Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Lily9283

Nuovo Utente

  • "Lily9283" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 34

Date of registration: Jul 17th 2017

  • Send private message

1

Monday, August 28th 2017, 11:11am

Aiuto, aiuto, aiutoo derealizzazione!!!!

Ciao a tutti, scrivo qui nella speranza di poter parlare con qualcuno che stia o abbia attraversato le stesse cose che sto passando io.
Premetto che sono sempre stata una persona ansiosa, poiché mia madre lo è; tutto è iniziato ad Aprile, probabilmente ero molto stressata per il lavoro e mi è uscita fuori un'ansia terribile, prima legata a pensieri aggressivi e molto brutti sulle persone che amo di più..che dopo un mese o più di pianti e ulteriore stress che mi creavo da sola, xk non riuscivo a liberarmi di questi pensieri, finalmente sono svaniti, grazie e soprattutto al fatto che ne ho parlato con mia mamma e che cercando in internet, ho trovato alcuni forum e blog che trattavano di questi argomenti. Il periodo successivo è stato abbastanza tranquillo, nel frattempo mi ero decisa ad andare da uno psicologo per poter trattare alcune problematiche, una in particolare legata al ciclo, che ancora oggi, ogni mese mi porta degli scompensi ormonali pazzeschi. Abbiamo affrontato insieme il problema e sembrava infatti andare migliorando. Dopo qualche mese, nuovamente la crisi è ritornata, sempre periodo ciclo ovviamente e con mia mamma abbiamo deciso di fare una visita neurologica: infatti mi ha prescritto delle gocce di Cipralex da prendere la sera, per due mesi e mezzo, accompagnata da un altro tipo di gocce per l'ansia, che però non andavano bene, quindi su suggerimento ho preso Control. Le cose sono andate migliorando per diversi mesi, la cura faceva effetto, stavo decisamente meglio, finchè un giorno a caso, prima di andare in ferie, sono arrivati alcuni pensieri che mi creavano dubbi sulla realtà, sulla mia famiglia. Inizialmente non detti peso alla cosa, ma qualche giorno dopo ritornò e mi fece sfociare in un attacco di panico (purtroppo ho una brutta abitudine, qualunque cosa succeda, un malore fisico o qualcosa legato all'ansia, io vado su internet a documentarmi e spesso il primo impatto fa male). I giorni seguenti furono tranquilli, ma ad ogni ciclo l'ansia cresceva e se prima era accompagnato da pensieri aggressivi ed altro, ora è accompagnato da questi dubbi. Sono partita poi per le vacanze e infatti tranne i primi due giorni in cui ho avuto episodi di questo genere, il resto della vacanza è stata fantastica, ho addirittura smesso di prendere Control e terminato la cura seguendo la prescrizione del medico. Ora sono rientrata e ovviamente da qualche giorno ho terminato il ciclo e non vi dico quello che ho passato, pensavo infatti che la cosa sarebbe terminata con la fine di esso, ma non è così. Ogni giorno mi ritrovo ad avere queste sensazioni, dubbi che mi fanno sobbalzare e alle volte quasi mi sembra che mi stia venendo un attacco di panico. A volte dico, ma si prendo la mia compressina (1/4) e poi starò meglio, ma poi finisco per cercare di calmarmi da sola o sfocio in un pianto. Non ho parlato di queste cose con mia mamma, non vorrei che pensasse che sono pazza o lo sto per diventare e sottolineo che anche questa cosa mi crea molta paura e angoscia. Non ho mai sofferto di attacchi di panico, mai, solo di ansia legata ad eventi o pensieri. Ma poi sono iniziati anche questi, non ne ho avuti molti, ma quelli che ho avuto sono stati terribili. Per fortuna, mi consolo sapendo che ci sono persone come me che hanno vissuto queste esperienze e col tempo, in qualche modo ne sono uscite. Anche io voglio riuscirci, ma è difficile dire a te stessa "ok, adesso accetto questi pensieri e poi se ne andranno", a volte funziona, altre volte no. A volte mi sembra di impazzire, non so come tenere a bada l'ansia e tutto il resto. Sinceramente non ho voglia di diventare depressa per queste cose, sono sempre stata una persona con voglia di fare, mi piace uscire con gli amici, con il mio ragazzo, mi piacciono le serate in famiglia e un sacco di altre cose, ma tutto questo le sta rovinando.
Aiutatemi davvero, cosa posso fare? Vorrei andare ancora dallo psicologo, ma ho paura di quello che potrebbe dirmi, ho paura che non ne uscirò mai. Se c'è qualcuno che vive o ha vissuto queste esperienze, spero risponda o mi contatti in privato, ho bisogno di confrontarmi con qualcuno!!!!!!!

ansioso_1

Utente Avanzato

Posts: 506

Activitypoints: 1,843

Date of registration: Oct 28th 2014

  • Send private message

2

Monday, August 28th 2017, 12:28pm

1) non credo agli psicologi.
2) riprenditi un po' di Control

Stemori78

Giovane Amico

  • "Stemori78" is female

Posts: 229

Activitypoints: 792

Date of registration: Jun 15th 2017

  • Send private message

3

Monday, August 28th 2017, 3:47pm

Io invece ci credo allo psicologo, a me personalmente sta aiutando molto a vedere le cose in maniera diversa. Di base secondo me ci deve essere la voglia di capire cosa c'è che fa male dentro di noi.
Se la cura fa effetto perchè non prenderla per stare meglio?

Lily9283

Nuovo Utente

  • "Lily9283" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 34

Date of registration: Jul 17th 2017

  • Send private message

4

Monday, August 28th 2017, 5:41pm

Anche io credo negli psicologi, per questo la prima volta ci sono andata e devo dire, anche se non pensavo, che mi sono trovata molto bene. Eravamo rimasti che in caso di bisogno, potevo fare affidamento su di lui.. e forse dovrei solo decidermi ad andarci di nuovo. Voi avete avuto un'esperienza simile a livello di derealizzazione? Magari potremmo confrontarci e scambiarci qualche consiglio. Sinceramente sono stufa di dover dar conto all'ansia che arriva quando le fa comodo.

Used tags

ansia, panico, paura