Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Aittam91

Nuovo Utente

  • "Aittam91" è stato interdetto da questo forum
  • "Aittam91" ha iniziato questa discussione

Posts: 3

Activity points: 16

Data di registrazione: sabato, 18 novembre 2017

  • Invia messaggio privato

1

sabato, 18 novembre 2017, 18:22

Angoscia per storie passate

Salve a tutti, è la prima volta che scrivo su un forum, quindi mi scuso se dovessi commettere degli errori.
Sono un ragazzo di 26 anni e da circa 3 mesi sono fidanzato con una ragazza che però "conosco" da 11 anni. Il nostro rapporto oggi è quello di due persone che si sono rese conto di essere fatte l'una per l'altra, davvero due anime gemelle predestinate ad incontrarsi e stare insieme. Mi permetto di dire ciò con la consapevolezza di un adulto di 26 anni, che di ragazze ne ha conosciute molte e che ha sempre agito molto razionalmente. Oggi ci amiamo, almeno io la amo, ma prima sono trascorsi 11 anni in cui, come ho accennato, si sono susseguite una serie di vicende tra noi che purtroppo hanno lasciato il segno nella mia mente e che mi causano angoscia e tristezza. Da premettere che entrambi siamo due persone particolari psicologicamente, lei in particolare ha sofferto molto a causa dell'abbandono del padre quando aveva 6 anni.
In questi undici anni come dicevo sono successe tante cose: ci conoscemmo che avevo 15 anni, io le piacevo molto e ha fatto di tutto per essere la mia ragazza da sempre, abbiamo avuto rapporti sessuali nel corso degli anni, anche quando lei faceva un altra vita e non potevamo stare insieme. Ci sono stati rifiuti da parte mia ad avere una storia seria con lei, ma dopo tanto capii che era lei che amavo, ma lei mi rifiutò perchè depressa a causa di una serie di storie e convivenze finite male, allora decisi di dimenticarla, ma non ci sono riuscito. Nel frattempo lei in preda al suo disagio psicologico ha avuto tante storie con tanti ragazzi ed è stata sempre più male fino a quando non ha deciso che era il momento di cambiare vita. Oggi lei dice di essere felice e di essersi lasciata alle spalle tutte le cose brutte che ha vissuto e che vuole stare con me perchè sà che sono l'unico che ama e che la ama. Ma l'angoscia del suo passato, ha segnato me. Se penso alle cose che ha vissuto sto male, mi dispiace che abbia sofferto e sono geloso di lei, della sua persona, che è stata in mano a persone che hanno approfittato della sua debolezza e anche se adesso sono felice con lei, sono sempre angosciato da questi pensieri. Voi cosa ne pensate?

ansia123

Amico Inseparabile

  • "ansia123" è una donna

Posts: 1.462

Activity points: 4.449

Data di registrazione: sabato, 16 aprile 2016

  • Invia messaggio privato

2

lunedì, 20 novembre 2017, 12:29

ciao! io penso che se la ami e lei ti ama devi evitare di angosciarti...i fantasmi del passato appartengono appunto al passato...lei ha sofferto tanto ed ora dice di star bene...anche se ciò non fosse vero e portasse dentro di sè ogni giorno il suo fardello tu non stare li a rimuginarci...rischieresti di rovinare ciò che state costruendo...stalle sempre vicino, amala, supportala, falle capire che tu ci sei e ci sarai...
viviti la tua storia felicemente e renderai felice anche lei!

Aittam91

Nuovo Utente

  • "Aittam91" è stato interdetto da questo forum
  • "Aittam91" ha iniziato questa discussione

Posts: 3

Activity points: 16

Data di registrazione: sabato, 18 novembre 2017

  • Invia messaggio privato

3

lunedì, 20 novembre 2017, 21:57

Tutto quello che dici è giusto. Evidentemente c'è qualcosa in più che devo capire. La storia con lei è ciò che desidero ma è ciò che ogni giorno mi fa soffrire, forse c'è dell'altro, soprattutto cose passate che appartengono a noi, che ho vissuto in prima persona e delle quali ho sofferto molto. Forse con il tempo, acquisterò sicurezza e mi lascerò tutto alle spalle.

4

martedì, 21 novembre 2017, 09:15

prova a vedere se ti ritrovi in queste descrizioni
http://www.crescita-personale.it/gestire…roattiva/1111/a
namasté

Aittam91

Nuovo Utente

  • "Aittam91" è stato interdetto da questo forum
  • "Aittam91" ha iniziato questa discussione

Posts: 3

Activity points: 16

Data di registrazione: sabato, 18 novembre 2017

  • Invia messaggio privato

5

martedì, 21 novembre 2017, 15:29

Potrebbe corrispondere per alcuni versi alla mia esperienza, anche se io non credo di essere inadeguato o inferiore ai suoi "ex" anzi, credo proprio di avere delle caratteristiche che combacino perfettamente con le sue e con i suoi bisogni.
Ma c'è qualcosa di ignoto. Mi chiedo sempre, perchè ha fatto certe cose, perchè ha realizzato certe scelte, come agisce in determinate situazioni? Queste persone chi erano, dove le ha conosciute?
Tra l'altro parlando con lei, ho scoperto che non ricorda molte cose che abbiamo vissuto insieme qualche anno fa. Il suo cervello le ha rimosse. Non so. Ci sono degli aspetti in lei che non mi fanno sentire sereno.
Essendo io molto sensibile, rimango angosciato da persone che non si vogliono bene e che ad un certo punto si trovano in balia degli eventi che la vita gli pone davanti e forse questa cosa che non mi fa stare sereno, che lei abbia potuto vivere così. Di sicuro è un pensiero ossessivo.