Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

Maria

Utente Attivo

  • "Maria" started this thread

Posts: 13

Activitypoints: 46

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

1

Tuesday, October 14th 2014, 10:38pm

Smetto di fumare

Ero una fumatrice davvero disperata. Ero arrivata a fumare 20 sigarette al giorno.
Tutto questo mettendo da parte, figli, famiglia ma soprattutto me stessa.
Ho letto ilibro di Allen Carr. Mentre lo leggevo mi sembrava una vera boiata... Ho letto e fumato fino l'ultima riga. Poi ultima sigaretta e fine.
Ho trascorso i primi tre giorni in uno stato di baratro , avevo la testa vuota e non ero certa di riuscirci.. Ma poi dopo i primi tre giorni... È arrivata la pura consapevolezza di potercela fare.
La cosa che mi ha fatto riflettere sul serio e stata la considerazione del fatto che inconsapevolmente non fossi molto diversa da un tossicodipendente di qualsiasi sostanza ,,, che il mio quotidiano era influenzato moltissimo dalla mia dipendenza e soprattutto avevo una visione della vita pessimistica e limitata. È davvero difficile, ma bisogna farcela per noi stessi ma anche per le persone che amiamo.
Mettiamoci al centro della nostra vita.
Maria

Icarus

Ho scelto questo nick perche' ho il cervello che svolazza :)

  • "Icarus" is male

Posts: 577

Activitypoints: 1,806

Date of registration: Dec 2nd 2011

Location: Reggio Emilia

Occupation: Chimico

  • Send private message

2

Sunday, October 26th 2014, 9:28am

Brava Maria hai scoperto l'acqua calda :)
Sei sei dipendente dalla nicotina che cosa pensi di essere se non un tossicodipendente, un violinista della Scala?
Analizziamo assieme l'etimologia del termine: tossico dipendente, ripeti con me, su Tooosssico dipeeenddente
Tossico= sostanza tossica (in questo caso la nicotina che e' un alcaloide prodotta dalla pianta del tabacco per difendersi dai parassiti, quindi un veleno
Dipendente= che ha sviluppato una sindrome di dipendenza fisica/psicologica nei confronti di una sostanza, situazione, persona etc etc
Non e' difficile capirlo sai ;)

Maria

Utente Attivo

  • "Maria" started this thread

Posts: 13

Activitypoints: 46

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

3

Sunday, October 26th 2014, 6:19pm

Icarus, ti ringrazio per la tua critica così schietta e senza mezzi termini... Mi hai fatto sorridere... Ma cosa ci posso fare se davvero a 37 e con una laurea e un livello di istruzione niente male ( a quanto pare insufficiente) non avevo colto questa sfumatura . Non avevo compreso la gravità della situazione in cui mi trovavo... I retaggi culturali legati al fumo sono ancora sbagliati e superficiali. Comunque tu chi sei???

ramon

Colonna del Forum

  • "ramon" is male

Posts: 1,682

Activitypoints: 5,474

Date of registration: Oct 18th 2011

Location: NAPOLI

Occupation: presso me stesso

  • Send private message

4

Sunday, October 26th 2014, 8:08pm

Brava Maria hai scoperto l'acqua calda :)
Sei sei dipendente dalla nicotina che cosa pensi di essere se non un tossicodipendente, un violinista della Scala?
Analizziamo assieme l'etimologia del termine: tossico dipendente, ripeti con me, su Tooosssico dipeeenddente
Tossico= sostanza tossica (in questo caso la nicotina che e' un alcaloide prodotta dalla pianta del tabacco per difendersi dai parassiti, quindi un veleno
Dipendente= che ha sviluppato una sindrome di dipendenza fisica/psicologica nei confronti di una sostanza, situazione, persona etc etc
Non e' difficile capirlo sai ;)
Ancora una volta partecipi alle discussioni offendendo altri utenti,nonostante la moderazione ti abbia gia richiamato diverse volte,quindi sei invitato per l'ennesima e ultima volta a moderare I tuoi interventi
Buon proseguimento


Ramon per lo staff..

mionick

Giovane Amico

Posts: 160

Activitypoints: 487

Date of registration: Jun 23rd 2014

  • Send private message

5

Sunday, October 26th 2014, 9:23pm

Icarus, ti ringrazio per la tua critica così schietta e senza mezzi termini... Mi hai fatto sorridere... Ma cosa ci posso fare se davvero a 37 e con una laurea e un livello di istruzione niente male ( a quanto pare insufficiente) non avevo colto questa sfumatura . Non avevo compreso la gravità della situazione in cui mi trovavo... I retaggi culturali legati al fumo sono ancora sbagliati e superficiali. Comunque tu chi sei???


Lascia perdere, sei stata brava ;)

Anche io dovrei mettermi in testa di smettere 8)

Maria

Utente Attivo

  • "Maria" started this thread

Posts: 13

Activitypoints: 46

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

6

Sunday, October 26th 2014, 11:24pm

Ma no non mi ha offesa .. Anzi ha ragione ... Mi ha fatto davvero ridere. Ma forse non conosce il fumo come dipendenza... Non so. Comunque grazie per l'incoraggiamento.
Ora però sai ch mi sta succedendo che non sopporto l'odore che emana mio marito. Ovviamente non glielo ho detto, anzi lo ho pregato di continuare a fumare, ma in realtà mi disgusta...
Tu perché invece non provi a smettere? Io ho letto il libro di allen carr, certo è uno spunto , ma a me è servito sul serio.
In bocca al lupo spero che tu ci riesca.. L'unica cosa che posso dirti è che è davvero una liberazione.
Saluti cari

mionick

Giovane Amico

Posts: 160

Activitypoints: 487

Date of registration: Jun 23rd 2014

  • Send private message

7

Monday, October 27th 2014, 10:01pm

Quoted

lo ho pregato di continuare a fumare, ma in realtà mi disgusta


Personalmente lo incoraggerei a smettere: in due ci si incoraggia a vicenda ;)

Quoted

Tu perché invece non provi a smettere?


Per ora sto seguendo un'altra dismissione per me importante:

Prazene

... ho dismesso anche il bere anni fa: una cosa alla volta 8)

Quoted

L'unica cosa che posso dirti è che è davvero una liberazione


Ci credo, lo farei (lo farò) soprattutto per il lato economico ;)

Maria

Utente Attivo

  • "Maria" started this thread

Posts: 13

Activitypoints: 46

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

8

Wednesday, October 29th 2014, 10:11pm

Scusa cosa e ' il prazene?

mionick

Giovane Amico

Posts: 160

Activitypoints: 487

Date of registration: Jun 23rd 2014

  • Send private message

9

Thursday, October 30th 2014, 12:20pm

Scusa cosa e ' il prazene?

Una benzodiazepina ...

Belfalas

Utente Fedele

Posts: 477

Activitypoints: 1,288

Date of registration: Aug 26th 2014

  • Send private message

10

Thursday, October 30th 2014, 4:58pm

Quindi non era poi tanto una boiata... constato con piacere che il buon vecchio Allen Carr fa un'altra "vittima"... ha aiutato anche me a suo tempo, anche se io lo usai come sostegno nei primi dieci giorni di non fumo dopo aver già preso la decisione di smettere. Il suo pregio è quello di esporre brillantemente la follia del fumo, la tristezza della dipendenza e di smontare pezzo per pezzo le fandonie che chi fuma ama raccontare a se stesso...in bocca al lupo...

Maria

Utente Attivo

  • "Maria" started this thread

Posts: 13

Activitypoints: 46

Date of registration: Oct 14th 2014

  • Send private message

11

Thursday, October 30th 2014, 11:22pm

Smetto di fumare con allen carr

Quindi non era poi tanto una boiata... constato con piacere che il buon vecchio Allen Carr fa un'altra "vittima"... ha aiutato anche me a suo tempo, anche se io lo usai come sostegno nei primi dieci giorni di non fumo dopo aver già preso la decisione di smettere. Il suo pregio è quello di esporre brillantemente la follia del fumo, la tristezza della dipendenza e di smontare pezzo per pezzo le fandonie che chi fuma ama raccontare a se stesso...in bocca al lupo...

Si ad essere sincera mentre leggevo il libro fumando alcune cose mi sembravano davvero ripetitive, scontate ed inutili.
Non ho creduto fino alla fine che davvero avrei potuto farcela.

Belfalas

Utente Fedele

Posts: 477

Activitypoints: 1,288

Date of registration: Aug 26th 2014

  • Send private message

12

Friday, October 31st 2014, 9:59am

Effettivamente tende a ripetersi, il suo obiettivo è martellare sul fatto che fumare è da idioti... il punto è che ha ragione :smoker:

wavesequence

Colonna del Forum

  • "wavesequence" is male

Posts: 1,679

Activitypoints: 5,294

Date of registration: Oct 29th 2008

Location: Mestre

Occupation: architetto, non so ancora per quanto...

  • Send private message

13

Wednesday, November 5th 2014, 11:24am

Quando e se smetterai, sarà sempre una vittoria. Ricordati che ci vogliono almeno una decina d'anni perché il fisico si depuri...
Ho smesso di fumare a fine del 1995 e, nonostante tutto, mi è rimasta una raucedine cronica...
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


AndreaC

In cibum est medicina

Posts: 1,247

Activitypoints: 3,941

Date of registration: May 5th 2014

  • Send private message

14

Friday, November 7th 2014, 2:11am

Adesso ti dico una cosa per renderti partecipe della mia esperienza; la sigaretta elettronica.

La nicotina è vero che è una tossina, ma "Svapata" nella sigaretta elettronica non fa male, è equiparabile alla caffeina, quello che fa male nella sigaretta tradizionale, o analogica, o puzzona, come la definiscono gli "Svapatori", è tutto il processo della combustione.

Se elimini quindi la combustione, eliminando quello che distrugge l'organismo e causa il cancro, e cioè le polveri sottili, il monossido di carbonio, e tutta quella miriade di sostanze cancerogene che si sprigionano quando fumi, la nicotina è un piacere che puoi continuare a concederti senza problemi, con il vantaggio che non si ingrassa nemmeno.


Si sprigionano oltre 7000 sostanze nella combustione di sigaretta quando la fumi, di queste almeno 250 sono pericolose e tra queste 250 una settantina sono tossiche, nella combustione si sprigiona anche una sostanza che è la stessa che si sprigiona quando si salda il ferro e secondo il pneumologo della LIAF in un articolo che leggevo un paio di mesi fa, di questa sostanza la sigaretta ne contiene in quantità, ed è proprio una di quelle che provoca il cancro.

Oltre a non fare male la sigaretta elettronica ti permette di scegliere tra milioni di gusti che sono gli stessi aromi innocui che puoi trovare negli alimenti.
Ci sono quelli "Tabaccosi" e tra questi il più venduto in Italia è il 7 Foglie, buonissimo, o quelli organici come il Cocco, il Mandarino, la Pera Avvelenata, il Pina Colada il Caffè Espresso, la Sambuca, il Cioccolato, la Menta, e se ne spari uno a caso stai tranquilla che esiste già.

Tra l'altro il liquido al Cocco per la sigaretta elettronica della FlavourArt è una cosa incredibile, te lo consiglio perché è buonissimo anche se so che il fumatore ex tabagista che passa dalla sigaretta tradizionale a quella elettronica vuole ritrovare nell'immediato, appena smette le sigarette, un piacere che si avvicini il più possibile a quello che trovava nella sigaretta normale e quindi per i primi tempi ti consiglio un aroma tabaccoso e con nicotina, con una concentrazione da 8 a 12 mg per ml.
La nicotina a 12 è già un po' forte e le prime volte a me girava addirittura la testa, ma puoi prendere lo stesso aroma con diverse gradazioni di nicotina e fare tutte le combinazioni che vuoi, anche con aromi diversi.

Alcuni hanno trovato delle combinazioni nuove e le hanno condivise in rete, tra queste alcune hanno avuto anche successo.
Puoi prendere ad esempio due liquidi con lo stesso aroma, uno a 8mg di nicotina per ml e uno a 18 e aggiungi qualche goccia di liquido a 18 nella sigaretta se vedi che il liquido a 8 che avevi già messo non è abbastanza forte da darti il famoso Hit, cioè il colpo in gola, quel senso di soddisfazione che provi quando aspiri, che viene dato proprio dalla nicotina.
Poi il tuo rivenditore ti consiglierà quello più adatto a te e se è uno in gamba te li farà sempre provare prima, e la scelta ti assicuro che non manca.

In genere i rivenditori sono quasi tutti ex tabagisti che fumavano come dei turchi e quindi sono molto motivati e in gamba e c'è un profumo nei negozi di sigarette elettroniche, quando entri, che è buonissimo. Altro che puzza da posacenere, ti si aprirà un mondo che non lo sai nemmeno tu.

In buona sostanza la sigaretta elettronica non produce una combustione, ma vaporizza un liquido contenente glicerolo, glicole propilenico, e i vari aromi, e può essere Svapata con i liquidi che ti ho detto contenenti nicotina, ma anche con liquidi che non ne contengono.


Ai liquidi senza nicotina ci penserai magari più avanti, ma alcune persone dopo del tempo hanno addirittura smesso la sigaretta elettronica, questo perché la dipendenza da sigaretta normale è cmq più forte, e se io che svapo da tre mesi un giorno mi dimentico la sigaretta elettronica a casa riesco a non svapare senza problemi e non divento neanche nervoso.

Come ti ho detto in genere gli ex fumatori cominciano con una concentrazione di nicotina nel liquido della sigaretta a 18 fino a scendere progressivamente arrivando addirittura a liberarsene del tutto, se vogliono, o anche no, ma non è importante, perché puoi continuare a Svapare la sigaretta con la nicotina finchè ti pare, tanto la nicotina non ti causa alcun danno se la svapi, venendo a mancare quello che fa veramente male, la combustione appunto.

E questo non lo dico solo io che sono un cazzone, lo dice Veronesi, e lo dice anche quel famoso Pneumologo della LIAF, la Lega Italiana Anti Fumo, lo dicono tutti quelli che sull'argomento sono degli esperti. E lo dicono perché è vero.

Un recente studio francese ha tra l'altro dimostrato che l'inalazione passiva del vapore di sigaretta elettronica Anche Se Contenente Nicotina non fa male nemmeno nei luoghi chiusi e questo non tanto perché la concentrazione di nicotina è inferiore nella vaporizzazione, quella, appunto, non fa male, ma proprio perché viene a mancare del tutto il processo di combustione ed è questo il motivo per cui la sigaretta elettronica non dovrebbe secondo molti sostenitori, essere trattata come la sigaretta tradizionale.


Lo stesso pneumologo della LIAF ha esaminato le condizioni di salute di persone che hanno smesso il fumo per darsi allo Svapo e che sono svapatori (o vapers, in inglese) da molto tempo e racconta in una sua intervista di come sono migliorate le condizioni di salute di queste persone.

Dopo il boom del 2012 in Italia e in Europa tutti quelli che avevano degli interessi riguardanti il tabacco hanno cominciato ad avere molta paura perché perdevano molto mercato e quindi a fare terrorismo mediatico e a menarla inventando che i liquidi fossero in qualche modo pericolosi.
Inutile dire che se ti vai a leggere un articolo di questi in rete spesso tutto quello che riescono a dire è che ci sono bambini o adulti coglioni che si sono bevuti il liquido contenente nicotina e che sono finiti all'ospedale.
E' chiaro che se faccio un uso improprio di una sostanza mi fa male, se mi bevo la candeggina o lo Svelto anche con quelli posso finire all'ospedale.
Il liquido lo devi svapare, non lo devi bere e non te lo devi versare sulle mani se contiene una alta concentrazione di nicotina, questo perché la nicotina in forma liquida viene assorbita anche dalla pelle, e può essere anche letale, come quei casi di persone fuori di testa che per farsi passare la voglia di fumare si attaccavano due confezioni di cerotti alla nicotina e andavano in overdose e morivano.

Quindi la nicotina concentrata in forma liquida può essere addirittura letale se te la bevi o se te la versi con una concentrazione di 36mg per ml sulle mani, io ad esempio che uso la concentrazione a 8 se mi verso un po' di liquido quando ricarico la mia sigaretta sulla mano mi pulisco con un fazzoletto e non mi sciacquo nemmeno la mano, non ho mai avuto vertigini, nausea, svenimenti, niente, e ti posso dire che la uso dalla fine di agosto di quest'anno e che mi capita spesso di versarmene un po' sulle mani, è normale.

L'anatomia della sigaretta elettronica è molto semplice, elementare, ha una batteria che manda corrente ad una resistenza che scalda un liquido e lo vaporizza. Quindi niente combustione, tutti i liquidi ai gusti che vuoi e un piacere superiore a quello del fumo.


Veronesi dice che la sigaretta elettronica è un Palliativo, e per palliativo in genere si intende qualcosa che è meno piacevole ma che almeno ti fa meno male alla salute, insomma, il minore dei mali.
Io invece dico che non è affatto un palliativo, perché oltre a non fare male, e se ti informerai in rete scoprirai che è così, oltre a questo è davvero molto più buona, un'esperienza diversa e un piacere superiore, conservando la gestualità a cui noi ex tabagisti rimaniamo per sempre affezionati.


Così, anziché impuzzarti la camera o la macchina, o avere l'alito al posacenere ti profumerai i vestiti, la macchina e la casa e potrai, se vorrai, svaporati un bel 7foglie tabaccoso insieme a un buon digestivo dopo cena, o all'ammazzacaffè, o farti il tabaccoso mischiandolo a qualche goccia di liquido alla menta per aumentare l'Hit.
O magari farti una combinazione col liquido al caffè espresso, dolce e buono, mischiato al liquido organico alla sambuca.
E ti sembrerà di svaparti un caffè corretto mentre te ne vai in macchina.
Potrai inoltre contagiare un sacco di persone come ho fatto io con tanti amici.
Uno di questi, a cui ne ho regalata una, dopo solo due mesi si produce i liquidi da solo e ha contagiato anche lui tanta e tanta altra gente che adesso Svapa in felicità e in salute.

Tutte le persone che anche tu aiuterai se diventerai Vaper saranno proprio quelle che avranno il senso critico, la curiosità e l'intelligenza per apprezzare il valore di un prodotto che ha ancora davvero un potenziale infinito e auguro a tutte queste persone di non farsi vincere dalla pigrizia di pensare che sia complicato, perché non lo è, anzi, diventa un rito davvero divertente.
Piacevole oltre che sano.

La sigaretta elettronica ha il valore inestimabile non solo di salvare la vita alle persone, ma di migliorarne in breve tempo la qualità.
Ti basti pensare al fatto che da uno a tre mesi dopo che si smette di fumare si recupera il 30% della capacità polmonare, insomma, la sigaretta elettronica ti permetterà non solo di non negarti il piacere della gestualità, ma anche di contagiare tuo marito e tutte le persone che prima ti fumavano in faccia.

Per rimanere a tema l'ultima persona che ho "contagiato" è stato lunedì pomeriggio, siamo andati a prendere la sigaretta elettronica insieme.
Alla sera siamo stati a mangiare una pizza a casa sua e per la prima volta da quando torno a casa dopo che sono stato da lui non ho dovuto mettere i vestiti appena messi a lavare.

Finalmente, dopo un po' di resistenza si è fatto contagiare anche lui.
Dopo che io e l'altro nostro amico, già Svapatori, gli abbiamo Svapato la sigaretta elettronica in faccia per almeno 6 settimane.
Tra l'altro quando ti svapano in faccia non ti da nemmeno fastidio, perché è vapore, non fumo, e non ti andrà più nemmeno il fumo nell'occhio, pensa che bello.

Sono curioso di sapere se riuscirò a trasmettere lo Svapo anche a qualcuno di voi.

Me lo auguro proprio di cuore















This post has been edited 3 times, last edit by "AndreaC" (Nov 7th 2014, 3:09pm)


Belfalas

Utente Fedele

Posts: 477

Activitypoints: 1,288

Date of registration: Aug 26th 2014

  • Send private message

15

Friday, November 7th 2014, 4:02pm

Adesso ti dico una cosa per renderti partecipe della mia esperienza; la sigaretta elettronica.

La nicotina è vero che è una tossina, ma "Svapata" nella sigaretta elettronica non fa male, è equiparabile alla caffeina, quello che fa male nella sigaretta tradizionale, o analogica, o puzzona, come la definiscono gli "Svapatori", è tutto il processo della combustione.

Se elimini quindi la combustione, eliminando quello che distrugge l'organismo e causa il cancro, e cioè le polveri sottili, il monossido di carbonio, e tutta quella miriade di sostanze cancerogene che si sprigionano quando fumi, la nicotina è un piacere che puoi continuare a concederti senza problemi, con il vantaggio che non si ingrassa nemmeno.


Si sprigionano oltre 7000 sostanze nella combustione di sigaretta quando la fumi, di queste almeno 250 sono pericolose e tra queste 250 una settantina sono tossiche, nella combustione si sprigiona anche una sostanza che è la stessa che si sprigiona quando si salda il ferro e secondo il pneumologo della LIAF in un articolo che leggevo un paio di mesi fa, di questa sostanza la sigaretta ne contiene in quantità, ed è proprio una di quelle che provoca il cancro.

Oltre a non fare male la sigaretta elettronica ti permette di scegliere tra milioni di gusti che sono gli stessi aromi innocui che puoi trovare negli alimenti.
Ci sono quelli "Tabaccosi" e tra questi il più venduto in Italia è il 7 Foglie, buonissimo, o quelli organici come il Cocco, il Mandarino, la Pera Avvelenata, il Pina Colada il Caffè Espresso, la Sambuca, il Cioccolato, la Menta, e se ne spari uno a caso stai tranquilla che esiste già.

Tra l'altro il liquido al Cocco per la sigaretta elettronica della FlavourArt è una cosa incredibile, te lo consiglio perché è buonissimo anche se so che il fumatore ex tabagista che passa dalla sigaretta tradizionale a quella elettronica vuole ritrovare nell'immediato, appena smette le sigarette, un piacere che si avvicini il più possibile a quello che trovava nella sigaretta normale e quindi per i primi tempi ti consiglio un aroma tabaccoso e con nicotina, con una concentrazione da 8 a 12 mg per ml.
La nicotina a 12 è già un po' forte e le prime volte a me girava addirittura la testa, ma puoi prendere lo stesso aroma con diverse gradazioni di nicotina e fare tutte le combinazioni che vuoi, anche con aromi diversi.

Alcuni hanno trovato delle combinazioni nuove e le hanno condivise in rete, tra queste alcune hanno avuto anche successo.
Puoi prendere ad esempio due liquidi con lo stesso aroma, uno a 8mg di nicotina per ml e uno a 18 e aggiungi qualche goccia di liquido a 18 nella sigaretta se vedi che il liquido a 8 che avevi già messo non è abbastanza forte da darti il famoso Hit, cioè il colpo in gola, quel senso di soddisfazione che provi quando aspiri, che viene dato proprio dalla nicotina.
Poi il tuo rivenditore ti consiglierà quello più adatto a te e se è uno in gamba te li farà sempre provare prima, e la scelta ti assicuro che non manca.

In genere i rivenditori sono quasi tutti ex tabagisti che fumavano come dei turchi e quindi sono molto motivati e in gamba e c'è un profumo nei negozi di sigarette elettroniche, quando entri, che è buonissimo. Altro che puzza da posacenere, ti si aprirà un mondo che non lo sai nemmeno tu.

In buona sostanza la sigaretta elettronica non produce una combustione, ma vaporizza un liquido contenente glicerolo, glicole propilenico, e i vari aromi, e può essere Svapata con i liquidi che ti ho detto contenenti nicotina, ma anche con liquidi che non ne contengono.


Ai liquidi senza nicotina ci penserai magari più avanti, ma alcune persone dopo del tempo hanno addirittura smesso la sigaretta elettronica, questo perché la dipendenza da sigaretta normale è cmq più forte, e se io che svapo da tre mesi un giorno mi dimentico la sigaretta elettronica a casa riesco a non svapare senza problemi e non divento neanche nervoso.

Come ti ho detto in genere gli ex fumatori cominciano con una concentrazione di nicotina nel liquido della sigaretta a 18 fino a scendere progressivamente arrivando addirittura a liberarsene del tutto, se vogliono, o anche no, ma non è importante, perché puoi continuare a Svapare la sigaretta con la nicotina finchè ti pare, tanto la nicotina non ti causa alcun danno se la svapi, venendo a mancare quello che fa veramente male, la combustione appunto.

E questo non lo dico solo io che sono un cazzone, lo dice Veronesi, e lo dice anche quel famoso Pneumologo della LIAF, la Lega Italiana Anti Fumo, lo dicono tutti quelli che sull'argomento sono degli esperti. E lo dicono perché è vero.

Un recente studio francese ha tra l'altro dimostrato che l'inalazione passiva del vapore di sigaretta elettronica Anche Se Contenente Nicotina non fa male nemmeno nei luoghi chiusi e questo non tanto perché la concentrazione di nicotina è inferiore nella vaporizzazione, quella, appunto, non fa male, ma proprio perché viene a mancare del tutto il processo di combustione ed è questo il motivo per cui la sigaretta elettronica non dovrebbe secondo molti sostenitori, essere trattata come la sigaretta tradizionale.


Lo stesso pneumologo della LIAF ha esaminato le condizioni di salute di persone che hanno smesso il fumo per darsi allo Svapo e che sono svapatori (o vapers, in inglese) da molto tempo e racconta in una sua intervista di come sono migliorate le condizioni di salute di queste persone.

Dopo il boom del 2012 in Italia e in Europa tutti quelli che avevano degli interessi riguardanti il tabacco hanno cominciato ad avere molta paura perché perdevano molto mercato e quindi a fare terrorismo mediatico e a menarla inventando che i liquidi fossero in qualche modo pericolosi.
Inutile dire che se ti vai a leggere un articolo di questi in rete spesso tutto quello che riescono a dire è che ci sono bambini o adulti coglioni che si sono bevuti il liquido contenente nicotina e che sono finiti all'ospedale.
E' chiaro che se faccio un uso improprio di una sostanza mi fa male, se mi bevo la candeggina o lo Svelto anche con quelli posso finire all'ospedale.
Il liquido lo devi svapare, non lo devi bere e non te lo devi versare sulle mani se contiene una alta concentrazione di nicotina, questo perché la nicotina in forma liquida viene assorbita anche dalla pelle, e può essere anche letale, come quei casi di persone fuori di testa che per farsi passare la voglia di fumare si attaccavano due confezioni di cerotti alla nicotina e andavano in overdose e morivano.

Quindi la nicotina concentrata in forma liquida può essere addirittura letale se te la bevi o se te la versi con una concentrazione di 36mg per ml sulle mani, io ad esempio che uso la concentrazione a 8 se mi verso un po' di liquido quando ricarico la mia sigaretta sulla mano mi pulisco con un fazzoletto e non mi sciacquo nemmeno la mano, non ho mai avuto vertigini, nausea, svenimenti, niente, e ti posso dire che la uso dalla fine di agosto di quest'anno e che mi capita spesso di versarmene un po' sulle mani, è normale.

L'anatomia della sigaretta elettronica è molto semplice, elementare, ha una batteria che manda corrente ad una resistenza che scalda un liquido e lo vaporizza. Quindi niente combustione, tutti i liquidi ai gusti che vuoi e un piacere superiore a quello del fumo.


Veronesi dice che la sigaretta elettronica è un Palliativo, e per palliativo in genere si intende qualcosa che è meno piacevole ma che almeno ti fa meno male alla salute, insomma, il minore dei mali.
Io invece dico che non è affatto un palliativo, perché oltre a non fare male, e se ti informerai in rete scoprirai che è così, oltre a questo è davvero molto più buona, un'esperienza diversa e un piacere superiore, conservando la gestualità a cui noi ex tabagisti rimaniamo per sempre affezionati.


Così, anziché impuzzarti la camera o la macchina, o avere l'alito al posacenere ti profumerai i vestiti, la macchina e la casa e potrai, se vorrai, svaporati un bel 7foglie tabaccoso insieme a un buon digestivo dopo cena, o all'ammazzacaffè, o farti il tabaccoso mischiandolo a qualche goccia di liquido alla menta per aumentare l'Hit.
O magari farti una combinazione col liquido al caffè espresso, dolce e buono, mischiato al liquido organico alla sambuca.
E ti sembrerà di svaparti un caffè corretto mentre te ne vai in macchina.
Potrai inoltre contagiare un sacco di persone come ho fatto io con tanti amici.
Uno di questi, a cui ne ho regalata una, dopo solo due mesi si produce i liquidi da solo e ha contagiato anche lui tanta e tanta altra gente che adesso Svapa in felicità e in salute.

Tutte le persone che anche tu aiuterai se diventerai Vaper saranno proprio quelle che avranno il senso critico, la curiosità e l'intelligenza per apprezzare il valore di un prodotto che ha ancora davvero un potenziale infinito e auguro a tutte queste persone di non farsi vincere dalla pigrizia di pensare che sia complicato, perché non lo è, anzi, diventa un rito davvero divertente.
Piacevole oltre che sano.

La sigaretta elettronica ha il valore inestimabile non solo di salvare la vita alle persone, ma di migliorarne in breve tempo la qualità.
Ti basti pensare al fatto che da uno a tre mesi dopo che si smette di fumare si recupera il 30% della capacità polmonare, insomma, la sigaretta elettronica ti permetterà non solo di non negarti il piacere della gestualità, ma anche di contagiare tuo marito e tutte le persone che prima ti fumavano in faccia.

Per rimanere a tema l'ultima persona che ho "contagiato" è stato lunedì pomeriggio, siamo andati a prendere la sigaretta elettronica insieme.
Alla sera siamo stati a mangiare una pizza a casa sua e per la prima volta da quando torno a casa dopo che sono stato da lui non ho dovuto mettere i vestiti appena messi a lavare.

Finalmente, dopo un po' di resistenza si è fatto contagiare anche lui.
Dopo che io e l'altro nostro amico, già Svapatori, gli abbiamo Svapato la sigaretta elettronica in faccia per almeno 6 settimane.
Tra l'altro quando ti svapano in faccia non ti da nemmeno fastidio, perché è vapore, non fumo, e non ti andrà più nemmeno il fumo nell'occhio, pensa che bello.

Sono curioso di sapere se riuscirò a trasmettere lo Svapo anche a qualcuno di voi.

Me lo auguro proprio di cuore


















E io sono oltremodo curioso di sapere perchè ditta produttrice di sigarette elettroniche lavori... :smoker:
...Ma per piacere...un po' di contegno :smoker: