Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


dada93c

Utente Attivo

  • "dada93c" started this thread

Posts: 74

Activitypoints: 327

Date of registration: Oct 6th 2013

  • Send private message

1

Thursday, January 26th 2017, 8:51pm

È tornata l'ipocondria, aiuto

:( Ciao sono una ragazza di 23 anni. Ho cominciato a soffrire di ipocondria alle superiori e arrivata al limite perché avevo paura dell'infarto, in primis, ho deciso di iniziare psicoterapia un anno fa. Sono stata benissimo e sono migliorata molto perché ora riesco a tollerare meglio l'ansia e riesco a stare in mezzo alla gente, perché avevo anche questo problema:se dovevo andare in discoteca mi sentivo svenire in mezzo a tutta quella gente.
Comunque imparo a controllare anche le mie somatizzazioni e dolori. Sto bene per un anno poi forse causa laurea ricomincio ad avere ansia, un ansia leggera, ma continua.. uno stato di agitazione.. ora sono tornata dalla psicoterapeuta che mi ha consigliato la mindfullness però stanno ricominciando i sintomi di malattie. Ovvero non riesco più a riconoscere se sono io che me lo creo o se c'è veramente. Per esempio io sono debole di gola e quest'anno è già la terza volta che prendo mal di gola e raffreddore. Il mal di gola va e viene invece sono piena di tosse e raffreddore e catarro. Ovviamente a volte mi ritrovo il catarro in gola. Immagino che questo mal di gola che va e viene sia causa comunque da questa tosse insieme al catarro. Ma non ne sono sicura e questo mi manda in paranoia.. e ho ricominciato,da qui, a sentire strane cose in giro per il mio corpo che mi mandano in tilt. Io non so che fare.. avete qualche consiglio???? Vi prego non ne posso più.

Dr.Caffarelli

Psicologo - Psicoterapeuta

  • "Dr.Caffarelli" is male

Posts: 40

Activitypoints: 141

Date of registration: Dec 10th 2012

Occupation: Psicologo - Psicoterapeuta

  • Send private message

2

Thursday, January 26th 2017, 9:47pm

Ciao! Una lettura psicosomatica e simbolica potrebbe offrirti un punto di vista differente per superare il problema.
Da un punto di vista psicosomatico se hai un problema psicologico esso può esprimersi anche sul corpo. Quindi la paura di ammalarsi ha un senso. Altrettanto senso ha che se comprendi il "messaggio" che ti staio dando con i sintomi fisici non hai più bisogni di quei sintomi.
Tu parli di mal di gola, tosse, raffreddore.... sintomi che simbolicamente richiamano da un lato il parlare (area bocca) e dall'altro il distacco emotivo (raffreddore). C'è qualcuno o qualche situazione da cui ti stai allontanando emotivamente e nello stesso tempo stanno rimanendo magari delle cose non dette che fanno male?

Dal poco che hai scritto io qui ora posso solo propore ciò che ti ho riportato in termini di domanda più che di una risposta....
magari puoi approfondire tu sul come vanno le cose nella tua vita e che potrebbero causare tensione, per esempio potrebbe riguardare il contesto "laurea"... ma anche il fatto che se sei "debole di gola"... forse c'è una tua modalità che ti porti avanti da tempo circa la possibilità di una tua libera espressività.....

Dr Saverio Caffarelli
Psicologo / Psicoterapeuta anche on-line su skype

dada93c

Utente Attivo

  • "dada93c" started this thread

Posts: 74

Activitypoints: 327

Date of registration: Oct 6th 2013

  • Send private message

3

Thursday, January 26th 2017, 10:26pm

Io non credo ci siano situazioni che possono portarmi a questo. Sicuramente ho un carattere fragile e sono molto apprensiva quindi se capita qualcosa in famiglia non riesco a prendere le cose con distacco. Ma questo un po' in tutte le situazioni, infatti sto cercando di adottare il "sano egoismo" quindi ascolto i problemi degli altri o di chi mi sta vicino ma cerco di rimanerci lontano. e ci sto riuscendo.. però le somatizzazioni rimangono.. sembra quasi che io cerco qualsiasi cosa per farmi rimanere in questo stato perché mi passa la paura dell infarto e comincia qualche altra paura

Dr.Caffarelli

Psicologo - Psicoterapeuta

  • "Dr.Caffarelli" is male

Posts: 40

Activitypoints: 141

Date of registration: Dec 10th 2012

Occupation: Psicologo - Psicoterapeuta

  • Send private message

4

Thursday, January 26th 2017, 11:16pm

...dicendo "sembra quasi che io cerco qualsiasi cosa per farmi rimanere in questo stato" stai confermando la mia frase "forse c'è una tua modalità che ti porti avanti da tempo circa la possibilità di una tua libera espressività...";
Inoltre ci sono tre diversi livelli da considerare contemporaneamente: azioni-emozioni-pensieri; sembra che tu stia riuscendo a modificare l'aspetto comportamentale (azioni), ma a livello di quello che pensi e senti in quei momenti probabilmente non hai ancora elaborato qualcosa e quindi la somatizzazione rimane.... riuscire non sola a "fare" (azioni) una cosa, ma anche a pensare qualcosa di positivo collegato ad altrettanta emozione positiva... ci si può riuscire da soli... o con l'aiuto di qualcuno... qui trovi un mio articolo con descrito un esercizio che può esserti utile, valuta tu: http://cromoterapia-simbolica.psicologia…partenza-viola/

Dr. Saverio Caffarelli
Psicologo / Psicoterapeuta anche online su Skype

dada93c

Utente Attivo

  • "dada93c" started this thread

Posts: 74

Activitypoints: 327

Date of registration: Oct 6th 2013

  • Send private message

5

Thursday, January 26th 2017, 11:28pm

Si leggendo l'articolo ho compreso meglio di cosa parla e anche la mia psicoterapeuta mi aveva detto che il mio era un problema di pensieri perché l'azione la so controllare benissimo. Un'altra cosa che mi dice sempre è che io non accetto l'incertezza, sempre però in ambito salute, quindi dovremmo lavorare anche su questo aspetto.
I pensieri per me sono una brutta bestia perché io rimugino molto e a volte è un rimuginio non positivo.

Noemabia

"...find a crack..."

  • "Noemabia" is female

Posts: 86

Activitypoints: 321

Date of registration: Nov 2nd 2016

  • Send private message

6

Friday, January 27th 2017, 7:57am

L incertezza è anche 1 dei miei problemi....accetto le malattie diagnosticate....non accetto la probabilità di averle e nn saperlo!
Affronto il problema se è certo ci sia...vivo in crisi al.pensiero che possa esserci e io non coglierlo!
Credo che siamo persone da bianco o nero...le sfumaturebdi grigio non le accettiamo....io in terapia affrontero questo tema......1 po è sicuramente 1 lato del mio carattere,dall altra parte invece dovrò lavorare sul.fatto che poche cose nelle realtà dei fatto si possono controllare....e tra queste nn c è certamente l insorgere di 1 malattia!
Se ragioni come me..hai innato il pensiero di controllare il tuo corpo e i segnali che manda per percepire qnd qualcosa non va....e cercare di capire a tt i costi se il segnale è sintomo di qualcosa di peggiore d quel che in realtà è....
Anch io ho spesso mal d gola, da qnd sn piccola se soffro, ho mal d gola e a volte placche pur nn avendo le tonsille.....
L ultima volta mi sn torturata a tal punto da peggiorarlo...e dunque ho peggiorato i miei pensieri rigurado ad esso....
È tt 1 circolo....hai il sintomo (che è normale c sia...il nostro corpo da continui segnali...siamo noi ipocondriaci a coglierli in maniera eccessiva)t concentri su d esso....magari t tocchi dove lo hai...luo peggiora..
Ed ecco li che tt precipita!!

This post has been edited 1 times, last edit by "Noemabia" (Jan 27th 2017, 8:03am)