Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


mario663

Utente Attivo

  • "mario663" ha iniziato questa discussione

Posts: 15

Activity points: 59

Data di registrazione: mercoledì, 29 maggio 2013

  • Invia messaggio privato

1

domenica, 10 dicembre 2017, 15:45

Via d'uscita per una forte depressione!?

Salve amici dell Forum, scrivo perchè avrei bisogno di qualche consiglio qualche soluzione per uscire da una forte depressione reduce da una storia d'amore! Ho 31 anni e mi definisco un ragazzo molto tranquillo con la sola sfortuna di essere afflitto da una forte depressione nata 5 anni fà dopo una chiusura di una storia d'amore di durata di 2 anni e mezzo chiusa da parte di lei senza motivazione che ancora oggi non nè só il motivo! Io a lei mi ci ero totalmente affezzionato che dopo la sua decisione di lasciarmi mi sono sentito sfinire! Come si dice "il tempo aggiusta tutto" almeno così dovrebbe essere!? Da 5 anni a questa parte parlando in campo sentimentale ho provato a vivere altre storie che peró con durate limitate con poco sentimento, non só sè è un impressione mia ma ultimamente noto molta carenza di sentimento d'amore tra coppie di oggi! Ma oltre al campo sentimentale la depressione è dovuta anche al campo sociale in quanto provvengo da una famiglia per bene padre e madre agricoltori con mentalità un pó antiche sopratutto mio padre abituato ad abbidutini di un altra epoca, che peró non ha influito sull rapporto della mia ex in quanto sia lui che mia madre ci erano molto affezionati ed essa ancora oggi quando li incontra si salutano, ridono, scherzano come quando stavamo insieme! solo tra me e lei non si è instaurito un rapporto dopo la sua decisione anche perchè nemmeno dopo un mese stava con un altro ( un poco di buono...e non lo dico per invidia ma è conosciuto in paese per la sua fedina sporca) ció mi ha fatto riflettere molto....lei era cambiata non era più la persona di cui mi ero infatuato! Volendomene fare una ragione sto cercando di vivere la vita giorno per giorno ma a quando pare la vita non è tanto buona con me in quanto quest' anno mi sono capitati due avvenimenti molto traggici per me in quanto c'è stato da prima l'incidente di mio fratello finito in codice rosso ma miracolosamente ne è uscito vivo ed illeso ma dopo 3 mesi di ospedale tra riabilitazione ed interventi vari i sbattimenti che nè ho subito si sono aggrecati allo stato di cui mi trovavo per non finirla quà mio padre ha avuto un inizio d'infarto con intervendo di angioplastica...quindi vi lascio immaginare il mio stato d'animo! Dopo avervi raccontato le mie dissaventure chiedo a voi oltre ad un esorcista avete qualche consiglio/Soluzione da darmi!? ve ne ringrazio di cuore!

Daffodil90

Nuovo Utente

Posts: 5

Activity points: 22

Data di registrazione: sabato, 16 dicembre 2017

  • Invia messaggio privato

2

sabato, 16 dicembre 2017, 23:49

Ehyyyy! coraggio! non ti abbattere! continua o inizia la terapia vedrai che riuscirai a tirartene fuori! forza forza forza ^^

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" è un uomo

Posts: 592

Activity points: 1.853

Data di registrazione: domenica, 26 giugno 2016

Località: Cesena emilia-romagna

Lavoro: depresso

  • Invia messaggio privato

3

domenica, 17 dicembre 2017, 02:31

Forse ti sei sentito ferito nella tua autostima quando la relazione è finita. Tu ci mettevi tutto il tuo amore e non ti riesci a capacitare perché non ti voglia più. In più tutto il resto crea altri disagi, non è un accumulo vero e proprio di disagi, in questo momento hai tre cassetti aperti, Chiudi quello dell'amore finito, fatti sostenere per tutto da uno psicoterapeuta, non cadere nel pozzo dei farmaci se possibile. In situazioni difficili si fatica a capire cosa esattamente faccia arrivare il malessere, se te ne accorgi cerca di lavorarci sopra per superarlo.

mario663

Utente Attivo

  • "mario663" ha iniziato questa discussione

Posts: 15

Activity points: 59

Data di registrazione: mercoledì, 29 maggio 2013

  • Invia messaggio privato

4

domenica, 17 dicembre 2017, 19:05

Inazzitutto grazie per il vostro intervento ragazzi, quando dite chiudere il cassetto dell'amore intendete della storia passata o chiudere il sentimento proprio!? A me quello che manca in alcune volte è la lucidità mentale...ho provato a farmi seguire da un psicologo di cui non notavo miglioramento solamente aumento di dosi di psicofarmaci, ansiolitici ecc...! Comunque non mi sono fatto abbattere da questi disagi anzi mi ritengo abbastanza forte, solo che mi manca di un appoggio ed avere una compagna sono sicuro che avrei quella spinta in più, d'altronte

windrew

La vita è attaccata ad un filo sottile che va tenuto stretto.

  • "windrew" è un uomo

Posts: 592

Activity points: 1.853

Data di registrazione: domenica, 26 giugno 2016

Località: Cesena emilia-romagna

Lavoro: depresso

  • Invia messaggio privato

5

lunedì, 18 dicembre 2017, 00:24

Adesso ti consiglierei di pensare a te stesso e a chi nella tua famiglia sta male. Come ti ho scritto, hai una cassettiera, la vita, le varie esperienze sono come cassetti che si aprono e chiudono, sono cassetti che inghiottiscono le emozioni della vita, sia positive che negative. Ora hai aperti, tra i tanti, tuo padre, tuo fratello, la ex-ragazza. Appunto perché ex, riterrei opportuno chiudere con lei, gettare pure il cassetto, ne troverai altri di cassetti aperti nella vita. Mi sa che in quello ci stai rovistando davvero troppo. Con questa botta non mi sembra il caso cercare affannosamente un altro cassetto, un'altra donna con cui chiudere quella ferita nella cassettiera. Tu stesso scrivi di non essere lucido, e per esperienza, io sono lucido a minuti alterni, quando non si é lucidi, si é fragili ma si potrebbe credere di essere invincibili con il forte rischio di commettere gli errori più disparati come fare scelte importanti sbagliate credendo siano le migliori. Ti garantisco che non te ne accorgi, nemmeno se hanno scritto sopra, sono l'errore più grande della tua vita, e dopo che hai sbagliato credi di non sbagliare più ma eccome se sbagli, anche se diversamente ma la sensazione di fallimento, amarezza, è uguale. Io lo ho capito vivendo, è difficile spiegarlo. Una donna vuole sentirsi importante, ovviamente, credi ora di essere lucido e libero dalle preoccupazioni a sufficienza per dedicarti ad una relazione? Ci vuole anche il tempo per guarire e tu hai diverse ferite aperte per ora, cura quelle, poi sarà la vita a ferirti di nuovo. Buon proseguimento.

Bipolsoul

Nuovo Utente

  • "Bipolsoul" è una donna

Posts: 5

Activity points: 15

Data di registrazione: lunedì, 18 dicembre 2017

Località: SVIZZERA

Lavoro: invalida civile

  • Invia messaggio privato

6

lunedì, 18 dicembre 2017, 09:48

Io mi definisco un'anima bipolare in quanto ho questa malattia, spesso mi trovo a dover far i conti anche con la depressione, i miei consigli riguardano meditazione, autocritica costruttiva, impiego e organizzazione del tempo; oltre a trovare a chiederci quello che ci fa del bene al momento e coltivarlo, sia questo una semplice azione (per esempio farsi bagni con oli essenziali, scrivere, ascoltare musica, praticare sport)
E mai, dico mai, spegnere quella luce per quanto piccola possa sembrare in quel momento di buio quella luce chiamata speranza, chiamata istinto di sopravvivenza tradotta in forza d'animo e positività.
Quando un amore che si giudica importante finisce, non solo il nostro cuore ne risente ma anchelo spirito ed il fisico; l'autostima cala ed i dubbi di incapacità o errori personali salgono come salgono i mal di pancia o testa la nausea....ma ricordiamoci la luce siamo critici nel giusto riferiamoci alla realtà, prendiamo spunto dalla natura, dagli animali che senza ragionare tutio fanno funzionare in una logica che evolve, vive. Anche laddove un campo intero si secca oggi ci sarà negl tempo a seguire un terreno fertilizzato e riposato pronto a ricominciare e ridare i suoi frutti.
“Se vivremo con il tempo senza permettergli di sottovalutarci, se attraverseremo questo cammino senza lasciare che le pietre diventino muri, se saremo in grado di amare senza mettere condizioni come fanno i bambini per i suoi genitori, se riusciremo a volare senza alzarci dal nostro posto, se potremo guardare avanti nonostante il peso addosso, e lasciamo che tutto capita, compreso il suo riflesso, allora potremo dire non avro’ mai paura del corpo e la sua fine. Vivremo come in quel sogno che ci lascia la magia anche da svegli intorno.” una mia citazione. Con questo ti auguro ogni bene e miglioramenti al piu presto. buonagiornata a tutti. Iry

mario663

Utente Attivo

  • "mario663" ha iniziato questa discussione

Posts: 15

Activity points: 59

Data di registrazione: mercoledì, 29 maggio 2013

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 20 dicembre 2017, 17:40

Vi ringrazio a tutti per i suggerimenti ed il calore da voi datomi! In verità già mi dedico alla musica, alla purificazione con oli ecc...è vero aiutano molto a rilassarmi! senza non saprei come fare! d'altronte preferisco queste di cure che quella dei psicofarmaci ecc...! Peró ho mancato una cosa molto importante nell farvi sapere che sia io che lei ne siamo rimasti in ottimo rapporti tra genitori tant'è che lei avvolte viene a casa mia, e anche io avvolte vado a casa sua mettendomi anche a disposizione in quanto io sono un riparstore è più volte anche quando stavamo insieme sono intervenuto alla riparazione di qualche elettrodomestico e i suoi genitori notando l'onestà ed l'abilità ancora oggi preferiscono me nelle riparazioni piuttosto che chiamare un altro! mentre con lei non c'è nessun instaurazione di rapporto, nè di dialogo!