CERCHI UNO PSICOLOGO NELLA TUA CITTÀ?

CONSULTA L'ELENCO DEGLI SPECIALISTI

 

LA VEGETOTERAPIA CARATTERO-ANALITICA DI WILHELM REICH
(sistematizzata da Federico Navarro)
E LA SOMATO-PSICO-ENERGETICA

(A cura di Sergio Scialanca, psicologo, orgonoterapeuta I.Fe.N., membro del Comitato Scientifico I.Fe.N. Sito web personale: www.ifen.net)

(Pag 1 - Pag 2)


E’ il 1966.

Navarro riunisce alcuni colleghi di cui ha stima e si mette in contatto con l’unico discepolo di Reich ancora vivente in Europea, Ola Raknes, che operava ad Oslo. Chiede a Raknes di passare i suoi tre mesi di vacanza ospite a Napoli. Raknes accetta e per tre anni torna a Napoli durante l’estate a formare questo piccolo gruppo di neuropsichiatri.

Nasce il Movimento Reichiano.

Con l’arrivo di Raknes il Movimento si trasforma nel Centro Studi Reich, al quale, nel 1974, cessa di appartenere per incomprensioni. Raknes, detentore delle tecniche messe a punto da Reich ed autore di alcune estensioni di esse, chiede a Navarro di sistematizzarle in modo organico, creando una metodologia, cosa che nel tempo fa basandosi sulle sue esperienze di medico neuropsichiatra.

Nel 1979 nasce la S.E.Or., Scuola Europea di Orgonomia.

Di lì a poco si trasferisce a Parigi, dove vive per circa 10 anni, e dove nasce l’attuale IRFEN (Istitut Reichien Federico Navarro).

Nel 1987 nasce a Valencia (Spagna) l’ES.TE.R. (Escuela Española de Terapia Reichiana).

Nel 1987-88 fonda a Rio de Janeiro l’EOFEN (Escola de Orgonomia Federico Navarro) dove vive facendo la spola Brasile/Italia. Qui nascono altre scuole a San Paolo, a Natal ed il Centro di Orgonomia a Curitiba.

Poi in Argentina, a Buenos Aires ed in Cile, a Santiago.

Desiderando tornare i Italia, ai luoghi d’origine, fonda a Napoli nel 1996 l’Istituto Federico Navarro, mentre la S.E.Or. si era divisa in due tronconi.

Mantiene la presidenza solo dell’IFeN (Istituto Federico Navarro), dove raccoglie parte degli allievi formatisi nella S.E.Or.

Poco prima della sua morte, avvenuta nell’Ottobre del 2002, il Prof. Navarro consegnò ai suoi allievi uno scritto precedente al 1960, (e quindi al suo incontro con Raknes) dal titolo “Nucleo-essenzialismo”, in cui, ben prima di conoscere il lavoro di Reich, ipotizzava una teoria generale dell’Essere umano e delle sue potenzialità, che, mentre sembravano trovar attuazione pratica nelle tecniche terapeutiche di Reich, evidenziavano conoscenze di ordine spirituale. La lettura attenta e critica che di questo testo fece il suo allievo Sergio Scialanca, supportato da Antonio Girardi e da Giuseppe Giannini, condusse alla formulazione di una “somato-psicologia nucleo-essenzialista”, base teorica di ogni formulazione metodologica successiva dell’Istituto Federico Navarro. Come si sa, la seconda parte della vita di Reich, quella che lo portò prima in Scandinavia presso Ola Raknes e poi negli Stati Uniti, fu dedicata interamente all’Orgonomia, la scienza dell’Energia Biologica scoperta da Reich e denominata Orgone. Tale scoperta è possibile sia avvenuta sulla base di conoscenze “esoteriche”, possedute da Raknes e anche da Navarro, che trovarono applicazione scientifica negli esperimenti di Reich.

Navarro era solito sottolineare come si dovesse usare la metodologia della vegetoterapia carattero-analitica solo perché una orgonoterapia non era ancora nata. Sebbene infatti vi fossero strumenti per la somministrazione e l’uso dell’Energia Orgonica a scopo terapeutico, l’uso che se ne faceva era meccanicistico ed esso non poteva comprendere la complessità dell’Essere Umano, inteso come Unità di soma e psiche (il cui valore etimologico di “anima” sembra essersi ormai peduto). Era comunque questo il filone di ricerca sul quale, sotto la spinta di Navarro, si stava concentrando lo sforzo dell’Istituto. A distanza di cinque anni dalla morte del suo Fondatore, l’I.Fe.N. ha condotto a compimento diversi compiti che Egli gli aveva assegnati: l’integrazione della vegetoterapia con le conoscenze della Medicina Tradizionale Cinese e dell’omeopatia (Girardi), la somato-psico-diagnostica strumentale (Giannini), gli acting riguardanti la vita intrauterina (Scialanca). Contemporaneamente, nei cinquanta anni successivi alla morte di Reich, la fisica e la biofisica hanno fatto passi da gigante, sottraendo l’orgonomia dall’ambito delle scienze alternative; è infatti oggi possibile spiegare la fisica orgonomica in termini di campi quantistici, di teoria del caos e di frattali, di biofotone e di teoria delle superstringhe. La coscienza è oggi trattata dalla biofisica come una qualità emergente del campo quantistico. Si può perciò dire che la vegetoterapia carattero-analitica è divenuta oggi una metodologia applicativa di una più vasta conoscenza della SOMATO-PSICO-ENERGETICA.

La metodologia terapeutica è – oggi - l’applicazione operativa da parte di persona esperta (il Medico, lo Psicoterapeuta o lo Psicologo riconosciuti) di questa conoscenza al fine di operare lo sblocco emozionale del paziente e la liberazione degli affetti, aiutando il conseguimento di un Io maturo da parte del paziente e l’uscita dalla condizione psicopatologica.

Nel paradigma della vegetoterapia carattero analitica – intesa come applicazione della somato-psico-energetica, trovano il giusto posto tanto le conoscenze derivanti dal Campo delle Neuroscienze quanto quelle di altre forme di cura quali la Medicina Tradizionale Cinese e la Medicina Omeopatica.

Specificamente trovano coerente integrazione nello stesso paradigma scientifico l’ipotesi dell’evoluzione stratificata di Balbi, il modello del funzionamento del cervello uno e trino di Mac Lean, le conoscenze relative alla teoria dei sistemi, le conoscenze sull’evoluzione termodinamica dei sistemi aperti di Prigogine, il modello fisico di comprensione del propagarsi delle emozioni elaborato da Frolich, nonché fenomeni interessanti della Vita quali l’Emissione Biofotonica Cellulare osservata dal fisico tedesco Popp e sperimentata da Voeikov, o il funzionamento del reticolo microtrabecolare osservato in una cellula vivente al microscopio ad alta tensione. Tutto ciò viene attualmente raccolto da Sergio Scialanca in un volume di prossima pubblicazione dal titolo “Somatopsicoenergetica”.

I Punti Essenziali caratterizzanti il processo orgonoterapeutico nell’IFeN sono i seguenti:

Diagnosi energetica, anamnestica, attraverso l’identificazione dei livelli bloccati: quello primitivo; quello principale; i blocchi secondari. Diagnosi energetica strumentale (DEPT, MET, Vega Check e altri se necessario approfondimento)

Lavoro metodologico lungo i 7 livelli effettuato attraverso il corpo, mediante actings specifici, in direzione cranio-caudale, supportata da sostegno – ove necessario lungo il processo vegetoterapeutico - con terapie convergenti quali Synapsis Wave, Synapsis Point, cromopuntura, agopuntura, kinesiologia applicata.

Scopo del lavoro e del metodo è l’eliminazione del sintomo (somatico o psichico) non mediante soppressione, ma attraverso l’eliminazione della condizione energetica di fondo che l’ha determinato. Ciò si ottiene attraverso il progressivo: a) Ripristino dell’eutonia muscolare b) Ripristino del buon funzionamento dei recettori sensoriali c) Ripristino dei ritmi vitali e del corretto funzionamento neurovegetativo d) Ripristino o instaurazione dell’euorgonia

L’uso del materiale analitico avviene in chiave analogica, cioè senza la necessità di interpretazione da parte del terapeuta Il lavoro è centrato sulla emozione paura, ritenuta primaria; si ritiene necessario infatti incontrare, riconoscere ed attraversare l’emozione paura perché ci sia maturazione caratteriale. La Metodologia IFeN, nella proposta degli actings, rispetta il Processo difensivo dell’Io, in ragione del fatto che la Caratterialità Corazzata è comunque una risposta di preservazione della vita e dell’identità individuale. Essendo la Corazza un dinamismo energetico reattivo abitudinario, l’uso di actings e modalità terapeutiche violente, è quantomeno inutile, inopportuno, dannoso. Pertanto: la corazza non va mai spezzata bensì va dissolta e trasmutata, liberando l’energia legata e canalizzandola verso processi vitali ed evolutivi dell’individuo.

>>> (Psicosintesi)
Psicologia e psicoterapia
Switch to english language
Passa alla lingua italiana
Newsletter di psicologia


archivio news
LE PSICOTERAPIE --> INDICE:
La vegetoterapia carattero-analitica - Wilhelm Reich
PREFERITI Aggiungi Nienteansia.it ai tuoi preferiti


I nostri sondaggi:
____________________
Ti fidi degli psicologi?
____________________
Che tipo di rapporto hai con le mode?
____________________
Test psicologici:
____________________
Introversione/estrovers.
Autostima
Empatia
Tutti i nostri test

____________________
Quiz di psicologia:
____________________
Conosci la psicologia?
Sei informato sull'ansia?

Vuoi pubblicare un tuo articolo?
____________________
Inviacelo gratuitamente e noi lo pubblicheremo nella sezione Articoli riportando il tuo nome e gli altri dati che desideri.



Parliamone insieme...
____________________
Vieni a scambiare esperienze ed opinioni con gli altri membri del nostro forum di psicologia. Iscrizione libera.