Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Helios

Utente Attivo

  • "Helios" is female
  • "Helios" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 62

Date of registration: Apr 14th 2013

Occupation: Studente

  • Send private message

1

Friday, August 14th 2015, 12:48pm

Ansia, paura del futuro

Ciao a tutti,
sono una ragazza di 19 anni ed ho appena concluso le scuole superiori. Non vedevo l'ora che finissero, sia per non vedere più certi individui, sia perché quell'ambiente mi stava stretto. Mai avrei creduto che finire la scuola mi avrebbe destabilizzata così tanto.
Premetto che ho sempre sofferto d'ansia. Prima la mia ansia era un fenomeno tutto legato alla mente: paura indefinita, blocco, paura di impazzire o di fare qualche cavolata, paura di morire e cose simili... Da quest'anno invece quest'ansia è cambiata. Ad aprile ho avuto una crisi molto forte, mi sembrava letteralmente di andare a pezzi. Non sono potuta andare a scuola per una settimana perché quest'ansia me lo impediva. Avevo una paura indefinita di stare in classe e affrontare le altre persone. Senza parlare della profonda stanchezza e il fortissimo male allo stomaco che mi ha quasi impedito di mangiare. Grazie ad un piccolo "break" ne sono uscita. Ma da quel momento i periodi d'ansia si sono ripetuti. L'ultimo proprio in questi giorni.
Il motivo? Paura del futuro. Da quando ho finito la scuola mi sembra di non sapere quello che voglio. Mi sento inadatta in tutto. Mi sento senza un ruolo, senza interessi. Ho pochi hobby. Suonare il pianoforte, scrivere, disegnare, leggere. Ma con questo malessere la voglia di praticarli è totalmente passata. Stare in casa è diventato un incubo. Mi sento bloccata, non riesco a fare niente se non rimuginare sulle mie ansie, sulla mia persona, sul mio futuro. Non riesco a svagarmi guardando la tele, leggendo o altri passatempi perchè mi sembra di sprecare tempo inutile.La mattina è diventato uno dei momenti più brutti della giornata. Mi sveglio e subito mi sento abbattuta e triste, lo stomaco mi fa male e molte volte arrivo ad avere conati.

Non riesco a trovare la mia via, cerco disperatamente di trovare un qualcosa che mi ispiri ma è come se mi fosse tutto indifferente. Siamo quasi a settembre e ho una tremenda paura di affrontare il futuro. Paura di non integrarmi, di non riuscire ad affrontare la vita. Non riesco a prendere una decisione. A causa di questi pensieri sprofondo nel panico. Ho paura di arrendermi, di lasciarmi andare.
Quello che più mi fa male è vedere molti miei coetanei spensierati, vederli così convinti delle strade che vogliono intraprendere e così felici di passare le vacanze divertendosi, mentre io sono quasi sempre a rimuginare sul senso delle cose e della vita. Mi sento come se fossi l'unica ad essere sbagliata.
Non sono mai riuscita a prendere la vita alla leggera..

Naturalmente coi miei genitori cerco di mostrarmi forte. In famiglia aiuto, così come ho mantenuto i miei pochi rapporti sociali. Ma spesso, mentre sono fuori con amici ed il mio ragazzo o mentre sono in casa o coi miei, l'ansia spunta fuori, e comincio ad avere paura. Ho paura di esternare queste mie ansie per paura di essere giudicata. Spesso quando le persone fanno commenti anche innocenti su di me, di colpo mi viene paura. Ho paura di sembrare una persona "anormale" davanti agli altri. Per questo molto spesso mi interrogo sui miei atteggiamenti fisici e mentali.

Potrei andare avanti ancora a lungo su mille altri pensieri ma finirei con lo scrivere un papiro infinito.
Qualcuno si trova nella mia stessa situazione?

Purple Haze

at the Gates of Dawn

Posts: 851

Activitypoints: 2,695

Date of registration: Jul 12th 2015

Location: Toscana

  • Send private message

2

Friday, August 14th 2015, 1:07pm

Quoted

Mi sento senza un ruolo


Quoted

Mi sento bloccata, non riesco a fare niente se non rimuginare sulle mie ansie, sulla mia persona, sul mio futuro.


Quoted

Non riesco a trovare la mia via, cerco disperatamente di trovare un qualcosa che mi ispiri ma è come se mi fosse tutto indifferente. Siamo quasi a settembre e ho una tremenda paura di affrontare il futuro.


Quoted

Quello che più mi fa male è vedere molti miei coetanei spensierati, vederli così convinti delle strade che vogliono intraprendere e così felici di passare le vacanze divertendosi, mentre io sono quasi sempre a rimuginare sul senso delle cose e della vita.


Quoted

Ho paura di esternare queste mie ansie per paura di essere giudicata.


Anche io

...ho qualche mese in più di te
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

Helios

Utente Attivo

  • "Helios" is female
  • "Helios" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 62

Date of registration: Apr 14th 2013

Occupation: Studente

  • Send private message

3

Friday, August 14th 2015, 1:30pm

E' bellissimo sapere che non sono l'unica messa così ... Che rabbia però >:(

Purple Haze

at the Gates of Dawn

Posts: 851

Activitypoints: 2,695

Date of registration: Jul 12th 2015

Location: Toscana

  • Send private message

4

Friday, August 14th 2015, 1:35pm

E' bellissimo sapere che non sono l'unica messa così ... Che rabbia però >:(


eh, ma qui mal comune mezzo gaudio non funziona

bisogna trovare una soluzione! per me una soluzione parziale penso sia andare via di casa

Tu hai delle idee?

considera che io non ho tutti problemi di ansia di cui hai parlato in altri thread (tipo paura di morire e simili...)
Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

Purple Haze

at the Gates of Dawn

Posts: 851

Activitypoints: 2,695

Date of registration: Jul 12th 2015

Location: Toscana

  • Send private message

5

Friday, August 14th 2015, 2:35pm

Claudio Lolli - Vent'anni



Claudio Lolli - Un uomo nascosto

Peace & Love

Le nuove catene sono digitali, distruggile!

Nasci, studi, e vai a lavorare, per comprare quello che non hai, e così ti scordi che sei vivo

This post has been edited 1 times, last edit by "Purple Haze" (Aug 14th 2015, 2:50pm)


Giu17

Utente Attivo

  • "Giu17" is female

Posts: 35

Activitypoints: 154

Date of registration: Aug 4th 2015

Occupation: Studentessa

  • Send private message

6

Friday, August 14th 2015, 3:11pm

Ciao! Anche io sono nella tua stessa situazione, ho letto ciò che hai scritto e mi sono ritrovata a pieno.. Quest'anno ho fatto la maturitá, ho sempre sofferto di attacchi d'ansia ma prima li gestivo bene, da aprile si sono intensificati infatti non ho affrontato serenamente nemmeno la maturitá, perché ero giá proiettata al futuro e a ció che mi aspettava. Io ho preso la decisione di andare via di casa a settembre, test permettendo andró a studiare al nord visto che vivo in un paesino del sud, peró sono costantemente presa dall'ansia e vivo le giornate esattamente come te. Doveva essere l'estate della maturitá, quella in cui ci si diverte si viaggia si fanno belle esperienze e invece me ne sto in casa, ma stando in casa l'ansia aumenta, o esco ma sempre con una sensazione di malinconia che mi accompagna. Anche per me la mattina é il momento più brutto, a volte non riesco completamente ad alzarmi, ti capisco
Che bell'inganno sei anima mia
E che grande questo tempo,
Che solitudine
Che bella compagnia.

greenTao

Utente Attivo

  • "greenTao" is female

Posts: 64

Activitypoints: 248

Date of registration: Aug 16th 2015

  • Send private message

7

Sunday, August 16th 2015, 4:18am

Ciao Helios! Ti capisco perfettamente nemmeno io sapevo cosa fare, e allora mi son presa un anno sabbatico per capirlo (e per riposarmi)...i primi mesi eran perfetti, ero felice e finalmente avevo trovato cosa mi sarebbe potuto interessare da studiare all'uni ero felice ecc ecc avevo avuto il tempo di trovare e avere nuovi interessi ecc poi visto che pure io sono ansiosa e mi curo del giudizio altrui, (e poi forse perché ho periodi troppo felici e altri troppo ansiosi? Mah) ad un certo punto quasi a caso ho iniziato ad avere un sacco di ansia e ad essere depressa (merito del doc ovviamente)...a perdere i miei interessi, sogni, aspirazioni che con tanta "fatica e ricerca" mi ero trovata all'inizio di quest'anno


Ho già prenotato i test d'ingresso all'uni...prima di questo brutto periodo avevo intenzione di andare a vivere e a studiare lontano da casa, ma ora che ho tutti i problemi possibili ci sto pensando un attimo...i miei non vogliono che io vada a vivere lontano ma avrei bisogno di un lavoro però e fare un sacco di ore a/r col treno tra l'uni e casa mia mi pare veramente troppo pesante...quindi penso che darò un'occhiata e vedo entro ottobre se trovo un lavoro e magari un appartamento condiviso la...però secondo me le persone come me e te fanno fatica proprio a vivere lontano perdendo tutti gli amici...devi trovarti le persone giuste con cui convivere se vuoi andare a studiare lontano

comunque io ho trovato cosa studiare...ma comunque non quale lavoro fare poi...quindi...ho giusto una vaga idea