Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Elettra7

Super Moderatore

  • "Elettra7" è una donna

Posts: 2.666

Activity points: 8.411

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

106

sabato, 04 agosto 2018, 13:40

Se avete qualcosa da chiarire con la moderazione, siete pregati di farlo in privato senza intasare il thread con interventi sterili.

Grazie


Elettra7 per lo staff di moderazione.

Elettra7

Super Moderatore

  • "Elettra7" è una donna

Posts: 2.666

Activity points: 8.411

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

107

sabato, 04 agosto 2018, 13:45

Le polemiche che sorsero a suo tempo mi hanno inibito ad aprire altri thread su questi temi che invece ritengo interessanti.


Se lo ritieni opportuno e interessante, puoi aprire discussioni sull'argomento, sarà compito del Team moderare e vostra cura intervenire in modo costruttivo affinchè la discussione possa andare avanti.
Lo ripeto non vi lamentate della scarsa qualità degli argomenti, ma collaborate affinchè ci possa essere un miglioramento delle discussioni, se vi interessa ovviamente!


Elettra7 per lo staff di moderazione.

108

sabato, 04 agosto 2018, 14:14

correggo in..: "Se hai buone qualità e non le pubblicizzi/dimostri: sei un coglione"
Ma sì. Il senso della frase è sempre quello: "valere" e "avere i privilegi di chi vale" sono tue cose diverse che viaggiano su piani ben differenti.

Poi, se vogliamo espandere la discussione sul tema più psicologico: "sapere di valere" è tutt'altra cosa che "valere veramente".
Il nostro ego ci convince di valere perché sa di esistere, ma se quelli che noi consideriamo interiormente "valori" all'esterno non vengono percepiti come tali: è un problema, spesso nostro (più che degli altri).

Il valore si misura sul campo con fatti certi: non per supposizione autogena.
Mettere in luce il proprio valore è anche un modo per misurarlo davvero e, ne caso: correre ai ripari.

O in altre parole, se offri meno di quello che possono offrire gli altri uomini, sei costretto ad abbassare il tiro (pretendere di meno/accontentarti).

In generale Sì: è così. Ed è anche corretto. Perché mai una potenziale partner dovrebbe accettare di stare con un uomo che "offre di meno" (in termini generici e non solo monetari) di altri che sono alla portata di lei?

Si tratta di mercato, qualunque sia la considerazione positiva o negativa che possiamo dare al fenomeno.

"- Tutti noi vorremmo il massimo spendendo il minimo. Nelle relazioni si traduce in: impegnarsi poco, curarsi poco e voler stare con persone impegnate, curate, di valore. Ma non funziona."
Senza pensare ai livelli delle star hollywooddiane o di quelle di Mediaset, cerchiamo almeno di rientrare in quella grande fetta che è il "ceto medio". Quindi se siamo dei brutti anatroccoli, cominciamo seriamente a pensare a come valorizzare il nostro viso e il nostro corpo: barba curata, denti puliti, profumo di marca (si, profumo di marca, grazie), vestiti che ci valorizzino e che ci facciano stare a nostro agio, mangiare bene e un minimo di esercizio fisico per dare una qualche parvenza virile.
Parvenza virile... o parvenza che comunque ci da un valore di mercato, anche se non è propriamente nel nostro stile.
Chi bello vuole apparire: un poco deve soffrire.

"Le persone non sono tutte uguali e non hanno tutti lo stesso potere d'acquisto. Chi possiede qualità o merce ritenuta di valore: avrà un prezzo più alto e/o potrà puntare più in alto."
Esatto. Si riallaccia a quanto scritto sin'ora. E' il motivo percui le donne si truccano sin dall'alba dei tempi, ma anche il motivo percui certe donne diventano anoressiche oppure mostrano le tette su instagram. Le donne cercano di aumentare l'autostima per alzare il prezzo.

Se per "anoressia" intendi quella di restare magre, ma non a livello patologico: ok. Ma l'anoressia vera è qualcosa di molto distante dal discorso che stiamo facendo qui. Non si tratta di un modo per aumentare il proprio valore, ma la manifestazione di disagio per non avere la quantità (o qualità) di attenzioni desiderate. Spesso poi quel desiderio è assolutamente irrealistico, fuoriluogo e fuori tempo: motivo per cui si viene a creare il cortocircuito dell'anoressia.

Il mostrarsi su instagram/facebook e qualsivoglia altra diavoleria pro-estetica: Sì. E' principalmente un modo per attirare l'attenzione e poi anche per alzare il prezzo. Le immagini dei social sono tutte ritoccate e filtrate proprio per apparire migliori (anche quelle dei maschi).

-se hai 110k da parte direi che vadano investiti in un investimento di sicura rendita. Uno dei migliori modi di investirli è nel mattone, ma non Italia dove avresti una cospicua parte degli introiti erosi dalle tasse, ma nei paesi in via di sviluppo, dove le case costano pochissimo ma sono destinate a crescere di valore.
Tale investimento però richiede il conoscere il mercato e leggi di quel paese quindi richiede impegno, ma è certamente redditizio.
Il mattone è un investimento che poi va seguito. Avere UNA casa non è un investimento: è un debito, anche all'estero. Avere TOT case può essere un investimento, ma le cifre da mettere in campo cambiano decisamente.

Parlando seriamente non si può generalizzare mai, in nessun caso.
Parlando seriamente di un fenomeno di massa: bisogna generalizzare. Non sarebbe possibile fare 7 miliardi e mezzo di specificazioni per ogni considerazione che si fa. Non dimentichiamo poi che nel fenomeno comune (quindi generale) spesso risiedono le risposte del nostro problema personale (quindi specifico).

La generalizzazione è una parte indispensabile di un discorso argomentato. Non va usata contro il singolo, mai. Ma questo è un altro discorso.
Tutti mentono.
Ci sono molte più probabilità di venire uccisi da una persona che si ama che da un estraneo.
La realtà è quasi sempre sbagliata.

Svogliato

Nato stanco.

  • "Svogliato" è un uomo

Posts: 1.403

Activity points: 4.510

Data di registrazione: giovedì, 25 marzo 2010

Lavoro: Pucci

  • Invia messaggio privato

109

sabato, 04 agosto 2018, 21:54

Se avete qualcosa da chiarire con la moderazione, siete pregati di farlo in privato senza intasare il thread con interventi sterili.

Grazie


Elettra7 per lo staff di moderazione.

Vero,sono anni che partecipo a sto forum,solite situazioni trite e ritrite,mi scuso per aver dato da mangiare.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

mbovio

Giovane Amico

  • "mbovio" ha iniziato questa discussione

Posts: 112

Activity points: 448

Data di registrazione: lunedì, 06 febbraio 2017

  • Invia messaggio privato

110

lunedì, 06 agosto 2018, 18:51

correggo in..: "Se hai buone qualità e non le pubblicizzi/dimostri: sei un coglione"
Ma sì. Il senso della frase è sempre quello: "valere" e "avere i privilegi di chi vale" sono tue cose diverse che viaggiano su piani ben differenti.

Poi, se vogliamo espandere la discussione sul tema più psicologico: "sapere di valere" è tutt'altra cosa che "valere veramente".
Il nostro ego ci convince di valere perché sa di esistere, ma se quelli che noi consideriamo interiormente "valori" all'esterno non vengono percepiti come tali: è un problema, spesso nostro (più che degli altri).

Il valore si misura sul campo con fatti certi: non per supposizione autogena.
Mettere in luce il proprio valore è anche un modo per misurarlo davvero e, ne caso: correre ai ripari.

O in altre parole, se offri meno di quello che possono offrire gli altri uomini, sei costretto ad abbassare il tiro (pretendere di meno/accontentarti).

In generale Sì: è così. Ed è anche corretto. Perché mai una potenziale partner dovrebbe accettare di stare con un uomo che "offre di meno" (in termini generici e non solo monetari) di altri che sono alla portata di lei?

Si tratta di mercato, qualunque sia la considerazione positiva o negativa che possiamo dare al fenomeno.

"- Tutti noi vorremmo il massimo spendendo il minimo. Nelle relazioni si traduce in: impegnarsi poco, curarsi poco e voler stare con persone impegnate, curate, di valore. Ma non funziona."
Senza pensare ai livelli delle star hollywooddiane o di quelle di Mediaset, cerchiamo almeno di rientrare in quella grande fetta che è il "ceto medio". Quindi se siamo dei brutti anatroccoli, cominciamo seriamente a pensare a come valorizzare il nostro viso e il nostro corpo: barba curata, denti puliti, profumo di marca (si, profumo di marca, grazie), vestiti che ci valorizzino e che ci facciano stare a nostro agio, mangiare bene e un minimo di esercizio fisico per dare una qualche parvenza virile.
Parvenza virile... o parvenza che comunque ci da un valore di mercato, anche se non è propriamente nel nostro stile.
Chi bello vuole apparire: un poco deve soffrire.

"Le persone non sono tutte uguali e non hanno tutti lo stesso potere d'acquisto. Chi possiede qualità o merce ritenuta di valore: avrà un prezzo più alto e/o potrà puntare più in alto."
Esatto. Si riallaccia a quanto scritto sin'ora. E' il motivo percui le donne si truccano sin dall'alba dei tempi, ma anche il motivo percui certe donne diventano anoressiche oppure mostrano le tette su instagram. Le donne cercano di aumentare l'autostima per alzare il prezzo.

Se per "anoressia" intendi quella di restare magre, ma non a livello patologico: ok. Ma l'anoressia vera è qualcosa di molto distante dal discorso che stiamo facendo qui. Non si tratta di un modo per aumentare il proprio valore, ma la manifestazione di disagio per non avere la quantità (o qualità) di attenzioni desiderate. Spesso poi quel desiderio è assolutamente irrealistico, fuoriluogo e fuori tempo: motivo per cui si viene a creare il cortocircuito dell'anoressia.

Il mostrarsi su instagram/facebook e qualsivoglia altra diavoleria pro-estetica: Sì. E' principalmente un modo per attirare l'attenzione e poi anche per alzare il prezzo. Le immagini dei social sono tutte ritoccate e filtrate proprio per apparire migliori (anche quelle dei maschi).

-se hai 110k da parte direi che vadano investiti in un investimento di sicura rendita. Uno dei migliori modi di investirli è nel mattone, ma non Italia dove avresti una cospicua parte degli introiti erosi dalle tasse, ma nei paesi in via di sviluppo, dove le case costano pochissimo ma sono destinate a crescere di valore.
Tale investimento però richiede il conoscere il mercato e leggi di quel paese quindi richiede impegno, ma è certamente redditizio.
Il mattone è un investimento che poi va seguito. Avere UNA casa non è un investimento: è un debito, anche all'estero. Avere TOT case può essere un investimento, ma le cifre da mettere in campo cambiano decisamente.

Parlando seriamente non si può generalizzare mai, in nessun caso.
Parlando seriamente di un fenomeno di massa: bisogna generalizzare. Non sarebbe possibile fare 7 miliardi e mezzo di specificazioni per ogni considerazione che si fa. Non dimentichiamo poi che nel fenomeno comune (quindi generale) spesso risiedono le risposte del nostro problema personale (quindi specifico).

La generalizzazione è una parte indispensabile di un discorso argomentato. Non va usata contro il singolo, mai. Ma questo è un altro discorso.



Beato chi ha valore: e per me chi ha un lavoro stabile ,a differenza di me ,significa avere un grosso valore sul mercato per le donne.
Beato chi è belloccio o simpatico o ha i soldi.
Parvenza virile... o parvenza che comunque ci da un valore di mercato, anche se non è propriamente nel nostro stile, intendi farsi un tatuaggio anche se non mi piace?

mbovio

Giovane Amico

  • "mbovio" ha iniziato questa discussione

Posts: 112

Activity points: 448

Data di registrazione: lunedì, 06 febbraio 2017

  • Invia messaggio privato

111

lunedì, 06 agosto 2018, 18:56

Caro mbovio,
Che tu abbia un'idea di donna da cercare è già un buon inizio, ma non pensare di trovarla in chiesa.
La persona giusta la puoi incontrare OVUNQUE quindi cerca di curarti e di essere un po' più positivo, ogni qualvolta tu esca con tuoi amici divertiti e cogli l'occasione di metterti alla prova, di metterti in gioco, e non per forza con una donna, ma con il mondo in generale: cerca di integrarti in una conversazione, sii cordiale anche con chi non conosci.
Un passo alla volta e vedrai che riusciarai ad acquisire, sempre un po' di più, sicurezza con te stesso e con gli altri.
So che è un grande sforzo, ma è come un allenamento e per ogni traguardo raggiungo con te stesso, te ne devi imporre un po' più in là.

Spero tu possa accettare questo consiglio da una donna di 28 anni che:
-fuma (mi permetto solo le famose sigarette socializzanti)
-ha piercing, tatuaggi con facilità (e sto pensando ad altri!!!!!)
-guida come spericolata (ma solo 2 volte in pista a vallelunga)
-è indipendente
-è molto emancipata
-mascolina (ma solo all'apparenza. Lavoro da anni in un grande deposito, sono l'unica donna su 90 dipendenti, se ri fai vedere fragile e insicura ti magnano e ti risputano)

Ho levato il "sicura di sé" perché ci sto lavorando ma credo lo stesso di avere sentimenti veri e leali, di non essere materialista e di cercare storie serie ect.... quindi non giudicare troppo all'inizio, cerca di approfondire con una persona, di andare al nocciolo.... potresti innamorati di una donna completamente tatuata!!!!!!!! ;)

Facci sapere e buona fortuna!

I.



ciao Emotivanonima

grazie per i preziosi consigli, si li accetto.

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.530

Activity points: 19.884

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

112

lunedì, 06 agosto 2018, 21:12

Non sei obbligato a tatuarti. Ci sono milioni di uomini non tatuati che hanno una donna. Valorizzarsi significa mantenersi in forma (Non necessariamente super palestrati), essere puliti, vestirsi in un modo che ti stia bene, etc. Ripeto non è snaturarsi. D'altronde anche le donne....A un appuntamento galante non cercano di farsi carine? Non è frutto della società materialista, non c'è da fare tanto i filosofi è sempre stato così. Se vuoi è anche un segnale per dire "vedi ci tengo a te".
And if a ten-ton truck kills the both of us
To die by your side well, the pleasure - the privilege is mine

mbovio

Giovane Amico

  • "mbovio" ha iniziato questa discussione

Posts: 112

Activity points: 448

Data di registrazione: lunedì, 06 febbraio 2017

  • Invia messaggio privato

113

sabato, 18 agosto 2018, 12:26

Non sei obbligato a tatuarti. Ci sono milioni di uomini non tatuati che hanno una donna. Valorizzarsi significa mantenersi in forma (Non necessariamente super palestrati), essere puliti, vestirsi in un modo che ti stia bene, etc. Ripeto non è snaturarsi. D'altronde anche le donne....A un appuntamento galante non cercano di farsi carine? Non è frutto della società materialista, non c'è da fare tanto i filosofi è sempre stato così. Se vuoi è anche un segnale per dire "vedi ci tengo a te".


ciao fran235, grazie per l'intervento, hai davvero ragione

mbovio

Giovane Amico

  • "mbovio" ha iniziato questa discussione

Posts: 112

Activity points: 448

Data di registrazione: lunedì, 06 febbraio 2017

  • Invia messaggio privato

114

sabato, 18 agosto 2018, 12:37

grazie a tutti per i preziosi interventi.

sto assieme con una donna conosciuta in un'associazione.
La conosco da circa un'anno.
Ci eravamo allontanati ma da circa due mesi ci siamo riavvicinati.
Corrisponde al mio ideale di donna.
E' molto dolce e affettuosa, quando ci vediamo ci abbracciamo, camminiamo sempre per strada mano nella mano,quando camminiamo ci abbracciamo,ci chiamiamo tesoruccio e altre smancerie.
Tanti messaggi tvtb e altre cose di questo tipo.
All'inizio mi vergognavo a baciarla nella bocca per strada ma a forza di farlo e a lei piace tanto non mi vergogno più.
Non avrei mai immaginato che a una persona che sembra timida piacessero così tanto i baci e i baci con la lingua: alla fine è lei che deve insegnare a me come fare.
C'è attrazione e affetto.
Siamo andati a mangiare la pizza assieme, siamo andati al cinema e in piscina.
Addirittura è quasi lei che mi ha dato il primo bacio, ha chiuso gli occhi e io non sono andato fino in fondo la prima volta.
Quando mi ha "lasciato" come motivazione mi lasciato basito: che uomo sei che ti vergogni a baciarmi in pubblico?
E aveva ragione.
Bacia un po'troppo in pubblico anche con la lingua, secondo me esagera.
Non abbiamo un posto per baciarci, viviamo ancora con i genitori.

Creamy

Colonna del Forum

Posts: 1.469

Activity points: 5.478

Data di registrazione: giovedì, 05 marzo 2009

  • Invia messaggio privato

115

sabato, 18 agosto 2018, 15:38

Ciao mbovio sono contento che hai trovato una ragazza meravigliosa.
Sul baciare in pubblico, io sono un po' come te, non amo le cose plateali! Quindi è un po' brutta la frase " che uomo sei se non baci in pubblico?" sei solo timido e riservato! Lo capirà comunque che dimostrerai di essere uomo in altro!

Svogliato

Nato stanco.

  • "Svogliato" è un uomo

Posts: 1.403

Activity points: 4.510

Data di registrazione: giovedì, 25 marzo 2010

Lavoro: Pucci

  • Invia messaggio privato

116

domenica, 19 agosto 2018, 15:25

Son felice per te, mbovio.
Fregatene dei suoi giudizi, deve voler te per come sei e non per come pensa un uomo debba essere.
Non farti manipolare.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

mbovio

Giovane Amico

  • "mbovio" ha iniziato questa discussione

Posts: 112

Activity points: 448

Data di registrazione: lunedì, 06 febbraio 2017

  • Invia messaggio privato

117

lunedì, 20 agosto 2018, 20:49

Son felice per te, mbovio.
Fregatene dei suoi giudizi, deve voler te per come sei e non per come pensa un uomo debba essere.
Non farti manipolare.


ciao svogliato grazie della condivisione.
Diciamo che non sono proprio me stesso in questa fase

mbovio

Giovane Amico

  • "mbovio" ha iniziato questa discussione

Posts: 112

Activity points: 448

Data di registrazione: lunedì, 06 febbraio 2017

  • Invia messaggio privato

118

mercoledì, 29 agosto 2018, 08:56

ringrazio ancora tutti per i preziosi interventi ricevuti.
buona giornata a tutti