Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

1

mercoledì, 27 maggio 2009, 17:13

assomigli tanto a tua madre./padre.

negli ultimi anni me lo sento dire spesso.
l'aspetto fisico, è innegabile , è lo stesso.

ma , si vede, che questa frase mi turba, perchè subito dopo mi chiedono: nn ti fa piacere? :S

a voi nn capita'?

dalonrisorto

Utente Attivo

  • "dalonrisorto" è un uomo

Posts: 45

Activity points: 184

Data di registrazione: giovedì, 26 marzo 2009

Località: marche

Lavoro: studio

  • Invia messaggio privato

2

mercoledì, 27 maggio 2009, 18:04

se capita dici?sempre...ma sappi che è semplicemente una delle frasi fatte di routine che fanno le persone che altrimenti avrebbero poco da dire...i miei parenti,,che magari non vedo da tempo lo dicono continuamente ed io odio essere paragonato a mio padre ....lui non mi piace ne come qaspetto fisico tantomeno come personalità.....cerco di sorridere e non me lo faccio pesare troppo ..cerca di non dargli troppo peso...tu sei te stesso unico..irripetibile

3

mercoledì, 27 maggio 2009, 19:04

il motivo per cui mi da fastidio, credo sia lo stesso anche per me.

mia madre è stata fonte di molti miei disagi e problemi, ultimo la scoliosi mai curata che mi porto da bambina.

era sempre colpa mia ogni santa cosa, anche l'atteggiamento scoliotico che adesso è la mia croce.

sarà che in questo periodo nn me la passo tanto bene, ma mi da tanto fastidio quando mi dicono che le somiglio, spero pero nn nel carattere.


ps
dalon, ma nella foto avatar sei tu? 8o

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "ros" (27/05/2009, 19:12)


patrizia

Animo inquieto

  • "patrizia" è una donna

Posts: 5.564

Activity points: 18.624

Data di registrazione: giovedì, 13 marzo 2008

Località: sicilia

  • Invia messaggio privato

4

mercoledì, 27 maggio 2009, 19:09

Anche a me è capitato di sentirmelo dire, ma raramente visto che in effetti fisicamente non somiglio molto a nessuno dei miei genitori...sono, come dire... "un misto fritto" :D
In ogni caso non mi dà fastidio, anzi sarei orgogliosa di somigliare a loro
I giorni e le notti suonano in questi miei nervi di arpa, vivo di questa gioia malata di universo e soffro di non saperla accendere nelle mie parole.

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "patrizia" (27/05/2009, 20:13)


5

mercoledì, 27 maggio 2009, 19:13

beata te PAT.
io oggi nn riuscivo a aguardarmi allo specchio.
mi prendono forti momenti di crisi...

dalonrisorto

Utente Attivo

  • "dalonrisorto" è un uomo

Posts: 45

Activity points: 184

Data di registrazione: giovedì, 26 marzo 2009

Località: marche

Lavoro: studio

  • Invia messaggio privato

6

mercoledì, 27 maggio 2009, 21:20

pardon ros :blush: mi ero dimenticato che fossi una pulzella.......si sono io nella foto...e se vedessi i miei genitori, anzi se tu li conoscessi capiresti perchè mi infastidisce come succede a te quando qualcuno vede una certa somiglianza....comunque hai perfettamente ragione lo provato sulla mia pelle, quando stai male e dentro di te ti senti sconfitto per motivi personale..molte cose sono meno tollerabili e a volte addirittura sono la molla di uno star male...

7

giovedì, 28 maggio 2009, 18:37

sono sola.quando sto giu, sola e criticata...la odio

la odio
la detesto in questo momento con tutta me stessa.odio mia madre.
lo so, è una frase forte.,ma è quelllo che provo adesso.
una conversazione telefonica assurda, piena di accusse velate ed io che mi difendevo..poi ho smesso di parlare...lei no.

bla bla....

ogni frase è una critica nei miei confronti e ne hanno evidenza anche gli altri.
oggi ci sono ricascata, ma desidero poter avere una madre solidale, con cui confidarsi.

e invece, mi ha riemoita di dubbi e critiche, usa frasi con un carico di critica pazzesco.

la odio.

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" è un uomo

Posts: 7.770

Activity points: 25.186

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

8

giovedì, 28 maggio 2009, 18:47

il motivo per cui mi da fastidio, credo sia lo stesso anche per me.

mia madre è stata fonte di molti miei disagi e problemi....

sarà che in questo periodo nn me la passo tanto bene, ma mi da tanto fastidio quando mi dicono che le somiglio, spero pero nn nel carattere.
Posso capire quello che dici. Dire ad una persona che somiglia ad un'altra è sempre un qualcosa di molto delicato, sebbene nella maggior parte dei casi venga fatto con leggerezza e noncuranza. A me non dicono che somiglio a mio padre, in genere, mentre qualcuno riscontra delle somiglianze verso mia mamma. Se qualcuno mi dice che somiglio a mio papà la mia prima reazione è di rifiuto. Non perché mio padre sia brutto ( :D ), ma perché andrei subito a pensare che vengono riscontrati in me degli aspetti caratteriali tipicamente suoi...

Quello che mi spaventa non è l'idea che qualcuno possa vedere delle somiglianze tra il mio comportamento e il suo, ma il fatto che questo sia un dato di fatto. Tanti atteggiamenti che ora mi provocano disagio e sofferenza li ho certamente presi tali e quali da lui. So che è così, ma quando qualcuno me lo fa notare è come se mi mettesse davanti ad un fatto inconfutabile e immodificabile. Facendomi sentire vittima di forze superiori. Capisci cosa voglio dire?
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

9

giovedì, 28 maggio 2009, 18:57

. Capisci cosa voglio dire?


si pienamente.
oggi spero di nn incontrare nessuno che mi dica la frese incriminata-
me lo mangio... :cursing:

10

giovedì, 28 maggio 2009, 19:38

è che cavolo ;(

ma si puo odiare cosi tanto un genitore..

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" è un uomo

Posts: 7.770

Activity points: 25.186

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

11

giovedì, 28 maggio 2009, 19:42

In certi momento si può, eccome... Poi passa. Io voglio bene ai miei, ros, però alcune costanti le ho ormai notate. Vediamo se possono esserti utili.

Devo passare con loro meno tempo possibile. Brevi visite che non danno loro modo di mettere in atto quelle dinamiche di sempre che mi trasformano in una persona rabbiosa e sfiduciata. E soprattutto mai e poi mai confidarsi con loro, per nessun motivo. Mai mettere in gioco i propri sentimenti o le proprie debolezze. Questa è la cosa più importante per quel che mi riguarda. Un po' come quando si è sotto processo... non dire nulla che possa essere usato contro di noi! :D
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

12

giovedì, 28 maggio 2009, 21:38

E soprattutto mai e poi mai confidarsi con loro, per nessun motivo. Mai mettere in gioco i propri sentimenti o le proprie debolezze. Questa è la cosa più importante per quel che mi riguarda. Un po' come quando si è sotto processo... non dire nulla che possa essere usato contro di noi!


già..è andata proprio cosi.

ma allora con chi parlo... :(

lully

vita dipendente

Posts: 2.258

Activity points: 6.809

Data di registrazione: martedì, 11 dicembre 2007

  • Invia messaggio privato

13

venerdì, 29 maggio 2009, 14:33

ros......quanto è triste quello che stai scrivendo......intendo triste x te che ne soffri molto.....avere un genitore così invadente e giudice deve essere una sensazione orribile. una frase ma anche una semplice espressione degli occhi o della bocca fatta da un genitore rischia di provocare un disagio e una rabbia incredibili.....

cosa potrei dirti ros, che tu già non sai.....kublai ti ha scritto delle cose giustissime, cercare di spiazzare il proprio genitore, dandogli sempre meno appigli ai quali aggrapparsi. confidarsi con una mamma è bellissimo, ma quando però in + di qualche occasione (anche se con tutte le migliori intenzioni) questa mamma non è in grado di consigliare, di ascoltare e anche di tacere.....allora con il cuore sanguinante occorre prenderne atto e adeguarsi x il futuro.

penso anche che occorra manifestare sempre il ns disappunto a chiunque, in particolare con la mamma, senza litigare o entrare in polemica, ma farglielo presente e dirle chiaramente quello che pensiamo senza riserve.

aiuterà te x sentirti meglio e aiuterà anche lei (sempre se lo vorrà) a capire che il ruolo genitoriale è anche altro.

forza ros, sii forte e decisa, le cose miglioreranno o peggioreranno a seconda dell'importanza che tu gliene darai.

ti abbraccio forte :friends:
La vita non è una questione di come sopravvivere alla tempesta,
ma di come danzare nella pioggia.

14

venerdì, 29 maggio 2009, 16:22

il cuore sanguinante


<sono cosi triste..nn avere nessuno con cui confidarsi...preferisco nn sentire piu quello che provo dentro.

senza litigare o entrare in polemica, ma farglielo presente e dirle chiaramente quello che pensiamo senza riserve.

impossibile..gliel'ho detto 1000volte...nn capisce.
per lei il problema sono io, fin dalla nascita.
e adesso probabilmente, vive un certo senso di colpa, per nn aver curato la mia scoliosi da piccola.Lo sa che la responsabilità è sua, ma attribuisce sempre a me la colpa.
pensa che anche nel racconto del suo parto, la colpa del lungo travaglio è stata mia...secondo me è pazza.

sii forte e decisa


e perchè?nn sono ne forte nè decisa, cara lully.
nn posso esserlo sempre, anche se mi tiro su da sola oramai.
ho un partner che nn sa cosa fare quando sto male, mi asseconda e mi chiede cosa puo fare per me.

una madre che dopo un po, si disinteressa e che quando malauguratamente mi chiede com,e stai?, mi critica duramente.

sono stanca di essere forte.
ma è cero che nn le rassomiglio, questo almeno.

15

sabato, 30 maggio 2009, 13:52

forse questa cosa da fastidio solo a pochi del forum e mi fa piacere.

sta di fatto,caro kublai, che il tagliare corto ha funzionato.
ho ricevuto una sua telefonata finalmente di aiuto propositivo.

il silenzio continua ad essere la migliore medicina.

Threads simili