Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

unatristezza

Utente Attivo

  • "unatristezza" ha iniziato questa discussione

Posts: 21

Activity points: 77

Data di registrazione: lunedì, 13 ottobre 2008

Località: Dal Sud!

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 13 ottobre 2008, 11:12

Ciao a tutti..

sono una ragazza di 28anni e vivo ancora con i miei...studio e lavoro..però nonostante questo ho un problema che mi causa spesso ansia e nervosismi..i miei genitori sono un pò invadenti, in particolare mia Madre.
Tra di noi c'è un rapporto molto stretto al punto che lei involontariamente invade i miei spazi, e tende a condizionarmi in alcune scelte.
Tutto questo è sia perchè io ho un carattere che tendo a legarmi ed ho bisogno del suo sostegno sia perchè sono sola a casa..e tutte le attenzioni sono rivolte a me.
Mia madre ha un brutto vizio..tendi ad organizzarmi la vita, del tipo..se fai questo poi fai tardi ti conviene far cosi..oppure oggi non studi?!oppure ma cosa fai perdi tempo..oppure quel ragazzo fa per te hai sbagliato..e cose del genere.E' tipo una mamma amica.

A me questo pesa un po, anzi molto direi... e devo ammettere che è anche colpa mia, perchè stando a casa sola..non avendo da un bel po molte amicizie, avendo un carattere sensibile e essendo molto legata a lei, si è creata questa particolare situzione.

Alle volte non sò prendere in mano la situazione, vorrei che mi lasciassero perdere..quando parlo con lei di questo mi rinfaccia che sono io che la cerco, ma ovvio che una figlia cerca un genitori però lei o vuole esserci fin dentro o si estranea...

Volevo chiedere a voi, come devo comportarmi?! che fare?!alle volte quando ci si ritrova a vivere in prima persona delle situazioni non si è molto lucidi nelle scelte...cosa mi consigliate di fare?!

Grazie a tutti.

OcchiAperti

Amico Inseparabile

  • "OcchiAperti" è una donna
  • "OcchiAperti" è stato interdetto da questo forum

Posts: 1.290

Activity points: 4.682

Data di registrazione: giovedì, 12 giugno 2008

  • Invia messaggio privato

2

lunedì, 13 ottobre 2008, 12:40

Citato da "unatristezza"

Ciao a tutti..

sono una ragazza di 28anni e vivo ancora con i miei...studio e lavoro..però nonostante questo ho un problema che mi causa spesso ansia e nervosismi..i miei genitori sono un pò invadenti, in particolare mia Madre.
Tra di noi c'è un rapporto molto stretto al punto che lei involontariamente invade i miei spazi, e tende a condizionarmi in alcune scelte.
Tutto questo è sia perchè io ho un carattere che tendo a legarmi ed ho bisogno del suo sostegno sia perchè sono sola a casa..e tutte le attenzioni sono rivolte a me.
Mia madre ha un brutto vizio..tendi ad organizzarmi la vita, del tipo..se fai questo poi fai tardi ti conviene far cosi..oppure oggi non studi?!oppure ma cosa fai perdi tempo..oppure quel ragazzo fa per te hai sbagliato..e cose del genere.E' tipo una mamma amica.

A me questo pesa un po, anzi molto direi... e devo ammettere che è anche colpa mia, perchè stando a casa sola..non avendo da un bel po molte amicizie, avendo un carattere sensibile e essendo molto legata a lei, si è creata questa particolare situzione.

Alle volte non sò prendere in mano la situazione, vorrei che mi lasciassero perdere..quando parlo con lei di questo mi rinfaccia che sono io che la cerco, ma ovvio che una figlia cerca un genitori però lei o vuole esserci fin dentro o si estranea...

Volevo chiedere a voi, come devo comportarmi?! che fare?!alle volte quando ci si ritrova a vivere in prima persona delle situazioni non si è molto lucidi nelle scelte...cosa mi consigliate di fare?!

Grazie a tutti.

Ciao, visto che lavori, perchè non provi ad andartene per un pochino?
A vivere da sola con qualcuno con cui magari dividere le spese, tipo un'amica?

unatristezza

Utente Attivo

  • "unatristezza" ha iniziato questa discussione

Posts: 21

Activity points: 77

Data di registrazione: lunedì, 13 ottobre 2008

Località: Dal Sud!

  • Invia messaggio privato

3

lunedì, 13 ottobre 2008, 12:45

Il mio lavoro (per quello che guadagno) mi consente di pagarmi le tasse, l 'auto e cose mie..non mi permette di vivere da sola.
E poi non ho amiche disposte a fare questa esperienza..purtroppo!!

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" è un uomo

Posts: 7.770

Activity points: 25.186

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

4

lunedì, 13 ottobre 2008, 12:55

Dovresti reclamare i tuoi spazi! Io non credo molto nell'amicizia tra genitori e figli, nel senso che a mio avviso un genitore non dovrebbe comportarsi da amico con un figlio, e un figlio non dovrebbe rapportarsi ad un genitore come se fosse un suo amico.

Il mio consiglio è pertanto di stare di più sulle tue e di non fare sempre affidamento su tua mamma. Quando lei si impiccia io credo che tu dovresti farle presente che hai 28 anni che sei perfettamente in grado di cavartela da sola. Io ho dovuto fare così con i miei, anche a costo di litigare. Altrimenti a quest'ora mi tratterebbero ancora come se avessi 10 anni.
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

unatristezza

Utente Attivo

  • "unatristezza" ha iniziato questa discussione

Posts: 21

Activity points: 77

Data di registrazione: lunedì, 13 ottobre 2008

Località: Dal Sud!

  • Invia messaggio privato

5

lunedì, 13 ottobre 2008, 13:03

kUBLAi il fatto che è un periodo che non ho molte amicizie, sono tutte volatizzate, fidanzati, alcuni sposati..e lei è l'unica su cui posso contare...perciò tendo a confidarmi con lei di alcune cose.

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" è un uomo

Posts: 7.770

Activity points: 25.186

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

6

lunedì, 13 ottobre 2008, 13:40

Immagino che le mamme non siano tutte uguali, ma io non potrei mai confidarmi con la mia. Lei prende le mie confidenze come atti di debolezza e finisce poi per utilizzarli nel modo più sbagliato, ossia considerandoli come ulteriore prova del fatto che un figlio è debole e va protetto anche a costo di soffocargli l'esistenza. E se tu cercassi di fare nuove conoscenze? Anche qui sul forum lo stai facendo, in fin dei conti. Ti stai già confidando con noi, no? Forse quello che ti manca è proprio un amico.
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

  • "lea" è stato interdetto da questo forum

Posts: 4.710

Activity points: 14.389

Data di registrazione: domenica, 08 giugno 2008

  • Invia messaggio privato

7

lunedì, 13 ottobre 2008, 14:05

Il più delle volte è praticabile anche una serena via di mezzo.

Si può chiedere un consiglio, e poi ricordare a chi lo ha dato che si è chiesto, appunto , un consiglio (ossia quella cosa che comuqnue arricchisce di un punto di vista ... ma poi lascia liberi di pensarci su, di seguirlo in tutto, oppure in parte, oppure per niente...)... e NON si è chiesto nè un copione nè una tabella di marcia.

Oltretutto, lo dico sia da figlia che da mamma: questa risposta tranquillizza enormemente tutti quei genitori che vogliono bene davvero e hanno solo la tentazione amorevole dell'iper-controllo: se un figlio ti risponde così... cominci a pensare che stia davvero diventando adulto (ed è un gran relax anche per i genitori sani!).
La cultura è quel che resta........quando hai dimenticato TUTTO! (non è mia, ma non mi ricordo chi l'abbia detta. Cambia qualcosa? :roftl: )

unatristezza

Utente Attivo

  • "unatristezza" ha iniziato questa discussione

Posts: 21

Activity points: 77

Data di registrazione: lunedì, 13 ottobre 2008

Località: Dal Sud!

  • Invia messaggio privato

8

lunedì, 13 ottobre 2008, 14:27

Citato da "Kublai"

E se tu cercassi di fare nuove conoscenze? Anche qui sul forum lo stai facendo, in fin dei conti. Ti stai già confidando con noi, no? Forse quello che ti manca è proprio un amico.

Kublai ho provato a crearmi nuove amicizie..però sono passeggere..e la gente è sempre presa dalle sue cose.
Cmq hai ragione mi manca un amico o amica, ma non nel virtuale, lo vorrei nel reale.

unatristezza

Utente Attivo

  • "unatristezza" ha iniziato questa discussione

Posts: 21

Activity points: 77

Data di registrazione: lunedì, 13 ottobre 2008

Località: Dal Sud!

  • Invia messaggio privato

9

venerdì, 17 ottobre 2008, 21:17

Stasera sono NERA...non li sopporto è piu forte di me!!!Stasera devo sfogarmi e l'unico modo per farlo è qui.
Sono capaci di farmi saltare i nervi, o forse sono io che già sono tesa come una corda di violini..quello che NON SOPPORTO..e che si autorizzano a fare cose a nome mio, ma chi gliel'ha chiesto?! nessuno!!!

Non vedo l'ora di andare un pò via da casa...in alcuni casi i genitori (anzi il troppo amore) è la rovina dei figli..in questo caso la mia.
Talmente che sono tesa mi si è bloccato il collo..per la tensione nervosa.

Ma come devo fare?!?! dove me ne posso andare?!?Consigliatemiiiiiiiiiiiiiii devo solo sopportare per un altro po..poi dopo la laurea parto, speriamo un pò d'aria mi serve!

zoeanomis

Utente Attivo

Posts: 75

Activity points: 274

Data di registrazione: mercoledì, 09 luglio 2008

  • Invia messaggio privato

10

lunedì, 20 ottobre 2008, 11:05

..come ti capisco.. la mia situazione e' molto simile alla tua.. aggiungici che poi i miei litigano come i bambini dell'asilo quindi ansia perche' le mie scelte sono sempre seguite da un commento spesso negativo di mia madre(che avolte sembra voler intralciarmi la strada)pieu'l'ansia dei litigi assurdi dove mia madre rinfaccia cose di 40 anni fa a mio padre lo accusa e gli da la colpa di qualsiasi cosa non vada (e lui a volte si beve un goccino in piu del solito e anche questo mi spaventa da morire...) io ti capisco tanto e con me potrai sfogarti quando vuoi!!! ieri per me e' stata una giornata allucinante.. sono tornata a casa dopo un giretto alle 11.oo ieri mattina e li ho trovati adurlare come ipazzi(avevani litigato anche sabato).. mi e' salita un ansia e un nervoso da buttarli giu dalla finestra(in senso lato) entrambi.. conta che sarebbe venuta gente a pranzo quindi ho dovuto fingere tutto il giorno di star bene quando invece ero triste e sconsolta. sento la necessita di andarmente ma le finanze non me lo permettono.. e' un anno che sono in questa situazione vado dalla psicologa per cercare di rendermi un po indifferente q questa situazio ma non e' facile l'ansia mi pervade quando mi ci trovo in mezzo..
ti capisco... scrivimi...anche io non amiche che possano condividere con me in pieno il mio malessere...

Mercuriana

Amico Inseparabile

  • "Mercuriana" è una donna

Posts: 1.128

Activity points: 3.545

Data di registrazione: venerdì, 17 ottobre 2008

  • Invia messaggio privato

11

martedì, 21 ottobre 2008, 16:41

Purtoppo hai sbagliato tu stessa a creare questo rapporto con tua madre. E continui a sbagliare cercandola con la scusa che hai poche amicizie per ora.
Da un lato vuoi che lei colmi il tuo vuoto sociale, dall'altro vuoi che non invada i tuoi spazi !!!
La stai trattando come una bambola!! Ci giochi solo quando ne hai voglia tu !!!1 Quando a te fa comodo !!!
Devi crescere. E questo non significa che devi per forza andare a vivere da sola.
Certo, sarebbe la soluzione migliore ma dici che non te lo puoi permettere.
Se il vero problema è, come mi è sembrato di capire, che non vai a vivere da sola perchè nessuna delle tue amiche ti accompagnerebbe in questa scelta, allora stai ulteriormente sbagliando!!!
Non sai quanto ti fa crescere andare a vivere con persone che non conosci!!! Potresti cercare una stanza in affitto in un appartamento già abitato da studentesse o lavoratrici.
Risolveresti 2 problemi contemporaneamente: taglieresti finalmente il cordone ombelicale con tua madre e ti faresti delle nuove amicizie.
Se invece proprio non riesci economicamente ad andare a vivere da sola allora devi cambiare radicalmente.
Non usare più tua madre come una stampella pronta a sorreggere la tua zoppicante vita sociale. Non confidarle più niente, non parlare di te, ma non smettere di essere affettuosa con lei, e non smettere di aiutarla quando è lei a chiederti aiuto!
E poi inizia ad uscire più che puoi e cerca di farti dei nuovi amici. E' di fondamentale importanza che tu abbia una vita TUA, indipendente, anche se resti a vivere con i tuoi genitori.
Sei molto simpatica, non credo che avrai nessuna difficoltà a trovare nuovi amici.
E non sottovalutare nemmeno i vecchi amici sposati o fidanzati: non significa che non puoi uscire con loro. Anzi nell'ambito delle uscite i tuoi amici in coppia potrebbero farti conoscere i loro amici single; e comunque solo uscendo potrai incontrare qualcuno!
Forza, ci vuole solo un pò di grinta. E sento che tu ce l'hai!!!

hat

Utente Attivo

Posts: 33

Activity points: 134

Data di registrazione: mercoledì, 19 novembre 2008

  • Invia messaggio privato

12

mercoledì, 19 novembre 2008, 13:24

Mia madre è sempre stata supèerapprensiva...pensa che spesso avevo paura che mi controllasse e mi spiasse...pensavo che mi spiasse con delle microspie quando ero piccola!

E anche adesso...ho sempre paura che mi controlli, che frughi tra le mie cose e si faccia i fatti miei...

Ma tua mamma e tuo papà vivono insieme?
Io ti consiglio di andare via di casa...magari da qualche parente o in una stanza in affitto vicino all'università così da poter risparmiare i soldi della benzina...oppure tenerti occupata e stare più tempo fuori casa...magari andando a studiare in biblioteca...li c'è anche la possibilità di conoscere qualcuno!
E poi credo che le tue amiche, anche se magari hanno la loro vita e sono sposate, ti aiuterebbero se glielo chiedessi! Spesso anche io non chiedo aiuto a nessuno per paura che mi venga detto di no...però penso che valga la pena provare!!!

DarkAngel

Amico Inseparabile

Posts: 1.027

Activity points: 3.347

Data di registrazione: martedì, 12 agosto 2008

  • Invia messaggio privato

13

mercoledì, 19 novembre 2008, 13:31

Mia madre, invece è un sergente-maggiore, ha sempre ragione lei..e sminuisce in continuazione..non per questo a 21 ho preso e me ne sono andata via di casa..., nemmeno in camera mia ero libera di fare quello che volevo..., se iniziassi a scrivere tutto ciò che ho passato...penso impazzirei..., voglio solo dimenticare...dimenticare e dimenticare.

Non tornerei indietro mai ma proprio mai...è stato un incubo e lo è tutt'ora..

Per fortuna io con i miei figli sono diversa..e orgogliosa di come li sto crescendo...!