Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Malloy_

Nuovo Utente

  • "Malloy_" started this thread

Posts: 1

Activitypoints: 10

Date of registration: Oct 27th 2017

  • Send private message

1

Friday, October 27th 2017, 11:37pm

Ansia, rabbia e mal di stomaco

Ciao, è la prima volta che scrivo qui, ho bisogno di parlare e confrontarmi con qualcuno poichè sono completamente sola, non ho amici intorno a me e le poche persone che conosco sanno solo dirmi "hai rotto il cazzo" e "ma va, tranquilla" e non ho, per ora, i soldi per andare da un medico.
Ho vissuto un anno schifoso, il mio essere ingenua mi ha portata a ricevere molte fregature da parte di persone che evidentemente non hanno poi problemi a guardarsi allo specchio la mattina.
Per colpa di queste persone ho perso tempo, denaro e parte della mia salute fisica e mentale.
Anni fa soffrivo di attacchi di panico, mi vergognavo a parlarne con le persone, quindi mi sono tenuta tutto dentro e li ho risolti per conto mio, diciamo che però ho "curato" il sintomo e non il problema, sono sicura di avere questioni irrisolte sia a livello relazione che altro, non so.
Ora questa ansia si scatena con attacchi di rabbia, rabbia che sento salire dallo stomaco e mi arriva al cervello, non riesco più a capire chi sono e quello che faccio e spesso inizio a picchiarmi e farmi del male perchè non riesco a sfogarmi in altri modi.
Mi agito ad ogni minima sciocchezza, inizia a farmi male la pancia e devo correre in bagno, come se stessi svenendo.
Spesso non riconosco le persone che mi circondano, o meglio, so chi sono, ma mi sembra un inganno, come se qualcuno li avesse sostituiti e volessero prendermi in giro mostrandomi l'aspetto della persona che conosco, ma anche la voce mi sembra diversa e non capisco più dove mi trovo e chi sono.
Ultimamente penso che probabilmente farei prima a farla finita, ma in realtà non credo di voler morire, vorrei togliermi la testa per qualche mese, il tempo di far "guarire" tutto, vorrei sparire.
La cosa triste è che se anche dovessi morire probabilmente se ne accorgerebbero solo i miei genitori non sentendomi per 2/3 giorni e si insospettirebbero.
Non so più che fare.

ansia123

Amico Inseparabile

  • "ansia123" is female

Posts: 1,555

Activitypoints: 4,437

Date of registration: Apr 16th 2016

  • Send private message

2

Saturday, October 28th 2017, 8:20am

Ciao cara! Prima cosa: morire non è trovare una soluzione...è scappare dal problema! Quindi non lo consideriamo proprio ok?Anche prendertela con te stessa picchindoti è una pessima idea...
Stai passando un periodo di forte ansia e forse anche di derealizzazione (non riconosci le persone o meglio ti sembrano diverse)...però come ce l'hai fatta una volta puoi farcela anche ora! Se vuoi una spalla su cui piangere io ci sono! Se vuoi parlare, sfogarti, confrontarti io sono qui! (Anche in privato se preferisci!)