Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

ildol

Felice di imparare

  • "ildol" è un uomo

Posts: 797

Activity points: 2.496

Data di registrazione: lunedì, 30 maggio 2011

Località: Como

  • Invia messaggio privato

91

mercoledì, 19 ottobre 2011, 10:26

il delitto perfetto non esiste!
Opinabile, una buona percentuale di delitti rimane irrisolta...

OT a parte ;)
cristyna, capisco il tuo ragionamento e non risponderò di nuovo dato che l'ho già fatto nel 3d di miriana.

Sei stata ferita e ora hai paura.
Hai paura di amare in modo incondizionato.
Quindi, ora, quello che cerchi non è l'Amore, ma un po' di stabilità di coppia e stabilità alle emozioni.
Life is ours, we live it our way. All these words I don't just say...

ildol

Felice di imparare

  • "ildol" è un uomo

Posts: 797

Activity points: 2.496

Data di registrazione: lunedì, 30 maggio 2011

Località: Como

  • Invia messaggio privato

92

mercoledì, 19 ottobre 2011, 10:29

ma perchè mi metti in bocca parole che non ho detto?

Mi spiace se sia sembrato che riferissi te come fonte.
E' un discorso più generico sul perché l'amore non è un investimento e non è basato su "quanto bene/danno ne ottengo".
Life is ours, we live it our way. All these words I don't just say...

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.307

Activity points: 3.942

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

93

mercoledì, 19 ottobre 2011, 10:34


Che l'amore esponga al rischio te lo dissi già tanto tempo fa, quando feci il discorso della croce.
Ma come si fa ad amare senza rischiare qualcosa di sè?

Amare significa giocarsi tutto, la vita, per un'altra persona.

Se poi l'altra persona tradisce la mia fiducia: sostanzialmente è un problema suo, né dovrà rispondere lui, prima di fronte a sé stesso, poi (per chi ci crede) di fronte a Dio.

Ma se amo qualcuno (parlo di amore maturo) non dico "lo amo finché si comporta bene, finché è desiderabile, piacevole".

Che poi nel mondo ci sia poco amore, ti dò ragione. C'è poca gente che ama in questo modo, perché nessuno ce lo insegna. Anche io non so amare così, o perlomeno non sempre.

Ma non vuol dire che non si debba aspirare alle cose più nobili, nella vita.

bene....cominciamo ad avvicinarci! ;)

certo che l'amore è rischio, perciò se qualcosa puzza e un minimo mi voglio rassicurare magari guardando il cellulare, è solo per mettere a tacere un dubbio dentro di me!

certo che se uno tradisce il problema è suo. a riguardo ho esposto nel 3d di miriana, e perciò credo più nel pentimento che nel perdono. perchè è chi tradisce che sbaglia, quindi solo lui può maturare l'intensità e la gravità dell'errore.

certo che non ti amo solo se è tutto piacevole. infatto cosa ho detto prima, se rileggi? è probabile che leggendo anche un mess sabgliato in cui comprendo che il partner sta allontanandosi, posso mettermi nella condizione di poter rivedere qualcosa in me, e direzionare poi diversamente il rapporto.

lo vedi che tuttosommato la pensiamo nello stesso modo?
forse io sono solo un po' più cinica di te, ma il tuo ragionamento è la fase prima delle mie successive constatazioni.

sai summer, alle volte quando si ravvisa qualcosa di strano nell'altro, parlarne subito non è sempre un bene. a prescindere dalla solidità del rapporto. è probabile e quindi da mettere in conto, che chi ravvisa queste stranezze possa anche sbagliarsi, nel senso che è proprio questa la persona che magari un po' più sotto stress, vede delle cose che normalmente accadano nella coppia, ma per un suo diverso stato d'animo comincia a vederle strane. parlarne subito, potrebbe creare tensioni inutili. allora io prima di aprirmi con chi ho accanto, devo capire se vale la pena e se ci sono i presupposti per intavolare un certo tipo di discorso. altrimenti potrei scatenare qualcosa che magari non esiste, ma che comincerebbe a materializzarsi.....dal nulla alla crisi! capita sai!

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.307

Activity points: 3.942

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

94

mercoledì, 19 ottobre 2011, 10:40

il delitto perfetto non esiste!
Opinabile, una buona percentuale di delitti rimane irrisolta...

OT a parte ;)
cristyna, capisco il tuo ragionamento e non risponderò di nuovo dato che l'ho già fatto nel 3d di miriana.

Sei stata ferita e ora hai paura.
Hai paura di amare in modo incondizionato.
Quindi, ora, quello che cerchi non è l'Amore, ma un po' di stabilità di coppia e stabilità alle emozioni.

;) :P concordo. rettifico solo sul fatto di avere paura. adesso io non ho paura, sono solo un po' sulla difensiva, perchè chi ho accanto deve recuperare tutta la mia stima, non adagiandosi e apporfittando, anche incosciamente, del mio amore. allora lo tengo un attimo sotto chiave. quando sarà opportuno e avrò raggiunto quella stabilità di coppia di cui parli, riaprirò il cassetto dell'amore incondizionato.

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" è un uomo

Posts: 2.504

Activity points: 7.771

Data di registrazione: mercoledì, 10 marzo 2010

  • Invia messaggio privato

95

mercoledì, 19 ottobre 2011, 10:41

certo che l'amore è rischio, perciò se qualcosa puzza e un minimo mi voglio rassicurare magari guardando il cellulare, è solo per mettere a tacere un dubbio dentro di me!


Ma non è controllando un cellulare, che tu ti "proteggi" dai rischi... è questo che vorrei farti capire :D

Se l'altro ti vuole fregare, farà in modo da non farsi sgamare.
Che poi gli sfugga qualcosa può starci, ma se uno è bravo-bravo, stai tranquilla che non ti accorgi di niente.

sai summer, alle volte quando si ravvisa qualcosa di strano nell'altro, parlarne subito non è sempre un bene. a prescindere dalla solidità del rapporto.


Non lo credo. Se nel dialogo c'è amore, comprensione e verità, si può parlare quando si vuole. Non è che bisogna "calcolare i tempi".
Questo lo fai se hai paura della reazione dell'altro.

Poi ora stiamo parlando molto astrattamente, bisogna poi vedere il caso concreto.
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.307

Activity points: 3.942

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

96

mercoledì, 19 ottobre 2011, 11:01

summer però se stronchi i discorsi giusto per rimetterti in cattedra e portare la bandiera del dialogo, non è maturo.

ho detto che non è un bene, perchè chi ha un dubbio è probabile anche stia facendo un film inesistente solo perchè magari stressato o per altri problemi propri e non della coppia. allora devo parlare con l'altro perchè abbiamo dialogo, e mettergli magari in testa che c'è in atto una crisi o si sta accendendo una crisi?

proprio se il rapporto è sano, metterlo in discussione è una cosa da ponderare bene, anche se c'è un dubbio di mezzo.. prima di parlare apertamente bisogna fare analisi della persona, del proprio stato d'animo che può essere in quel momento alterato da altro, perchè potrebbe essere anche una doccia fredda per chi è diventato l'oggetto del dubbio, e magari non c'è proprio nulla da dubitare.

poi parliamo del cellulare, come punto di partenza, ma è chiaro che un sentore poi ti porta a guardare anche a come si comporta, a come parla, e tanto altro.......su non continuiamo questa discussione guardando alle virgole e ai puntini.......giusto per far polemica!!!!!

:D

Philippa

It's all the dreams that never came true 'cause you're too damn scared to try

  • "Philippa" è una donna

Posts: 95

Activity points: 348

Data di registrazione: martedì, 18 ottobre 2011

Lavoro: Idealista

  • Invia messaggio privato

97

mercoledì, 19 ottobre 2011, 11:04

ma il rispetto reciproco dove lo mettiamo .... sono 20anni che sto inieme a mio marito e non mi sono mai permessa di toccarle il cellulare senza che fosse lui a dirmelo, come lui ovviamente non ha mai toccato il mio, non mi ha mai toccato dentro la borsa neanche se le ho dato il permesso e trovo la cosa estremamente corretta , se impariamo ad aver fiducia la nostra vita migliora, se si sta' sempre sul piede di guerra alla fine non è piu' vita . Tutti nella vita facciamo degli errori ed è proprio da quegli errori che impariamo a vivere meglio , ma per noi stessi.
Non mi sento condannata ma solo rispettosa e rispettata.
ho risposto sulla base di quello che ha scritto Philippa.
La vita è perfetta quando ci si fida, io amo fidarmi, dò subito la mia fiducia a tutti, è vero che la qualità dell'esistenza migliora.
Soltanto che poi, un giorno, scopri cose che non ti piacciono e allora il tuo bel castello crolla improvvisamente.
Perché arrivare a questo punto?
Perché trasformare la fiducia in una scusa per non guardare quello che non dovresti vedere?
Tu sei sposata da tanti anni e non mi permetto di fare commenti su come vi sareste dovuti comportare o meno, è normale che ognuno abbia i suoi equilibri e se tra di voi è tutto sereno e perfetto teniamo presente che nella maggior parte dei casi non è così.

Il mio commento non mira "al piede di guerra" come già avevo precisato, il mio commento serve proprio ad evitare di scoprire poi un giorno cose che si sarebbero potute sapere molto prima. Per le giovani coppie di oggi, con lo "schifo" che oggi c'è, è indispensabile.

Tu ti sei sposata, come mia madre, in un'altra epoca. E' vero che oggi vivete nella stessa in cui viviamo noi, ma evidentemente siete un'eccezione, purtroppo conosco anche coppie della stessa età dei miei genitori tra le quali è venuto fuori di tutto leggendo casualmente il cellulare del partner quando uno dei due si è "improvvisamente risvegliato dal beato sonno della giusta e dovuta fiducia".

Ripeto che non si deve stare come belve assatanate, ma bisogna avere l'abitudine di tenere d'occhio il partner NON per vedere se ti tradisce, bensì per vedere quanto ti ama e pensa solo a te :D Questa è una cosa bella che fa piacere e dà stimolo al rapporto.

Poi se mentre vedi quanto ti ama e il resto, scopri che pensa pure a qualcos'altro, ah bè. Meglio per te che lo scopri quanto prima.
Io dico solo di prendere due piccioni con una fava :girl:

ildol

Felice di imparare

  • "ildol" è un uomo

Posts: 797

Activity points: 2.496

Data di registrazione: lunedì, 30 maggio 2011

Località: Como

  • Invia messaggio privato

98

mercoledì, 19 ottobre 2011, 11:17

Guardie:
Ci sono applicazioni per smartphone che indicano dove si trova il telefono (e con buona probabilità il suo possessore)...
Ci sono applicazioni che mi girano sms e chiamate...
Ci sono keylogger, sniffer e... mi fermo qua ad elencare come intercettare la parte informatica delle comunicazioni.

Ladri:
Ci sono applicazioni che dirottano direttamente gli sms di mittenti prestabiliti in aree riservate...
Applicazioni che impediscono chiamate indesiderate in momenti inopportuni solo da alcuni mittenti...
Ci sono cellulari occultati in orologi da polso...
Ci sono pc virtualizzati, proxy anonimi e altri metodi di evasione controlli informatici.
C'è sempre la buona idea di non sentirsi mai per telefono/mail/social network, tanto ci si vede a lavoro...

Bel gioco guardie e ladri.
Si gioca in due, è stimolante e magari tutela dal furto del proprio tornaconto amoroso e da batoste

Ma il gioco è per i Bambini.
E l'io Bambino non ama donando incondizionatamente.
Life is ours, we live it our way. All these words I don't just say...

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.307

Activity points: 3.942

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

99

mercoledì, 19 ottobre 2011, 11:21

progresso...regresso!

si stava meglio quando si stava peggio!!!

;( ;( ;(

ildol

Felice di imparare

  • "ildol" è un uomo

Posts: 797

Activity points: 2.496

Data di registrazione: lunedì, 30 maggio 2011

Località: Como

  • Invia messaggio privato

100

mercoledì, 19 ottobre 2011, 11:44

cri, basta non caderci e non giocare.

Come scrivevo di là, io ho controllato.
Ma l'ho fatto solo dopo varie avvisaglie e dopo aver tentato (a mio modo goffo e da persona chiusa) di chiedere spiegazioni.
Avendo visto dall'altra parte insicurezza e tensione, ho verificato.

Facendolo, sapevo benissimo che stavo rompendo la fiducia dal mio lato.
Sapevo benissimo di stare sbagliando.
Sapevo benissimo che, se non avessi trovato nulla, avrei confessato a lei la mia azione subendone le conseguenze.

Ho trovato.
Questo non rende meno grave il mio gesto (non si può relativizzare sempre per pararsi il culo, altrimenti chi tradisce potrebbe obiettare che c'è altra gente che uccide e stupra...).

Se ora mi dovessi mettere a fare il carabiniere e controllarla sempre, piuttosto sceglierei di vivere da solo.
Siamo due persone Adulte (la maiuscola intende lo stato dell'io in cui "tentiamo" di rimanere) e come tali cerchiamo di imparare dai nostri errori.
Se uno dei due non ci riuscirà, non vedo perché l'altro dovrebbe sminuire il suo modo di amare e sminuirsi come persona con dei valori.
Life is ours, we live it our way. All these words I don't just say...

ildol

Felice di imparare

  • "ildol" è un uomo

Posts: 797

Activity points: 2.496

Data di registrazione: lunedì, 30 maggio 2011

Località: Como

  • Invia messaggio privato

101

mercoledì, 19 ottobre 2011, 11:46

Sapevo benissimo che, se non avessi trovato nulla, avrei confessato a lei la mia azione subendone le conseguenze.
E con questo rispondo ad Aiden, sulla cui domanda finora hanno tutti glissato.
Life is ours, we live it our way. All these words I don't just say...

summertime

Pilastro del Forum

  • "summertime" è un uomo

Posts: 2.504

Activity points: 7.771

Data di registrazione: mercoledì, 10 marzo 2010

  • Invia messaggio privato

102

mercoledì, 19 ottobre 2011, 11:46

ho detto che non è un bene, perchè chi ha un dubbio è probabile anche stia facendo un film inesistente solo perchè magari stressato o per altri problemi propri e non della coppia. allora devo parlare con l'altro perchè abbiamo dialogo, e mettergli magari in testa che c'è in atto una crisi o si sta accendendo una crisi?


Cry, che dirti... se vuoi avere ragione, io la ragione te la dò. Non ho problemi :D

Io preferisco cercare di impostare la mia vita su altri valori.
E spesso il "volere aver ragione" non è uno di quelli.

Percui, non saprei proprio cosa altro dirti... :)
“Se qualcuno ti dice che non ci sono verità, o che la verità è solo relativa, ti sta chiedendo di non credergli. E allora non credergli.”

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.307

Activity points: 3.942

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

103

mercoledì, 19 ottobre 2011, 11:56

no summer....ma quale ragione. che tu me la dia o meno non fa differenza e non perchè non conti il tuo pensiero per me, ma solo perchè abbiamo due modi di vedere diverso. solo che io ti ho ribadito tante volte cose che tu proprio non metti in conto. cmq.........è stata una piacevolissima conversazione, e scambio di opinioni. ;) ;)

Kublai

Moderatore

  • "Kublai" è un uomo

Posts: 7.770

Activity points: 25.186

Data di registrazione: martedì, 05 giugno 2007

  • Invia messaggio privato

104

mercoledì, 19 ottobre 2011, 13:18

E quando il cellulare non c'era ancora non esisteva nemmeno il problema? Invece esisteva eccome, perché il problema non è nel mezzo elettronico ma nella natura umana. Il bisogno di controllare tutto, persone care comprese, spinge a compiere atti moralmente poco corretti. Quello del controllo credo sia un istinto, e come tale difficilmente gestibile.

Comunque penso proprio che la lettura dei messaggi altrui sia da evitare. I motivi a carico della mia tesi sarebbero tanti, ma non credo sia necessario elencarli tutti. Ne basti uno. Le persone non sono sotto il nostro controllo, sono libere. Così come lo siamo noi stessi... L'esigenza di tenerle sotto controllo implica alla base una mancanza di fiducia, che è un problema tutto personale. Chi non si fida può trovare prove di colpevolezza da parte degli altri in quantità, e se non le trova può sempre immaginarsele. Tutto questo rende la propria vita invivibile, così come la vita della vittima designata. Quanti problemi e quante complicazioni... e per cosa?

No, non ne vale proprio la pena! :assi:
E' il tuo comportamento a qualificarti, non ciò che possiedi o dici di essere...

anamaya

Utente Fedele

  • "anamaya" è una donna

Posts: 498

Activity points: 1.515

Data di registrazione: martedì, 21 giugno 2011

Località: Lecco

Lavoro: impiegata

  • Invia messaggio privato

105

mercoledì, 19 ottobre 2011, 13:40

investire in un'amicizia, investire sulle persone. ma sta parola per voi è limitata solo al denaro?

quando si parla di sentimenti, di emozioni e di esseri umani il termine investire non esiste....!!!!!!

L'amicizia e/o l'amore nascono, maturano, si evolvono in bene o in male ....... sentimenti non investimenti!!!

Ma forse stiamo andando tutti un po' fuori tema. :)

2 utenti a parte te stanno visitando questo thread:

2 ospiti