Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Martina900

Nuovo Utente

  • "Martina900" ha iniziato questa discussione

Posts: 4

Activity points: 19

Data di registrazione: martedì, 16 ottobre 2018

  • Invia messaggio privato

1

martedì, 16 ottobre 2018, 19:33

Ho litigato con il mio ragazzo e adesso non si fa sentire da quattro giorni sto male

Buonasera a tutti, sono fidanzata da 8 anni con un ragazzo più grande di me di 16 anni reduce da una ex convivenza con una giglia ora maggiorenne. Il nostro amore non è stato mai semplice all'inizio ma tra alti e bassi abbiamo superato tutto..lui è sempre stato paziente amorevole ma ha un forte difetto quello di chiudersi in se stesso quando si sente arrabbiato quando si litiga non vuole parlare..giovedì scorso durante la noatra telefona ho semplicemente ribadito il fatto di essere chiamata di piu gli ho detto amore non chiami mai chiamo sempre io e lui si è alterato dicendo che non devo rinfacciare, che ripeto sempre le stesse cose e che stavo facendo la stronza...allora mi ha detto stacco perché mi sto alterando ci sentiamo dopo...questo sentiris dopo non c'è stato perché poi ho provato a chiamare e non mi ja risposto...da venerdì che non si fa sentire e non risponde...già tempo fa lo fece di arrabbiarsi e di rinchiudersi in se stesso..ma mi scrisse un messaggio..dicendo di voler star per conto suo...adesso neanche questo...io gli ho chiesto scusa se magari a volte pretendo ma non ha risposto...adesso non lo sto cercando..e lui niente..silenzio totale.. sto male tantissimo..a fine mese mi laureo e vorrei che lui ci fosse...vorrei andarci sabaro a casa sua a parlare dato che ho anche le.chiavi di casa...non ne posso più vorrei guardarlo negli occhi e chiarire..ho paura non voglio perderlo...dopo 8 anni e mezzo..ha questa sua chiusura che mi da fastidio...un consiglio grazie sto passando giorni infernali...

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Martina900" (16/10/2018, 20:12)


Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste non ha perso il gusto di continuare a navigare

  • "Pivaldo" è un uomo

Posts: 925

Activity points: 3.041

Data di registrazione: mercoledì, 27 maggio 2015

Località: italia centrale (quando non viaggio)

Lavoro: facciodame

  • Invia messaggio privato

2

mercoledì, 17 ottobre 2018, 07:52

Malinteso diritto di litigare

Rispondo perché capisco bene l'atteggiamento del tuo ragazzo, che è sempre stato quello da me naturalmente adottato.

In altri termini, capita che in una coppia uno dei partner (la parte femminile, nella maggior parte dei casi che ho osservato) tenda a provocare il litigio come risultato della propria esigenza di sfogarsi mentre l'altro (molto spesso la parte maschile) reagisce e si chiude in se stesso.
Devo dire che questo tipo di situazione (capitata a me un paio di volte negli ultimi venti giorni) produce in me una reazione forte ed immediata, nella quale rilevo:
- l'offesa che si percepisce per le accuse ingiuste o inutilmente ripetitive (quando si rinfacciano sempre gli stessi accadimenti);
- l'inaccettabilità dell'obbligo di fare la pace quando è sbollita la rabbia di chi ha realizzato il litigio (sorvolo sul termine "provocare" perché chi litiga quasi sempre invoca la provocazione dell'altro);
- il comportamento tendenzialmente prevaricatorio della parte litigante che diviene ancora meno accettabile quando si viene accusati di non voler fare la pace (come se uno debba cedere necessariamente ed accondiscendere agli sfoghi dell'altro)..

Il risultato è che, sbollita la rabbia, viene voglia di far pagare comunque all'altro partner l'irrazionalità del comportamento e si aspetta almeno qualche tempo (giorni) prima di riallacciare i rapporti.

Credo che quando due partner che adottano simili comportamenti siano entrati in un simile meccanismo esistenziale non ci sia niente da fare se non attendere che l'altro riprenda i rapporti (anche riflettendo sulla opportunità di limitare i litigi alle questioni veramente serie nel rapporto di coppia).


In altri termini, va gestito il protocollo comportamentale che si è instaurato se si vuole salvare la coppia.


(------------------------;)--------------------------)


P.
"Innamorarsi è raro, ma non difficile. La vera impresa è conservare quel sogno d'amore anche dopo la sua trasformazione in realtà. Perché se incontrarsi resta una magia, è non perdersi la vera favola. (Massimo Gramellini)

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.530

Activity points: 19.884

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 17 ottobre 2018, 08:10

In generale l'orgoglio è nemico dell'amore....chi farà il primo passo?
And if a ten-ton truck kills the both of us
To die by your side well, the pleasure - the privilege is mine

Martina900

Nuovo Utente

  • "Martina900" ha iniziato questa discussione

Posts: 4

Activity points: 19

Data di registrazione: martedì, 16 ottobre 2018

  • Invia messaggio privato

4

mercoledì, 17 ottobre 2018, 09:44

Buongiorno ragazzi, ma io gli ho scrirto chiedendo scusa di parlare e chiarirsi direttamente ma lui visualizza e non risponde...so che a volte risulto pesante a dopo 8 anni di storia uno si conosce sa come siamo quali sono i nostri diferti bisogna accettarsi per cpme siamo..io non lo stp cercando adesso perché tanto è inutile non risponde..dato che non abitiamo propeio vixini..ci vado sabato a casa sua a parlare e chidere scusa in modo sereno..ho anche le chiavi di casa..ma gli chideo scusa e spero di recuperare piano piano..

sara84

Aiutante

  • "sara84" è una donna

Posts: 1.364

Activity points: 4.176

Data di registrazione: lunedì, 14 novembre 2016

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 17 ottobre 2018, 11:17

Se tu sei del 90 hai 28 anni, dunque lui dovrebbe averne 44?
mi sembra un comportamento alquanto immaturo per un uomo di 44 anni che ha anche una figlia grande.
Sei sicura di investire in una relazione del genere?

### ### ### ###


ATELOPHOBIA: la paura di non essere abbastanza.
-sara swarovsky-

6

mercoledì, 17 ottobre 2018, 16:26

litigare è una cosa che bisogna imparare...anzi è la comunicazione l'arte da imparare
(dopo essersi guardati dentro e aver compreso quello di cui si vuole)

tu racconti (di lui) delle cose secondo me molto importanti

Citato

lui si è alterato dicendo che non devo rinfacciare, che ripeto sempre le stesse cose e che stavo facendo la stronza

questo quando tu gli hai detto: amore non chiami mai chiamo sempre io
in sostanza tu lo hai rimproverato per un suo comportamento.
è una cosa che si fa con i bambini, magari con l'indice alzato...non ti metti mai il berretto, te lo devo sempre ricordare!
e fin lì va bene, tra genitore e figlio ma tra persone adulte non si può proprio sentire.

in cuor tuo, sono sicura, non volevi rimproverarlo perché non ti chiama. avevi semplicemente bisogno di sentire la sua vicinanza, il suo amore, la forza del legame tra voi. presumo, perché tra due persone che si amano, la lontananza fisica fa sentire la mancanza dell'altro.
se è così, prova ad iniziare a parlare dei tuoi bisogni e dei tuoi desideri, . diventeranno elementi positivi, con cui lui può fare qualcosa. può accogliere il tuo desiderio, può magari esprimere lo stesso desiderio, magari altro. in alternativa puoi fare delle domande, magari non iniziando con "perchè non fai...."; domande vere a cui lui possa rispondere e non da cui debba difendersi. le parole che usiamo, il tono, non sono dettagli. raccontano molto di noi e del nostro viaggio interno (fatto o da fare)

in ogni caso: se lo rimproveri....pure se ha 40 anni, si sente quel piccolo bimbo che il genitore rimproverava perché non si ricordava il berretto (e che due p... :whistling: )
namasté

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.350

Activity points: 4.071

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 17 ottobre 2018, 16:40

Sai quale è lo scopo del suo atteggiamento?
Reprimere i tuoi bisogni........
Non mi sembra tu abbia chiesto di appendersi fuori al balcone x te due volte al giorno, o fare chissà quale sacrificio.....
Una richiesta la tua che cmq x esistere ancora non è stata accolta
Se cmq il fatto di non sentirsi x te è davvero una grande esigenza, allora lui non deve permettersi certi atteggiamenti, se x te è infondo il capriccio di chi chiede e non ottiene (a volte inconsciamente può accadere, e quindi necessita questa richiesta di essere veramente analizzata) allora ha ragione di arrabbiarsi ma non di sparire.
Questo è il tipico atteggiamento di chi vuole semplicemente esercitare un potere, e in un rapporto come il vostro in cui lui è tanto più grande di te, queste prove di forze ce ne saranno state e ce ne saranno sempre.
Quanto poi più mi aiuti a dire...... Ti stai x laureare..... Questa sceneggiata aveva il dovere di non trascinarla oltre, considerato il momento importante che stai attraversando.
Come al solito l'egoismo di certi uomini non ha limite...... Non ha rispetto x te, lui ha la sua vita..... Se saprai adeguarti a ciò che LUI vuole sarai la benvenuta, non appena esci dai binari delle sue regole, sei meritevole di punizione.
A te la scelta.........

Martina900

Nuovo Utente

  • "Martina900" ha iniziato questa discussione

Posts: 4

Activity points: 19

Data di registrazione: martedì, 16 ottobre 2018

  • Invia messaggio privato

8

mercoledì, 17 ottobre 2018, 19:12

Buonasera ragazze,si il suo modo di essere freddo e orgoglioso che lo porta a comportarsi così..tante volte anche a casa nello stesso tetto se si litigava anche per piccole incomprensioni se per non scatenare ulteriore litigio o scenate evitava di parlare e se ne stava per conto suo finche non decideva lui quando parlare e avvicinarsi..io mi sono sempre sforzata e credetemi a volte non è stato per nulla facile..perché ci stavo male ma poi chiedevo anche scusa quando sapevo di essere nel torto quando esageravo a pretendere o a dire cose che non mi andavano bene..io credo che questo suo allontanamento sia proprio il fatto che magari si è sentito rimproverato ma non volevo farlo con cattiveria..se sono presa dagli ormoni e dalla tensione di altre cose divento vulnerabile e un po rompiscatole..ma ho cercato sempre di farlo stare bene e lui lo sa i gesti che ho fatto per lui..io non credo che lui non tenga a me, credo pure che non stia neanche sereno..però spero che alla laurea ci sia perché ci starei malissimo..io sabato vado da lui e ci parlo...e spero di risolvere al più presto..oggi sto un po meglio

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.350

Activity points: 4.071

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

9

giovedì, 18 ottobre 2018, 09:19

Sicuramente tiene a te, considerati gli 8 anni di rapporto.
Ma bisogna capire se il modo di amare di una persona ci fa stare bene.
Ovviamente mettersi in discussione, correggere certi propri comportamenti, chiedere scusa, rivedere le proprie pretese, è doveroso ed obbligatorio x il buon funzionamento di un rapporto.
Ma tutto ciò vale se fatto in due.
Mi sembra di capire che questo suo sparire, ignorare eventuali problemi, piccoli o grandi che siano, faccia parte di un modo di essere e fare da sempre. Il che ti ha abituato a questa cosa che ad oggi ti fa soffrire ancora, ma che resta invariata. Il che vuol dire che lui com'era sarà. E quindi è una persona poco incline a venire incontro.
Suppongo poi che se questi momenti si superano è sempre perché sei tu a fare un passo indietro sui tuoi bisogni x fare un passo avanti verso lui.
Questa dinamica crea un meccanismo insano che alla lunga ti paralizzera'......
Non esiste nessuna ragionevole motivazione, in un rapporto consolidato, per la quale una persona si senta in diritto di trattarne un'altra con indifferenza e con la presunzione di poter fare ed agire come meglio crede, totalmente indifferente del dolore che può causare. E in questo caso la sofferenza è procurata volontariamente consapevolmente volutamente.
E non devi permetterlo.
Io fossi in te non lo cercherei. Vedi fino a che punto è capace di arrivare. Lascialo libero di esprimere se stesso fino alla fine. Fa che la laurea sia x te un doppio traguardo e punto di partenza..... Personale in quanto soddisfazione dei tuoi sacrifici...... E amorosa. Se non ci sarà se non verrà saprai che è una persona che non dà valore alla tua persona, alla tua vita, ai tuoi sacrifici, obiettivi e risultati.
Lo so che non lo farai perché so bene che è una prova troppo dura da affrontare soprattutto in questo momento. Ma sarebbe il miglior modo x misurare il tuo valore e importanza x lui.
Tu vali come persona, ma quando si sta con un'altra persona, noi donne in particolare, tendiamo a misurare il nostro essere e valore secondo il metro dell'altro.
Smettiamo di guardarci coi nostri occhi, e ci vediamo x come loro ci vedono. E questo non va affatto bene.
Se ti dico ciò è perché sono cose che ho realizzato su me stessa.
Anche se ora non riesci visto il momento, rimanda cmq queste considerazioni a dopo.
Valuta, x il tuo bene, i modi con cui sei trattata. Li meriti?
Io non credo che una persona meriti di essere "punita" con questi atteggiamenti che se li guardi bene, sono di un ridicolo che più ridicolo non si può.
Sparisciiiiiiii??????? E che sono l'avventura di una notte?
E che mi hai incontrata alla fermata dell'autobus?
Ao'....... Ma chi sei???? Ma chi ti credi di essere? E questo sarebbe il tuo modo di affrontare i problemi ed essere uomo? Ma sai che c'è...... Mo sparisco io!!!!!!!
Dico questo con due presupposti...... Uno che mi sembra di capire che sia così da sempre, due rimangerei tutto solo se tu ammettessi a te stessa che sei veramente una grandissima sfracassap.... e.
Cosa che da come ti esprimi non mi sembra, ma non ti conosco.
Se fai sempre tutto tu, se colmi le sue mancanze sempre tu con un atto di rinuncia a ciò che ti può far piacere, a poco a poco non saprai nemmeno più cosa ti piace........
In bocca al lupo x la tua laurea..... Ad oggi è la grande certezza che hai. Sarebbe una buona occasione x dimostrare a te stessa, e di conseguenza a lui, che anche tu sapresti fare a meno di lui, che la tua vita va avanti cmq con o senza di lui. E se hai fatto sempre tu il passo verso lui era x amore e non certo xche dovuto. Perché x lui se tu non l'avessi fatto il passo indietro, sarebbe stato anche quello motivo di rimprovero..... Il che si traduce in: a me è concesso tutto, tu corrimi dietro........
Forse sono un po' condizionata nel giudizio da quello che ho vissuto, e magari sto esagerando nelle considerazioni.... E se così fosse ti chiedo scusa..... Vivilo come un mio sfogo :D

Martina900

Nuovo Utente

  • "Martina900" ha iniziato questa discussione

Posts: 4

Activity points: 19

Data di registrazione: martedì, 16 ottobre 2018

  • Invia messaggio privato

10

giovedì, 18 ottobre 2018, 11:13

Carissima Cristyna grazie del tuo messaggio...ti dico che il suo modo infatti di agire in questa maniera non è assolutamente bello anzi...tutto quello che mi diceva una settinana fa di essere la donna della sua vita..anche se a volte diceva appunto di essere un po rompiscatole..lo ammettp a volte sono stata esagerata nel mio modo questo si..ma ci conosciamo da 8 anni e mezzo non un giorno..il fatto che gli feci notare ultimamente che i primi tempi era più dolce affettuoso mi sentivo più desiderats gli dissi..e lui mi rispose uffa che palle se non ti sto bene cercatene un altro allora hai sempre da ridire non ti faccio mancare nulla...i primi tempi mi ha detto lui ti scrivevo di più perché ci vedevamo anche poco la adesso il fine settimana viviamo anche sotto lo stesso tetto, il rapporto è diverso. Io conoscendolo credo che si sia stancato del mio modo msgari di chiedere quando lui dice che risulto pesante perché si comporta bene, ma a volte ho solo bisogno di qualche coccola in più..lui invece rimane un tipo più freddo...e ricordo che quando si litigava anche a casa, mi avvicinavo io e non era facile tornare alla situazione di prima..perché lui diceva prima tu spari a zero e poi vorresti che gli altri ti si avvicinino...ora però da questa telefonata a non farsi sentire proprio non ha senso...dopo una settimana voglio dire dovresti almeno fari sentire per dire le sue intenzioni..se c'è amore io spero di risolvere..ma a questo punto non so neanche io cosa fare...ho pensato anche così vuole farmi stancare di lui? In effetti se non ci fosse alla laurea sarebbe il colmo..mi farebbe ancora più male...ma io sabato vado adesso di persona, almeno ad avere un contatto..non chiedo nulla...non voglio ribadire le stesse cose perché potrei peggiorare altrimenti..ma io non voglio pensare che voglia buttare 8 anni così..due mesi fa successe una simile situazione non ci sentimmo per due giorni, poi lo chiamai e mi rispose..pensavo fosse finita e lui mi disse io non avevo pensato che fosse finita ha detto lui..avevo bisogno di starmene per conto mio...ma adesso è una settimana ed ho tanta paura...non può cancellare tutto così all'improvviso...
Si adesso la laurea per me è importante e mi sto anche concentrando poco per i cavoli suoi..inoltre ho dimenticato anche di dire che ultimamente stava passando anche un brutto momento per la tensione tra l'ex compagna con la figlia quindi non vorrei che adesso un insieme di cose lo facciano star così e non vuole dare peso a me

frili

giovane amica

Posts: 165

Activity points: 551

Data di registrazione: sabato, 21 aprile 2018

  • Invia messaggio privato

11

sabato, 20 ottobre 2018, 09:39

A parte che concordo in toto con la huesera, volevo dire che.. oggi è sabato e tu hai ripetuto più volte che vuoi andare a chiarire di persona e che hai le chiavi...
..ecco.. sul chiarire vedi tu se te la senti, se pensi possa servire fare così (alla fine a parte quello che hai scritto noi non sappiamo altro delle vostre dinamiche), ma ti sconsiglierei vivamente di entrare in casa con le chiavi senza preavviso (a meno che tu non abbia il dubbio motivato da fatti che possa essergli successo qualcosa di brutto!): se fossi al suo posto prenderei la cosa come un'intrusione intollerabile.

Ma perché ti preme tanto averlo alla laurea? Soprattutto se il clima tra voi non è troppo sereno, non potrebbe essere un'ulteriore fatica emotiva in un momento così importante?

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.350

Activity points: 4.071

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

12

sabato, 20 ottobre 2018, 12:38

ad ogni modo facci sapere come andrà......
e ti invito per il tuo bene a riflettere sul tuo rapporto così sproporzionato......non puoi portare avanti da sola il vostro rapporto. ti stancherai soprattutto perché tutto quello che fai non sarà mai sufficiente, sintomo che è lui ad avere dei vuoti che nessuno potrà mai colmare.

cristyna

Amico Inseparabile

  • "cristyna" è una donna

Posts: 1.350

Activity points: 4.071

Data di registrazione: martedì, 05 ottobre 2010

  • Invia messaggio privato

13

lunedì, 05 novembre 2018, 10:41

ti sei laureata? Com'è andata?