Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


FillMyVoid

Utente Attivo

  • "FillMyVoid" è un uomo
  • "FillMyVoid" ha iniziato questa discussione

Posts: 24

Activity points: 93

Data di registrazione: martedì, 26 dicembre 2017

Località: Brescia

  • Invia messaggio privato

1

martedì, 30 gennaio 2018, 20:43

Il mio male ha un nome

Giorni fa ho ricevuto una diagnosi e finalmente posso dare un nome al male che mi ammorba: disturbo borderline di personalità. Non mi ha sorpreso, anzi sospettavo la cosa già da tempo; avevo anche aperto un thread a riguardo. In ogni caso a breve inizierò una psicoterapia individuale e di gruppo. Buona fortuna a me.

Rainbow87

Barcollo ma non mollo

  • "Rainbow87" è un uomo

Posts: 313

Activity points: 1.016

Data di registrazione: lunedì, 25 dicembre 2017

  • Invia messaggio privato

2

martedì, 30 gennaio 2018, 21:11

Sono con te ;)

Hope00

Giovane Amico

Posts: 223

Activity points: 711

Data di registrazione: venerdì, 28 gennaio 2011

  • Invia messaggio privato

3

martedì, 30 gennaio 2018, 21:12

Ti mando un grosso in bocca al lupo per il tuo percorso, vedrai che ti aiuterà a vivere più serenamente la tua vita.

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo

Posts: 8.741

Activity points: 26.881

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

4

sabato, 17 marzo 2018, 11:07

Per molti chiamare l'insoddisfazione con un nome medico è utile. E' comunque un alibi per compiere ogni sorta di sciocchezze.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

Taigi

___________________________

Posts: 1.746

Activity points: 5.357

Data di registrazione: venerdì, 31 marzo 2017

  • Invia messaggio privato

5

sabato, 17 marzo 2018, 15:24

Dipende dall'uso che se ne fa Doctor Faust.

Se trovare alibi e non fare che commiserarsi, o agire dopo avendo capito cose come fare.

Possono verificarsi due atteggiamenti psicologici opposti:
1)"Io sono cosi e basta"

2)Posso cambiare questo stato di cose?In cosa posso riuscirvi?Ho margini per riuscirvi?



Lui scrive della seconda: Spero ne tragga vantaggio.Mi sembra molto sensata come ideazione la sua.

Mi sembra ottimamente disposto a seguire terapie.

FillMyVoid

Utente Attivo

  • "FillMyVoid" è un uomo
  • "FillMyVoid" ha iniziato questa discussione

Posts: 24

Activity points: 93

Data di registrazione: martedì, 26 dicembre 2017

Località: Brescia

  • Invia messaggio privato

6

venerdì, 30 marzo 2018, 13:00

Devo dedurre che per te è stato così doctor Faust?