Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


bea94

Nuovo Utente

  • "bea94" ha iniziato questa discussione

Posts: 4

Activity points: 19

Data di registrazione: martedì, 25 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

1

martedì, 25 ottobre 2016, 22:32

io devo aiutare te, ma tu che fai..

ciao a tutti. sto col mio ragazzo da due anni, io ho 22 anni e lui 31, e viviamo insieme praticamente da quando ci siamo conosciuti. ne abbiamo passate tante, sempre senza soldi, case condivise con mille persone, addirittura senza casa, ma alla fine quasi un annetto fa abbiamo iniziato a sistemarci e le cose ora vanno bene. abbiamo anche preso una cagnolina, io mi sono iscritta all'università e la stiamo pagando assieme. contemporaneamente a queste belle cose l'anno scorso abbiamo iniziato a fare uso di eroina, fumata...dopo che ci siamo bruciati un bel po' di soldi abbiamo smesso, almeno io. tipo uno o due mesi fa mi ha confessato che era già 4 mesi che andava al sert e si stava curando. poi a tempi alterni ricominciava, tutto questo mentendomi, io non sapevo niente. io non sono una persona molto sospettosa, anzi sono piuttosto ingenua, se mi dici che vai in un posto ti credo e non mi metto ad indagare, non sono neanche tanto gelosa (lui di me invece vuol sempre sapere tutto). lo so che è una lunga premessa e sembra non c'entri niente col tema, il punto è che la dottoressa gli ha praticamente detto che lui pensa a troppe cose, ha troppi pesi sulla schiena e troppe responsabilità, io gli scarico addosso tutto. Lui d'altro canto mi ha rinfacciato di essere egoista, penso solo a me stessa e che non mi dice le cose perchè io poi piango (sono fatta così, piango sia per rabbia, che per tristezza, che per gioia). adesso lui da un mesetto lavora da turnista e fa dei turni anche abbastanza pesanti, però in questi due anni non è che abbia mai lavorato tanto, anzi è stato sempre a casa...io per andare a lavorare per 9 mesi mi sono alzata alle 4.30 di mattina, e tornavo anche alle 21.30 di sera a 40km di distanza, e lui mi diceva "eh ma la gente fa così, tutti così lavorano guarda" e io zitta che facevo tutto...su 2 anni insieme io ho lavorato un totale di 15 mesi, pù lavori saltuari, lui penso 6-7 mesi. adesso a quanto pare devo cercare di non fargli pesare nulla, di farlo stare tranquillo, dice che io lo assillo per i soldi, lo assillo per pulire la casa. ma lui "è così" "io mi sputtano i soldi tutti subito e poi mi faccio gli ultimi 15 giorni a pasta in bianco" e io gli dico, eh ok ma adesso siamo in due, non dico che devi fare come me manco pensare solo a te stesso..."la casa a me non interessa se è pulita, io da solo sempre nel disordine vivevo" però poi viene a dirmi "i lenzuoli dei divani sono sporchi, cambiali!" ma non è più semplice se li cambi tu? mai che fa una lavatrice, entra in bagno e se ha finito la stacca ma non la scarica, non stende, non lava i piatti, ogni tanto cucina. non spazza mai a terra, non cambia le lenzuola. io adesso non lavoro più e studio, sto via tutto il giorno, e se mi devo trattenere in facoltà lui mi fa storie, si offende, mi scrive di continuo. io mi trattengo perchè lì studio meglio, a casa ho così tante cose da fare, lui tipo bambinone che chiede tante attenzioni...sono tanto stanca. e non posso dire niente, non posso lamentarmi, perchè se gli dico che in questi due anni ho fatto tanti sacrifici anche io mi dice che sono egoista e penso solo a me stessa. e io adesso sono sempre sulle spine, non gli dico mai nulla per paura di scatenare qualcosa che lo faccia ricominciare (chissà poi se ha smesso davvero..tanto bravo a mentire). lui dice che mi ama come non ha mai amato nessuno, che mi ama più di ogni altra cosa al mondo. gli chiedo di pagare la bolletta e non lo fa. ma che ti costa? io lavoravo, ok parti time, ma nel tempo libero pensavo sempre alle cose da fare per noi..lui pensa solo all'apertivo. poi non frequenta nessuno qui, dice che se fuma è perchè è da solo, quindi se quando non ho impegni non sto con lui mi devo sentire in colpa, mi scrive di continuo, mi assilla, sto con l'ansia che tornerò a casa e lui sarà arrabbiato. scusate lo sfogo ma qui sono sola e non ho nessuno, e gli amici a distanza non sanno niente del sert, e quindi non posso spiegare la situazione.

2

martedì, 25 ottobre 2016, 23:32

Un uomo di 31 anni (perché di uomo si tratta) che lascia che la fidanzata di 21 anni, poco più di una giovane donna, faccia uso di eroina
E' un uomo che va lasciato solo.
Lui non ha cura di se stesso, non ha cura di te e non ha cura della casa.
E' una persona che vive la vita in modo sgretolato, senza regole, interessata solo a cose superficiali e incapace di mettere la testa a posto....a 31 anni.
Sei troppo giovane, stai facendo l'università, ti stai costruendo un futuro..non rovinarti la vita assieme a una persona come lui.

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "MeMedesima" (25/10/2016, 23:43)


3

mercoledì, 26 ottobre 2016, 09:43

Concordo con memedesima.
Passi lunghi e ben distesi e non voltarti mai indietro.
L'amore non si deve solo dichiarare a parole (li siamo bravi tutti) ma soprattutto dimostrare con i fatti.
Consultando abbastanza esperti puoi trovare conferma a qualsiasi opinione.

elettra7

Super Moderatore

  • "elettra7" è una donna

Posts: 2.693

Activity points: 8.492

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

4

mercoledì, 26 ottobre 2016, 10:15

Un uomo di 31 anni (perché di uomo si tratta) che lascia che la fidanzata di 21 anni, poco più di una giovane donna, faccia uso di eroina
E' un uomo che va lasciato solo.


Questo è il punto più importante secondo me. Questi uomini vanno allontanati. Ti trascinano nel loro inferno dal quale non si riesce più ad uscire.
Poi sta a te la scelta: continuare a soffrire oppure cambiare strada!

utente0169

Utente Attivo

Posts: 18

Activity points: 61

Data di registrazione: lunedì, 24 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 26 ottobre 2016, 10:55

Cara Bea94,

descrivi proprio una brutta situazione. Tu cosa provi per lui?

bea94

Nuovo Utente

  • "bea94" ha iniziato questa discussione

Posts: 4

Activity points: 19

Data di registrazione: martedì, 25 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

6

mercoledì, 26 ottobre 2016, 19:16

non ce la faccio a dare tutta la colpa a lui, io sono un essere pensante e se ho l'ho fatto era perché volevo. ok la complicità, ma anche per lui era la prima volta. siamo capitati nel posto sbagliato al momento sbagliato. lui ha sempre detto di sentirsi mortalmente in colpa per avermi fatta fumare, sopratutto diciamo nel momento più critico quando per smettere ce la stavamo passando male, e io comunque gli ho detto che non era colpa sua, perché a me piaceva. e mi piace. ma evidentemente su queste cose sono più forte di lui e la so gestire meglio, lui si lascia molto andare ai vizi. non credo che non abbia completamente cura di me, anzi, ogni volta che ha potuto farmi un regalo o una sorpresa l'ha fatto (anche se mille volte gli ho detto che preferisco mi faccia vivere serena che ricevere regali..), e siamo anche molto complici. io lo amo, cioè è davvero la prima persona che ho mai amato e la mia prima vera relazione, con lui ci sto bene e ci divertiamo tanto. certo non è come i primi tempi, anche se lui dice che sono io che non lo amo più (lui dice di amarmi tantissimo, come non ha mai amato nessuna, ma che è convinto che sarò io a lasciarlo e che non lo amo quanto mi ama lui). io ho le mie paturnie, e i miei difetti, per carità. sono tutta a modo mio tanto quanto lui è a modo suo...magari la situazione la dipingo peggio di com'è in realtà, e anzi dovrei rendermi conto che sono più fortunata di altre. da fuori noi sembriamo davvero perfetti, anzi scherziamo sempre che agli altri facciamo tanta invidia. è anche vero che certe non le racconto, e quando mi lamento di certe cose sue mi viene detto "eh ma i maschi sono sempre così". non è un bamboccione incapace a vivere, sono praticamente 10 anni che vive per conto suo, magari in situazioni assurde, ma da solo. ha l'animo da bimbo (che suona tanto male, lo so)

nuova

Giovane Amico

Posts: 183

Activity points: 612

Data di registrazione: domenica, 31 gennaio 2016

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 26 ottobre 2016, 21:53

Non posso che concordare con gli utenti precedenti in tutto e per tutto

8

giovedì, 27 ottobre 2016, 09:16

Beh, allora se le cose stanno così che altro aggiungere?
Buona continuazione!
Consultando abbastanza esperti puoi trovare conferma a qualsiasi opinione.

9

giovedì, 27 ottobre 2016, 09:21

Bea ti rendi conto che hai cambiato completamente versione?
Prima lo descrivi in un modo..ora sembra un santo sceso in terra ?(

Io continuo a pensare che con un uomo così perdi il tuo prezioso tempo.
Te ne accorgerai tra un paio d'anni quando tu sarai laureata e con un lavoro e lui a 35 anni..ancora vorrà fare la vita del ragazzino.

macduff

Utente Attivo

  • "macduff" è stato interdetto da questo forum

Posts: 24

Activity points: 72

Data di registrazione: lunedì, 10 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

10

giovedì, 27 ottobre 2016, 10:15

credo che la cosa migliore sia affidarsi ad aiuti esterni.
nell'ambito del sert potete trovare molte persone competenti.

per il resto....nella vita di coppia ci sono molte cose belle che si possono condividere però ci sono anche incombenze da eseguire. bisogna tenerne conto e cercare di non litigare per queste "stupidate" perchè le cose veramente importanti stanno altrove. un consiglio pratico per evitare discussioni inutili per questi argomenti futili è stilare un elenco delle cose da fare e spartirsele equamente.

bea94

Nuovo Utente

  • "bea94" ha iniziato questa discussione

Posts: 4

Activity points: 19

Data di registrazione: martedì, 25 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

11

giovedì, 27 ottobre 2016, 11:33

si lo so che sembra che parli di due persone diverse...cerco davvero di vedere la situazione da più punti di vista, non voglio vedere solo le cose negative o positive! in un modo non è giusto per lui e nell'altro per me. solo che mi sento davvero "schiava" di questa situazione, perché se prima cercavo di dare sfogo a quello che pensavo adesso non posso, perché mi sentirei colpevole di una sua ricaduta. anche io voglio evitare discussioni inutili, ma mi sento stanca, voglio un compagno, non un figlio!
mi sento come se lui mi dicesse che di se stesso non può cambiare nulla, mentre in questi due anni non ha fatto che dirmi che cosa dovevo cambiare, o meglio come si comporta "un adulto". ovviamente se proviamo a parlarne dice che non è vero. sempre se ne parliamo, visto che poi non vuole parlare di niente. se resto in facoltà a studiare oltre l'orario delle lezioni e lui è a casa si offende, e io mi devo sentire in colpa perché penso che se lo lascio solo potrebbe fumare. non capisco se sto esagerando la situazione, se lui ha una versione completamente diversa (ce l'ha e sono io che sbaglio), chi ha ragione, e se è giusto che io debba sopportare questo a 22 anni. adesso io sono economicamente dipendente da lui, e lui un po' su questo ci marcia (cosa che io in passato non mi sono mai permessa di fare..). mi sento incredibilmente egoista nella mia insofferenza.

nuova

Giovane Amico

Posts: 183

Activity points: 612

Data di registrazione: domenica, 31 gennaio 2016

  • Invia messaggio privato

12

giovedì, 27 ottobre 2016, 12:35

Bea,
Posso chiederti se nella tua famiglia di origine ci sono storie di dipendenze da alcol o altre sostanze?

bea94

Nuovo Utente

  • "bea94" ha iniziato questa discussione

Posts: 4

Activity points: 19

Data di registrazione: martedì, 25 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

13

giovedì, 27 ottobre 2016, 20:24

no, niente, di nessun tipo.

comunque ha ricominciato, ed è anche rimasto senza soldi sulla carta. fino a tipo una settimana fa mi ha detto che aveva 300€, adesso spariti

Stupita

Utente Fedele

Posts: 268

Activity points: 1.098

Data di registrazione: martedì, 23 febbraio 2016

  • Invia messaggio privato

14

sabato, 29 ottobre 2016, 02:41

Prova a farlo parlare con una psicologa

Pensatore

Giovane Amico

Posts: 161

Activity points: 497

Data di registrazione: mercoledì, 24 agosto 2016

  • Invia messaggio privato

15

mercoledì, 02 novembre 2016, 09:47

scappa e fallo subito