Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Orgogliosa2019

Nuovo Utente

  • "Orgogliosa2019" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 16

Date of registration: Sep 22nd 2019

  • Send private message

1

Sunday, September 22nd 2019, 1:07pm

Aiutatemi a capire... sto impazzendo

Salve a tutti, premettero che da diversi anni ho attacchi di panico e ansia e sono stata seguita da uno psicologo senza uso di medicinali.
Ad oggi, non so come mi sia ridotta così, sento che non sono più me stessa e sento di impazzire.
Sento qualcosa che non va nel mio corpo, una malessere inspiegabile che mi chiude lo stomaco e non mangio più. E inoltre non riesco più a guidare la sera perché sento il mondo che non mi appartiene e la mia testa staccata dal mio corpo. Mi sembra letteralmente di impazzire perché non riconosco più me stessa e le sensazioni che avevo pRima.
Ho paura che possa essere qualcosa di grave, ma il medico di base mi ha prescritto una visita psichiatrica perché per lui e ansia.
Voi vi siete mai sentiti così?
Ne siete usciti!?
Grazie in articolo.

ansia123

Amico Inseparabile

  • "ansia123" is female

Posts: 1,580

Activitypoints: 4,519

Date of registration: Apr 16th 2016

  • Send private message

2

Sunday, September 22nd 2019, 3:35pm

Ciao! Non sono un medico ma le sensazioni che descrivi potrebbero essere derealizzazione! Fai la visita che ti è stata prescritta, stai tranquilla che sei sempre tu, il problema è che la tua ansia "sta dando il meglio di se"...

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,608

Activitypoints: 4,560

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

3

Sunday, September 22nd 2019, 7:43pm

ciao.....in primis ti invito a leggere il mio post datato "27 agosto 2019". Dove "da veterano" ribadisco delle nozioni importanti (secondo il mio parere).

La cosa che non riuscirò mai a capire è che alcuni psicologi si ostinano per anni a fare delle psicoterapie che sono sicuramente valide, ma quando vi è sottostante una patologia psichiatrica di una certa valenza (ansia, depressione, fobia etc) bisogna ricorrere all'uso dei farmaci. Tu stessa dici di fare psicologia da diversi anni e """ad oggi, non so come mi sia ridotta così, sento che non sono più me stessa e sento di impazzire""".

Ripeto fino alla nausea non sono un medico ma una specialista dovrebbe capire dove arrivano il limiti di qualsivoglia "psicoterapia", ripeto utilissima, ma quando entra in ballo la patologia bisogna avere l'umiltà di dire.....continuiamo ma sarebbe opportuno una visita psichiatrica.

Sicuramente il tuo medico di base ha percepito molto di più e ti invito, da profano, a fare una visita ricordandoti che l'unione di farmacoterapia e psicologia sono al giorno d'oggi le armi per uscire da questi stati, che andando avanti non ti fanno vivere, al massimo sopravvivere........Tutti ci siano passati, ripeto quanto vi è una patologia, inutile portare pietre sulle spalle per anni........In bocca al lupo a fai sapere........

Orgogliosa2019

Nuovo Utente

  • "Orgogliosa2019" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 16

Date of registration: Sep 22nd 2019

  • Send private message

4

Thursday, September 26th 2019, 11:47pm

Ciao! Non sono un medico ma le sensazioni che descrivi potrebbero essere derealizzazione! Fai la visita che ti è stata prescritta, stai tranquilla che sei sempre tu, il problema è che la tua ansia "sta dando il meglio di se"...



E davvero difficile stare tranquilla. I pensieri vanno e l’ansia aumenta

Orgogliosa2019

Nuovo Utente

  • "Orgogliosa2019" started this thread

Posts: 3

Activitypoints: 16

Date of registration: Sep 22nd 2019

  • Send private message

5

Thursday, September 26th 2019, 11:50pm

ciao.....in primis ti invito a leggere il mio post datato "27 agosto 2019". Dove "da veterano" ribadisco delle nozioni importanti (secondo il mio parere).

La cosa che non riuscirò mai a capire è che alcuni psicologi si ostinano per anni a fare delle psicoterapie che sono sicuramente valide, ma quando vi è sottostante una patologia psichiatrica di una certa valenza (ansia, depressione, fobia etc) bisogna ricorrere all'uso dei farmaci. Tu stessa dici di fare psicologia da diversi anni e """ad oggi, non so come mi sia ridotta così, sento che non sono più me stessa e sento di impazzire""".

Ripeto fino alla nausea non sono un medico ma una specialista dovrebbe capire dove arrivano il limiti di qualsivoglia "psicoterapia", ripeto utilissima, ma quando entra in ballo la patologia bisogna avere l'umiltà di dire.....continuiamo ma sarebbe opportuno una visita psichiatrica.

Sicuramente il tuo medico di base ha percepito molto di più e ti invito, da profano, a fare una visita ricordandoti che l'unione di farmacoterapia e psicologia sono al giorno d'oggi le armi per uscire da questi stati, che andando avanti non ti fanno vivere, al massimo sopravvivere........Tutti ci siano passati, ripeto quanto vi è una patologia, inutile portare pietre sulle spalle per anni........In bocca al lupo a fai sapere........





Ma come si chiama il tuo post? Non sono riuscita a trovarlo!

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" is male

Posts: 1,608

Activitypoints: 4,560

Date of registration: Dec 10th 2016

Location: reggio calabria

Occupation: forze di polizia

  • Send private message

6

Friday, September 27th 2019, 1:49pm

ciao.....ti riporto integralmente il post""" ........anche a te rispondo con un mio post che è solito evidenziare in quanto persona sofferente e veterano in ambito ansia/depressione:
"""nel gruppo di aiuto aiuto di cui faccio parte molti discorsi vengono imperniati dalla domanda più che logica """"come se ne esce?""". Insieme a specialisti in psichiatria e psicoterapeutici abbiamo coniato una specie di "risposta unitaria" che si può così sintetizzare......
- se l'ansia è a livelli sopportabili, nel senso che è dovuta ad un periodo limitato di stress, non appena rientra il tutto nella normalità, niente cure perchè appena cessa lo stress il tutto rientra nella normalità (adattamento);
- se l'ansia è a livelli sopportabili ma il periodo di stress si prolunga (esempio un lutto, lavoro etc.), ma i sintomi solo leggeri e non interferiscono con la vita quotidiana, allora blandi sedativi naturali, integratori di vitamina D e B possono essere d'aiuto;
- se l'ansia assume i connotati di media gravità, nel senso che il soggetto anche se manifesta somatizzazioni riesce a vivere il quotidiano, allora la psicoterapia cognitivo comportamentale breve, unitamente all'assunzione dei citati integratori etc. sono di sicuro giovamento;
- se l'ansia assume i connotati di severa gravità, nel senso che il soggetto sin dal risveglio e per tutto l'arco della giornata ha somatizzazioni, paure immotivate, pensieri di malattie etc. allora terapia farmacologia e psicoterapia cognitivo comportamentale sono le soluzioni da adottare.
Per essere chiari le sole benzodiazepine da sole non servono a nulla per la patologia severa, sono sintomatici e basta, bisogna ricorrere all'unione con gli antidepressivi (impropriamente chiamati così), alcuni dei quali agiscono anche sull'ansia.
Faccio presente che l'ipocondria è una delle tante forme di fobie dell'ansia.
Se hai fatto tutti gli esami clinici per escludere una patologia, allora rassegnati e non spendere più soldi per la ricerca del "nulla".
Ricordo sempre che ognuno di noi è un caso a sè e l'ansia si può manifestare in cento modi diversi.
Ultima cosa, lo so ma tengo sempre a precisare, non sono un medico ma un "veterano psichiatrico" e come sempre in bocca al lupo a tutti quanti....... :thumbup:"""
Anche per te sempre a disposizione........ :thumbup:

Settembre

Giovane Amico

  • "Settembre" is male

Posts: 302

Activitypoints: 983

Date of registration: Jun 11th 2019

Location: Campania

  • Send private message

7

Monday, October 7th 2019, 6:38pm

Bisognerebbe conoscere la tua situazione, comunque fa attenzione con gli psichiatri che tra parole e medicine può rovinarti.

angel110

Utente Attivo

  • "angel110" is female

Posts: 41

Activitypoints: 158

Date of registration: Sep 20th 2019

Location: Calabria

  • Send private message

8

Sunday, October 13th 2019, 5:37pm

Ciao! Mi rivedo tantissimo nelle tue parole. Io soffro di ansia e attacchi di panico quindi ti posso capire benissimo. Anche io, come te, ho iniziato ad avere dolori allo stomaco e avevo perso alcuni chili. Ti voglio dire una cosa..avrei voluto che me lo dicessero a me quando ho iniziato ad avere i miei primi attacchi: tu non sei pazza, e non stai impazzendo. Spesso chi soffre di questi disturbi è una persona molto sensibile. Io purtroppo non ne sono uscita a pieno ma sono passati alcuni anni e grazie alla terapia psicologica ne sto uscendo piano piano anche se è davvero difficile. Io ti consiglio di farti tutte le visite mediche che ti vengono richieste, ad esempio una visita da un gastroenterologo giusto per escludere diverse ipotesi e stare tranquilla. Poi, l'ideale sarebbe essere seguita da uno psicologo però prima di fare questo secondo me è meglio che ne parli bene con il tuo medico di famiglia, perchè è probabile che prima si debba fare una visita psichiatrica ma stai tranquilla che non è niente di che. Non c'è nulla da temere.
Un abbraccio!
:)