Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Salvati marcello

Nuovo Utente

  • "Salvati marcello" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 29

Date of registration: Aug 9th 2007

  • Send private message

1

Thursday, August 9th 2007, 3:06pm

Ciao a tutti, vorrei avere un parere da voi su alcune cose che contraddistinguopno la mia vita e di questo vi ringrazio in anticipo:) Da circa 2 anni soffro di ansia generalizzata, ho avuto un solo attacco di panico, proprio all'inizio e poi sono iniziati periodi altalenanti, alcuni buoni, altri di m..... Ho quindi iniziato un percorso di psicoterapia durato circa 4 mesi, quando ho smesso stavo 100 volte peggio di quando sono entrato!!! Soprattutto fortissimi episodi di depersonalizzazione. Alla fine sono ricorso alla terapia farmacologica e ho passato un'anno molto buono( anche se io odio.odio odio prendere farmaci). Da qualche mese, dopo avere smesso i farmaci, ho sentito l'esigenza di ricominciare un percorso di psicoterapa e... ci risiamo! Giornate terribili, fuori dal mondo e da me, una marea di disturbi che prima non avevo nemmeno immaginato. Ma possibile che ogni volta che intraprendo un percorso del genere finisco nella m... fino al collo? Ma è possibile che alcuni di noi siano "programmati" per cavarsela da soli? Molte cose della precedente terapia mi rendo conto di metterle in atto oggi dopo molto tempo che ho smesso. Che ne pensate?

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" is male

Posts: 7,696

Activitypoints: 25,180

Date of registration: Jun 5th 2007

  • Send private message

2

Thursday, August 9th 2007, 5:20pm

Vorrei capire una cosa che non mi è chiara... come mai hai smesso di prendere i farmaci? E' stata una tua decisione o ti è stata suggerita dal medico?

Mi dispiace per la psicoterapia. Non saprei da cosa possa dipendere questo fallimento, forse dal fatto che è durata troppo poco la prima volta? In genere le terapie per questo genere di problemi vanno avanti più a lungo. Hai parlato al terapeuta del fatto che peggioravi piuttosto che migliorare? Cosa ti ha risposto?
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

fruscioluminoso

Utente Attivo

Posts: 38

Activitypoints: 114

Date of registration: Aug 9th 2007

Location: Milano

  • Send private message

3

Thursday, August 9th 2007, 6:59pm

Io qualche risposta ai tuoi dubbi cerco di darla. Non sono uno specialista ma sono un viaggatore dell'oscurità da parecchio tempo, con e senza supporto specialistico.
Credo che con la psicoterapia tu riesca a prendere consapevolezza dei tuoi lati oscuri che ti hanno creato i problemi che citi. E diventare consapevole dei propri problemi non sempre ci dà gioia, anzi come capita a te, può sconvolgere il tuo modo di vedere le cose che ti ha portato ad essere dove sei. E' lo smarrimento legato al cambiamento. Con i farmaci apparentemente stai bene perchè elimini i sintomi del malessere, che inevitabilmente, prima o poi riemergeranno, ma non affronti realmente i problemi. Solo un lavoro che aumenta la tua consapevolezza ti può portare benefici duraturi. Ma questi percorsi non sono per niente facili, proprio perchè ogni cambiamento comporta un dover lasciare i sentieri percorsi che pur creando sofferenza danno sicurezza in quanto già noti. Te ne parlo per esperienza diretta!

Ernest

Utente Attivo

Posts: 60

Activitypoints: 215

Date of registration: Jul 1st 2007

  • Send private message

4

Thursday, August 9th 2007, 8:00pm

Quello che dice fruscioluminoso mi pare molto giusto.

Può essere benissimo che la terapia abbia prodotto in te questa reazione temporanea, che però sarebbe stata superata proseguendo... E' solo una supposizione, dovresti raccontarci un pochino meglio lo svolgimento degli eventi per aiutarci a capire.

Anche io mi chiedo come mai hai interrotto la terapia farmacologica.

In bocca al lupo.

Salvati marcello

Nuovo Utente

  • "Salvati marcello" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 29

Date of registration: Aug 9th 2007

  • Send private message

5

Sunday, August 12th 2007, 11:41am

Ciao a tutti, scusate per la lunga assenza, per rispondervi vi dico che la terapia farmacologica l'ho interrotta gradualmente sotto consiglio del medico anzi... se è possibile vorrei scrivere le cose che prendevo poichè io non me e intendo affatto e poi volevo sapere se si tratta di una terapia leggera o pesante... oppure standard. Grazie

Kirschrot

Utente Attivo

Posts: 92

Activitypoints: 293

Date of registration: Jun 6th 2007

  • Send private message

6

Sunday, August 12th 2007, 2:22pm

Ci sono dei medici iscritti su questo forum? Se sì, potrebbero intervenire ora.

Salvati marcello

Nuovo Utente

  • "Salvati marcello" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 29

Date of registration: Aug 9th 2007

  • Send private message

7

Monday, August 13th 2007, 6:12pm

La mia terapia era: Lexotan 6 mg più 5 gocce di Haldol la sera. Haldol sospeso dopo 6 mesi, Lexotan dimezzato da 6 a 3mg dopo 8 mesi, da 3 a 1,5 dopo 10 mesi. Adesso non prendo nulla. Se qualcuno può darmi qualche info....grazie grazie.
Ho preso la decisione di continuare la psicoterapia e di non affidarmi più agli psicofarmaci...basta dire bugie al mio cervello!!! Anche se starò male da non riuscire più a muovermi penso che l'affrontare i problemi direttamente, senza fuggire, senza stordirmi, sia la strada per risolverli pienamente e in modo profondo. Non poter contare su un aiuto farmacologico mi pone davanti a una sola scelta: fidarmi di me stesso!. Da un pò di tempo soffro di vertigini e sbandamenti in luoghi affollati di gente o in presenza di persone in generale, paura di cadere e quindi di fare una figuraccia... quindi di mostrarmi debole etc etc...bene... adesso le situazioni che mi fanno paura me le vado a cercare tutte, uscite, centri commerciali, stadi, escursioni e chi più e ha più ne metta e ....quello che succede succede...ebbene sì, anche l'indistruttibile, perfetto, superprestazionale Salvati Marcello può cadere, può mostrarsi debole! Tutto questo mi crea una notevole quantità di sintomi fisici e soprattutto psichici ma la strada è lunga e difficile, di questo ne sono cosciente, Scusate lo sfogo, ditemi che ne pensate... Ciao e grazie.

Salvati marcello

Nuovo Utente

  • "Salvati marcello" started this thread

Posts: 5

Activitypoints: 29

Date of registration: Aug 9th 2007

  • Send private message

8

Saturday, September 8th 2007, 5:29pm

Salve a tutti:) dato che è passato un mese dal mio ultimo post e non ho ricevuto risposta mi rifaccio vivo:evil: Devo dire che non sono stato mai così bene:D il sistema soprascritto sembra aver funzionato alla grande! I primo giorni sono stati allucinanti ma con il passare del tempo le cose sono decisamente migliorate, ma non voglio cantare vittoria troppo presto! Ho messo in conto che può ricapitare. Se non altro,senza l'aiuto dei farmaci le mie emozioni, belle o brutte che siano le sento vere e sincere,più forti e intense, le cose che mi spaventano le vivo non come prove insormontabili,ma come avventure ricche di fascino ,mistero e...perchè no...con il gusto del pericolo. In effetti devo dire che ho fatto mia una buona dose di egoismo e "cinismo", mi diverto più che posso quasi non pensando alle conseguenze, faccio tutte quelle attività che mi danno emozioni positive(e sono tante) "fregandomene" altamente del giudizio altrui,cosa che per me (e non solo:) era diventata più importante che vivere. Non sò se questa è la strada giusta per sopravvivere in questo mondo spietato(se lui è cattivo lo sarò più di lui)...ma fosse sempre così... ci metterei la firma:D:D:D. Ciao a tutti e spero in una risposta o un commento....

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" is male

Posts: 7,696

Activitypoints: 25,180

Date of registration: Jun 5th 2007

  • Send private message

9

Saturday, September 8th 2007, 6:11pm

Purtroppo credo che non ci sia ancora nessuno tra noi abbastanza competente in tema di farmaci; per questo le domande degli utenti che vi fanno riferimento finiscono spesso per non ricevere risposte.

In ogni caso credo che sia un'ottima cosa che tu riesca a stare bene e a "vivere" anche senza i farmaci! E' una bella notizia e ti auguro di tenere duro. Sarai perfettamente consapevole che le cose non potranno andare sempre bene, e quando questo succederà dovrai essere ancora più forte!

Che tipo di psicoterapia stai affrontando ora?
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...