Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Dave64_128

Utente attivo

  • "Dave64_128" has been banned

Posts: 484

Activitypoints: 1,690

Date of registration: Dec 8th 2009

  • Send private message

16

Sunday, May 23rd 2010, 11:34pm

A Roma va benissimo..

..dobbiamo organizzare.
Si era già parlato di farlo quest'incontro a Roma.
Anche prima.
Quindi tanto vale che venga anche tu.
Bisogna aprire un Thread

17

Sunday, May 23rd 2010, 11:40pm

ansioso, metti per il momento da parte tutto quello che ti fa star male, fatto? ora c'è qualcosa che ti piace fare? qualcosa che può essere un hobbies, uno sport, leggere, un telefilm, non importa cosa. ma qualcosa che facendolo non provi ansia.

c'è?... sono sicuro di si

cosa?
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

18

Sunday, May 23rd 2010, 11:41pm

raduno a roma... perchè no? :friends:
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

Dave64_128

Utente attivo

  • "Dave64_128" has been banned

Posts: 484

Activitypoints: 1,690

Date of registration: Dec 8th 2009

  • Send private message

19

Sunday, May 23rd 2010, 11:46pm

Dai Alexander, così ci spariamo una birra..

..e ci mettiamo da parte tutti gli incasinamenti per una giornata !! :beer: :)

Emeraldas

Curiosona

  • "Emeraldas" is female

Posts: 609

Activitypoints: 1,844

Date of registration: Dec 13th 2008

Location: Universo infinito

  • Send private message

20

Sunday, May 23rd 2010, 11:56pm

organizziamo un incontro di ansiosi vicino a casa tua, c'è qualcun altro che vuole venire ??

:D :D Ah ah, scusa se rido ma detta così... suona comica! ;)

Ansios0, riguardo alla domanda che mi hai fatto: io il mio problema "genitori&università" l'ho sbloccato quando ho imparato a capire alcune cose importanti, per es. ad accettare e amare me stessa, a capire molto chiaramente che io sono io e i genitori (e le altre persone) sono altre persone e questo significa che per quanto loro possano giudicare la mia vita, solo io devo decidere e giudicare per me. Non sei un fallito se non ti laurei, a meno che laurearti non sia importante per te. Questo vale per tutto, per ogni scelta. Quello che ci blocca è la paura! La paura del giudizio altrui, la paura di deludere chi ci vuole bene, la paura di sbagliare ecc. Ma pensaci: questa paura ti paralizza, e ti impedisce comunque di piacere agli altri, oltre a impedirti di fare quello che piace a te. Buttarsi invece, anche fallendo, è già un'azione, è assumersi una responsabilità, e già solo questo ti mette dalla parte dei vincenti. Anche con la diarrea. So che detto così in poche righe non ti dirà granché. Penso che ognuno abbia il suo percorso per arrivarci. Io ho avuto il mio. Se vuoi posso parlarne con te. Ma una strada c'è, e anche solo per questo, vale la pena vivere. Vuoi sapere com'è finita con l'università? L'ho piantata e ho fatto altro! Poi, dopo qualche anno, mi sono resa conto che per il lavoro che volevo veramente fare, quello che sentivo come la mia vocazione (e non quella che i miei pensavano per me), dovevo avere la laurea e allora mi sono riiscritta all'università e mi sono laureata: ma solo perché lo volevo io, perché mi serviva, non per sentirmi realizzata agli occhi di qualcun altro! :)
Nel silenzio sordo del mondo la Bellezza non tacerà (G. Rodari)

Bettyboop

Amico Inseparabile

  • "Bettyboop" is female

Posts: 1,480

Activitypoints: 4,617

Date of registration: Jul 30th 2009

Occupation: Studentessa di Psicologia Clinica

  • Send private message

21

Monday, May 24th 2010, 3:45pm

Ansioso, leggere le tue parole mi fa male. Mi fa male egoisticamente perchè mi fa rivivere quello che io ho passato e di cui per me è ancora difficile parlare.
Mia nonna, con la quale sono cresciuta, si è suicidata il giorno del mio compleanno di tre anni fa. Era malata, e per non "pesare" si è tolta la vita. E io ho l'ho trovata, sulla strada, si è buttata dal 3° piano.
La mia vita è cambiata, è stata sconvolta e distrutta. Ho pensato mille volte a quanto è successo, al perchè l'ha fatto, l'ho anche odiata per questo. Per mesi non sentivo niente, non provavo + nè gioia nè dolore. Chi si suicida compie un gesto estremamente codardo ed egoistico, sono dura nel dirlo ma è cio' che penso, ma la vita è solo la propria e uno puo' farne cio' che vuole. Questo è sacrosanto.
Non voglio sindacare, non ho il diritto di farlo.
Voglio xo' parlarti dell'università, che è un esempio positivo che posso portarti. Ho 27 anni e ho perso, come puoi immaginare (x questo e altri 2 lutti in famiglia), 2 anni all'università. Ho sofferto di depressione, ipocondria e DAP. All'inizio erano invalidanti. Lavoravo e ho smesso. Avevo il ragazzo da molti e la nostra storia andava male.
Il quadro generale era deprimente, ti assicuro.
Ho iniziato un percorso di psicoterapia che mi ha aiutato a venire fuori da tutti i miei casini e mi ha dato la forza di andare avanti. Ho ritrovato la passione di vivere e la passione di realizzare i miei sogni.
Mi sto x laureare con una media del 29, con la carica e l'ottimismo di chi ce la vuol fare. Ho ancora i miei problemi d'ansia, che non sono risolti del tutto (ma x traumi forti ci vuol tempo e pazienza) ma nn lascerò mai che qualcosa spenga ancora la mia voglia di vivere.
ORa il mio consiglio, il migliore che sento di poterti dare è: rivolgiti ad uno psicoterapeuta subito se non lo hai gia fatto. ORa ti sembra IMPOSSIBILE uscirne, ti sembra un orribile circolo vizioso che ti fa vedere la tua vita come schifosa e inutile. Ma ti assicuro che con le giuste cure, chiedendo aiuto, ce la puoi fare!!!!!!! ti sono vicina.
"La Paura bussò alla porta...la Speranza andò ad aprire e .. non c'era nessuno" [M.L. King]

anomis

Utente Attivo

  • "anomis" is female

Posts: 117

Activitypoints: 393

Date of registration: May 4th 2010

Location: pisa ma sono campana

  • Send private message

22

Monday, May 24th 2010, 7:20pm

bettyboop la tua storia è commovente e ricca di positività...sono contenta veramente per te!!

leonessansiosa

Giovane Amico

Posts: 142

Activitypoints: 489

Date of registration: Oct 21st 2009

  • Send private message

23

Tuesday, May 25th 2010, 12:14pm

Dave
le tue parole e l'invito ad Ansioso mi han fatto una gran tenerezza.

Ansioso
secondo me la prima cosa che potresti fare è allontanarti dai tuoi genitori, sia mentalmente che (se ti è possibile) fisicamente,
che in questo momento sono per te deleteri e fonte della tua non autostima, anzi credo che ti stiano succhiando la tua linfa vitale.
Scusa se parlo in modo crudo ma ho percepito che facendoti fretta a laurearti ti stanno facendo un lavaggio del cervello tale da snaturarti e confonderti perchè forse non sai neanche tu se è la strada che vuoi percorrere.
Prima di pensare a gesti estremi gioca l'ultima tua carta, liberati da chi ti pone limiti, cerca di trovare una tua identita' , non di farti manovrare come un burattino dagli altri,
fai qualche sport, sfogati, sfoga la tua rabbia repressa, fai venire fuori le emozioni che non sai neanche di provare, come ti hanno detto fai cio' che ti piace!
ma allontanati da chi ti pone dei paletti e ti fa sentire in colpa per il senso del dovere!
Meglio essere operai ma felici piu' che laureati e depressi!
Ti abbraccio e ti comprendo

Ansios0

Giovane Amico

  • "Ansios0" started this thread

Posts: 167

Activitypoints: 550

Date of registration: Mar 22nd 2010

  • Send private message

24

Tuesday, May 25th 2010, 2:15pm

Grazie ma cmq la laurea è importante per me in primis, sono io in primis a sentirmi un fallito, indipendentemente dagli altri, ed io voglio fare questa cosa ma è come se mi sentissi sempre fuoriluogo, sempre fuoritempo, sempre in ritardo... beh a dire la verità sono entrato nel 4° anno fuoricorso per una laurea che ne dura 3.... fate voi insomma. Il fatto è che tutto ciò che mi fa de male poi ha cmq un riscontro nella realtà, come ad esempio gli attacchi di panico, o meglio, di diarrea... ecco, hanno tutti un riscontro reale, cioè non sono frutto della mia fantasia ma sono tutte cose che mi accadono veramente e questo mi mette difronte alla cruda verità, ossia che hanno ragione a dirmi che sono un fallito, perchè mi sarei già dovuto laureare ma per me è tutto molto difficile e pesante e tutto ciò mi stanca, mi fa passare la voglia anche solo di provarci... Mi è impossibile persino andare in palestra... ci vado due volte a asettimana, è vicino casa mia, ma cmq mi sento male anche lì e ogni volta che ci vado passo 2 ore di merda anche lì.. cioè capisci cosa voglio dire? Tutte cose che agli altri non solo non pesano, anzi, per gli altri è un divertimento... ecco, per me anche il divertimento mi crea problemi, mi sento male anche quando devo uscire per farmi una passeggiata, è un incubo. Sono molto stanco...

25

Tuesday, May 25th 2010, 2:29pm

Capisco la tua stanchezza, e l'assurdo nel fare cose che dovrebbero divertirti e invece affoghi per lo stress...

Che dirti, l'unica cosa da fare e non scoraggiarsi, cercare di fare cose che ci danno piacere, e poi godersi il bene che ci arriva, se poi per contraltare ci arriva una botta di depressione, l'unica è incazzarsi e regire, non abbattersi.

Lo sò! Son solo parole, ma ti assicuro che queste mie, sono parole che arrivano dal cuore, in quanto questo è il mio percorso che stò facendo... mi sembra di aver raggiunto una certa stabilità e puff, capita la prima stronzata e mi sembra di essere da capo... mi sembra!

Capisci? Il problema non è tanto l'imput, positivo, o negativo, esterno. Ma è nella percezione, e nella visione distorta che vi associo.
Come fare quindi? "Semplice"! Basta cambiare i propri schemi mentali e di commportamento, un sciocchezuola :)


Ironizzo, scusa, ma trovo che l'ironia mi faccia molto bene, anzi è un'ottimo antidoto alla depressione, un modo creativo per elaborare la rabbia che ho dentro.

Alla fine dei conti solo TU puoi trovare i motivi per uscirne fuori, con i tuoi tempi certo, già il fatto di parlarne quì è un passo!
Coraggio non fermarti!
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

brunilde

Utente Attivo

  • "brunilde" is female

Posts: 53

Activitypoints: 173

Date of registration: May 16th 2010

  • Send private message

26

Tuesday, May 25th 2010, 3:00pm

Cancellato dalla sottoscritta.

This post has been edited 1 times, last edit by "brunilde" (May 27th 2010, 6:52am) with the following reason: Non voglio scrivere niente di personale. Ho sbagliato.


leonessansiosa

Giovane Amico

Posts: 142

Activitypoints: 489

Date of registration: Oct 21st 2009

  • Send private message

27

Tuesday, May 25th 2010, 3:36pm

se ti senti un fallito perchè non hai ancora terminato gli studi e perchè non riesci andare in palestra forse pretendi un po' troppo da te stesso (cosa che ti hanno trasmesso).
chi l'ha detto che è bello andare in palestra? sinceramente anche a me non piace per niente, preferisco di gran lunga farmi una bella passeggiata in mezzo alla natura che mi rigenera,
ti consiglio di fare cio' che ti piace, lontano dagli schemi.
scrivi in un foglio cio' che ti piace poi prova a metterlo in pratica partendo dalle cose piu' semplici e scrivi, scrivi, sfogati qui senza vergogna.
anche io ho trovato molto conforto qua dentro!
concordo con alex che un po' di ironia a e sdrammatizzazione aiuta molto!

Ansios0

Giovane Amico

  • "Ansios0" started this thread

Posts: 167

Activitypoints: 550

Date of registration: Mar 22nd 2010

  • Send private message

28

Tuesday, May 25th 2010, 3:58pm

Brunilde, anche io non voglio prendere farmaci, perchè anche io ci vedo dietro solo business, però sto andando da una psicologa; è vero, non mi è servita a niente per ora nel senso che ho solo ragionato un pò di + sulla mia situazione, mi è utile per carità ma ho sempre gli stessi problemi... però, voglio dirti... ma allora come dovrei fare? cosa dovrei fare?

brunilde

Utente Attivo

  • "brunilde" is female

Posts: 53

Activitypoints: 173

Date of registration: May 16th 2010

  • Send private message

29

Tuesday, May 25th 2010, 8:52pm

Brunilde, anche io non voglio prendere farmaci, perchè anche io ci vedo dietro solo business, però sto andando da una psicologa; è vero, non mi è servita a niente per ora nel senso che ho solo ragionato un pò di + sulla mia situazione, mi è utile per carità ma ho sempre gli stessi problemi... però, voglio dirti... ma allora come dovrei fare? cosa dovrei fare?


Fai quello che ritieni ti faccia star meglio.

This post has been edited 1 times, last edit by "brunilde" (May 27th 2010, 6:54am)


30

Tuesday, May 25th 2010, 10:21pm

io vorrei dire a ansioso, che se ti trovi male con l'attuale evidentemente non è quella giusta, io ne ho cambiati 3 prima di trovare quello che considero come quello che mi ha salvato la vita... beh in realtà me la stò salvando, fra alti e bassi, io... ma ho avuto un ottimo feedback.

Quidi ansioso cambia psico, lo so costano una barca di soldi, e se guardassi solo questo aspetto non ci andrei, ma lo considero un'investimento sulla mia vita.

Ma al di la di questo, tu chiedi cosa dovresti fare, e come...

I suggerimenti ti sono stati dati... che ti piacerebbe fare, di realizzabile? anche cazzate.
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson