Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

LeonXXX

Nuovo Utente

  • "LeonXXX" started this thread

Posts: 2

Activitypoints: 20

Date of registration: Mar 12th 2012

  • Send private message

1

Monday, March 12th 2012, 9:22pm

Ansia, Tremori, Mancanza di Affetto.

Salve a tutti.




Mi presento: mi chiamo Leonardo e sono un ragazzo di 20 anni. Questo è il mio primo post su questo sito e mi scuso se mi presento così, con un problema e non con una soluzione. Fisicamente sono un ragazzo molto alto e abbastanza carino (almeno così dicono), mentalmente sono una persona introversa e dotata di una vasta creatività. Sono sempre stato abbastanza timido e col passare del tempo la timidezza e l'insicurezza si sono trasformati in ansia.

Il mio problema è che mi sento molto solo, privo di affetto. Desidero troppo una compagna, una persona che mi ami così come sono e che mi faccia sentire vivo. La mancanza di un amore nella mia vita mi assilla, mi fa sentire debole e impotente di fronte ai miei amici (i quali sono più o meno tutti fidanzati). Questo mi ha portato a chiudermi in me stesso, tanto che la maggior parte dei pomeriggi li passo a casa da solo, guardando film e fumandomi canne su canne (magari l'abuso di marijuana ha contribuito ad aumentare l'ansia e la misantropia). Quando esco non riesco a sentirmi a mio agio in mezzo alle altre persone, sono quasi sempre agitato, non riesco a stare fermo e TREMO in modo abbastanza vistoso(questo è il motivo principale per cui mi vergogno a essere in mezzo alle persone). Vorrei essere sicuro di me, o almeno vorrei riuscire ad essere tranquillo e a non tremare in un contesto sociale, però credo che per riuscire in questo dovrei sconfiggere l'ansia, e per far questo devo riuscire a trovare una ragazza, ma chi mai vorrebbe stare con un ragazzo insicuro e che in più trema!! ;(

La notte non riesco a dormire tranquillamente e in vista di qualche evento significativo (come una cena, un esame all'università ecc..) passo la notte in bianco, dormendo due o tre ore, e quando mi sveglio la mattina passo del tempo a riflettere su quanto sia sfigato e quanto sarebbe bello svegliarsi accanto ad una donna.

Spesso ho delle crisi improvvise dove piango e sento che tutto sta' per andare storto e alcune volte penso che morire o semplicemente scappare lontano siano l'uniche alternative. Non ce la faccio più a sentire i miei amici parlare delle loro avventure sessuali, a vederli cambiare ragazza ogni tre per due. Mi sento come se fossi stato escluso, sento come se le persone avessero pena di me… Ho deciso di frequentare uno psicologo e mercoledì ho il primo appuntamento, intanto chiedo aiuto a voi, a qualche buon anima che voglia farmi questo grande aiuto. Scusate se magari non mi sono espresso molto bene, ma ho scritto tutto di getto e magari mi sono dimenticato di dirvi qualcosa di importante. Grazie in anticipo
LeonXXX :hi:

2

Monday, March 12th 2012, 9:34pm

ciao leon. benvenuto.

ho un problema analogo al tuo. o meglio.. non tremo e non soffro particolarmente d'ansia ma la mia vita è comunque allo sfacelo. non esco, dormo poco e disordinatamente, non lavoro, insomma.. quel poco che riesco ancora a fare peggiora solo la mia condizione. in aggiunta a questo, pochi mesi fa, si è conclusa la storia più importante della mia vita.

come te, anch'io sento la necessità di avere qualcuno a fianco, ma più analizzo la mia vita e più mi chiedo che senso avrebbe accollare a un altro il mio fardello. ora sto cercando di pormi degli obiettivi settimanali che smuovano lo stato di torpore, sperando di arrivare un giorno a volermi bene. se mai questo avverrà, anzi.. quando avverrà, allora mi rimetterò in gioco nei sentimenti, ma fino a quel momento, spero di riuscire a trovare il coraggio e la forza di non mettermi in aspettativa.