Homepage di Nienteansia.it

Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

[Citazione del momento]
Se una persona non capisce un'altra persona, pensa che quest'ultima sia pazza. Carl Gustav Jung
Viagra online

Archivio Autore

Rapporto di Coppia: Attenzione ai Reciproci Bisogni

category Atri argomenti Monia Ferretti 21 Aprile 2015 | Stampa articolo |
0 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 5 (voti: 0 , media: 0.00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading ... Loading ...

Rapporto di Coppia: Attenzione ai Reciproci Bisogni

Da molti anni come psicologo psicoterapeuta mi occupo di terapia di coppia. La mia esperienza mi ha insegnato, che una delle cose più importanti quando si parla della coppia ma allo stesso tempo anche una delle più trascurate, sono i bisogni di entrambe i partner.

Affinché il rapporto di coppia possa funzionare ed essere soddisfacente, entrambe devono avere rispetto sia per i propri bisogni, ma anche per quelli dell’altro. Se ciò non avviene possono apparire malumori, frequenti litigi, fino ad arrivare ad una vera e propria chiusura da parte di entrambe

Il rispetto per se stessi e per gli altri è infatti il fulcro di ogni relazione, se questo viene a mancare iniziano a vacillare le basi che sostengono la coppia. E questa inizierà a spostarsi sempre più da una modalità collaborativa, dove i partner si confrontano e trovano un punto di incontro sulle proprie inevitabili differenze, ad una modalità agonistica dove ci saranno spazio prettamente per l’attacco, la critica, la colpevolizzazione e l’arroccamento nella proprie posizioni.

( Continua … )

Se non sei fedele alla tua individualità compaiono i disagi

category Atri argomenti Monia Ferretti 9 Febbraio 2015 | Stampa articolo |
0 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 5 (voti: 0 , media: 0.00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading ... Loading ...

Ogni  giorno siamo chiamati ad affrontare situazioni, e a relazionarci con persone diverse: il nostro partner, i nostri figli, i genitori i colleghi, gli amici.

È fondamentale quindi sapersi adattare ai vari contesti, e questa è proprio una delle abilità che deve possedere un individuo adulto.

Ma sapersi adattare non significa trascurarsi e mettere la propria individualità in secondo piano. Questo purtroppo avviene di frequente e molti di noi pensano, vivono le proprie emozioni ed hanno un comportamento più in linea  con ciò che  vogliono gli altri che con sé stessi.

Inconsapevolmente indossano una sorta di maschera e sono sempre disponibili, accondiscendenti, e pronti a soddisfare le esigenze altrui. Pensano con la mente dell’altro ed hanno un comportamento che si allontana da quello che realmente vorrebbero per sé.

Il problema è che tale modo di comportarsi non è funzionale, e anzi di frequente diviene la base per l’insorgenza di disagi importanti.

Molte persone giungono in terapia insoddisfatte della propria vita, ma totalmente inconsapevoli di questo e che il loro malessere è causato anche da tale realtà.

( Continua … )

Disoccupazione aspetti psicologici e crisi d’identità

category Psicologia Monia Ferretti 24 Dicembre 2014 | Stampa articolo |
0 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 50 votes, average: 0.00 out of 5 (voti: 0 , media: 0.00 su 5)
Devi effettuare il login per votare.
Loading ... Loading ...

Disoccupazione, perdita del lavoro … sono temi fin troppo attuali, che stanno assumendo proporzioni sempre più estese ed importanti.

L’aspetto che salta maggiormente all’occhio quando ne sentiamo parlare, è la mancanza di un reddito stabile che consenta a queste persone di vivere una vita dignitosa, ma la disoccupazione non è solo questoè molto di più.

Disoccupazione e crisi d’identità

È inutile negare che l’aspetto economico è fondamentale, ma non è l’unica difficoltà che colui che vive l’esperienza della disoccupazione si trova a gestire.

Il disoccupato non è solo colui che manca di un reddito sicuro, ma una persona che sente di non avere o di aver inesorabilmente perso una propria collocazione nella società, è una persona che sente di non possedere una propria chiara identità.

Una percezione non facile da gestire che porta a provare grande malessere,  a volte conduce alla depressione e a compiere scelte estreme.

Il lavoratore struttura una propria immagine di sé e con essa una propria collocazione nel tessuto sociale, che gli consente di sentirsene parte attiva ed integrante. La perdita del lavoro quindi va a colpire in modo negativo due aspetti fondamentali: il ruolo sociale dell’individuo e la sua autostima.

Una condizione che accomuna molti di coloro che perdono il lavoro è proprio una gradualeperdita dell’autostima.

( Continua … )