Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

sorriso1972

Nuovo Utente

  • "sorriso1972" is female
  • "sorriso1972" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 34

Date of registration: Jan 4th 2012

  • Send private message

1

Wednesday, January 4th 2012, 12:30pm

Trasgressione non condivisa

Sono una moglie insoddisfatta. Mio marito mi fa pressioni abbastanza insistenti per avere rapporti sessuali con coppie di sconosciuti, trovati su siti dedicati allo scambismo. In realtà lui non vuole scambiare completamente, ama l'intrigo di farlo tutti sullo stesso letto con una minima interazione tra le coppie, ma a me la cosa non va, la considero squallida, triste e immorale. Questa diversa visione crea tensioni tra noi. Io comunque, per il quieto vivere, accetto questa situazione e gli vado incontro, uscendo a conoscere coppie con cui lui pianifica incontri e, in più occasioni, finendoci a letto. Io la considero una cosa squallida, lui lo sa e nell'ultimo anno ha un po' rallentato le richieste, ha cancellato i privè (che io considero degli zoo, ma dove in passato abbiamo trascorso qualche serata, solo a guardare gli altri) ed è un po' più rispettoso delle mie richieste. Ogni tanto però, stufa della situazione, "alzo la testa", mi dimostro infastidita dal suo atteggiamento, che io vedo come una mancanza di rispetto verso di me, che sono sua moglie. Ed è allora che scoppia il litigio, che lui si arrabbia con me, costruendosi un muro di mutismo intorno. Faccio notare che non sono una suora nel rapporto di coppia, e lui mai si è lamentato della nostra intimità, anzi, ma mentre io sfogo tutti i miei desideri nell'ambito della nostra coppia, lui ama trasgredire creando situazioni piccanti con altri.
Io mi dico che al suo posto non pretenderei da lui una disponibilità e un'apertura come quelle che invece gli dimostro io, che non credo sia giusto fare pressioni all'altro, per di più su situazioni intime. A parti invertite, io gli proporrei la cosa, ma dove vedessi chiusura da parte sua, la pianterei lì subito. Del resto abbiamo già così tanto....

EvaLuna

Giovane Amico

  • "EvaLuna" is female

Posts: 287

Activitypoints: 917

Date of registration: May 18th 2011

  • Send private message

2

Wednesday, January 4th 2012, 12:48pm

Effettivamente anche io al tuo posto mi sentirei mancata di rispetto, e di certo non mi piacerebbe affrontare situazioni trasgressive che giudico squallide solo per il quieto vivere. Capisco che la situazione sia delicata, è tuo marito e non puoi mandarlo a quel paese solo per questo, però mi sembra che abbiate due visioni inconciliabili su questo aspetto sessuale.. tu non puoi costringerti a fare cose che non ti piacciono per farlo contento, e lui non può assolutamente pretendere che ti pieghi a questo per il suo piacere. Purtroppo sono abbastanza inesperta in certe questioni e non saprei davvero cosa consigliarti per risolvere definitivamente la questione :( armati di coraggio e pazienza, lotta strenuamente per te stessa. Vivere così è ingiusto. Un abbraccio.
"Buongiorno, mezzanotte.
Torno a casa.
Il giorno si è stancato di me:
come potevo io – di lui?
Era bella la luce del sole.
Stavo bene sotto i suoi raggi.
Ma il mattino non mi ha voluta più,
e così, buonanotte, giorno!
[...]
Tu non sei così bella, mezzanotte.
Io ho scelto il giorno.
Ma, ti prego, prendi una bambina
che lui ha mandato via.
"


Emily Dickinson

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" is male
  • "The Heart" has been banned

Posts: 2,275

Activitypoints: 7,455

Date of registration: Aug 24th 2011

Location: Roma

Occupation: Studente psicologia

  • Send private message

3

Wednesday, January 4th 2012, 12:58pm

Mi chiedo se ci sia una base comune per chiamare il vostro rapporto matrimonio...
Si vede bene solo con il cuore: l'essenziale è invisibile agli occhi

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" is male

Posts: 2,504

Activitypoints: 7,771

Date of registration: Mar 10th 2010

  • Send private message

4

Wednesday, January 4th 2012, 12:58pm

A dirla tutta, mi chiedo come tu abbia potuto acconsentire a tali pratiche per quieto vivere... la sessualità coniugale è una delle dimensioni più alte e nobili della coppia, e mi sembra che accettare compromessi di questo tipo significhi farsi una grossa violenza.

Ma prima di sposarvi, tuo marito non ti aveva mai palesato questa esigenza?
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" is male
  • "The Heart" has been banned

Posts: 2,275

Activitypoints: 7,455

Date of registration: Aug 24th 2011

Location: Roma

Occupation: Studente psicologia

  • Send private message

5

Wednesday, January 4th 2012, 1:02pm

Mi chiedo se il vostro possa chiamarsi matrimonio.
A me sembra la trama di un film pornografico...
Si vede bene solo con il cuore: l'essenziale è invisibile agli occhi

sorriso1972

Nuovo Utente

  • "sorriso1972" is female
  • "sorriso1972" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 34

Date of registration: Jan 4th 2012

  • Send private message

6

Wednesday, January 4th 2012, 1:31pm

In effetti la cosa che mi fa arrabbiare è che prima del matrimonio lui ha provato a "buttarmi lì" qualcosa, qualche timida proposta, forse per sondare il terreno, ma io non gli ho mai dimostrato che la cosa mi interessasse, anzi. Se lui ha pensato, o sperato, che col tempo le cose potessero cambiare, si è soltanto illuso.
Quello che mi stupisce di questo mondo trasgressivo è che ci si trovano coppie assolutamente "normali", anche tante persone simpatiche, intelligenti, impegnate nel loro lavoro, con figli...oltrettutto sembrano anche coppie molto unite (infatti mio marito dice che la trasgressione avvicina i partner). Io non ci capisco più niente....aiutatemi!

The Heart

Colonna del Forum

  • "The Heart" is male
  • "The Heart" has been banned

Posts: 2,275

Activitypoints: 7,455

Date of registration: Aug 24th 2011

Location: Roma

Occupation: Studente psicologia

  • Send private message

7

Wednesday, January 4th 2012, 2:11pm

Quando non si riesce più a stare insieme, bisogna lasciarsi...
Si vede bene solo con il cuore: l'essenziale è invisibile agli occhi

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" is male

Posts: 2,504

Activitypoints: 7,771

Date of registration: Mar 10th 2010

  • Send private message

8

Wednesday, January 4th 2012, 2:11pm

In effetti la cosa che mi fa arrabbiare è che prima del matrimonio lui ha provato a "buttarmi lì" qualcosa, qualche timida proposta, forse per sondare il terreno, ma io non gli ho mai dimostrato che la cosa mi interessasse, anzi. Se lui ha pensato, o sperato, che col tempo le cose potessero cambiare, si è soltanto illuso.


Guarda, non so se siete sposati in comune o in chiesa, ma nel caso di una riserva mentale così profonda, ci potrebbero addirittura essere gli estremi per l'annullamento del matrimonio (se si dimostrasse che tuo marito si è sposato con te nell'implicita pretesa di tali prestazioni).

Quello che mi stupisce di questo mondo trasgressivo è che ci si trovano coppie assolutamente "normali", anche tante persone simpatiche, intelligenti, impegnate nel loro lavoro, con figli...oltrettutto sembrano anche coppie molto unite (infatti mio marito dice che la trasgressione avvicina i partner). Io non ci capisco più niente....aiutatemi!


Mah... io non credo proprio che vi siano coppie unite. Semmai la loro è un'unione di facciata, una maschera che forse indossano nei festini orgiastici, dove vogliono senz'altro dare l'idea di essere coppie all'avanguardia, moderne, libere sessualmente, ecc....

In realtà distruggere l'intimità sessuale con queste fanfaronate, con il tempo va a logorare profondamente l'unione matrimoniale nella sua essenza... e così alla prima difficoltà, la coppia è praticamente inesistente.

Che poi siano persone simpatiche e intelligenti, beh questo non significa che amino davvero i propri partner.

"La trasgressione avvicina i partner"? Mah... è uno slogna pubblicitario... bisogna vedere cosa si intende per trasgressione... nello specifico fare sesso fuori dal vincolo matrimoniale è tutto fuorché una trasgressione.

Stai molto attenta a non farti plagiare perché, da come parli, mi sembra di percepire che tu non ti renda bene conto della gravità di questo aspetto della vostra vita matrimoniale.
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

sorriso1972

Nuovo Utente

  • "sorriso1972" is female
  • "sorriso1972" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 34

Date of registration: Jan 4th 2012

  • Send private message

9

Wednesday, January 4th 2012, 2:25pm

Io penso che ognuno sia libero di fare ciò che vuole, non giudico e non faccio la morale a nessuno. Se entrambi vogliono la stessa cosa, che facciano pure. Quello che mi delude, nel mio matrimonio, è la mancanza di rispetto da parte di mio marito verso i miei desideri (o divieti, in questo caso). La cosa più grave è la discordanza tra quello che voglio io e quello che vuole lui (in questo campo, su molto altro abbiamo unità di pensiero e di visione) e mi affligge il fatto che per amore lui non sia disposto a mettere da parte un brutto vizio.

anonimoPR

Utente Fedele

Posts: 380

Activitypoints: 1,203

Date of registration: Aug 4th 2011

  • Send private message

10

Wednesday, January 4th 2012, 2:26pm

io non la farei così drastica e non la butterei sulla morale: tuo marito ha un desiderio sessuale che a te non va, e magari per lui è un tarlo che lo disturba e non lo lascia tranquillo. E' un problema per te se accetti le sue proposte, ma magari è un problema anche per lui se non le accetti perché ha il tarlo che lo tormenta. Perché non parlarne con un terapista di coppia?Magari lui ha una mancanza o un problema psicologico che si trascina, che lo spinge a ricercare queste trasgressioni e insegue questi piaceri falsi e istantanei: potrebbe non bastargli mai se il problema di base è un altro.

Andare dallo psicologo non è facile soprattutto per chi pensa di non avere nessuno problema o si vergogna dei propri istinti, a quel punto potresti andarci da sola, per capire meglio ed avere un consiglio professionale.

stradablu

Colonna del Forum

Posts: 2,029

Activitypoints: 6,241

Date of registration: Dec 27th 2011

  • Send private message

11

Wednesday, January 4th 2012, 2:26pm

urka, che situazione delicata. Faccio appello a cio' che mi spiego' una mia carissima amica (che faceva tali pratiche con suo marito): in queste situazioni, o c'e' una intesa assolutacol partner, o la coppia si sfascia. Io l'ho vista essere molto in crisi col marito nel momento in cui lei si e' stancata di queste cose e voleva invece avere un figlio, mentre suo marito no. Hanno discusso due anni, ma sempre uniti. Alla fine hanno smesso le pratiche di comune accordo. Bisogna essere insieme a decidere queste cose, cosi' come le si fa in due.

In ogni caso non devi meravigliarti che a fare queste cose siano le persone "normali": e' infatti un luogo comune che lo scambismo sia una pratica a cui si dedicano solo i deviati. L'importante e' farlo con consapevolezza e per una spinta interiore, non per accontentare qualcun altro, neanche se e' tuo marito che ami tanto.

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" is male

Posts: 2,504

Activitypoints: 7,771

Date of registration: Mar 10th 2010

  • Send private message

12

Wednesday, January 4th 2012, 2:38pm

Io penso che ognuno sia libero di fare ciò che vuole, non giudico e non faccio la morale a nessuno. Se entrambi vogliono la stessa cosa, che facciano pure. Quello che mi delude, nel mio matrimonio, è la mancanza di rispetto da parte di mio marito verso i miei desideri (o divieti, in questo caso). La cosa più grave è la discordanza tra quello che voglio io e quello che vuole lui (in questo campo, su molto altro abbiamo unità di pensiero e di visione) e mi affligge il fatto che per amore lui non sia disposto a mettere da parte un brutto vizio.



Che ognuno sia libero di fare ciò che vuole è ovvio, ma allora non si sposasse. Il matrimonio non è affatto sinonimo di libertà assoluta: occorre condivisione, comunione, disciplina, senso del noi, e tante altre cose che non attengono alla sfera della libertà, ma che rientrano in un'ottica di reciproca collaborazione al fine di costuire una vita insieme.

Giustamente ti poni il problema di come mai per amore tuo marito non ti rispetti, e in questo ravvisi la prima grossa contraddizione: l'amore presuppone il rispetto dell'altro, specie su questioni così importanti. Quindi, la domanda successiva che verrebbe spontaneo fare, sarebbe: ma tuo marito ti ama davvero?
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

sorriso1972

Nuovo Utente

  • "sorriso1972" is female
  • "sorriso1972" started this thread

Posts: 9

Activitypoints: 34

Date of registration: Jan 4th 2012

  • Send private message

13

Wednesday, January 4th 2012, 2:45pm

Citato da "sorriso1972"



Io penso che ognuno sia libero di fare ciò che vuole, non giudico e non faccio la morale a nessuno. Se entrambi vogliono la stessa cosa, che facciano pure. Quello che mi delude, nel mio matrimonio, è la mancanza di rispetto da parte di mio marito verso i miei desideri (o divieti, in questo caso). La cosa più grave è la discordanza tra quello che voglio io e quello che vuole lui (in questo campo, su molto altro abbiamo unità di pensiero e di visione) e mi affligge il fatto che per amore lui non sia disposto a mettere da parte un brutto vizio.
Che ognuno sia libero di fare ciò che vuole è ovvio, ma allora non si sposasse. Il matrimonio non è affatto sinonimo di libertà assoluta: occorre condivisione, comunione, disciplina, senso del noi, e tante altre cose che non attengono alla sfera della libertà, ma che rientrano in un'ottica di reciproca collaborazione al fine di costuire una vita insieme.
Giustamente ti poni il problema di come mai per amore tuo marito non ti rispetti, e in questo ravvisi la prima grossa contraddizione: l'amore presuppone il rispetto dell'altro, specie su questioni così importanti. Quindi, la domanda successiva che verrebbe spontaneo fare, sarebbe: ma tuo marito ti ama davvero?
Me la sono posta anch'io questa domanda, non crediate che sia così ingenua! Se dovessi giudicare solo dalla situazione che vi ho descritto direi di no, perchè quando si ama si rispetta l'altro e si è disposti a fare delle rinunce (tantopiù a cose che giudico del tutto superflue e superficiali). E' pur vero però che è lui a desiderare tanto un figlio (molto più di me), ad essere affettuoso e comprensivo quando ne ho bisogno, ad essere, insomma, un marito amorevole. E' quando si parla dell'argomento in questione, che diventa un altro. Anche questa sua "doppiezza" che mi confonde.

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" is male

Posts: 2,504

Activitypoints: 7,771

Date of registration: Mar 10th 2010

  • Send private message

14

Wednesday, January 4th 2012, 2:54pm

Beh, ma guarda che si può anche cambiare visione sulle cose, nella vita.

Se tuo marito è una persona intelligente e tiene alla vostra unione, allora è opportuno che insieme affrontiate un percorso che vi porti a comprendere quanto queste cose siano infantili da un lato e pericolose dall'altro. Gli strumenti a disposizione ci sono, si può provare con un terapeuta di coppia (anche se la psicologia tende a non entrare nel sistema valoriale personale, e questo a volte è un suo limite), o con altre strade ancora.

Quanto alla doppiezza, non hai paura che in tua assenza lui coltivi anche da solo queste fantasie? Fa uso massiccio di pornografia? Hai motivi per ritenere che potrebbe avere comportamenti adulteri anche senza condividerli con te?

In altre parole, sarebbe capace anche di frequentare da solo questi festini?
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

anonimoPR

Utente Fedele

Posts: 380

Activitypoints: 1,203

Date of registration: Aug 4th 2011

  • Send private message

15

Wednesday, January 4th 2012, 2:56pm

summertime perché sei così inflessibile su queste cose, ne abbiamo già parlato e sull'argomento sei stato anche un ottimo consigliere nel mio caso: i perversi hanno tante volte delle mancanze di altra natura e vivono queste perversioni in modo ossessivo... perché non indagare se il marito ha una mancanza, magari ama tantissimo la moglie ma è spinto verso queste cose in modo ossessivo tanto da non poter chiudere l'argomento "solo per rispetto".

a me sembra già un buon passo che voglia comunque coinvolgere la moglie e non farle da solo.

Similar threads

Used tags

coppia, trasgressione