Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Pandona

Nuovo Utente

  • "Pandona" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Dec 19th 2009

  • Send private message

1

Sunday, December 20th 2009, 11:06am

Dipendenza da cibo

Salve a tutti. E' la prima volta che scrivo qui e volevo portarvi la mia esperienza. Soffro di una vera e propria dipendenza da cibo. Quando sto male ho bisogno di farmi la mia "dose" di cibo (soprattutto dolci) perchè in quel momento riesco a non pensare, ad alienarmi e fare una pausa col cervello. Infatti lo faccio sempre da sola, perchè se ci fosse qualcuno cono me mi riporterebbe alla realtà e io non potrei godermi il mio "viaggio".
9 anni fa ho sofferto di depressione e avevo questo stesso problema. In 4 anni di psicoterapia ero riuscita ad ottenere molti risultati (sono anche riuscita a dimagrire) e a tenere sotto controllo questa dipendenza. Adesso sto attraversando un brutto periodo e mi sono di nuovo rifugiata nella dipendenza perchè mi sembra che sia l'unica cosa che possa darmi sollievo.
Nel periodo in cui stavo "bene" il cibo non ha mai smesso di assumere un valore per me. Era una "consolazione" che mi concedevo di quando in quando, o cmq in maniera "dosata", nei momenti no. Dunque penso che questo disturbo non se ne sia mai andato, semplicemente riuscivo a tenerlo a bada.
Quando ho fatto la dieta, per circa 2 anni, ho spostato la mia dipendenza dal cibo al sesso, con risultati ottimi per il mio fisico, ma deleteri per il mio amor proprio.
Si può guarire da una dipendenza senza sostituirla con un altra? Attraverso quale percorso?
Ho paura che dovrò portarmela dietro finché vivo.
P.S. Forse dovevo postare nella sezione "Rapporto con il cibo"? Se serve, spostatemi pure nell'altra sezione, grazie.

This post has been edited 1 times, last edit by "Pandona" (Dec 20th 2009, 11:11am)


PaulVerlaine

Il Poeta Maledetto

  • "PaulVerlaine" is male

Posts: 1,643

Activitypoints: 5,092

Date of registration: Apr 26th 2008

Location: dans le bleu d'une mer sans fin

  • Send private message

2

Thursday, January 21st 2010, 4:37pm

Pandona, in parte riesco a capirti, anch'io spesso riconosco di aver trovato in passato un "rilassamento" e un'evasione nei dolci, e - a testimonianza che le due cose sono legate - anch'io ho problemi di dipendenza dal sesso e di dipendenza affettiva. Come uscirne? Beh, gratificarsi in altri modi è essenziale, ma è essenziale anche iniziare un percorso di psicoterapia. Tu lo fai? Quanto al gratificarsi in altri modi, anche se non tampona completamente il problema, lo attutisce, credimi: devi però trovare qualcosa che ti entusiasmi davvero, non per procura; anche se non riesce a motivarti completamente, basta che ti entusiasmi un po'; un hobby, un interesse, un passatempo... non i videogiochi perché creano altrettanta dipendenza... serve qualcosa di più stimolante e creativo, tipo uno sport o fare gite all'aria aperta o la lettura o un'arte... può aiutarti molto a volte, a 'dimenticare' il bisogno di cibo o i pensieri sul sesso, almeno per una parte sostanziosa della giornata, e il resto scivolerà via grazie agli impegni. Questa è già una prima cosa, però serve il supporto di una terapia psicologica.
and maybe I will see a different destiny
like knowing you at all was only a bad dream.

ksreksre

Nuovo Utente

Posts: 2

Activitypoints: 6

Date of registration: Mar 14th 2013

  • Send private message

3

Thursday, March 14th 2013, 9:29pm

idem per me....una vera e prorpia droga...

Similar threads