Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

kristall80

Utente Attivo

  • "kristall80" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 124

Date of registration: Jun 27th 2011

  • Send private message

1

Thursday, July 14th 2011, 2:57pm

Ansia senso di vuoto

Ciao a tutti,

Avevo già scritto precedentemente sul forum ma ho ricevuto una sola risposta spero di essere più fortunato questa volta ...
Ho già parlato della mia grande difficolà nel concentrarmi .... è come se fossi un sacco con il fondo vuoto dove le cose vengono buttate dentro ma non riesco a trattenerne nememno una .. lo psicologo mi ha spiegato che per tutta la vita ho cercato di razionalizzare/spiegare concetti che in realtà andavano "sentiti" è davvero difficile spiegarlo.... ho costantemente una ansia allucinante addosso che mi impedisce di concentrarmi su qualsiasi cosa debba fare chiaramente varia in base al periodo che sto vivendo ma tendenzialmente c'è sempre....
Ho una confusione in testa allucinante.... è come se i miei pensieri ricordi etc... fossero "nebbiosi"..... bo è un casino...ogni commento o suggerimento è ben accetto....

pigmentok

Utente Attivo

  • "pigmentok" is female

Posts: 58

Activitypoints: 209

Date of registration: Jun 28th 2011

Location: La Spezia

  • Send private message

2

Thursday, July 14th 2011, 4:53pm

non credo sia la stessa situazione, ma mi capita, in periodi di stanchezza, di perdere la capacità di messa a fuoco e di percepire il tempo e ogni cosa che ci si muove attraverso come una colata magmatica. mi sconforta l'idea che non potrò mai tenere sotto controllo l'intero flusso, ma poi scopro il trucco, e il trucco è il dettaglio.
se perdo l'orientamento, prendo un punto a caso e decido quello è il più importante, il mio nord.
se ho l'impressione di dover ordinare 200 azioni, ne prendo in considerazione soltanto una, più o meno a caso, e mi comporto come se le altre non mi riguardassero. Risolta la questione zero, incredibilmente mi sento leggera come se la colata lavica si fosse arrestata.
incredibilmente stupido ed efficace. magari funziona anche per il tuo sacco vuoto.

3

Thursday, July 14th 2011, 9:45pm

Kri quello che descrivi mi sembra una delle tante somatizzazioni di uno stato depressivo/ansioso

Potresti fare qualche esempio contestializzato, per risponderti meglio?
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

kristall80

Utente Attivo

  • "kristall80" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 124

Date of registration: Jun 27th 2011

  • Send private message

4

Friday, July 15th 2011, 9:52am

Kri quello che descrivi mi sembra una delle tante somatizzazioni di uno stato depressivo/ansioso

Potresti fare qualche esempio contestializzato, per risponderti meglio?

Ciao Alexander... si effettivamente è come dici tu .. lo psicologo me lo ha confermato .. in realtà l'ho scoperto da poco tempo prima avevo le mie strategie (iper razionalizzando, prendendo a prestito le parole dagli altri etc...) è come se da me non partisse nulla... ho difficoltà nel concentrarmi su compiti banali .. ad esempio quando gli altri mi parlano mi perdo facilmente , quando devo fare compiti apparentemente banali ad esempio : cambio dollaro -euro vado fuori di testa .....e più provo a concentrarmi e più mi incasino.. è come se la mia mente nei momenti in cui mi dovrei concentrare fosse occupata a fare qualcos'altro....questo almeno è quello che mi ha detto lo psicologo... è come se fossi bloccato quasi paralizzato.... mi succede anche quando mi devo concentrare sulle mie emozioni e sensazioni... la nebbia totale ... è come se la soluzione dei miei problemi, le mie sensazioni ed emozioni fossero sepolte da una coltre di nebbia e confusione.... ti ripeto che lo psicologo mi ha detto che si tratta di sintomi di uno stato ansioso-depressivo ... io però vorrei andare "oltre" i sintomi e cercare di capirne le cause .. ma ogni volta che ci provo (come ogni compito che richiede sforzo mentale) è un casino ....mi è stato detto che è come se tutta l'energia mentale fosse utilizzata per difendermi da qualcosa e che quindi me ne resta ben poca per concentrarmi spero di essermi spiegato meglio ... attualmente sto prendendo da circa un mese e qualcosa degli ssri m a sinceramente non vedo miglioramenti a livcello di pensiero.....chiedi pure se hai bisogno di maggiori delucidazioni grazie intanto

5

Friday, July 15th 2011, 2:33pm

ti ripeto che lo psicologo mi ha detto che si tratta di sintomi di uno stato ansioso-depressivo ... io però vorrei andare "oltre" i sintomi e cercare di capirne le cause .. ma ogni volta che ci provo (come ogni compito che richiede sforzo mentale) è un casino ....mi è stato detto che è come se tutta l'energia mentale fosse utilizzata per difendermi da qualcosa e che quindi me ne resta ben poca per concentrarmi spero di essermi spiegato meglio ...
si decisamente

secondo me fai un errore: ovverò vuoi "andare oltre", senza tenere conto dei tempi richiesti e del contesto.

In breve: a me è servito molto focalizzarmi su aspetti primari, concreti, un passo alla volta. Il che mette delle basi solide su cui far partire tutto il resto.

Altrimenti rischi di voler camminare "senza gambe"
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

kristall80

Utente Attivo

  • "kristall80" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 124

Date of registration: Jun 27th 2011

  • Send private message

6

Friday, July 15th 2011, 3:03pm

la considerazione che hai appena fatto è molto vicina a quello che mi dice il mio psicologo ... o meglio più volte mi ha detto che voglio partire "dalla fine" quello che dici è vero ma a volte non riesco nemmeno a concentrarmi su aspetti primari..... davvero a volte ho difficoltà a capire quello che sto provando o meglio lo percepisco appena .... è come se vivessi in una stanza buia e prendessi botte da tutti ma non capissi da dove arrivano le botte.. comuqnue sia tu cosa intendi per aspetti primari? a volte ho davvero la sensazione di essere l'unico scemo a provare queste sensazioni che non riesco nemmeno a spiegare.....

7

Friday, July 15th 2011, 3:31pm

comuqnue sia tu cosa intendi per aspetti primari?
primari, intendo priorità della vita.

Sei studente? studio, fare compiti diplomarsi / laurearsi

lavori? tenersi il lavoro e/o migliorarlo

vai in bici? non cadere e fare il giro prefissato

cose meramente pratiche...
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

kristall80

Utente Attivo

  • "kristall80" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 124

Date of registration: Jun 27th 2011

  • Send private message

8

Friday, July 15th 2011, 4:59pm

si forse hai ragione..... ma se sono al lavoro e non capisco una mazza di quello che mi viene detto come faccio a migliorarmi e a pormi obiettivi per migliorarmi?

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" is male

Posts: 1,116

Activitypoints: 4,776

Date of registration: Aug 14th 2009

Location: provincia di napoli

Occupation: setacciatore di fondali marini

  • Send private message

9

Friday, July 15th 2011, 5:35pm

Kristal mi dispiace molto per il problema che hai ma devi lottare, magari ad un passo alla volta e forse con la volontà ci si può riuscire. Forse il tuo problema è effettivamente una variante depressiva e disturbi si sanno sono comunque soggettivi nella loro generalità. Anch'io ormai posso affermare che ho una depressione in corso con il mix di disturbo ossessivo, agorafobia, partenza del mio amico e senza lavoro e ragazza. Sò come ci si sente in questo stato, una specie di sensazione di diventare assente, lento e triste e molto spesso si ci sente come chiusi in una sfera di vetro. La mente è come se volesse rinunciare a vivere e a capire perchè forse c'è qualcosa che ci fa soffrire oppure ci si sente troppo scoraggiati dalle brutte circostanze passate. Comunque ti volevo dire se prendi qualche farmaco, nel tuo caso forse gli ssri potrebbero essere molto utili, io probabilmente li prenderò a settembre.

kristall80

Utente Attivo

  • "kristall80" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 124

Date of registration: Jun 27th 2011

  • Send private message

10

Saturday, July 16th 2011, 9:45am

Kristal mi dispiace molto per il problema che hai ma devi lottare, magari ad un passo alla volta e forse con la volontà ci si può riuscire. Forse il tuo problema è effettivamente una variante depressiva e disturbi si sanno sono comunque soggettivi nella loro generalità. Anch'io ormai posso affermare che ho una depressione in corso con il mix di disturbo ossessivo, agorafobia, partenza del mio amico e senza lavoro e ragazza. Sò come ci si sente in questo stato, una specie di sensazione di diventare assente, lento e triste e molto spesso si ci sente come chiusi in una sfera di vetro. La mente è come se volesse rinunciare a vivere e a capire perchè forse c'è qualcosa che ci fa soffrire oppure ci si sente troppo scoraggiati dalle brutte circostanze passate. Comunque ti volevo dire se prendi qualche farmaco, nel tuo caso forse gli ssri potrebbero essere molto utili, io probabilmente li prenderò a settembre.

Ciao Totony,
Ti assicuro che il lavoro , la ragazza non c'entrano nulla quello che conta è il modo in cui interpreti la vita .... se sei dentro ad una "bolla" puoi avere mille cose all'esterno ma le vedrai sempre in modo distorto .... quindi nonm affannarti per trovare soluzioni all'esterno dovresti piuttosto far luce dentro te stesso .. cosa che a me non riesce....

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" is male

Posts: 1,116

Activitypoints: 4,776

Date of registration: Aug 14th 2009

Location: provincia di napoli

Occupation: setacciatore di fondali marini

  • Send private message

11

Saturday, July 16th 2011, 7:37pm

Kristal, per darmi queste ottime risposte io penso che non sei tanto grave ma è solo una tua convinzione di non riuscirti a concentrare. Io penso che ti sei convinto ed hai paura di non riuscirci, per te ci vorrebbe una spinta con qualche antidepressivo per farti ritornare di nuovo la convinzione di essere come gli altri e che ti puoi sbloccare. Spero che non ti sarai offeso ma tutto questo vale anche per me. Ti auguro di riuscirci anche se lo so è difficile.

kristall80

Utente Attivo

  • "kristall80" started this thread

Posts: 31

Activitypoints: 124

Date of registration: Jun 27th 2011

  • Send private message

12

Monday, July 18th 2011, 8:24am

Ciao totony,

Lo so non sei il primo che mi dice che è una mia convinzione ma sai com'è io lo vivo come fosse reale .... antidepressivi ne sto prendendo da circa un mese e qualche giorno ma porca miseria ti dirò che a parte aver ridotto di qualcosa l'ansia a livello di pensiero non è cambiato nulla... possibile ? sono così fortunato? :) in passato avevo già preso del cipralex e mi sembrava che dopo 20 giorni un mese mi facesse effetto .... ora invece mi sembra che non mi faccia nulla ...... comunque si Totony sta cosa di non riuscire a concentrarmi sta diventando un ossessione quando mi metto ad eseguire un compito mentale scatta automaticamente qualcosa che non riesco a decifrare bene..... insomma Totony ogni suggerrimento come sai è ben accetto

tototony

Per sempre Tototony

  • "tototony" is male

Posts: 1,116

Activitypoints: 4,776

Date of registration: Aug 14th 2009

Location: provincia di napoli

Occupation: setacciatore di fondali marini

  • Send private message

13

Monday, July 18th 2011, 6:44pm

Insisti con il cipralex, devi arrivare alla dose massima che ti serve per poi scalare un pò. Aggiungerei anche qualche ansiolitico per un breve periodo. Nella situazione familiare, sociale e sentimentale tutto liscio?

Used tags

ansia, senso di vuoto