Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Sie sind nicht angemeldet.


Lieber Besucher, herzlich willkommen bei: Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Falls dies Ihr erster Besuch auf dieser Seite ist, lesen Sie sich bitte die Hilfe durch. Dort wird Ihnen die Bedienung dieser Seite näher erläutert. Darüber hinaus sollten Sie sich registrieren, um alle Funktionen dieser Seite nutzen zu können. Benutzen Sie das Registrierungsformular, um sich zu registrieren oder informieren Sie sich ausführlich über den Registrierungsvorgang. Falls Sie sich bereits zu einem früheren Zeitpunkt registriert haben, können Sie sich hier anmelden.

Crobatus

Utente Fedele

Beiträge: 529

Aktivitätspunkte: 1 636

Registrierungsdatum: Montag, 25 Februar 2019

Wohnort: Ducato di Milano

  • Nachricht senden

16

Mittwoch, 27 November 2019, 19:51

Condivido apollo sul fatto che troppo fumo peggiora il respiro (ne so qualcosa), io provai uno dei primi modelli di sigaretta elettronica nel 2009 o 2010, quando ancora non erano diffuse, e non sentii nulla. Può darsi che col tempo siano migliorate, non so però quanto sia meglio fumare solo aromi artificiali rispetto ai classici prodotti della combustione.
Ultimamente ci sono delle ricerche interessanti che parlano di tumori correlati, ma appena si dice qualcosa sulla sigarette elettroniche subito si urla al complotto di philip morris...

Dieser Beitrag wurde bereits 1 mal editiert, zuletzt von »Crobatus« (27/11/2019, 19:58)


Crobatus

Utente Fedele

Beiträge: 529

Aktivitätspunkte: 1 636

Registrierungsdatum: Montag, 25 Februar 2019

Wohnort: Ducato di Milano

  • Nachricht senden

17

Mittwoch, 27 November 2019, 19:57

Non ricordo dove lo lessi, ma la fonte era affidabile : pare che dopo l'inserimento delle foto terroristiche sui pacchetti... il consumo di sigarette sia addirittura aumentato...


Altri danni da isteria salutista: hanno tolto dal pacchetto anche i valori di nicotina/monossido/catrame, perchè a dire degli esperti (quelli interpellati dall'UE) incentivano a fumare quelle coi valori più bassi, pensando che siano meno dannose. Col risultato che, a meno che non si consulti internet, il "novizio" non sa più distinguere...

Hevioso

Utente Attivo

  • »Hevioso« ist männlich

Beiträge: 68

Aktivitätspunkte: 232

Registrierungsdatum: Sonntag, 24 Juni 2012

Wohnort: Nord

Beruf: Impiegato

  • Nachricht senden

18

Donnerstag, 16 Januar 2020, 12:28

anche io sono stato un fumatore abituale per anni..una decina o poco più. Devo dire la verità, non ho smesso del tutto,posso definirmi un fumatore della domenica e sarebbe meglio smettere del tutto lo so,però per ora mi va bene così. Quando ho deciso di cominciare a smettere ho valutato che tagliare tutto da un giorno all'altro non avrebbe funzionato su di me, poi avrei ripreso più di prima come da copione. Ho preferito inziare eliminando le sigarette in più,quelle che fumi tanto per fare ma che non sono proprio volute. So che sembra un discorso scemo però un fumatore dovrebbe capire cosa intendo. Durante la giornata di sono le SIGARETTE e le sigarette..o no ? :D Insomma devo dire che con il tempo questo sistema ha funzionato con me,è stata una riduzione graduale ma significativa,ora come ora ci sono momenti nella giornata in cui una volta se non fumavo scleravo invece ora mi da quasi fastidio anche vedere gli altri farlo.

Ace87

Bussola

  • »Ace87« ist männlich

Beiträge: 53

Aktivitätspunkte: 156

Registrierungsdatum: Donnerstag, 21 Februar 2019

Wohnort: Sondrio

  • Nachricht senden

19

Sonntag, 02 Februar 2020, 19:34

Secondo me smettere completamente da un giorno all'altro non va bene. Deve essere graduale la cosa. Iniziare a fumare meno e poi smettere completamente.
Se ti privi di qualcosa che in qualche modo ti dava soddisfazione, è normale che poi stai male sapendo di non poterne più fare uso.
Se fumavi 20 sigarette al giorno avresti dovuto diminuire a 15 al giorno per 2-3 mesi, poi a 10 per altri 2-3 mesi, poi a 5 per altri 2-3 mesi, poi 2 sigarette al giorno per altri 2-3 mesi, poi 1 sigaretta al giorno per altri 2-3 mesi, poi 1 sigaretta a giorni alterni per altri 2-3 mesi, poi 1 sigaretta ogni 2 giorni per altri 2-3 mesi, poi 1 alla settimana per altri 2-3 mesi, poi 1 al mese per 6 mesi, poi smetti completamente.
Certo ci vogliono 2-3 anni, ma poi smetti davvero, non avrai ricadute o passaggi alla sigaretta elettronica come nel 90% dei casi.
E' una stupidata, qualsiasi fumatore sà che quando prova a ridurle, finisce che le raddoppia.

Sono sigarette, mica eroina, smetti e basta senza problemi da un giorno all'altro, con il tuo metodo uno si tira scemo ed allunga solo l'agonia!

Il problema è solo uno, comprendere che fumare non ti serve a niente ,e non è una cosa banale.

Per mè basta che il primo giorno che smetti quando ne vorresti accendere una ti dici "ma risolvo qualcosa o mi aiuta se la fumo?" la risposta ovvia è no, passi le prime 24 ore e non ne senti più l'esigenza, che poi ti ricapiti qualche riflesso di cercarle ci stà .

Io sono più di due anni che ho smesso da un giorno all'altro, fumavo uno-due pacchetti al giorno da 15 anni.
Una tortura, come se crepassi di sete in un deserto e ti chiedessero :cosa preferisci? succhiare una spugna secca o inghiottire sette otto grani di sale da cucina?

wavesequence

Colonna del Forum

  • »wavesequence« ist männlich

Beiträge: 1 738

Aktivitätspunkte: 5 513

Registrierungsdatum: Mittwoch, 29 Oktober 2008

Wohnort: Mestre

Beruf: architetto, non so ancora per quanto...

  • Nachricht senden

20

Sonntag, 16 Februar 2020, 22:48

Premesso che non ho letto le altre risposte, voglio solo dirti che nel 2012 mio padre è morto a 73 anni proprio a causa del fumo di sigaretta, dopo 7 anni di calvario. Il tutto è iniziato con un banalissimo abbassamento di voce. Alcuni medici l'avevano sottovalutato pensando fosse semplicemente reflusso esofageo. In realtà era un tumore alle corde vocali. Dopo la prima operazione, rivelatasi insufficiente, fu operato qualche anno dopo per la seconda volta e gli venne asportata la laringe. Tempo altri 4/5 anni e la metastasi aveva devastato completamente il suo fisico.
Non voglio fare terrorismo psicologico, racconto solo un'esperienza vissuta, purtroppo tragica. Siccome il fumo peggiora qualunque tipo di problematica fisica, prosegui con l'astensione.
Ohne Musik wäre das Leben ein Irrtum.
"Senza la musica, la vita sarebbe un errore"
-- F. Nietzsche


21

Freitag, 27 März 2020, 15:56

Magari con sto virus in giro meglio non fumare, a maggior ragione

Purtroppo io negli ultimi mesi ho ripreso a fumare e in questo periodo di tesi ne ho proprio bisogno, sono diciamo le ultime settimane e sono molto nervosa. Però.. c'è un però, negli ultimi giorni sto cercando di resistere al fumo.. vuoi perché ovvio in generale fa solo male, ma soprattutto perché con questa situazione da coronavirus mi sta venendo una particolare paranoia, infatti in questi giorni mi si era alzata un poco la temperatura.. ovviamente questo mi ha aiutata, dato che per fumare devi uscire in balcone e c'è freddo.. e con la febbre non è il massimo.. in più il virus colpisce le vie respiratorie, ed ecco se deve colpirti, meglio che colpisca polmoni sani, no? Inoltre in questi giorni sto provando un'ansia molto intensa per via dello studio e il fumo della sigaretta me la farebbe solo aumentare, in quanto mi accorcia il respiro.. e mi sento troppo in colpa a fumare ultimamente. Insomma, sono riuscita a trovare dei motivi per diminuire!
E voi? Qualcuno sta provando paranoie simili?
° mi hanno sepolto, ma quello che non sapevano, è che io sono un seme°

"Distinto. Come il Principe Carlo. A parte le orecchie a sventola"

Zurzeit ist neben Ihnen 1 Benutzer in diesem Thema unterwegs:

1 Besucher