Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

ScarlettMargot

Utente Attivo

  • "ScarlettMargot" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 104

Data di registrazione: mercoledì, 21 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 21 marzo 2012, 13:35

Mia Madre Sta Distruggendo L'intera Famiglia

Ciao a tutti!sono una ragazza di 26 anni e da quando sono nata convivo con una madre alquanto "problematica"...non ha mai voluto andare da uno psicologo e così alla fine ci sono andata a finire io :-) a quanto pare mia madre è affetta da disturbo paranoide della personalità. E' una persona fredda, distaccata...non ricordo un solo gesto di affetto da parte sua..mai un abbraccio, mai un bacio. Solo rimproveri, sempre: rimproveri per non essere ciò che vorrebbe che fossi. E non solo: anche violenza fisica..x fare solo un esempio: una domenica, quando avevo 8 anni, voleva mandarmi a tutti i costi all'oratorio a giocare come "gli altri bambini" e siccome ho detto che preferivo rimanere a casa è saltata su tutte le furie e mi ha preso a calci, morsi, tirate di capelli. Tutto questo per un semplice rifiuto. Da una sola parola o da uno sguardo "inadeguato" secondo i suoi canoni si può scatenare l'inferno..ancora oggi. Pensa che siano tutti contro di lei, che qualsiasi cosa facciamo io, mia sorella o mio padre la facciamo per fale un dispetto. La situazione è invivibile, non ce la facciamo più. E' un continuo litigare per ore, ore ed ore..sembra non stancarsi mai, non so dove trova l'energia per farlo! Fa anche dispetti..finalizzati sempre a scatenare una lite..non riproduco qui il contenuto dei suoi sfoghi "verbali"! E' perfida, dice cose agghiaccianti..sembra che il suo scopo sia continuamente ferire l'altro, chiunque esso sia. Eccezion fatta per i suoi genitori e per gli estranei: con loro si mostra sempre remissiva, buona, calma e questo mi infastidisce terribilmente perchè dà agli altri un'immagine di sè assolutamente falsa!!! Le sue preoccupazioni sono sempre e solo per i suoi genitori...se uno di loro ha un mal di testa, si dispera...se lo abbiamo io o mia sorella, ce lo siamo inventate. Vede il male ovunque, si crea dei veri e propri film nella testa e non ascolta mai l'opinione o le ragioni degli altri: non ci crede, punto. Ovviamente qualsiasi cosa acccada, non è mai colpa sua. Ciò che mi preoccupa è che sta peggiorando sempre più: a volte per un nonnulla sbraita come una matta per 5 o 6 ore..sembra una bestia! E inutile dirlo: pensa di non avere alcun tipo di problema..per cui niente psicologo! Cosa posso fare? Qualcuno di voi ha vissuto o vive una situazione simile alla mia? qual è il comportamento più giusto da adottare in questi casi? grazie a tutt!

dora

Forumista Incallito

  • "dora" è una donna

Posts: 4.735

Activity points: 15.199

Data di registrazione: domenica, 14 marzo 2010

Località: Zacatecas

Lavoro: Dama della Nuova Spagna

  • Invia messaggio privato

2

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:00

Dovresti chiedere agli psichiatri del forum quali sono le procedure per il trattamento obbligatorio, secondo me. Ma tu vivi con lei ? Sei autonoma economicamente oppure no?

Mad_the_mith

Colonna del Forum

  • "Mad_the_mith" è una donna

Posts: 2.051

Activity points: 6.195

Data di registrazione: martedì, 23 agosto 2011

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:07

Ti chiedo (pur sapendo già la risposta): tuo papà in tutto questo che ruolo ha?
A tutta manetta in vespa e in lambretta!

ScarlettMargot

Utente Attivo

  • "ScarlettMargot" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 104

Data di registrazione: mercoledì, 21 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

4

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:09

Ciao Dora, grazie per essere intervenuta..
Io purtroppo sto facendo la pratica in uno studio legale e mi pagano 600 euro al mese..per cui non sono ancora in grado di vivere da sola...sto pensando di andare a vivere con il mio ragazzo e intanto cercare un "vero" lavoro..ma ho tanta paura per mia sorella...lei è molto legata a me..(è più piccola di me di 10 anni) e dice sempre che sono io la sua mamma...
Anch'io ho pensato al trattamento obbligatorio perchè è davvero impossibile continuare così...ho perfino paura la notte che entri in camera mia e faccia qualche gesto inconsulto..quando perde la calma è capace di qualsiasi cosa..

ScarlettMargot

Utente Attivo

  • "ScarlettMargot" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 104

Data di registrazione: mercoledì, 21 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:12

Mio padre dapprima ci litiga e poi lascia perdere...e invita anche me a fare lo stesso.."Lasciala perdere, falla parlare da sola"...ma come si fa in pochi metri quadri non sentirla??!! Dice che dobbiamo prendere dei provvedimenti ma alla fine si conclude sempre tutto con un nulla di fatto..
Per non sentirla ormai cerca di compiacerla ..di fare tutto quello che vuole lei...

dora

Forumista Incallito

  • "dora" è una donna

Posts: 4.735

Activity points: 15.199

Data di registrazione: domenica, 14 marzo 2010

Località: Zacatecas

Lavoro: Dama della Nuova Spagna

  • Invia messaggio privato

6

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:12

Eh ma anche la domanda di Mad non è male.....

Mad_the_mith

Colonna del Forum

  • "Mad_the_mith" è una donna

Posts: 2.051

Activity points: 6.195

Data di registrazione: martedì, 23 agosto 2011

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:14

Ok, ruolo passivo, non avevo dubbi.
La soluzione è andartene di casa.
A tutta manetta in vespa e in lambretta!

ScarlettMargot

Utente Attivo

  • "ScarlettMargot" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 104

Data di registrazione: mercoledì, 21 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

8

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:21

Lo so..e non vedo l'ora di farlo...ma mia sorella come farà? è in piena adolescenza..fortemente insicura e continuamente bersagliata da mia madre..io ormai ci sono abituata..lei è molto più fragile...ho tanta paura che le succeda qualcosa o che faccia qualcosa di brutto..

ScarlettMargot

Utente Attivo

  • "ScarlettMargot" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 104

Data di registrazione: mercoledì, 21 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

9

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:22

Dora, so che non c'entra...ma il gatto della foto è stupendo!! anch'io ho un micio..è tutta la mia vita!

Mad_the_mith

Colonna del Forum

  • "Mad_the_mith" è una donna

Posts: 2.051

Activity points: 6.195

Data di registrazione: martedì, 23 agosto 2011

  • Invia messaggio privato

10

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:26

Sopravviverà come hai fatto tu e tu le darai aiuto da fuori.
Purtroppo in queste situazioni o si è coesi o si pensa alla propria pellaccia.
E mi sembra che di coesione ve ne sia poca.
A tutta manetta in vespa e in lambretta!

ScarlettMargot

Utente Attivo

  • "ScarlettMargot" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 104

Data di registrazione: mercoledì, 21 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

11

mercoledì, 21 marzo 2012, 14:50

Hai ragione!

Lupotta

asociale

  • "Lupotta" è una donna

Posts: 1.716

Activity points: 5.400

Data di registrazione: martedì, 26 gennaio 2010

Località: Lombardia

Lavoro: schifoso..

  • Invia messaggio privato

12

mercoledì, 21 marzo 2012, 15:10

Io direi che le soluzioni al problema possono essere molteplici, dipende dalla forza di volontà e dalla coesione disponibile in casa.
Secondo me dallo psicologo dovreste andarci TUTTI almeno per qualche volta, in modo che vi dia delle strategie da applicare TUTTI INSIEME per contrastare questo problema nel migliore dei modi.
Se tua madre non si vuole curare non vuol dire che voi non possiate farvi insegnare delle strategie per limitare al minimo i danni che la sua malattia può avere su di voi.
In questo modo potrai proteggere sia tuo padre che tua sorella anche quando non vivrai più lì con loro.
Per dare più peso a questa mia teoria ti faccio un piccolo esempio.
Il mio ex aveva una madre con degli evidenti problemi, non ho mai capito di che tipo. Putroppo il padre, pur di mantenere le leggi Sacre della famiglia perfetta e senza problemi, come in questo caso, non faceva nulla. Vedeva che la moglie distruggeva la vita ai figli ed a lui, ma piuttosto che litigare o mettere in discussione i loro ruoli anche lui diceva "lasciala fare".
Anche il mio ex col tempo ha sviluppato dei problemi psichiatrici (disturbo bipolare) e pur di non contrastare i genitori (dato che non mi vedevano di buon occhio), quando cominciammo a fare progetti seri per il futuro (vedi sposarci o fare figli) dilaniato tra il senso di colpa verso i suoi ed i doveri verso di me, ha iniziato a bere. Ed ora è in cura da tempo..
Il secondo figlio è diventato "semplicemente" narcisista. Si approfitta della situazione per vivere una vita sulle spalle degli altri e far soffrire il prossimo senza pensarci più di tanto..l'ultimo è quello più fortunato, perchè ha capito che la cosa migliore era crearsi una vita alternativa e suona in giro per la loro Regione in una banda, stando in casa il meno possibile e salvaguardando la propria salute mentale.

Scusa lo sproloquio.. era solo per farti capire che purtroppo a volte queste cose vengono sottovalutate, non si fa niente per quieto vivere..e poi queste persone però rovinano la vita sia a loro che alle persone a cui dicono di volere bene..o ne vogliono davvero.
Servono misure "drastiche" quindi. Prova a vedere se tua sorella e tuo padre sono d'accordo..farvi aiutare tutti e tre sarebbe già un buon inizio.
E cominciando così magari potreste anche mettervi d'accordo con i dottori che vi possono aiutare e che nel caso in cui tua madre dovesse esagerare davvero o peggiorare sempre di più, potrebbero darvi una mano concreta ed insostituibile per un ricovero coatto.

Credo che queste siano le uniche strategie per salvaguardare te, tua sorella..ed anche tuo padre. Credo che anche lui soffra molto più di quanto non mostri anche voi.
L'uomo si differenzia dal resto della natura soprattutto per una viscida gelatina di menzogne che lo avvolge e lo protegge.

olivia6

Utente Attivo

  • "olivia6" è una donna

Posts: 19

Activity points: 71

Data di registrazione: venerdì, 02 marzo 2012

Località: Piemonte

  • Invia messaggio privato

13

mercoledì, 21 marzo 2012, 15:25

Caspita Scarlett...quanti tratti in comune che abbiamo e che hanno le nostre madri..
Ma non voglio parlare di me...
Quoto ovviamente Mad, allontanati da lei... Avendo un compagno (e non è poco) può essere anche più "facile" farlo, sia emotivamente che economicamente. Davvero, non farti fagocitare dalla situazione e non sentirti in colpa per il distacco.

ScarlettMargot

Utente Attivo

  • "ScarlettMargot" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 104

Data di registrazione: mercoledì, 21 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

14

mercoledì, 21 marzo 2012, 15:57

Grazie Lupotta! il tuo consiglio mi è molto d'aiuto...io sono già in cura da una psicologa...da quando sono piccola x la verità..ad intervalli regolari torno :-) Da piccola (7 anni) ho iniziato ad avere depressione con DOC...da cui fortunamente sono guarita...ma i miei non volevano che mi facessi curare..perchè "tu non hai problemi, te li inventi"..Rifiutavano l'idea di poter avere una qualche responsabilità in materia..

Da adulta ho avuto attacchi di panico e depressione generale...ma tutto sommato sto abbastanza bene...ovvero starei meglio se mia madre sparisse..non mi importa che abbia giudizi negativi su di me, l'ho passata quella fase...mi interessa che mi lasciasse libera di vivere la mia vita..senza rovinarla ogni due secondi..

Quando sono felice per qualcosa la sua rabbia aumenta a dismisura: per fare un esempio, da quando sono fidanzata e felice (stranamente) è molto più aggressiva con me...è come se volesse fagocitare nel suo vortice depressivo e maniacale tutta la famiglia..non è felice lei e non deve esserlo nessun altro..

ScarlettMargot

Utente Attivo

  • "ScarlettMargot" ha iniziato questa discussione

Posts: 30

Activity points: 104

Data di registrazione: mercoledì, 21 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

15

mercoledì, 21 marzo 2012, 15:57

Ciao Olivia!!! ma davvero tua madre è simile alla mia? se vuoi puoi raccontarmi la tua esperienza..mi interessa molto!