Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

coswario33

Utente Attivo

  • "coswario33" is male
  • "coswario33" started this thread

Posts: 58

Activitypoints: 190

Date of registration: Apr 19th 2018

Location: Milano

Occupation: Studente

  • Send private message

1

Saturday, February 9th 2019, 5:53pm

Amore vero o solo paura di rimanere da soli?

Ciao a tutti!

Non scrivo da parecchio sul forum, dopo un periodo molto buio di un anno fa sono riuscito a tirarmi su, grazie a farmacoterapia e psicoterapia... ora che sto provando ad andare avanti con le mie forze, sto avendo quelle stesse sensazioni di negatività che non provavo da un bel po'!

Comunque ora scrivo per indagare un altro aspetto problematico della mia vita: l'amore, e la capacità di provare emozioni.

Provo a essere breve:

la mia ultima relazione terminò di fatto nell'aprile 2017, dopo che io e lei, S., provammo una relazione a distanza: niente, non funzionò, ognuno per la sua strada...

tornato in Italia nel giugno 2017 (ero all'estero per un periodo di studio), ho ricominciato la mia vita quotidiana, fin quando la depressione arriva a dicembre 2017, e per i primi 6 mesi del 2018 la mia vita senza essere finita nel loop che in molti qui conosciamo...

sapete chi è stata una delle persone che mi è stata più "vicina", seppur non fisicamente? Proprio S. è lei che mi ha spronato a chiedere un aiuto psicologico, a non aver paura a chiedere consigli a esperti, a essere convinto delle proprie scelte...

quando lei torna per un paio di settimane durante Luglio 2018, ci rincontriamo, passiamo del bel tempo insieme, e finiamo anche a letto insieme: per me questo è la prova che io nei confronti di questa ragazza provo ben più che un semplice affetto, e da lì inizio a ripensare tanto a lei!

Tutto questo fino allo scorso dicembre, quando lei torna e ci incontriamo nuovamente, e io pronuncio le due parole fatidiche: TI AMO.

gesto impulsivo, durante una serata alticcia, non troppo ragionato: da quel momento sento che la mia ansia ha ripreso a prendere il sopravvento.

Stare con S. infatti implica una serie di azioni che a me naturalmente non vengono: dare affetto, essere sempre reperibile, dimostrare quanto tengo a una persona, con parole e gesti, provare quanto ti amo... ma perché l'amore deve essere così complicato?

Io sento che provo nei confronti di S. un sentimento che va ben oltre la semplice amicizia, ma ho paura che non sia amore vero. E la mia paura è ancora più amplificata dal fatto che se dovessi dirle che non la amo, rischierei di perdere quell'unica persona per cui ora valgo qualcosa.

Come posso risolvere queste mie turbe mentali?

Grazie a tutti del vostro tempo e per ogni risposta che darete!

Vi abbraccio

W

Scorpio1963

Nuovo Utente

Posts: 0

Activitypoints: 0

Date of registration: Jul 10th 2019

  • Send private message

2

Saturday, February 9th 2019, 7:04pm

Il problema è che nessuno sa cosa sia "l'amore vero" Perché ne scrivono trattati da secoli, senza che venga realizzato un test rivelatore, tipo test di gravidanza (positivo/negativo)

Si va dalle farfalle nello stomaco, ai tramonti sulla riva del mare, a notti tempestose fra lenzuola bollenti, al cuore di panna stile gelato algida.

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, non del tutto azzoppato, navigo ancora, anche perché senza ancora non riesco a fermarmi

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,349

Activitypoints: 4,146

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

3

Saturday, February 9th 2019, 8:15pm

Io sento che provo nei confronti di S. un sentimento che va ben oltre la semplice amicizia, ma ho paura che non sia amore vero. E la mia paura è ancora più amplificata dal fatto che se dovessi dirle che non la amo, rischierei di perdere quell'unica persona per cui ora valgo qualcosa.


Potrà sembrarti strano, ma certe volte scopri che chiaramente ti sei innamorato di una donna quando stai per perderla o l'hai persa.
Solo in quei momenti riesci a capire cosa voglia dire "amare".

Nella società della comunicazione a tutti i livelli, non si hanno più idee chiare su cosa sia l'amore.

Alcune donne straniere me lo definivano " … have fun together". Poi, quando il divertimento finisce … ognuno per la sua strada.

Il problema è che tutti i sentimenti si bruciano nel tempo e dovresti valutare non solo l'attrazione fisica, il sesso soddisfacente, ma anche come una donna si confronta con i problemi della vita. La tua S. sembra averti considerato importante per lei.
Non sottovalutare un inizio così, secondo me.

P.

(-----------------------;)----------------------)
“Your time is limited, so don’t waste it living someone else’s life. Don’t let the noise of others’ opinions drown out your own inner voice. And most important, have the courage to follow your heart and intuition… Stay hungry. Stay foolish.”
(Steve Jobs)

coswario33

Utente Attivo

  • "coswario33" is male
  • "coswario33" started this thread

Posts: 58

Activitypoints: 190

Date of registration: Apr 19th 2018

Location: Milano

Occupation: Studente

  • Send private message

4

Monday, March 25th 2019, 1:04pm

Ciao a tutti! Grazie delle risposte...

La mia lotta interiore continua, e i risultati ancora non se ne vedono! Se non che ieri S. mi ha confessato che è andata a letto con un'altra persona perché doveva colmare il vuoto causato dalla distanza! Ovviamente ci sono rimasto malissimo perché l'idea che vada con un altro non riesco a sopportarla! Tra l'altro sto weekend ho conosciuto una ragazza a mia volta, il mio problema è che sono mentalmente bloccato, non riesco a non pensare a S. e lasciarmi andare, anche solo a un'eventuale uscita...

Parlando e riflettendo con gente più esperta di me nel campo psicologico, mi hanno fatto notare comunque che S. possa aver sviluppato un disturbo borderline della personalità, cosa che il suo vissuto estremamente complicato, soprattutto a livello familiare, potrebbe solo confermare!

Rimanere o scappare?! Questo è il dilemma...

niki

Giovane Amico

  • "niki" is male

Posts: 163

Activitypoints: 565

Date of registration: Mar 14th 2016

Location: Venezia

Occupation: NCC

  • Send private message

5

Tuesday, April 9th 2019, 11:29am

Ciao,

Io ho dei thread in forum proprio su questo e sono tuttora con una fissa mentale che non riesco a risolvere... ieri sera andava meglio (preciso che prendo da anni paroxetina per supposto DOC) ma poi stamattina niente, come ieri... confusione mentale, non sapere cosa fare...

Ho dimenticato di riassumere la situazione: relazione a distanza con donna sposata e io pure, ma il mio matrimonio dura da 33 anni e da 4 non ho rapporti con la moglie... lei problemi col marito che non la desidera, non fanno sesso anche loro...

Ci conosciamo in altro forum (non l'avessi mai frequentato!) e ci siamo vist 3 volte da febbraio... ma adesso mi è presa questa ossessione, credo, perchè non so se valga la pena di continuare o meno... sappiamo che finirà prima o poi e forse adesso inconsciamente sento dei sensi di colpa nei confronti di mia moglie?... non lo so, ma so che sto male... da un lato vorrei andare avanti, dall'altro dovrei, forse vorrei, finire la cosa, ma nello stesso tempo mi dispiace non doverla più sentire, chattare, vederla... non so che pesci pigliare e sono col morale sottoterra...

Quindi siamo abbastanza nella stessa situazione... certo, il fatto che sia andata a consolarsi con altra persona sinceramente, mi avrebbe fatto decidere per la chiusura fossi in te... ma io sono io, tu sei tu...

This post has been edited 1 times, last edit by "niki" (Apr 9th 2019, 12:03pm)


Santacruz

Zitella con gattino

  • "Santacruz" is female

Posts: 593

Activitypoints: 1,050

Date of registration: Oct 18th 2017

  • Send private message

6

Tuesday, April 9th 2019, 7:51pm

Parlando e riflettendo con gente più esperta di me nel campo psicologico, mi hanno fatto notare comunque che S. possa aver sviluppato un disturbo borderline della personalità

Detto così possiamo consigliarti ben poco, se non che diagnosticare una cosa simile non è uno scherzo e mi pare una teoria alquanto azzardata.
Non ci dici nulla in proposito della ragazza, e tiri fuori adesso questa tematica.
Stai mettendo troppa carne al fuoco.
Oltretutto se entrambi potete concedervi relazioni extra, non mi pare che la vostra sia una relazione così soffocante da doversi dire ti amo ogni 3 secondi e progettare una vita insieme.
Lei ti ha chiesto Qualcosa? Questo ti amo lo pretende?

Come dice Pivaldo, il fatto che ti abbia sostenuto e aiutato nella depressione non è per niente da sottovalutare, anzi è un plus grande come una casa.

Spiace dirlo, ma forse sei tu a non essere pronto in generale per l'amore... Io però lei me la terrei stretta, eviterei gesti bruschi e mi darei tempo per capire cosa Voglio. Poi ci penserà lei, come tutte le donne, a mandarti a quel paese se la fai aspettare troppo.

Ps: io ho aspettato 7 anni quasi....

Pivaldo

Passato attraverso parecchie tempeste, non del tutto azzoppato, navigo ancora, anche perché senza ancora non riesco a fermarmi

  • "Pivaldo" is male

Posts: 1,349

Activitypoints: 4,146

Date of registration: May 27th 2015

Location: italia centrale (quando non viaggio)

Occupation: facciodame e sono orgogliosamente indipendente

  • Send private message

7

Wednesday, April 10th 2019, 10:33am

Se non che ieri S. mi ha confessato che è andata a letto con un'altra persona perché doveva colmare il vuoto causato dalla distanza! Ovviamente ci sono rimasto malissimo perché l'idea che vada con un altro non riesco a sopportarla!


Dipende da cosa cerchi e te lo devi domandare.
.
Vuoi un innamoramento impossibile da realizzare, senza distruggere gli equilibri creati all'interno delle rispettive famiglie ? O vuoi un diversivo che ti faccia vivere con maggior leggerezza la noia di una relazione consolidata, ma molto stancante, in famiglia ?

Perché se S. si trova altri diversivi e te lo comunica, significa che sente di averne bisogno. O ti chiede di assumere un ruolo più coinvolgente (resta da vedere se vuole disfare la sua famiglia) ovvero ti comunica che non hai l'esclusiva. Se non si nega a te, vuol dire che le va bene così.
Tu devi semplicemente prendere le misure …
Così, incontrala quando puoi, divertitevi insieme e … resta con l'animo più leggero.
Hai trovato una trombamica … senza diritto di esclusiva ma pienamente disponibile (almeno finché dura).
Guarda che è il sogno della maggior parte degli uomini maturi (ed adesso anche delle donne mature): buon sesso, divertimento e niente legami opprimenti, gelosia, ecc.
Pensa al tuo benessere, S. si è organizzata per pensare al proprio.

P.
(------------;)--------------)
“Your time is limited, so don’t waste it living someone else’s life. Don’t let the noise of others’ opinions drown out your own inner voice. And most important, have the courage to follow your heart and intuition… Stay hungry. Stay foolish.”
(Steve Jobs)

Northpole

Utente Attivo

  • "Northpole" is male

Posts: 32

Activitypoints: 117

Date of registration: Mar 6th 2019

  • Send private message

8

Wednesday, April 10th 2019, 11:28am



Ci conosciamo in altro forum (non l'avessi mai frequentato!) e ci siamo vist 3 volte da febbraio... ma adesso mi è presa questa ossessione, credo, perchè non so se valga la pena di continuare o meno... sappiamo che finirà prima o poi e forse adesso inconsciamente sento dei sensi di colpa nei confronti di mia moglie?... non lo so, ma so che sto male... da un lato vorrei andare avanti, dall'altro dovrei, forse vorrei, finire la cosa, ma nello stesso tempo mi dispiace non doverla più sentire, chattare, vederla... non so che pesci pigliare e sono col morale sottoterra...



Io sono giunto alla conclusione che che alla fine ogni cosa ha il suo "perché", il risvolto karmico delle cose che ci accadono ha un senso...anch'io della vicenda che ho raccontato nel mio post mi chiedo alle volte cosa l'ho conosciuta a fare quella volta! Però dall'altro lato, pur nella mia attuale sofferenza, mi dico che sono contento di averla conosciuta perché ho scoperto un bellissimo lato della vita che si è materializzato sulla sua persona. Che altrimenti non avrei mai scoperto. Ecco, direi quindi che non bisogna buttare tutto nel cesso ma cercare di avere a mente le cose positive che ci ha dato questa persona, poche o tante che siano, e farne tesoro.
Anch'io come te voglio continuare a rimanerci in contatto, sebbene potrà essere come darsi la zappa sui piedi, ma non importa. Però so anche che ciò non dipende esclusivamente da me. Nel tuo caso penso tu abbia più possibilità di scelta e decidere per la cosa giusta da fare.

1 user apart from you is browsing this thread:

1 guests