Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

iiss

Nuovo Utente

  • "iiss" started this thread

Posts: 1

Activitypoints: 10

Date of registration: Mar 26th 2013

  • Send private message

1

Thursday, July 4th 2013, 1:45pm

Seminario "uno Schiaffo Indelebile:gli Esiti Psicopatologici Della Violenza"

"La maggior parte degli studi su popolazioni di persone con storie di pregresse esperienze traumatiche, mostrano un'alta comorbidità di disturbi psichici. In particolare, oltre al ben noto Disturbo Post-Traumatico da Stress, risultano predominanti disturbi di tipo ansioso, depressivo,psicosomatico e dissociativo. Tuttavia questi studi si riferiscono per lo più a situazioni traumatiche estreme, eventi esterni di cui il soggetto patisce, involontariamente, le sole conseguenze nefaste. Ma cosa succede nei casi in cui l'impatto emotivo della violenza si deve confrontare con una dimensione di responsabilità a cui il soggetto vittima e' chiamato a confrontarsi? Cosa succede quando l'agente causa dell'esperienza traumatica e' per noi intimamente prossimo? Parliamo di esperienze traumatiche in cui la dimensione relazione e' predominante. Esperienze traumatiche che sono l'esito di una lunga serie di micro-eventi sottostimati di violenza e prevaricazione umana ed emotiva. A parere di molti, l'esito di questi contesti traumatici,conduce ad una vera e propria sintomatologia di tipo psicopatologico , altre volte, in realtà più spesso, e' la vergogna che prende il posto della psicopatologia. La vergogna e' un sentimento reale, fondamentalmente difensivo che viene a mascherare un'angoscia. La vergogna, come l'angoscia, e' un affetto che si prova nel corpo. Essa e' un segno, ma un segno del "sospetto di essere ridotti al nostro corpo", come dice J. Lacan.
Tema del nostro incontro sarà dunque la vergogna, che cercheremo di declinare nel suo intimo rapporto con l'angoscia.

Mercoledì 10 luglio, dalle ore 19.00 alle 20.30/21.00
Istituto Italiano di Sessuologia Scientifica, Via Iacopo Nardi n. 10
Info e prenotazioni: Tel. 067887720 -[email protected]