Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


106

sabato, 16 febbraio 2019, 19:23

Ciao Simo non ti leggevo da tanto!
Trovo i consigli di luca interessanti.
Alla fine provare è il primo passo per capire se sei gay o è un doc, come diceva il tuo psichiatra. (A proposito, ci stai andando?)

### ### ### ###


"Le mie farfalle nello stomaco sono al ragù"

ATELOPHOBIA: la paura di non essere abbastanza.
-sara swarovsky-

107

sabato, 16 febbraio 2019, 19:25

non ti ho detto di "accettare" di essere gay, ci mancherebbe!

Caro Luca, leggendo questa tua frase mi sorge spontanea una riflessione sulla quale siete tutti liberi di non essere d'accordo. La considerazione che faccio è la seguente: ma se non ci accettiamo come siamo cosa facciamo? Non possiamo mica cambiarci come facciamo con la foto del desktop??!! Posso capire che essere gay in un paese bigotto come il nostro possa rappresentare anche un macigno specie in talune regioni ma ognuno di noi è nato in una maniera ed esser gay è come avere gli occhi verdi o azzurri, cioè è solo una variante del nostro dna, non è una colpa, è una "diversità" biologica non discriminante e solo quando ti accetterai per come sei vivrai bene e libero la tua vita.


Bella domanda Michele: se non accetti sei automaticamente una persona condannata a star malissimo.
Non mi riferisco che al tuo post non ad altri,per non incorrere in ire funeste già occorse.
In senso generale no: si può cambiare per chè non orientati solo verso un sesso (ad esempio).
Se no: come scrivi tu è normalissimo, ci fossero 20 milioni di Luca, 20 di Michele , 20 di Taigi, non esisterebbe il problema.
Il problema è interiore e della società.
Retrograda e stupida.
Molti la seguono pedissequamente: che vogliamo farci?
L'orientamento se non preciso ,quello è e basta,può essere diciamo "Vario".
Il genere semmai no.

Simo_90

Utente Avanzato

  • "Simo_90" è un uomo
  • "Simo_90" ha iniziato questa discussione

Posts: 815

Activity points: 2.400

Data di registrazione: domenica, 15 novembre 2015

Lavoro: Meccanico

  • Invia messaggio privato

108

sabato, 16 febbraio 2019, 19:28

Ciao Simo non ti leggevo da tanto!
Trovo i consigli di luca interessanti.
Alla fine provare è il primo passo per capire se sei gay o è un doc, come diceva il tuo psichiatra. (A proposito, ci stai andando?)


Ciao Sara.. Si ci vado sempre..
Ho avuto un periodo in cui pensavo di essermi liberato di tutto questo peso che mi porto da qualche anno.. Mi ero illuso..

Simo_90

Utente Avanzato

  • "Simo_90" è un uomo
  • "Simo_90" ha iniziato questa discussione

Posts: 815

Activity points: 2.400

Data di registrazione: domenica, 15 novembre 2015

Lavoro: Meccanico

  • Invia messaggio privato

109

sabato, 16 febbraio 2019, 19:31

non ti ho detto di "accettare" di essere gay, ci mancherebbe!

Caro Luca, leggendo questa tua frase mi sorge spontanea una riflessione sulla quale siete tutti liberi di non essere d'accordo. La considerazione che faccio è la seguente: ma se non ci accettiamo come siamo cosa facciamo? Non possiamo mica cambiarci come facciamo con la foto del desktop??!! Posso capire che essere gay in un paese bigotto come il nostro possa rappresentare anche un macigno specie in talune regioni ma ognuno di noi è nato in una maniera ed esser gay è come avere gli occhi verdi o azzurri, cioè è solo una variante del nostro dna, non è una colpa, è una "diversità" biologica non discriminante e solo quando ti accetterai per come sei vivrai bene e libero la tua vita.


Bella domanda Michele: se non accetti sei automaticamente una persona condannata a star malissimo.
Non mi riferisco che al tuo post non ad altri,per non incorrere in ire funeste già occorse.
In senso generale no: si può cambiare per chè non orientati solo verso un sesso (ad esempio).
Se no: come scrivi tu è normalissimo, ci fossero 20 milioni di Luca, 20 di Michele , 20 di Taigi, non esisterebbe il problema.
Il problema è interiore e della società.
Retrograda e stupida.
Molti la seguono pedissequamente: che vogliamo farci?
L'orientamento se non preciso ,quello è e basta,può essere diciamo "Vario".
Il genere semmai no.


Ciao Taigi

Si, pienamente d'accordo con te..
Per il carattere che ho e per i principi che seguo, la società (come la descrivi tu retrograda e ignorante) mi mangerebbe letteralmente..

Francamente non ho la forza morale di andare contro a tutto questo..

110

sabato, 16 febbraio 2019, 19:43

Vedi che lo sai anche tu !
Se sei discreto e non appendi manifesti, chi ti vieta di farlo?
Se poi capisci che sei omo veramente, e dove abiti non avresti vita facile , puoi sempre andartene.
Ci sono milioni di persone che si spostano per sopravvivere!


Chi dice che il sesso non conta, o non ha mai scopato, o ha scopato abbastanza.
Quindi segui quello che ti piace.

111

sabato, 16 febbraio 2019, 20:09

Ciao Sara.. Si ci vado sempre..
Ho avuto un periodo in cui pensavo di essermi liberato di tutto questo peso che mi porto da qualche anno.. Mi ero illuso..

mi dispiace.
Stai uscendo un po'?

### ### ### ###


"Le mie farfalle nello stomaco sono al ragù"

ATELOPHOBIA: la paura di non essere abbastanza.
-sara swarovsky-

luca63

Utente Attivo

  • "luca63" è un uomo

Posts: 81

Activity points: 151

Data di registrazione: domenica, 27 ottobre 2013

Località: genova

  • Invia messaggio privato

112

sabato, 16 febbraio 2019, 20:11

È abbastanza chiaro che non ho detto che deve accettarsi come gay per il semplice motivo che non lo conosco. Inoltre, Ace, non credo nelle forzature, ognuno deve costruirsi la vita con le sue mani.
I modelli invece quelli sí sono importanti: se vedi qualcuno che ha risolto i suoi problemi, che ha imparato a rispettarsi e a farsi rispettare, ad accettarsi e a prendere dalla vita quello che può offrire a patto di buttarsi e lasciar perdere tutti i "dover essere" introiettati nel corso dei decenni, quello sí vale piú di mille consigli.
Per questo dicevo di andare a un'associazione e conoscere gente: vedere che non sono marziani, vedere che sopravvivono alle difficoltà dovute ai pregiudizi, ascoltare le proprie reazioni emotive... Questo non vuol dire "frequentare": cosa succederà in seguito si vedrà, ma i cambiamenti possono e devono cominciare con una decisione QUI E ORA!
Il Simone capace di affrontare gli ottusi non può essere quello che rinuncia alla sua vita emotiva per non affrontare le insormontabili difficoltá che immagina nella sua testa, ma quello che ad un certo punto dice "voglio capire! voglio conoscere! voglio vedere! voglio esistere! voglio vivere! ho il diritto di vivere, e di vivere pienamente! non devo chiederlo a nessuno!"
Quel Simone, caro Simo, che ancora non conosci ma che è già lí dentro di te, merita il tuo rispetto! Quel Simone è capace di cose che nemmeno ti immagini! Ha i superpoteri, davvero, per il semplice ma tutt'altro che banale motivo che è in contatto con la tua parte più profonda, non come te che dialoghi solo con le tue paure!
E' molto illuminante accostare questo thread a quello dell'insegnante etero, in una città del nord, che mese dopo mese non trova il coraggio di dire alla collega che le piace...
Come siamo bravi a reprimerci e a rovinarci la vita pur di non cambiare!!! e parlo per esperienza personale - non per il coming out, per fortuna, ma per il maledetto vizio compulsivo di evitare i conflitti e di essere sempre buono e comprensivo e accettare tutto: per queste cose si puó letteralmente morire! Non esagero!!! :clap: :clap: :clap:
Gli altri ci trattano come noi trattiamo noi stessi...

113

sabato, 16 febbraio 2019, 20:20

Citato



Ciao Taigi

Si, pienamente d'accordo con te..
Per il carattere che ho e per i principi che seguo, la società (come la descrivi tu retrograda e ignorante) mi mangerebbe letteralmente..

Francamente non ho la forza morale di andare contro a tutto questo..



Ciao :)
Ben ritrovato: lasciando a parte vecchi interventi.
Non lo so Simone.
Tu comunque prova a uscirne da questa impasse.
Prova perchè sennò ti fagociterà.

*A Cagliari son stato: e tanto livore verso i gay non l'ho visto.E con piacere sinceramente.Manco guardavano i ragazzi in coppia.
Anzi: mi ha stupito devo dire.

Solo una volta a Milano avrei spiaccicato in faccia una bella pizza calda al cameriere che ridacchiava su CLIENTI in coppia dello stesso sesso tra loro.
Gentili ed educati, tra l'altro uno era Inglese, e ci abbiamo fatto un a figura di m.

In bocca al lupo SImone : ricorda che i peggiori nemici di noi stessi ...siamo noi.

Michele®

Colonna del Forum

Posts: 4.024

Activity points: 6.407

Data di registrazione: giovedì, 20 luglio 2017

  • Invia messaggio privato

114

sabato, 16 febbraio 2019, 20:22

Quel Simone, caro Simo, che ancora non conosci ma che è già lí dentro di te, merita il tuo rispetto! Quel Simone è capace di cose che nemmeno ti immagini! Ha i superpoteri, davvero, per il semplice ma tutt'altro che banale motivo che è in contatto con la tua parte più profonda, non come te che dialoghi solo con le tue paure!

Bellissime parole, mi associo.
Nemmeno la notte più buia impedirà al sole di risorgere

115

sabato, 16 febbraio 2019, 21:26

Ace, Luca ,Michele: purtroppo non sappiamo cosa sia /o abbia Simone.
Cioè se sia Omosessuale, o abbia un OCD o una fobia sociale.
Lui ha ha il dubbio.
E non sapendo con certezza nulla di se, ci sta solo male.
Dubito frequenterebbe un ambiente diverso ,dubito accetterebbe un qualcosa di difforme da quello di cui ha paura immensa.
Paura intesa come fobia, non come paura di., ma irrazionale.
Scrivevo sopratutto a Luca che ha scritto benissimo ma quasi sicuramente non conosce il thread di Simone.
La soluzione sarebbe semplice apparentemente: prova e valuta e fai luce su quello che sei realmente.
Se non sei gay Simone lo capirai immediatamente.
Basta relazionarsi con una persona omosessuale
Poi potrai valutare cosa hai semmai: OCD; Fobia sociale, disturbo evitante di personalità, altro...
Se posso:la soluzione è questa , vai per esperienza, escludi dopo aver capito.
La mia sensazione dopo 2 anni che leggo di te è che tu non sia affatto gay,solo che abbia delle ossessioni in tal senso.
Te lo scrivo da ex OCD """Man"""

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 7.466

Activity points: 16.726

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

116

sabato, 16 febbraio 2019, 22:33

Purtroppo ancora c'è chi può reputare giusta o sbagliata l'altrui sessualità. Al di là delle etichette, omo, etero, bisex, l'unica cosa "normale " è che ognuno segua le sue inclinazioni nel rispetto della libertà e della sanità degli altri. Caro Simo, nella tua realtà non è ben vista l'omosessualità? Vattene o fregatene qualora fosse questa la tua inclinazione. Nel frattempo continua a lavorare per te stesso, per stare bene.

Ps
Non credo che da te non ci siano omosessuali....ovviamente sono in ogni angolo della terra, fanno parte come tutti del genere umano e non sono sbagliati, è patologico chi lo pensa
Peu m’importe si tu m’aimes
Je me fous du monde entier

117

sabato, 16 febbraio 2019, 23:26

Purtroppo ancora c'è chi può reputare giusta o sbagliata l'altrui sessualità. Al di là delle etichette, omo, etero, bisex, l'unica cosa "normale " è che ognuno segua le sue inclinazioni nel rispetto della libertà e della sanità degli altri. Caro Simo, nella tua realtà non è ben vista l'omosessualità? Vattene o fregatene qualora fosse questa la tua inclinazione. Nel frattempo continua a lavorare per te stesso, per stare bene.

Ps
Non credo che da te non ci siano omosessuali....ovviamente sono in ogni angolo della terra, fanno parte come tutti del genere umano e non sono sbagliati, è patologico chi lo pensa

Giuro che DIO li abbia sparsi ovunque fran :)

§
Si hai ragione.Ma per lui esistono difficoltà.
Io ricordo ogni interazione avuta.
*Comprese le difficoltà di comprensione accadute.
Forse Sara ,poi tu , poi io siamo stati tra i primi a partecipare al suo vecchio thread.

Occorre che sia tu a eliminare delle opzioni alla tua percezione:
prova a farti un elenco dal quale escludere.

Fai conto di partire da zero.
Su Simone non sai nulla di nulla.

mettilo alla prova ed elimina possibilità.

Se tu ne elimini solo 2 le più importanti sarai giunto alla soluzione del "cosa hai" o del "cosa sei".
Nessuna delle due (ricordalo) è spaventosa:
1)Hai un OCD?Una fobia Sociale? Si trattano e senza alcun farmaco sopratutto.
(ma anche nel caso estrema gravità/severità), ma poi,poi si risolvono

2) Sei gay?Sappi che alla gente non frega un bel nulla delle tue propensioni sessuali.
Se "Ingerisce" lo fa perchè vede debolezze da sfruttare per farsi forte, ma se tu sei forte loro SPARISCONO immediatamente.

Prenditi una vacanza .Vai in un altra regione e mettiti alla prova e valuta cosa sei o cosa hai.

Escludi possibilità: non puoi fare altrimenti.

*Non è un consiglio del "visto dall'esterno come sai".

Alternative non ne hai altre: che farai Simone?

Prova.

Fallo per TE!