Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Chronos

Nuovo Utente

  • "Chronos" is male
  • "Chronos" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Apr 15th 2019

  • Send private message

1

Monday, April 15th 2019, 2:46am

Attacchi d'ansia e fiato corto

Salve a tutti, sono nuovo del forum, vi spiego in breve la mia situazione. Sono un ragazzo di 22 anni e soffro praticamente da tempo d'ansia, ma solo negli ultimi anni la situazione è diventata insostenibile a causa (secondo me) di un forte trauma che ha alimentato tutto ciò. Circa 7 anni fa ho avuto un pneumotorace con consequente rottura della pleura, disastro! sono stato portato d'urgenza in ospedale per forti dolori al petto e il giorno dopo mi hanno operato. Prima di allora non ero mai stato sotto i ferri e non sapevo quello che mi aspettava, oltre il fatto che è successo tutto così in fretta ero confuso e impaurito per quello che mi attendeva. Inutile dire che sono stati giorni molto duri di permanenza in ospedale, appena mi fecero uscire e quindi tornai a fare la vita di "tutti i giorni" ebbi il primo vero incontro con questo mostro chiamato ANSIA che mi portò ad avere i primi attacchi di panico. Da allora convivo quasi ogni giorno (è a periodi frequenti) con i sintomi che provoca l'ansia, ovvero: tachicardia, fiato corto, sensazione di "peso" sullo stomaco, gastrite nervosa con consequente reflusso esofageo etc.. (ho anche altri piccoli sintomi ma i principali sono questi). Premetto che gli attacchi di panico non mi capitano spesso (per fortuna) ma come ho già scritto sopra è a periodi e quando succede perdo davvero il controllo di me stesso, i sintomi sono quelli sopra citati ma con maggiore intensità, tanto che a volte vado al pronto soccorso durante questi attacchi e mi somministrano delle gocce. A parte questo faccio i conti OGNI GIORNO invece con l'ansia in generale e infatti la mia vita sta andando a farsi benedire per questo! Evito alcune situazioni del tipo che non posso stare in posti piccoli al chiuso affollati, specie quando prendo l'autobus per andare all'università etc.. Visto che la mia vita è condizionata dall'ansia e non ce la faccio più! ho provato dei rimedi tipo: fiori di bach, compresse di valeriana, tecniche di rilassamento e altre cose che non hanno portato
alcun beneficio. Ora in conclusione vi chiedo cortesemente di darmi qualche consiglio o alcuni metodi efficaci per contrastare questa sensazione oppure ditemi semplicemente come avete risolto. Grazie.

Longobardo

Utente Fedele

Posts: 908

Activitypoints: 1,502

Date of registration: Jun 20th 2013

  • Send private message

2

Monday, April 15th 2019, 8:09am

i rimedi sono di 2 tipo , psicoterapie o cura farmacologica , non ne esistono altri
Il problema è serio e necessita di risposte serie , i fiori di bach servono solo a chi li vende :D
Molte universita' offrono uno psicologo per supportare i loro studenti , potresti iniziare a parlare con lui

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,095

Activitypoints: 3,014

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

3

Monday, April 15th 2019, 6:05pm

ciao......non posso che associarmi alla risposta fornita da Longobardo. Vedi le terapie quali fitoterapia, fiori di bach, gemmoterapia, rilassamento etc. sono utili quando i livelli di ansia non inficiano durante il nostro vivere quotidiano. Secondo il sottoscritto (non sono un medico) da quel che posti non vivi tranquillamente il tuo quotidiano, cioè l'ansia è quasi costantemente presente durante tutto l'arco della giornata e ti provoca le classiche somatizzazioni. Sicuramente lo stress vissuto anni addietro ha acceso l'interruttore, ma ricorda è solo un interruttore, perchè l'ansia trova terreno fertile in determinate condizioni, sia fisiche che psichiche (sensibilità personale, scuola, lavoro, famiglia etc.). Prendi contatto con uno specialista che in questo ambito è la figura dello psichiatria, perchè ricorda l'ansia, intesa come patologia, non va via da sola, e vedi cosa ti consiglia. Certamente anche la psicoterapia è un valido supporto. Sei giovane quindi gambe in spalla e vedrai che le cose si risolveranno. In bocca al lupo........ :thumbup:

LaMela2

Utente Attivo

Posts: 10

Activitypoints: 44

Date of registration: Mar 6th 2019

  • Send private message

4

Monday, April 15th 2019, 6:42pm

Ciao Chronos anche io sono giovane come te. Ho 20 anni. E so perfettamente cosa vuoi dire, l’anzia Mi è devastante, con i sintomi che hai decritto ma anche con altri minori e sottili e stranissimi che non saprei nemmeno descriverti. Anche a me quest’ultima è stata scaturita da un trauma di tipo medico con la differenza che io però avevo una semplice tpsv dovuta sempre all’ansia ma non ero mai stata ricoverata in ospedale per una notte intera così mi sono spaventata. Mi sono resa conto insomma di non essere immortale, di poter morire anche io è così il calvario è iniziato. Io prendo spesso e volentieri gocce di lexotan, un blando ansiolitico e ho da poco iniziato una terapia psicologica. Dura tutto da 6 mesi che anche se a voi posson sembrare pochi a me sembrano anni. Non c’e un giorno o momento in cui io sia tranquilla fisicamente e mentalmente. Convivo con la paura di morire perenne come se la morte fosse sempre dietro l’angolo e l’ansia di avere un infarto o un arresto cardiaco da un momento all’altro . Non ricordo un giorno senza sintomi dal 25 ottobre 2018, credimi. Se dovessi descrivere tutto ciò che provo fisicamente ti metteresti le mani nei capelli

Chronos

Nuovo Utente

  • "Chronos" is male
  • "Chronos" started this thread

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Apr 15th 2019

  • Send private message

5

Tuesday, April 16th 2019, 5:44pm

Grazie a tutti per le risposte. La situazione è insostenibile e per il momento non ho fatto nulla di necessario per curarla perchè speravo che se ne andasse via da sola, ma visto che faccio uno stile di vita stressante questo non fa altro che alimentare l'ansia. Comunque prenderò in considerazione di andare da un buon psicologo sperando che sappia risolvere il problema (l'ultimo dove sono andato anni fa mi faceva fare solo esercizi di respirazione). Chiederò al mio medico di base di prescrivermi qualcosa per attenuare intanto l'effetto che mi provoca l'ansia. LaMela2 queste gocce che prendi ti danno sollievo o risolvono poco il problema? Perchè se sono a base di valeriana o erbe simili li ho già provate e non mi fanno nulla. :hmm:

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests