Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Laura9595

Nuovo Utente

  • "Laura9595" ha iniziato questa discussione

Posts: 2

Activity points: 20

Data di registrazione: lunedì, 09 aprile 2018

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 14 gennaio 2019, 01:45

Fratelli e alcolismo

Scrivo dopo ormai la 50esima volta che di notte si verificano questi episodi...Stavo guardando la tv con i miei genitori in salotto verso le 23 (ho 22 anni) ed è sceso uno dei miei due fratelli, di 27, visibilmente euforico e quasi ubriaco, lamentandosi del suo gemello con cui puntualmente va al supermercato per comprarsi alcolici e ubriacarsi in camera (hanno la camera insieme). I pretesti delle liti sono motivi stupidi e insignificanti, sta di fatto che entrambi dicono "è pazzo, a un certo punto mentre beve schizza,impazzisce,mi aggredisce, cambia umore". Stasera sono anche arrivati alle mani, essendo molto emotivi e imbestialendosi facilmente, quindi la situazione è degenerata e addirittura verso mezzanotte uno dei due ha spaccato un portascarpe e uno stendino che erano al piano di sopra, urlando e piangendo di quanto suo fratello gemello faccia schifo, di quanto la sua vita faccia schifo, di quanto mia madre faccia schifo (perchè mia madre si è permessa per l'ennesima volta di agitarsi e di dire loro che devono andare via di casa e che non sopporta più le loro scenate). Sono cose che accadono periodicamente, quasi tutte le porte in casa mia sono mezze rotte, spesso devo alzarmi all'una di notte per andare in camera loro a dire di abbassare la voce perchè stanno litigando rumorosamente, io non ce la faccio più.
Hanno questo problema di alcolismo da quasi 3 anni, hanno 1 amico in due, ovviamente single, uno disoccupato e l'altro fuoricorso all'università da 4 anni... e la cosa più triste è che dopodomani si comporteranno come se non fosse successo niente, andranno a prendersi da bere e verso sera inizierà la mia ansia e pregherò che non facciano danni o che non gli vada il sangue al cervello (i miei ci provano in tutti i modi ma non sanno come fermarli, se non danno soldi rischiano di essere insultati e addirittura aggrediti, se chiamano i carabinieri ancora peggio). Ora mio padre ha portato uno dei due, quello più emotivo e aggressivo, a farsi un giro in macchina con lui per allontanarli e fargli smaltire la sbronia per evitare che inizino a ferirsi in modo serio, dato che l'altro gemello ha già un livido sulla fronte...Secondo voi cosa posso fare?
Sono universitaria, quindi non ho molti soldi, anzi i miei sono in una situazione economica appena sufficiente, quindi non posso stare lontana da casa. Sono disperata, i miei amici e i miei parenti non sanno niente di questa situazione, non ho soldi per parlarne con uno psicologo, non ho un fidanzato con cui confidarmi (e se scoprisse che manicomio è casa mia scapperebbe a gambe levate probabilmente), non ho veramente via d'uscita.

crobatus

Utente Attivo

  • "crobatus" è un uomo

Posts: 101

Activity points: 317

Data di registrazione: sabato, 29 dicembre 2018

Località: Lombardia

  • Invia messaggio privato

2

sabato, 19 gennaio 2019, 14:53

cosa bevono e quanto bevono?

perchè se bevono 2 cartoni di birra o 2 bottiglie di vino è un conto...

se invece bevono tutti i giorni liquori e altre porcherie zuccherate rischiano anche a livello di organi interni...

Ace87

Giovane Amico

  • "Ace87" è un uomo

Posts: 173

Activity points: 533

Data di registrazione: domenica, 16 dicembre 2018

Località: Sondrio

  • Invia messaggio privato

3

sabato, 19 gennaio 2019, 15:23

Non avete mai contattato associazioni per tossicodipendenti\alcolisti?
anche l'asl di solito offre questi servizi.

insomma, se già sono arrivati alle mani, direi che il limite l'hanno già passato .
“Tra vent'anni sarai più dispiaciuto per le cose che non hai fatto che per quelle che hai fatto. Quindi sciogli gli ormeggi, naviga lontano dal porto sicuro. Cattura i venti dell'opportunità nelle tue vele. Esplora. Sogna. Scopri.”
MARK TWAIN

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 7.165

Activity points: 21.796

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

4

sabato, 19 gennaio 2019, 18:33

Sono situazioni terribili. Si esistono delle associazioni per aiutare a superare la dipendenza, ma è il soggetto dipendente che deve prendere coscienza e accettare di farsi aiutare. Ma loro, nei momenti di sobrietà, accennano almeno alla possibilità di voler uscire dalla loro condizione?
I miss the comfort in being sad

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite