Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" is female

Posts: 1,258

Activitypoints: 3,795

Date of registration: Oct 5th 2010

  • Send private message

16

Monday, March 12th 2012, 2:01pm

quello è il problema. che parlarne porterebbe solo a sentirsi dire altre bugie. perchè se per un attimo ci mettessimo nei loro panni, quelli del traditore, con quale coraggio si potrebbe dire tutta la verità?è chiaro che certe cose si dovrebbero omettere o cambiarle per non farci soffrire troppo. è normale che non possano dirci: si me la sono scopata ed è stato pure bello! a loro non interessa sapere quanto anche se dolorose certe verità ci possano far stare meglio per certi punti di vista. loro non capiscono che la verità renderebbe noi libere di scegliere davvero. vivere in questo limbo con mille dubbi, è un tormento. allora io ai miei dubbi sono in parte riuscita a non dare più peso, cercando di non pensare più a quello che si siano potuti dire o fare. è successo, ok! ho deciso di ripartire. IO ho deciso, e quindi devo darmi occasione di capire cosa posso migliorare alla luce di quanto è successo, ma anche cosa mi deve tornare dai miei sforzi.
ora di questa persona che mi ha menzionato l'altro giorno, ora l'ha capito per bene. ma c'era bisogno che io dovessi dirgli: " io non ho mai odiato dal profondo del cuore nessuno mai nella mia vita, come odio questa persona. è un sentimento che non ho mai conosciuto se non per lei. e se domani mattina mi dicessi che è morta forse stapperei lo champagne"
mi è costato dirlo, perchè non mi piace esprimermi così e perchè davvero è un sentimento che non accetto per il mio essere di poter provare. ho esasperato un po' il pensiero espresso riferendomi allo champagne, perchè forse con lui far capire le cose con modi e toni normali non è abbastanza. e mentre lo dicevo chiedevo scusa a Dio per quel pensiero. io ho sempre cercato di non snaturarmi per i suoi errori di rimanere cmq ferma e avere fede cmq nei miei principi. e t ripeto essermi espressa in quel modo per potergli arrivare meglio mi è costato, ma forse è servito. perchè quando mi ha chiesto: ma ti sei spenta? poi si è anche risposto da solo sottovoce....mi diresti che i motivi ce li hai!
però non è bello così......tante volte quando stavamo insieme, mi assalivano pensieri orribili ma cercavo di respingerli per cercare di ricostruire....e cosa ho ottenuto.
perchè poi si sa, puoi suerare montagne...oceani....e poi cadere per un sassolino. già! perchè questa rabbia è nata da un episodio stupido. l'altra sera ho allestito il bagno di casa nostra con candele profumate, boccette profumate, vasca piena e petali di fiori, l'accapatoio sul termosifone per scaldarlo, la musica, luce spenta......torna da lavoro gli dico: "ho una sorpresa per te! ti voglio nudo!"
fa il bagno, gli dico di rilassarsi, perchè è un periodo che il lavoro lo sta buttando molto giù, sulla vasca un piattino di frutta tagliata.....poi entro prendo la spugna e lo massaggio e lavo.....poi lo lascio solo, gli dico di chiudere gli occhi e rilassarsi.....esce accapatoio caldo, gli asciugo i piedi....sai volevo coccolarlo e ci sono riuscita. mi ha abbracciato e si è comosso
poi andiamo a letto prende il pc va su fb....già questa è una cosa che non sopporto :cursing: ....cmq. con chi chatta? con sta persona che odio. faccio finta di nulla! si addormenta e leggo cosa si sono scritti. niente di che .............ora rispetto a tutto quello che è successo può sembrare stupido l'episodio. l'indomani gli dico: voglio leggere cosa ti sei scritto con X giusto per capire cosa mai di così importante, dopo quel bel bagno preparato, mio marito avesse da dirsi con la persona che più odio al mondo etc etc .........
mi sono davvero cadute le braccia. mi dice, sempre arrampicandosi sugli specchi: ma allora devo nascondermi? allora quando ci sei tu non posso per es scriverle?
"bravo! sì! fai quello che caxxo vuoi ma fa finta almeno davanti a me di essere risettoso. questa persona deve sparire dalla mia vita. poi tu non puoi farne a meno perchè fa parte del tuo lavoro? caxxi tuoi!!!!!"
ma mica mi piace doverla pensare così. ma non posso fare diversamente perchè fa parte del suo lavoro, edio posso solo far finta di niente. ma se poi me la spiattelli pure in faccia, caro mio! o davvero sei deficente o sei cattivo e pensi che tanto a te tutto sia permesso!
boh! non lo so...........è irrecuperabile.
e la cosa cmq può andare avanti anche perchè cmq ci si vede solo la sera. cmq è sempre molto impegnato e quindi a casa è poco. forse è anche questo che ci consente di andare avanti........sono un po' avvilita ed esausta......

This post has been edited 1 times, last edit by "cristyna" (Mar 16th 2012, 1:44pm)


cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" is female

Posts: 1,258

Activitypoints: 3,795

Date of registration: Oct 5th 2010

  • Send private message

17

Monday, March 12th 2012, 2:04pm

[ Ma a parte tutto, davvero, ti ammiro perchè da quello che scrivi trapela una grandissima forza e tanto coraggio. :(


forza? coraggio? forse stupidità, testardaggine.
ho realizzato che nella vita quando credi davvero in qualcosa come nel matrimonio, fedeltà, lealtà, lotti perchè questi vincano. però è anche vero che quando davvero ci credi, ad un certo punto devi saper accettare di fare un passo indietro. perchè non ci si può credere in uno se si è in due!!!!!!

EvaLuna

Giovane Amico

  • "EvaLuna" is female

Posts: 287

Activitypoints: 917

Date of registration: May 18th 2011

  • Send private message

18

Monday, March 12th 2012, 3:01pm

Il tuo ultimo intervento mi ha colpito molto, perchè purtroppo hai ragione.. anche se non è facile accettare che non sempre i giusti valori vincano sul "marcio" che c'è in giro.
Per quanto riguarda la faccenda comunque, io avrei dato di matto. Dopo tutto quello che gli hai fatto, che motivo c'era di andare a chattare con questa persona su FB? Cioè, come gli è potuto passare per la testa? Sinceramente non me ne capacito.. veramente. Al posto tuo altro che frutta fresca tagliata e asciugamano caldo, gli renderei la vita impossibile. Anche se non servirebbe a farmi stare meglio, certi atteggiamenti con me non resterebbero impuniti e me ne fregherei bellamente del discorso "sii superiore, non ti abbassare al suo livello", perchè a parte che in guerra e in amore tutto è concesso, ma anche e soprattutto perchè ad essere superiori e ad abbozzare sempre alla fine ci si passa solo da cog***ni!
"Buongiorno, mezzanotte.
Torno a casa.
Il giorno si è stancato di me:
come potevo io – di lui?
Era bella la luce del sole.
Stavo bene sotto i suoi raggi.
Ma il mattino non mi ha voluta più,
e così, buonanotte, giorno!
[...]
Tu non sei così bella, mezzanotte.
Io ho scelto il giorno.
Ma, ti prego, prendi una bambina
che lui ha mandato via.
"


Emily Dickinson

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" is female

Posts: 1,258

Activitypoints: 3,795

Date of registration: Oct 5th 2010

  • Send private message

19

Monday, March 12th 2012, 6:52pm

onestamente gli avrei spaccato la faccia a suon di capate :dash: (lui è il muro!!!!) ma non è per superiorità che non ho fatto granchè. è perchè credimi ad un certo punto quando ti rendi conto che una xsona proprio non ci arriva.......bhè! è come pretendere che parlando in dialetto ad un cinese lui rispondesse!!!!!!
cioè....è avvilente....davvero. ma cosa gli devo dire................

EvaLuna

Giovane Amico

  • "EvaLuna" is female

Posts: 287

Activitypoints: 917

Date of registration: May 18th 2011

  • Send private message

20

Monday, March 12th 2012, 8:14pm

Dire, niente se non ci arriva, Fare magari. Se fossi tu a chattare con un altro uomo su Fb mentre lui è nei paraggi, sarebbe contento? Se la comunicazione è inutile, mettilo nella stessa situazione in cui lui ha messo te, così vedi se gli suscita qualche fastidio o meno.. se sì, passi al contrattacco dicendo che se lui si prende certe libertà e le considera qualcosa di insignificante e non irrispettoso nei tuoi riguardi, anche tu puoi fare altrettanto. Immagino tu voglia evitare litigi e ripicche inutili, ma se non ci arriva a parole dovrebbe a questo punto arrivarci a sensazioni, e vedere che effetto fanno a lui certe cose, prime di sminuirle su di te.
"Buongiorno, mezzanotte.
Torno a casa.
Il giorno si è stancato di me:
come potevo io – di lui?
Era bella la luce del sole.
Stavo bene sotto i suoi raggi.
Ma il mattino non mi ha voluta più,
e così, buonanotte, giorno!
[...]
Tu non sei così bella, mezzanotte.
Io ho scelto il giorno.
Ma, ti prego, prendi una bambina
che lui ha mandato via.
"


Emily Dickinson

roberto67

Utente Attivo

Posts: 94

Activitypoints: 289

Date of registration: Mar 29th 2010

  • Send private message

21

Tuesday, March 13th 2012, 10:58am

onestamente gli avrei spaccato la faccia a suon di capate :dash: (lui è il muro!!!!) ma non è per superiorità che non ho fatto granchè. è perchè credimi ad un certo punto quando ti rendi conto che una xsona proprio non ci arriva.......bhè! è come pretendere che parlando in dialetto ad un cinese lui rispondesse!!!!!!
cioè....è avvilente....davvero. ma cosa gli devo dire................
Non merita il tuo silenzio, che almeno si becchi le tue scenate, non di gelosia ma di nervoso, e santoiddio ci deve pur essere un limite, il suo è un comportamento assurdo e irriguardoso, ma più del comportamento, che a volte è frutto di stupidità, è l'atteggiamento che ha nei tuoi confronti.
Non voglio assolutamente criticarti o aizzarti contro tuo marito ma sembra che quest'uomo in tutto questo tempo, e dopo aver fatto quello che ha fatto, se ne sia stato stato fermo ad aspettare che tu rimettessi assieme il tutto.
Magari, dopo quello che hai fatto, è troppo sicuro di non perderti, oltre a non avere rimorso non ha nemmeno paura.
E no bello tu sei in dolo, io devo riavere indietro parte di quella serenità che mi hai tolto con il tuo comportamento quindi adesso mi rispetti e rispetti i miei sentimenti..........
Gli avessi chiesto chissa che cosa.....
Tu sei forte e sei in gamba ma attenta a non esagerare, noi uomini abbiamo la strana tendenza ad approfittare delle situazioni a nostro favore.

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" is female

Posts: 1,258

Activitypoints: 3,795

Date of registration: Oct 5th 2010

  • Send private message

22

Tuesday, March 13th 2012, 11:43am

sì roberto! lui è sempre fermo, è sempre stato fermo. e questa cosa mi ha fatto dare di testa troppe volte. non voglio ripetermi per non annoiare sempre con i solit discorsi che ho fatto sempre e in più parti, ma avere a che fare con una xsona che non ammette mai, che non chiede mai scusa, che non conosce lmiti, ti porta in certi moment persino a dubitare delle tue ragioni. perchè se lì ad arrabbiarti per qualcosa che dall'altro lato non merita considerazone alcuna, e rschi di sentirti imbecille nello stare a dare peso a qualcosa che peso sembra non averne.
hai detto bene. lui aspetta che sia sempre io a rimettere insieme i pezzi. con la differenza che però questo agire sempre da sola, mi ha portato a sentirmi sola. cioè io sono sposata con il mio matrimonio e la mia vita, e non con lui. lo so che è normale dire, lo dre anche io ad un'altra, come si fa a restare. però poi se penso che tra restare e andare sarebbe molto più complicato andare.....ecco il risultato! sono sempre qui. ma non mi sento vittima. alle volte forse mi dico che non sto bene con la testa, che mi sono creata un mondo tutto mio per non dover decidere e non dover ricominciare. non lo so, è come se mi fossi anestesizzata a qualsiasi cosa lui faccia. prima mi feriva il cuore, ora mi ferisce l'orgoglio e l'impegno. ma non soffro più! per fortuna.
e poi ho sempre pensato che ogni cosa ha il suo tempo. oggi sono riuscita a crearmi un equilibrio, oggi sono forte di me, oggi so di non avere mancanze di cui mi si potrebbe accusare in caso di rottura defintiva, oggi sono nella posizione di potergli puntare il dito contro, senza dargli modo di poter fare altrettanto. per me i cattivi comportamenti e atteggiamentii si combattono non con le urla e i litigi, ma con l'esempo e i dati di fatto. oggi se lui sbagliia, non occorre che io debba motivare una mia chiusura. a questo ci arriva. e conoscendolo lo so che capisce che ha sbagliato di nuovo, per l'ennesima volta. percò non m affronta, perchè non vuole sentire i suoi errori dalla mia bocca, perchè non ha nemmeno nulla cui appellarsi per cui potrebbe dirmi: "si io ho sbagliato...però anche tu....!" no non lo può fare perchè il "però anche tu...." non ci sta! nemmeno a volerlo inventare. io credmi roberto, ripeto posso sembrare pazza, ma io sono mooolto orgogliosa di me stessa, perchè non ho permesso che tutto lo schifo che ho vissuto potesse minimamente snaturarmi. anzi perciò penso che quando certe situazioni le conosci bene e ci sbatti contro tutti i santissimi giorni, se hai buon senso saprai difenderti e distinguerti. perciò non ammetto che si possa restare insieme approfittando dell'errore altrui per poter errare a propria volta. io ho fatto una scelta, consapevole e non di conseguenza. IO mi sento libera perchè ho scelto IO questa mia vita. amo la mia casa, il calore che le dò e che mi dà, amo vedere mia figlia stare in questa casa, amo il fatto di dedicarmi anima e corpo alla cura delle persone che la vivono. io so quello che valgo e quello che sono, e non ho bisogno che la mia dedizione sia necessariamente riconosciuta, perchè vorrebbe dire darsi per avere. io dò quello che voglio dare perchè mi viene di darlo n automatico, perchè amo la vita e la mia vita. prima ero dipendente da lui, non riuscivo nemmeno ad immaginare la mia vta senza di lui. oggi invece dipendo da me. quando mia sorella ha perso il marito e vedere quanto sa stato difficile rialzarsi, e quanta ancora fatica faccia a riprnedere completamente una normalità, ho capito che non si può far dipendere la propria vita completamente da una xsona. sono divenatta forse un po' cinica da questo punto di vista, ma non è così. sono per darsi sempre ed incondizionatamente senza doversi necessaramente aspettare nulla, ma porre dei paletti oltre i quali non si debba transigere di poter andare, quello sì, si può fare. :wasted: mamma mia! sarò forse da ricovero?

EvaLuna

Giovane Amico

  • "EvaLuna" is female

Posts: 287

Activitypoints: 917

Date of registration: May 18th 2011

  • Send private message

23

Wednesday, March 14th 2012, 9:56am

Da ricovero no Crystina :)
Ma la diretta interessata del thread, Dominque, che fine ha fatto? :/
"Buongiorno, mezzanotte.
Torno a casa.
Il giorno si è stancato di me:
come potevo io – di lui?
Era bella la luce del sole.
Stavo bene sotto i suoi raggi.
Ma il mattino non mi ha voluta più,
e così, buonanotte, giorno!
[...]
Tu non sei così bella, mezzanotte.
Io ho scelto il giorno.
Ma, ti prego, prendi una bambina
che lui ha mandato via.
"


Emily Dickinson

EvaLuna

Giovane Amico

  • "EvaLuna" is female

Posts: 287

Activitypoints: 917

Date of registration: May 18th 2011

  • Send private message

24

Monday, March 19th 2012, 2:05pm

Nessuno che intervenga più? :( quest'argomento mi preme!
"Buongiorno, mezzanotte.
Torno a casa.
Il giorno si è stancato di me:
come potevo io – di lui?
Era bella la luce del sole.
Stavo bene sotto i suoi raggi.
Ma il mattino non mi ha voluta più,
e così, buonanotte, giorno!
[...]
Tu non sei così bella, mezzanotte.
Io ho scelto il giorno.
Ma, ti prego, prendi una bambina
che lui ha mandato via.
"


Emily Dickinson

Dominique

Utente Attivo

  • "Dominique" is female
  • "Dominique" started this thread

Posts: 13

Activitypoints: 74

Date of registration: Mar 9th 2012

Location: Genova

  • Send private message

25

Friday, March 23rd 2012, 9:47am

Scusate se mi ero "eclissata"...rispondo solo adesso perchè leggere certe cose che avete scritto mi faceva molto male (rivivevo cose che ho vissuto anche io). Quindi le ho dovute leggere con calma e poco x volta.

Quello che sto cercando di capire adesso è se col tempo mi passerà oppure se, x come sono fatta io, non mi passerà più ( nonostante lui si comporti bene) . Perchè, se dovessi guardare il presente, SOLO QUELLO, allora mi sentirei al sicuro. ma il passato mi angoscia ancora troppo, TUTTI I SANTI GIORNI, ed è molto difficile vivere così. Spesso penso di essere da curare....Qualche giorno fa ero in un centro commerciale... c'era una ragazza che assomigliava a lei... L'ho PEDINATA.... mi sentivo pazza... poi guardandola in faccia ho scoperto che forse non era lei ( e lei mi guardava come se fossi pazza, probabilmente la squadravo malissimo... mi sono sentita stupida)...allora ho rinunciato dandomi della cretina... non pensavo di avere una parte di me tanto paranoica..spero di nn incontrare mai davvero questa persona ( x fortuna incontrarla nn è una cosa che può capitare così facilmente) perchè altrimenti credo che l'aggredirei, o sverrei, insomma, farei qualcosa di inconsulto, non da me k di solito appaio (agli altri) posata e tranquilla.

mi dispiace vedere che tra quelle di voi che hanno vissuto 1 esperienza simile alla mia nessuno abbia ancora risolto definitivamente ( chi per proprie paure comprensibili, chi perchè sta ancora aspettando atti concreti dal partner).

Evaluna sono nella tua stessa identica situazione, mi impongo di perdonare, che è passato, ecc, bla bla bla, ma poi l'agonia la vivo io. E cerco di non parlarne mai con lui perchè non voglio ritornare su questa storia troppe volte. Il dolore ormai sedimenta dentro di me. Quando riesco, piangendo, ne parlo con una persona amica che mi capisce e che cmq non può rassicurarmi al 100 x 100. L'unica cosa che mi rassicurerebbe in toto è poter spiare tutti i movimenti del mio ragazzo tipo grande fratello, ma poi come mi sentirei? bho? sporca? insoddisfatta? svuotata? come prima? non lo so.

crystina ti ringrazio perchè hai detto tante cose che ho pensato anche io e mi rispecchio in quello che dici. a differenza di te, però, se la mia situazione fosse come la tua forse avrei già capito cosa fare ...probabilmente me ne andrei. :(

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" is female

Posts: 1,258

Activitypoints: 3,795

Date of registration: Oct 5th 2010

  • Send private message

26

Friday, March 23rd 2012, 10:19am

Quoted

crystina ti ringrazio perchè hai detto tante cose che ho pensato anche io e mi rispecchio in quello che dici. a differenza di te, però, se la mia situazione fosse come la tua forse avrei già capito cosa fare ...probabilmente me ne andrei.


lo so, anche io alle volte quando mi guardavo dal di fuori mi dicevo: cielo! ma come fai a rimanere?
però poi devo dirti che ormai il peggio è passato. ha avuto l'abilità di far passare in seocndo piano eventuali atteggiamenti e una scappatella col suo modo di affrontare i problemi. minimizzando, banalizzando e negando fino all'inverosimile. alle volte mi fa pure un po' pena! certe persone non si rendono neanche conto di quanto sappiano da sole ridicolizzarsi.
confondono il restare con l'accettare? problemi loro....
sono rimasta perchè questa vita tuttosommato mi piace.....abbiamo una figlia, e non vedo poi perchè io e lei dobbiamo pagare le conseguenze della sua stupidtà e dei suoi limiti mentali e caratteriali.
il peggio è passato. forse su certe cose sarà pure cambiato....non lo so, non ne sono certa. ma non mi interessa oggi più di tanto. quello che mi interessa è che oggi sono cambiata io, che non dipendo più da lui emotivamente. ho conosciuto il peggio di lui, ora che senso avrebbe andare via. per mia coscienza non potrei mai rimanere io in questa casa, perchè c'è davvero tanto sudore e sacrificio suo. si spacca davvero in due per avere quello che ha e non potrei mai e poi mai pensare poi di goderne io. l'ho sempre detto e pensato anche nei momenti più bui. l'ho sempre detto anche a lui che sarei andata via io.....ma poi quando sono riuscita a distaccarmi col cuore, e ho cominciato a ragionare, ho provato a rimettere insieme questo matrimonio partendo dallo squallore che c'era stato per fargli rendere conto che non doveva lavorare sui perchè dei comportamenti. dire: sì ho sbagliato senza capire cosa ha indotto all'errore, non serve a niente. non c'è mai stato un pentimento palesato, mai una parola di scuse.......ho fatto sempre e solo tutto io. e questo mi ha reso una xsona molto forte ed indipendente. mi sono dovuta difendere proprio da lui per non impazzire. all'inizio stavo come stai tu. ho pensato che stessi impazzaendo. sentivo voci e risatine alle mie spalle. poi mi sono fermata e ho detto: "no! non può lui distruggere il mio equilibrio...non può e non deve avere questo potere su di me! ora riprendo la mia vita, la mia dignità, e quando mi sentirò di nuovo in equilibrio vedremo il da farsi!" è stata dura e lo è ancora. sono stata sola in questa battaglia e lo sono ancora. ma sono libera.....mi sento libera di aver preso qualsiasi decisone e provvedimento perchè ho voluto io prenderlo. nulla è stato fatto per compiacerlo o per tenermelo. se tornassi indietro probabilmente non rifarei tutto quello che ho fatto, perchè nel nostro rapporto e per il nostro rapporto cmq non è che è servito molto. ma sono felicissima di quella che sono oggi. oggi nonostante tutto, sembra strano a dirsi, ma lo sento davvero, sono una donna con la D maiuscola. ho delineato e disegnato nella mia mente il significato dei valori, dell'amore, del rispetto. avendo conosciuto le peggiori mancanze rispetto a queste cose, ne ho compreso il vero significato. e quando riesci a comprendere davvero come si dovrebbe vivere, non chiudendoti nelle idee, ma seguendo la lealtà di certi comportamenti e valori, allora capisci davvero chi hai intorno. capisci a chi puoi affidarti e a chi no, capisci per chi vale la pena di vivere e per chi no.......e per i "chi no" saprai prendere le giuste distanze e misure.

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" is female

Posts: 1,258

Activitypoints: 3,795

Date of registration: Oct 5th 2010

  • Send private message

27

Friday, March 23rd 2012, 10:47am

per quanto riguarda te, dominique non cedere ai fantasmi di questa situazione. lo so che è difficile, ma quando ti assalgono respingili. non ignorarli, ma respingili dandoti delle risposte: ok! ha sbagliato. lo ha ammesso. ne abbiamo parlato. ed oggi sta tornando tutto nella norma. stiamo cercando di recuparere e voi, fantasmi, non dovete distruggere questo impegno che stiamo mettendo.
te lo dico sapendo quello che dico. proteggiti. se lasci che questi pensieri prendano il sopravvento non riuscirai nemmeno a capire se vale la pena o meno continuare. anzi, rischi solo di manadre per forza di cose tutto all'aria. perchè quando ti assalgono i pensieri malefici, ti dici: no! basta! se ne deve andare! via dalla mia vita!
e stai co' sto pensiero fisso tutta la giornata. poi vi vedete e lui con la sua normalità, con il suo essere sempre lui, ti sembra stonare con i pensieri che hai fatto. ti sembra starno pure avergli detto nella tua testa tante cose contro. perchè è lì che ti dà attenzione e che fa tutto come se nulla fosse mai successo. ma lui sta solo andando avanti, mentre quella che resta ferma sei tu. del resto, se a chi ha sbagliato non gli si dà cmq la possibilità di dimostrare che davvero quello che è successo non ha rappresentato nulla se non un incidente di percorso da dimenticare e non ripetere, tutto quello che farà sarà sempre poco, sempre insufficiente e porterai anche lui nella frustrazione di darsi cercando di non farti mancare nulla, ma sotto esame continuo e sotto stress. e così andrete davvero in crisi. hai deciso di rimanere? bene! prova a ridare fiducia a quello che potete essere insieme. se non provi filtrando i pensieri cattivi, non puoi vedere se davvero si può ricostrire e ricominciare. se non ritorni ad essere sicura di te e mostrarti tale, non puoi capire se lui è davvero quello che vuoi. quando io ho ripreso a darmi, non l'ho mai vissuta come possibilità concessa, ma come possibilità che mi davo per vedere se questa vita poteva ancora darmi qualcosa. ragionare su come affrontare e dare forma ai pensieri è fonamentale. perchè dare un senso alle cose aiuta ad andare nelle direzione giusta. se ti lasci andare e vivi in balia di quello che viene, senz aindirizzare quello che viene, vivrai malissimo.
non aspettarti che sia lui a darti quello che vuoi. ti ha delusa, ti ha tardita in ogni senso, ora devi vedere se alla luce di quello che oggi dà, puoi ritrovare quello che eravate. non metterti nella condizione di dirti che la possibilità la dai a lui, altrimenti la stessa diventa arma di ricatto morale e psicologico. non pensare che riprovare è una concessione, sennò partite su due livelli diversi su due posizioni diverse e non riuscirete ad incontrarvi mai veramente. non parlare con lui di quello che è successo, staresti solo a ricordare i suoi errori per i quali proverà continuamente frustrazione, e dai quali poi ad un certo punto comincerà a volersi difendere. prova a metterti dall'altro lato: se avessi sbagliato tu e lui continuasse per tantissimo tempo a ricordartelo, è ovvio che ad un certo punto cominceresti a metterti sulla difensiva e poi cominceresti a difenderti da quell'errore.
accadrebbe che il fatto che tu sia sempre ferma glì provocherebbe un senso di impotenza in lui che ancora oggi non è riuscito a farti dimenticare con il suo comportarsi bene, e si innescherebbero rabbia e litigi. palra con te, ragiona, allontana il dolore che non fa ragionare e rende inermi e ti fa sentire vittima perpetua di un'ingiustizia.
un rapporto che non fa star bene, può anche finire. ma prima di dire che non può riniscere devi curarlo e devi dargli modo di dimostrare che davvero non abbia più futuro. prova a rivivere la vs storia senza fossilizzarti su quello che è successo, e vedi come va! tra il vivere nel ricordo perenne dell'errore e vivere per cercare di ricostruire, penso che sia preferibile la seconda starda. non farti sopraffare da questa cosa, diventerebbe un'agonia senza fine, perchè poi vedendoti e sentendoti così sofferente avrai poi l'obbligo di lasciarlo. e se lo lasci cmq non starai bene. invece devi approffittare del vs rapporto per riprendere te stessa. e lo devi fare oggi che sei con lui. perchè un domani riprendere te senza avere nemmeno lui diventerebbe più difficle, dovresti ricostruire troppe cose con troppo dolore addosso. ridarti, non vuol dire dimenticare. e lui lo sa bene che se anche tu ti ridai, non hai dimenticato. non preoccuparti. non pensare a quello che possa pensare lui se ti vedesse bene. devi sforzarti anche di farti vedere bene, perchè per te vuol dire allenarsi a stare bene. e se ti vedi e senti bene, avrai la situazione più chiara.

EvaLuna

Giovane Amico

  • "EvaLuna" is female

Posts: 287

Activitypoints: 917

Date of registration: May 18th 2011

  • Send private message

28

Friday, March 23rd 2012, 1:11pm

Crystrina sei un guru spirituale :hail:
Per il resto:



Evaluna sono nella tua stessa identica situazione, mi impongo di perdonare, che è passato, ecc, bla bla bla, ma poi l'agonia la vivo io. E cerco di non parlarne mai con lui perchè non voglio ritornare su questa storia troppe volte. Il dolore ormai sedimenta dentro di me. Quando riesco, piangendo, ne parlo con una persona amica che mi capisce e che cmq non può rassicurarmi al 100 x 100. L'unica cosa che mi rassicurerebbe in toto è poter spiare tutti i movimenti del mio ragazzo tipo grande fratello, ma poi come mi sentirei? bho? sporca? insoddisfatta? svuotata? come prima? non lo so.


Anche io mi sforzo di non parlarne, anche se a volte qualche frecciatina è inevitabile.
Il mio problema è, che a differenza di te, io 'sta tipa me la ritrovo ovunque.
Persino per la festa della donna l'ho trovata nello stesso locale, e mi s'è chiuso lo stomaco.
E' assurdo, perchè razionalmente SO che è una cosa successa ormai quasi 3 anni fa, ma è più forte di me.
Non ce la faccio proprio a darci un taglio, la mia mente è autolesionista forse, non lo so..

Spiare tutti i suoi movimenti non ti rassicurerebbe, fidati.
Io ho tutte le sue password, ho il suo consenso a controllare qualsiasi cosa, so che di lui mi posso fidare, eppure sono SEMPRE sospettosa. Niente mi rassicura in toto, e così avverrebbe anche con te probabilmente.
E poi, arrivata ad oggi, sono arrivata alla conclusione che avrei preferito non sapere NIENTE.
Fino all'anno scorso difenedevo a spada tratta il concetto della "verità sopra ogni altra cosa", ma ad oggi ho completamente cambiato idea.
Perchè, oggi, sto soffrendo solo IO per una cosa che non esiste più. Non soffre nessuno, solo io.
Quindi, perchè saperlo? Che senso ha? Prima temevo il fatto di essere presa in giro alle spalle, il pensare che quella tipa potesse vedermi per strada e ridere tra sé e sé, dicendo "ah, te l'ho fatta brutta fessacchiotta".. ma ora come ora, non potrebbe importarmi di meno.
Continuo a controllarlo spasmodicamente, eppure allo stesso tempo non voglio sapere nulla.. sono da manicomio :assi:
"Buongiorno, mezzanotte.
Torno a casa.
Il giorno si è stancato di me:
come potevo io – di lui?
Era bella la luce del sole.
Stavo bene sotto i suoi raggi.
Ma il mattino non mi ha voluta più,
e così, buonanotte, giorno!
[...]
Tu non sei così bella, mezzanotte.
Io ho scelto il giorno.
Ma, ti prego, prendi una bambina
che lui ha mandato via.
"


Emily Dickinson

Dominique

Utente Attivo

  • "Dominique" is female
  • "Dominique" started this thread

Posts: 13

Activitypoints: 74

Date of registration: Mar 9th 2012

Location: Genova

  • Send private message

29

Monday, April 2nd 2012, 3:41pm

Evaluna, siamo proprio nella stessa situazione e secondo me stiamo reagendo in modo simile... hai scritto che continui a controllarlo spasmodicamente, eppure allo stesso tempo non vuoi sapere nulla.. anche per me è così, ma a momenti. a volte vorrei sapere tutto nei minimi dettagli sul passato ( ma a cosa servirebbe? a farmi macerare ancora di più???), a volte invece mi dico che per come sono fatta ho scoperto già troppo e la cosa mi ha fatto più male di quanto potessi sopportare. Ora lui è un angelo, ma il passato mi tormenta così tanto che , anche se in questo periodo prendo ansiolitici e tento di mantenere la calma, penso proprio che, come dici tu,sarebbe tanto bello non sapere niente. io spesso vorrei tornare indietro e autoimpedirmi di indagare di più e di macerarmi, perchè se non avessi approfondito troppo ( con domande a lui, amici e conoscenti suoi) starei meglio. L'unica cosa che mi fa andare avanti è che se io non l'avessi messo con le spalle al muro a un certo punto, dicendogli tassativamente che me ne sarei andata, lui non si sarebbe accorto quanto tiene a me e quanto ha rischiato di perdere... e l'altra cosa che mi fa andare avanti è che lo vedo presente, attento alle mie esigenze... se fosse indeciso, oppure se non stesse bene con me, me ne accorgerei... almeno spero... quindi vado avanti per questo motivo... ma se lo vedessi musone o se scoprissi che la sente ancora, lo lascerei senza pensarci un attimo, perchè nessuno deve permettersi di spezzare il mio cuore. io non lo merito.

laRosetta

Utente Attivo

  • "laRosetta" is female

Posts: 17

Activitypoints: 51

Date of registration: Mar 28th 2012

Location: Genova

Occupation: Tanto!

  • Send private message

30

Tuesday, April 3rd 2012, 1:39pm

Mi intrufolo un attimo, stasera cercherò il tempo di leggere tutto, ma vorrei chiedere a Cristyna: "Cri, ma non hai voglia di passione, sesso, amore travolgente?"
Io sono al terzo marito e con tutti ho vissuto appieno la passione che poi è finita ma l'ho vissuta.
Voglio molto bene ai miei ex perchè mi hanno dato tanto ed io a loro.
L'attuale mio uomo è forte di carattere e diverso dagli altri e ogni storia è a sè e viviamo da 3 anni insieme una vita piena, ogni giorno ci cerchiamo, ci baciamo, facciamo sesso quasi tutti i giorni, insomma io ho bisogno di questo sempre.
Ma tu Cristyna come fai? e come fa Dominique a superare questo dubbio?
Aiutooooo! Cara Dominique, non esiste una via di mezzo, purtroppo!
a presto...devo scappare!
La fretta è una gran perdita di tempo! :dash: