10th 2010

  • Send private message

7

Thursday, June 7th 2012, 3:23pm

Ciao Dharma, anche io ho attacchi d'ansia tutti i giorni, che vanno dai più forti, a quelli meno forti che però durano di più. Anche ora mentre sto scrivendo, sono in preda alla paura, perchè mi sento di aver mangiato troppo. Io ho il terrore dei mal di pancia, quindi automaticamente adesso mi sento gonfissima, mi sembra che mi si incroci la vista e ho paura di svenire per essermi ingozzata (so che suona assurdo). Il tutto perchè mi si proietta su domani, che ho la seduta dallo psicologo ed ho paura di non poterci andare perchè OGGI ho mangiato tanto quindi DOMANI starò male. Spesso mi sento anche io come te, vado dallo psicologo e mi sento forte, addirittura quando esco da lì invece che andare a prendere subito la metro faccio un pezzetto di strada in più. Ma poi sembra che tutta quella forza mi sia svanita, come se non ce l'avessi mai avuta. Tutto quello che riesco ad ottenere.. lo perdo. Perchè ancora non ho imparato, io, te e molti altri, che non è importante l'attacco di ansia o di panico in sè, l'importante è averli superati. Dopo tutti questi anni, dopo tutti questi attacchi.. io non sono mai svenuta, nè sono mai morta dal mal di pancia ecc. ecc. Ma tutto questo non lo imparo.. no.. guardo solo: c.... ho l'ansia, perchè non posso fare quello che voglio senza ansia..?
La paura del giudizio altrui è ancora molto forte, considera che sono due anni che faccio terapia, i miei lo sanno, ma non mi hanno mai chiesto come sto. Mai.. la prima volta che dissi a mia madre che volevo andare da uno psico perchè avevo l'ansia la sua risposta fu: eh, pure io ce l'ho, quella forte da toglierti il respiro, da farti svegliare la notte.
Il problema era che io da un mese non uscivo di casa, ma lei non se n'era accorta. Il problema era che io sono passata da una taglia 42 ad una 38, ma si è fatto finta di niente.. la vivo ogni giorno la storia del "malato immaginario", ma non perchè mi dicano che fingo, ma perchè non chiedano.. ed è più o meno la stessa cosa, perchè non si ammette il problema.
Putroppo l'unica cosa da fare è: FARE. Hai paura di guidare? Guida.. Hai paura di andare al supermercato? Vai al supermercato..
Uscire e affrontare l'ansia, farlo sempre, ogni giorno.. è l'unica strada..

Gradabba

Utente Attivo

  • "Gradabba" is male

Posts: 42

Activitypoints: 126

Date of registration: May 2nd 2012

Location: Roma

Occupation: Marketing e Comunicazione

  • Send private message

8

Thursday, June 7th 2012, 3:24pm

Il fattore economico c'entra in quanto fattore di stress. Quindi si accumula a tutti gli altri. Noi siamo testoline di pupù che somatizzando mentre gli altri sodomizzano. Buttiamo tutto in fondo e poi invece di esplodere (e lo facciamo raramente) ci facciamo venire 6000 paturnie. Io credo il fattore sia proprio questo.
Ognuno poi manifesta in modi e in contesti diversi. Chi non riesce a stare tra la gente, chi invece è proprio quando è rilassato che inizia a pensare e ad arrovellarsi il cervello. SIamo sempre tutti molto molto concentrati sul nostro corpo, sempre attenti ad osservare la minima variazione nel ritmo del battito o del respiro.

E poi abbiamo una cosa che ci contraddistingue: la pazienza. Eh perchè ci vuole pazienza:D Dharmal.. ANCHE AL DALAI LAMA VERREBBE l'ANSIA ad andare ad agosto a Tropea :) Scherzo eh, stai tranquillo. Prendi la salerno reggio? Pare che ci siano persone disperse da 76. Qualcuna di queste ha iniziato a colonizzare.

Saretta, e a tutti voi, vi racconterò una storiella per fare capire che i soldi sono si importanti, ma non un motivo per uccidersi la salute.

Io suono, ho un bassista. Lui è cubano. trasferito in Italia ormai da anni e anni.

Lui mi dice "Quando vivevo a Cuba non avevo niente. Facevo il cantautore. Lì nessuno ha niente. Se vai a casa della gente e vai a cagare, non trovi neanche la carta igienica, ti pulisci il culo con i quaderni usati dei bambini. Però ti invitano a cena e mangi quello che c'è. Poi dopo vai al bar a giocare a domino. Mentre i bambini giocano in strada. E se una ragazza ti piace o tu piaci a lei, lo si dice chiaramente. Se ci si piace si conclude, altrimenti, amici. E tutti ridono e sono felici col loro cazzo di domino e il loro cazzo di culo sporco. Poi sono venuto in italia. Qui la gente ha tutto. Eppure nessuno è mai felice. Anche io, ho uno stipendio. Ma ero più felice lì".

Dovrebbe essere una lezione di in questo racconto. Ognuno la impari da se :)
Faccio tante cose. Tutte male. Amo la coerenza.

saretta00

Giovane Amico

Posts: 292

Activitypoints: 988

Date of registration: Jun 2nd 2012

  • Send private message

9

Thursday, June 7th 2012, 4:03pm

,ho sempre amato cuba e cubani,perchè appunto li sono felici senza nulla non hanno il problema di dover lavorare,guadagnare,il cellulare,sono tutti uguali senza nulla e felici,danzano cantano.ma da noi è diverso ,siamo costretti a cercare sti maledetti soldi o non si vive.

endrius

tutti vedono quello che sembro pochi conoscono quello che sono

  • "endrius" is male

Posts: 114

Activitypoints: 412

Date of registration: Jun 4th 2012

Location: prov.torino

Occupation: commerciante settore alimentare

  • Send private message

10

Thursday, June 7th 2012, 4:27pm

penso di provare anche io quello che provi tu io ho una piccola ditta ormai indebitata e ho deciso di vendere l'appartamento x risanarla un po di male di vivere l'ho senpre avuto pero' tutto controllabile adesso e' la paura di non farcela che ha complicato le cose paura angoscia il pensare che altre scelte avrebbero fatto si che ca mia condizione fosse migliore quindi sensi di colpa che non mi fanno + vivere ah dimenticavo un dettaglio io ho 56 anni . il consiglio che posso darti visto che sei ancora giovane e valutare se la tua azienda e in grado di fare utili che ti consentano di non indebitarti se cOsi non fosse cerca altre strade non fare come ho fatto io che ho continuato a chiedere aiuto alle banche e ora mi ritrovo cosi.SE HAI BISOGNO DI CONSIGLI IO CI SONO .CIAO

saretta00

Giovane Amico

Posts: 292

Activitypoints: 988

Date of registration: Jun 2nd 2012

  • Send private message

11

Thursday, June 7th 2012, 5:21pm

endrius ho 43 anni,sono un operatrice di termiali e da un anno mi hanno ridotto le ore ad una cifra assurda,ho cercato altro ma niente,guadagno 200 euro al mese,non credo che uno psichiatra possa tirarmi su.

12

Thursday, June 7th 2012, 7:12pm

ho scritto anche io oggi per sfogarmi perchè non ne posso più nemmeno io!!

ho 29 anni ma delle volte mi sento una 9oenne..anzi misà che loro stanno pure meglio di noi :)))
"metti tra parentesi le tue paure e corri il rischio di essere felice"