Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

boomerang96

Utente Attivo

  • "boomerang96" started this thread

Posts: 75

Activitypoints: 393

Date of registration: Jun 11th 2013

  • Send private message

1

Tuesday, July 5th 2016, 8:46pm

Angoscia forte

Ci sono delle volte che mi sento cadere nella disperazione più nera e ho la sensazione che non ci sia nessuno a cui aggrapparmi. Che tutti mi siano contro e io non posso difendermi con nulla, nemmeno me stessa, perché me stessa e' troppo fragile in questo momento è non sta con me. E vorrei davvero pensare che lei stia qui con me ma è come se non ci fosse. Sento un profilo di senso di abbandono, e magari anche in mezzo a delle situazioni sociali, devo estraniarmi un attimo e comincio a piangere, e poi come ho iniziato smetto, e dopo sembra come se non sia mai successo nulla. Non ho mai pianto, non sono mai stata male. Vivo con pensieri invalidanti che cmnq minano la mia concentrazione, ma li vivo come se fossero normali, e facessero parte di me. Invece che pensare a cose mi ripeto in continuazione che sono brutta, faccio schifo...a volte ho una disperazione così grande che l'unica possibilità che ho di difendermi e' fare finta che non ci sia, perché se qualcuno facesse finta di accogliermi non ci crederei, o comunque non lo sentirei perché è troppa la distanza che mi divide da una persona.
Sono cinque anni che sto in terapia e spero che questo incubo finisca presto. Quanto pensate che ci vuole per una terapia fatta bene? Insomma dopo cinque anni( non proprio cinque, quattro e mezzo) alcune cose dovrebbero finire no?

AndreG.

Giovane Amico

  • "AndreG." is male

Posts: 136

Activitypoints: 457

Date of registration: Jun 18th 2016

Location: Genova

Occupation: Impiegato

  • Send private message

2

Tuesday, July 5th 2016, 10:37pm

Quanto pensate che ci vuole per una terapia fatta bene? Insomma dopo cinque anni( non proprio cinque, quattro e mezzo) alcune cose dovrebbero finire no?


ogni individuo è diverso quindi anche la tempistica di guarigione, o un segnale di miglioramento varia dal soggetto...mi è capitato di leggere di persone qui che anche dopo un tempo maggiore al tuo ancora non vede un miglioramento....oltre alla terapia però ci vuole anche una bella dose di volontà, nel riuscire a fare le cose e nel voler star meglio.
perchè puoi fare tutta la terapia che vuoi, ma se non ti impegni e non ci metti del tuo nel cercar di guarire allora è tutto inutile

boomerang96

Utente Attivo

  • "boomerang96" started this thread

Posts: 75

Activitypoints: 393

Date of registration: Jun 11th 2013

  • Send private message

3

Wednesday, July 6th 2016, 3:33pm

No comunque mi impegno a stare meglio, forse delle volte mi sono lasciata andare, ma nel senso di credere di non poter fare una cosa senza l'appoggio di una persona, quando invece non era vero. Però non capisco se delle cose vanno meglio, il confine tra stare male e stare bene diventa labile, e poi all'improvviso hai di nuovo delle crisi come le avevi anni fa, e questo non va bene. Io ci metto tutta me stessa nella terapia, poi la faccio di gruppo, quindi sei anche più spronato a dire le cose utili, ritengo sia molto efficace.

drcollevecchio

Utente Avanzato

  • "drcollevecchio" is male

Posts: 764

Activitypoints: 2,295

Date of registration: Jul 15th 2013

Location: Pescara

Occupation: Psicologo e Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale

  • Send private message

4

Wednesday, July 6th 2016, 4:54pm

Buona sera,
Vivo con pensieri invalidanti che cmnq minano la mia concentrazione, ma li vivo come se fossero normali, e facessero parte di me. Invece che pensare a cose mi ripeto in continuazione che sono brutta, faccio schifo...a volte ho una disperazione così grande che l'unica possibilità che ho di difendermi e' fare finta che non ci sia, perché se qualcuno facesse finta di accogliermi non ci crederei, o comunque non lo sentirei perché è troppa la distanza che mi divide da una persona.
come hai descritto benissimo, sono i nostri pensieri a farci stare male . Molto del nostro malessere è legato al fatto che crediamo fermamente ai nostri pensieri anche se, a volte, sono irrazionali e inutili.
Affermi di vivere i pensieri come se fossero normali, prova, invece a metterli in discussione, ad usare un atteggiamento critico nei loro confronti. VIDEO1 VIDEO2

Buona serata :)
"L'uomo non è spaventato dalle cose, ma dall'idea che ha delle cose" - Epiteto

Used tags

angoscia