Homepage di Nienteansia.it

Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

[Citazione del momento]

IL TRADIMENTO NELLA COPPIA

category Psicologia 2 Dicembre 2007 | |
1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 5 (voti: 1 , media: 5,00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading...

In questi ultimi anni si registra una sempre maggior consapevolezza dell’importanza dei legami sociali per la vita umana e, soprattutto, emerge, con sempre più chiarezza, il desiderio crescente delle persone di soddisfare il bisogno di entrare con gli altri in “relazioni intime”, cioè relazioni strette, prolungate nel tempo, implicanti vicinanza emotiva, capaci di promuovere il legame e di garantire rispetto, sostegno e comprensione. Questo implica il desiderio di entrare in relazione con un singolo individuo, con l’imprevista caduta delle barriere che esistevano fino a quel momento fra i due estranei. Successivamente ad una prima fase di innamoramento, esperienza d’improvvisa intimità e per sua stessa natura di breve durata, lo sconosciuto è diventato intimo e non ci sono più barriere da superare. La persona amata ci è nota come noi stessi, o almeno ci illudiamo che sia così, considerando il fatto che a volte è già difficile conoscere bene se stessi.

Non è facile sondare le profondità dell’altra persona, riuscire a penetrare interamente la sua personalità, in quanto quest’ultima è in continua evoluzione. Però per la maggior parte delle persone la propria personalità e quella degli altri è presto esplorata ed esaurita. Per loro l’intimità è stabilita principalmente col contatto sessuale. Spesso l’attrazione sessuale crea, sul momento, un’illusione d’unione, dando sollievo ad una tensione spasmodica. Ma il desiderio sessuale può essere stimolato dall’ansia della solitudine, dal desiderio di essere conquistato o di conquistare, dalla vanità, dalla volontà di ferire e persino di distruggere, oppure può essere stimolato dall’amore. ( Continua … )

RELAZIONE DI COPPIA – Come crescere bene insieme

category Psicologia 2 Dicembre 2007 | |
1 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 51 vote, average: 5,00 out of 5 (voti: 1 , media: 5,00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading...

Il matrimonio è un modo per risolvere insieme dei problemi, che altrimenti da soli non si avrebbero!

G. Gulotta

Il rapporto di coppia è un’interazione dinamica e persistente tra due persone che comunicano sull’illusione di una conoscenza reciproca più o meno approfondita. Ed è proprio la presunzione di conoscersi bene, che causa una serie di difficoltà relazionali. Infatti, spesso questo porta a scoprire con grande delusione che la persona che ci sta accanto da anni , non è quella che noi pensavamo, ma ha dei lati della personalità che sono stati inconsciamente o intenzionalmente tenuti nascosti, cercando di mostrare al partner la parte migliore di sé, nascondendo, invece, quella parte che non si accetta o che s’intende tenere velata o addirittura ignota a se stessi.

A prima vista un simile comportamento potrebbe apparire ingannevole nei confronti dell’altro che avrebbe appreso un profilo di personalità non congruente alle reali caratteristiche psico-fisiche, relazionali ed emotive del soggetto. Dunque e difficile imparare a conoscere il proprio partner, in quanto è già laborioso riuscire a comprendere se stessi.

 

Ciò premesso, vi sono dei suggerimenti che costituiscono la base per avviare un processo di reciproca e profonda conoscenza, che da una parte è un modo per non vivere un rapporto di coppia come estranei, dall’altra è un modo per prevenire ed affrontare i mali causati dalla routine, dalla noia, dall’apatia cercando di promuovere una buona comunicazione interpersonale all’insegna del rispetto reciproco, della fiducia e del benessere della coppia.
( Continua … )