Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

topolina-ansiosa

Nuovo Utente

  • "topolina-ansiosa" è una donna
  • "topolina-ansiosa" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: domenica, 11 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

1

domenica, 11 marzo 2012, 15:25

ansia per un figlio non mio

ciao a tutti, sono nuova in questo forum e vorrei chiedere un parere.
Convivo da quasi un anno con il mio ragazzo e con discussioni e convincimenti abbiamo deciso di sposarci tra un anno. Purtroppo lui è molto razionale e molte volte mi trovo a combattere con lui per prendere decisioni che forse per gli altri vengono più spontanee. Premetto che però ci vogliamo molto bene e nonostante tutto riusciamo sempre ad accordarci. Ora mi sorella ha una figlia di 4 anni, che abbiamo praticamente cresciuto con lei io e mia madre perchè quando è nata il marito non c'era per lavoro mai ed era sempre a casa con noi. Ha sempre detto di non volere altri figli per colpa dei soldi (lei non lavora) o perchè è troppo stancante ed io come una stupida mi sono fatta influenzare dalle sue opinioni: ero così stanca in quel periodo di avere questa bambina tra i piedi (mi sento in colpa a dire questo) che ho avuto per molto tempo il rifiuto dell'idea di fare un bambino. Ora costruendo qualcosa con il mio ragazzo stavo forse riprendendo fiducia ed ora lei scappa fuori che ne vuole fare un altro. Mi sono sentita tradita, lo so che è stupido a dirlo, e non so se la mia è invidia nei suoi confronti perchè io con il mio ragazzo faccio sempre fatica a prendere decisioni o ho paura di rivivere le esperienze che ho vissuto in passato. In più mettiamoci che sono una persona ansiosa... ogni moscerino nell'occhio mi sembra una trave! Qualcuno ha qualche consiglio da darmi per stare un pochino più tranquilla? perlomeno per non prendere le cose sempre con le lacrime agli occhi. Grazie in anticipo!!

antonella85

Utente Attivo

  • "antonella85" è una donna
  • "antonella85" è stato interdetto da questo forum

Posts: 22

Activity points: 73

Data di registrazione: sabato, 03 marzo 2012

Località: napoli

  • Invia messaggio privato

2

domenica, 11 marzo 2012, 16:32

ciao a tutti, sono nuova in questo forum e vorrei chiedere un parere.
Convivo da quasi un anno con il mio ragazzo e con discussioni e convincimenti abbiamo deciso di sposarci tra un anno. Purtroppo lui è molto razionale e molte volte mi trovo a combattere con lui per prendere decisioni che forse per gli altri vengono più spontanee. Premetto che però ci vogliamo molto bene e nonostante tutto riusciamo sempre ad accordarci. Ora mi sorella ha una figlia di 4 anni, che abbiamo praticamente cresciuto con lei io e mia madre perchè quando è nata il marito non c'era per lavoro mai ed era sempre a casa con noi. Ha sempre detto di non volere altri figli per colpa dei soldi (lei non lavora) o perchè è troppo stancante ed io come una stupida mi sono fatta influenzare dalle sue opinioni: ero così stanca in quel periodo di avere questa bambina tra i piedi (mi sento in colpa a dire questo) che ho avuto per molto tempo il rifiuto dell'idea di fare un bambino. Ora costruendo qualcosa con il mio ragazzo stavo forse riprendendo fiducia ed ora lei scappa fuori che ne vuole fare un altro. Mi sono sentita tradita, lo so che è stupido a dirlo, e non so se la mia è invidia nei suoi confronti perchè io con il mio ragazzo faccio sempre fatica a prendere decisioni o ho paura di rivivere le esperienze che ho vissuto in passato. In più mettiamoci che sono una persona ansiosa... ogni moscerino nell'occhio mi sembra una trave! Qualcuno ha qualche consiglio da darmi per stare un pochino più tranquilla? perlomeno per non prendere le cose sempre con le lacrime agli occhi. Grazie in anticipo!!
bhè se pensi questo un bambino non lo farai mai poi dico tutti cosi al primo figlio, vedrai il desiderio di essere mamma fa scacciare tutti i brutti pensieri non pesare agli altri pensa solo a te peso che queste mie parole ti siano d'aiuto in bocca al lupo

ArtaCs

Utente Fedele

  • "ArtaCs" è una donna

Posts: 357

Activity points: 1.099

Data di registrazione: mercoledì, 04 gennaio 2012

  • Invia messaggio privato

3

domenica, 11 marzo 2012, 19:13

Un figlio o si desidera oppure no.
"Stavo FORSE riprendendo fiducia".

Stavi aspettando un pretesto per ripensarci. Non me la prenderei tanto con tua sorella, fossi in te.
E non devi nemmeno sentirti in colpa per aver detto che eri stanca di avere quella bambina tra i piedi.

Eri stanca perché non era tua figlia oppure perché era davvero stancante?
Crescere un figlio non è una passeggiata, e non si tratta di farlo per 4 anni.

*Decidere di sposarsi con discussioni e convincimenti* uhm....
Io ci penserei veramente bene.
So messed up, I want you here
..I'll lay right down In my favorite place
..And now I'm ready To feel your hand
And lose my heart On the burning sands ..

topolina-ansiosa

Nuovo Utente

  • "topolina-ansiosa" è una donna
  • "topolina-ansiosa" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: domenica, 11 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

4

domenica, 11 marzo 2012, 19:30

Antonella: sei stata molto carina, Grazie. Le tue parole sono state poche ma che danno un filo di speranza!
ArtaCs: grazie, il tuo commento è molto "costruttivo". Io non cerco nessun pretesto: forse un appoggio in più da chi mi sta vicino ma mi rendo conto che non tutti hanno gli stessi tempi. Forse lui è troppo riflessivo e io troppo ansiosa. Se è come dici te "un figlio si desidera oppure no" nessuno mai cambierebbe idea a questo mondo.

ArtaCs

Utente Fedele

  • "ArtaCs" è una donna

Posts: 357

Activity points: 1.099

Data di registrazione: mercoledì, 04 gennaio 2012

  • Invia messaggio privato

5

domenica, 11 marzo 2012, 20:02

Bisogna sapere perché si cambia idea.

Una mia amica disse di non volere un secondo figlio perché aveva sofferto troppo durante il primo parto.
Quando ha dimenticato il dolore fisico e tutto quello che conosceva era la vita gioiosa di suo figlio e della sua famiglia, ha deciso di farne un altro.

Io ho sempre detto di non voler figli. Poi forse a causa dell'età ho preso una decisione troppo affrettata, quella di non abortire, e mi sono ritrovata quello che non volevo essere fino all'ultima volta che avevo preso in esame il discorso: Mi sono ritrovata madre. Ma soprattutto mia figlia si ritrova una madre che madre non voleva essere. Non so dirti cosa mi ha spinto a prendere quella decisione: forse ero innamorata di lui, forse ero appassionata al nostro rapporto, forse ero troppo giovane per pensare ai risvolti e guardare al futuro.

Fino a qualche anno fa dicevo di non voler altri figli. Non ho cmq mai preso precauzioni, per diversi motivi che non starò qui a dire.
Se mi fosse capitata un'altra gravidanza probabilmente l'avrei affrontata. Questo QUALCHE ANNO FA.
Oggi ho la certezza che deciderei di abortire.

Quindi sì. Nella vita si possono cambiare idee, e poi si possono cambiare ancora e ancora.
Bisogna sapere quale è la forza che ci spinge a cambiarle.

E tu, cmq, convinta non mi sembri.

Non capisco ancora che problema hai con tua sorella. Vuoi un appoggio da lei? Morale o di che tipo? Non riesco a capire che tipo di impedimento tu possa avere se tua sorella vuole un altro bambino... E non capisco che tipo di appoggio possa servire nel momento in cui una donna decide che FORSE vuole un bambino.... Cosa ti aspetti? Non sono provocazioni, non capisco davvero..
So messed up, I want you here
..I'll lay right down In my favorite place
..And now I'm ready To feel your hand
And lose my heart On the burning sands ..

Gabriele79

Utente Avanzato

  • "Gabriele79" è un uomo

Posts: 820

Activity points: 2.537

Data di registrazione: domenica, 27 febbraio 2011

Località: Italia

  • Invia messaggio privato

6

domenica, 11 marzo 2012, 21:22

perché le donne parlano sempre di "costruire qualcosa"? Non ho MAI sentito un uomo usare questa terminologia, che a me personalmetne fa rabbrividire, ma... onestamente non capisco il senso di forzata "responsabilizzazione" di cui la si vuole caricare.

topolina-ansiosa

Nuovo Utente

  • "topolina-ansiosa" è una donna
  • "topolina-ansiosa" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: domenica, 11 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

7

lunedì, 12 marzo 2012, 09:28

Forse ho solo paura di perdere di nuovo l'attenzione di mia madre come è stato per la prima figlia di mia sorella. Mi sono sentita profondamente sola, anche perchè avevo problemi ci comunicazione col mio ragazzo e mia madre era stanca per mia sorella, non aveva molto spazio mentale per ascoltare i miei problemi. Probabilmente nei preparativi del mio matrimonio dovrò dividere mia madre con lei, mentre lei abitando anche più vicina a mia madre , e avendo un altro bambino, avrà inevitabilmente più attenzione. Forse è questo, si.

Mad_the_mith

Colonna del Forum

  • "Mad_the_mith" è una donna

Posts: 2.052

Activity points: 6.198

Data di registrazione: martedì, 23 agosto 2011

  • Invia messaggio privato

8

lunedì, 12 marzo 2012, 10:06


Io ho sempre detto di non voler figli. Poi forse a causa dell'età ho preso una decisione troppo affrettata, quella di non abortire, e mi sono ritrovata quello che non volevo essere fino all'ultima volta che avevo preso in esame il discorso: Mi sono ritrovata madre. Ma soprattutto mia figlia si ritrova una madre che madre non voleva essere. Non so dirti cosa mi ha spinto a prendere quella decisione: forse ero innamorata di lui, forse ero appassionata al nostro rapporto, forse ero troppo giovane per pensare ai risvolti e guardare al futuro.

Ciao,
come si vive una maternità non voluta? Ovvero, in cosa ti senti manchevole o cosa non provi nei confronti di tua figlia?
Mi interessa saperlo perché sono stata quel tipo di figlia.
A tutta manetta in vespa e in lambretta!

anamaya

Utente Fedele

  • "anamaya" è una donna

Posts: 498

Activity points: 1.515

Data di registrazione: martedì, 21 giugno 2011

Località: Lecco

Lavoro: impiegata

  • Invia messaggio privato

9

lunedì, 12 marzo 2012, 14:44

Forse ho solo paura di perdere di nuovo l'attenzione di mia madre come è stato per la prima figlia di mia sorella. Mi sono sentita profondamente sola, anche perchè avevo problemi ci comunicazione col mio ragazzo e mia madre era stanca per mia sorella, non aveva molto spazio mentale per ascoltare i miei problemi. Probabilmente nei preparativi del mio matrimonio dovrò dividere mia madre con lei, mentre lei abitando anche più vicina a mia madre , e avendo un altro bambino, avrà inevitabilmente più attenzione. Forse è questo, si.

Forse sto prendendo lucciole per lanterne ma..., cosa c'entra tua madre nella preparazione del tuo matrimonio o nel rapporto con il tuo ragazzo?

Non volermene, ma mi sembra un ragionamento un po' immaturo da parte tua. Non pensi sia ora di recidere il famoso cordone?

Sei una persona adulta, credo, stai pensando al tuo futuro (non dico costruendo così non faccio arrabbiare Gabriel :D ) e la tua preoccupazione è solo "la mamma non avrà più tempo per me?"

Topolina la tua mi sembra più che altro gelosia verso tua sorella e mancanza di fiducia in te stessa.

Hai un ragazzo di cui sei innamorata...FANTASTICO!!!!

Buttati alle spalle mamma, nipotina, sorella (egoistella fra l'altro o sbaglio?) pensa con la tua testa e cammina con le tue gambe.

Auguroni!!!

topolina-ansiosa

Nuovo Utente

  • "topolina-ansiosa" è una donna
  • "topolina-ansiosa" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: domenica, 11 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

10

lunedì, 12 marzo 2012, 15:24

Credo che tu abbia colto proprio nel segno, sarò gelosa ma sicuramente sono insicura di me stessa. Però avere ancora i miei genitori nella vita non credo sia un fatto di immaturità: allora quando ci sposiamo buttiamo via tutto quello che c'era prima, se lo teniamo siamo immaturi. No, la famiglia è importante sia quella futura che quella passata. Hai ragione sul cordone ma comunque molte volte ringrazio il cielo di avere dei genitori presenti. Io non ho amiche e per me poter parlare con mia madre è importante, e cosa importante lei NON è assolutamente una persona invadente. Su mia sorella, si hai colto anche li, è abbastanza egoista. In più ha un marito a cui non vado molto a genio! Comunque cercherò di seguire i tuoi consigli, dopo l'estate comincerò a pensare ai preparativi per il matrimonio concretamente. Quando avrò dei momenti di sconforto penserò a quello... e grazie per gli auguri! :friends:

anamaya

Utente Fedele

  • "anamaya" è una donna

Posts: 498

Activity points: 1.515

Data di registrazione: martedì, 21 giugno 2011

Località: Lecco

Lavoro: impiegata

  • Invia messaggio privato

11

lunedì, 12 marzo 2012, 15:42

Però avere ancora i miei genitori nella vita non credo sia un fatto di immaturità: allora quando ci sposiamo buttiamo via tutto quello che c'era prima, se lo teniamo siamo immaturi.

No, non sei immatura perchè hai una bella famiglia e te la vuoi tenere stretta (e fai benissimo se non c'è invadenza da parte loro), ma la tua ansia è dovuta al fatto che la tua mamma non potrà essere fisicamente presente ai preparativi.

Vedrai che nel momento giusto lei ci sarà, ma tu devi abituarti a camminare da sola, non devi dipendere dalla sua forza, potrà esserti a fianco ma non sorreggerti, tra non molti anni sarai tu al suo posto, impara a credere in te stessa.

:friends:

topolina-ansiosa

Nuovo Utente

  • "topolina-ansiosa" è una donna
  • "topolina-ansiosa" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: domenica, 11 marzo 2012

  • Invia messaggio privato

12

lunedì, 12 marzo 2012, 19:16

Grazie 1000!! davvero, :friends: farò il più possibile per credere in me. Non è facile ma ci proverò con impegno... come vorrei avere meno ansia e saper godere dippiù!!