Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

mickhela

Utente Attivo

  • "mickhela" è una donna

Posts: 96

Activity points: 316

Data di registrazione: sabato, 05 giugno 2010

  • Invia messaggio privato

46

domenica, 04 dicembre 2011, 17:46

beh certo dipende da che genitori, ma io dicevo di dialogare in generale non solo per fare presente che si è depressi

Mr_Shy

Utente Attivo

  • "Mr_Shy" è un uomo
  • "Mr_Shy" ha iniziato questa discussione

Posts: 108

Activity points: 387

Data di registrazione: lunedì, 21 novembre 2011

  • Invia messaggio privato

47

domenica, 04 dicembre 2011, 18:08

sì, è vero... mi rendo conto che non sia facile parlare con i propri genitori di cose personali molto delicate... io non dico che sia il caso di raccontare proprio tutto, però in certe situazioni i loro consigli, il loro supporto e il loro modo di sbrogliare subito il problema per farci capire che c'è sicuramente una soluzione, tutto ciò può rivelarsi utile...
il dialogo "in generale" va ricercato ma dipenderà sempre dai momenti... l'importante è venirsi incontro..

mickhela

Utente Attivo

  • "mickhela" è una donna

Posts: 96

Activity points: 316

Data di registrazione: sabato, 05 giugno 2010

  • Invia messaggio privato

48

domenica, 04 dicembre 2011, 18:14

infatti volevo dire proprio questo...delle volte si è così in solitudine che non si sa nemmeno con chi scambiare 2 parole su qualsiasi cosa e questo peggiora la situazione...almeno io credo così.....poi i genitori vogliono il bene dei figli , caso eccezione ,non penso rifiutino il confronto............secondo me alcuni psicologi potrebbero essere sbagliati , non sempre è la soluzione sicura, nel senso ke gli psicologi seondo me devono conoscerci ...

Mr_Shy

Utente Attivo

  • "Mr_Shy" è un uomo
  • "Mr_Shy" ha iniziato questa discussione

Posts: 108

Activity points: 387

Data di registrazione: lunedì, 21 novembre 2011

  • Invia messaggio privato

49

martedì, 06 dicembre 2011, 22:12

l'aria di Natale si sente sempre di più... e oggi mi sento triste perché questo mi fa pensare che anche quest'anno trascorrerò il giorno di Natale in solitudine...
ho paura... ho paura del futuro... non voglio trascorrere la mia vita da solo... che tristezza, mi viene da piangere...

dac82

Giovane Amico

  • "dac82" è un uomo
  • "dac82" è stato interdetto da questo forum

Posts: 180

Activity points: 687

Data di registrazione: mercoledì, 07 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

50

mercoledì, 07 dicembre 2011, 14:58

la persona per cui vale la pena andare avanti è quella che vedi allo specchi tutte le mattine ;^)

Anche io soffro di solitudine sia per avere perso degli amici (ma la mia idea di amicizia è talmente alta e profonda che forse, quelli che credevo amici non lo sono mai stati davvero) sia per non avere una compagna con cui condividere la vita. Ciò che mi pesa è proprio la mancanza di momenti di condivisione. Ma l'importante è che tu Mr_Shy sappia veramente guardarti allo specchio, anzi guardarti dentro...C'è stato un periodo della mia vita nel quale cercavo di proposito momenti di solitudine per scrivere (principalmente poesie): era un modo per esprimere ciò che avevo dentro, ciò che provavo veramente. Anzichè piangere o camminare a testa bassa, prendi carta e penna (non pc o cellulare) e scrivi qualcunque cosa ti passi per la mente senza pensare a ciò che scrivi. Scrivi di getto anche frasi senza senso (apparentemente)...quando fra qualche anno le rileggerai capirai tante cose di te! La solitudine devi fartela amica, anche quando troverai una compagna o degli amici, la solitudine sarà la tua "ancora di salvezza" perchè ti permetterò di conoscerti sempre più a fondo. E' vero, anche il confronto con le altre persone ti permette di conoscerti ma, per esperienza personale, la solitudine ti permette di "camminare nell'infinito che hai dentro". Se non ti va di scrivere, fai letture profonde ed impegnative, quelle che vengono definite "pacco" e cerca di riflettere su ciò che leggi per trarne dei consigli utili per te.
Vedrai la solitudine non è poi così male se la vedi come una compagna di viaggio!
Altra cosa...personalmente la fede in Dio mi aiuta molto, ma questo è discorso molto intimo.
Ciao :hi:
dac
________________________________________________
"Un uomo solo che guarda il muro è un uomo solo.
Ma due uomini che guardano il muro è il principio di un'evasione."

________________________________________Jack Folla


mickhela

Utente Attivo

  • "mickhela" è una donna

Posts: 96

Activity points: 316

Data di registrazione: sabato, 05 giugno 2010

  • Invia messaggio privato

51

venerdì, 09 dicembre 2011, 17:35

l'aria di Natale si sente sempre di più... e oggi mi sento triste perché questo mi fa pensare che anche quest'anno trascorrerò il giorno di Natale in solitudine...
ho paura... ho paura del futuro... non voglio trascorrere la mia vita da solo... che tristezza, mi viene da piangere...

in questi giorni mi è venuta una voglia di partire fuorii, lontano da qua.....eppure in questo peridoodo ho perso mio padre dunque è un come voler sfuggire dal natale , dall'aria del natale famigliare....poi mi chiedo se mi senta bene a pensare ciò......in termini pratici non posso farlo perchè non ho con ki farlo...ma secondo voi è normale questa mia voglia di partire ( è anche vero che son stanchissima...ho passato un anno di infernoo a dir poco) ?

Posts: 2

Activity points: 6

Data di registrazione: sabato, 03 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

52

venerdì, 09 dicembre 2011, 21:56

tua voglia di partire

Ciao Mickhela..... e ciao a Mr Shy e a tutti... da giorni leggo con interesse questo forum, ma solitamente sono abbastanza refrattario all'interazione, specie in periodi nei quali mi sento particolarmente giù di corda. Quindi mi perdonerete per la brevità della risposta. Rischierei di riempire righe con pochissima sostanza. Spero comunque di 'sciogliermi' presto, parlare delle mie esperienze e di trovare e dare conforto a chi è nella mia situazione... diciamo per ora che il titolo del thread (solitudine e depressione) è molto calzante.

Mickhy... mi sento solo di dirti.... se vuoi partire... parti per qualche giorno! quando ho potuto, l'ho fatto, e a me ha dato beneficio la maggior parte delle volte..... In realtà anche solo l'idea di cambiare aria è per me in qualche modo un sollievo in certi momenti. Ma prima di farlo, cerca di assaporare almeno un po' dell'entusiasmo di andare fuori; secondo la mia esperienza, se purtroppo sei in un momento in cui ti trovi totalmente a terra, meglio aspetta un secondo e riprenditi. Personalmente, se ho le pile completamente scariche non ho nessuna 'base' su cui ricaricarle (quando sono profondamente giù).. e non riesco a godere di niente, rischio anzi di tornare a casa con il rimpianto e il senso di colpa, ed il pensiero di essere 'uno che non sa vivere'. Ma se dentro di te esiste in questo momento una anche piccola scintilla di vita e di speranza, stai sicura che hai ottime possibilità di stare almeno un po' meglio. A me succede sempre, ma devo essere ispirato all'idea, non deve essere un 'viaggio della speranza' quando io sono in condizioni pietose, per capirci. E se hai la fortuna di riuscire ad apprezzare le piccole cose, senza aspettarti tanto, ti farà molto bene stai certa.... A presto J.

mickhela

Utente Attivo

  • "mickhela" è una donna

Posts: 96

Activity points: 316

Data di registrazione: sabato, 05 giugno 2010

  • Invia messaggio privato

53

venerdì, 09 dicembre 2011, 23:34

ciao aquilotto hai centrato in pienoil problema...ogni tanto ho questa voglia ma probabilmente è più disperazione o meglio esasperazione fattostà che non posso partire perchè non ho con ki farlo e da sola non ci penso proprio...forse se avessi qualcuno, come una cara amica la quale mi incitasse anche lei a partire assieme mi sarebbe un pokino almeno di beneficio....o kissà forse son così a pezzi che starei male anche là.....ma di certo di peggio è difficile stare e stando così non mi riprenderò mai...ti ringrazio tanto per il tuo messaggio e benvenuto nel forum (p.s. m dispiace che il tuo ingresso qua sia avvenuto incappando nel mio messaggio :)spero troverai di meglio).
ciaoo

Posts: 2

Activity points: 6

Data di registrazione: sabato, 03 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

54

venerdì, 09 dicembre 2011, 23:52

Grazie Miche... ti dispiace di che?? se ho risposto vuol dire che mi andava....... non avere problemi di autostima, non serve a niente (credimi, lo so perché anche per me è così molto spesso....) e non pensare che non ti riprenderai mai..... io a volte sto proprio malissimo, ma l'unica cosa che riesco a pensare e che mi dà un briciolo di speranza è la consapevolezza che 'passerà', così come è sempre passata.... scusa se stasera non ti sono molto di aiuto, ora vado. domani mi presenterò sul forum. per ora, è stato un piacere scambiare due parole con te. Ti abbraccio J.

mickhela

Utente Attivo

  • "mickhela" è una donna

Posts: 96

Activity points: 316

Data di registrazione: sabato, 05 giugno 2010

  • Invia messaggio privato

55

sabato, 10 dicembre 2011, 00:00

tranquillo...non ti devi assolutamente scusare....dai dicevo anche un pò scherzando nel senso che appunto non sono positiva anche per fare gli onori di casa.....notte aquilotto e grazie

Mr_Shy

Utente Attivo

  • "Mr_Shy" è un uomo
  • "Mr_Shy" ha iniziato questa discussione

Posts: 108

Activity points: 387

Data di registrazione: lunedì, 21 novembre 2011

  • Invia messaggio privato

56

mercoledì, 14 dicembre 2011, 09:21

ciao a tutti... torno a scrivere qui... sono stato via qualche giorno, ero ospite da mia sorella e mio cognato che abitano a circa 300 Km... non mi andava proprio di trascorrere l'ennesimo fine settimana angosciante in solitudine... sono stato bene con loro, sono riuscito a distrarmi e a non far vedere troppo il mio umore depresso, hanno cercato di tirarmi su e di spronarmi anche se non in maniera esplicita... diciamo che dopo parecchio tempo ho ricevuto un certo "calore umano"... è stato bello apprezzare nuovamente le cose semplici della giornata: parlare del più e del meno, mangiare insieme, fare passeggiate, ridere e scherzare... invece ora sono nuovamente qui da solo... ho proprio bisogno di compagnia...

RedCliff

Utente Fedele

  • "RedCliff" è un uomo

Posts: 325

Activity points: 1.024

Data di registrazione: lunedì, 03 ottobre 2011

Località: in fondo a destra

Lavoro: stuNiente

  • Invia messaggio privato

57

mercoledì, 14 dicembre 2011, 23:40

- trovi una compagna andando in luoghi vicino a te
- trovi una compagna sulle chat
- trovi una compagna mettendo annuncio sul giornale (non ricordo la sezione)
- aspetti il 3x2 in russia o paesi limitrofi
- aspetti il 5x3 in cina o paesi limitrofi

ho passato 4 giorni a casa di una mia amica insieme ad un'altra mia amica, non hai idea di quanto mi manchino quei giorni

butterfly85

Giovane Amico

  • "butterfly85" è una donna

Posts: 90

Activity points: 403

Data di registrazione: domenica, 11 dicembre 2011

Località: italia

  • Invia messaggio privato

58

giovedì, 15 dicembre 2011, 13:41

"my shy" POSSO DIRTI DI CAPIRTI PERFETTAMENTE, IN QUANTO IO SONO nella tua stessa identica situazione, abbiamo anche la stessa età.......Il che è importante per capire il dolore altrui, perchè penso che in base all'eta llo si percepisca in maniera differente, il nostro dolore , la nostra solitudine ,è quella della gioventu' che è stata private delle speranze ,tutto quello che hai provato a fare tu ,l'ho provato a fare anche io, cioe' a RIALZARMI ,ricominciare, ma anche xme è stato sempre vano, batoste su batoste, il male va dal male, è come una calamita,e quando sembra che te ne sia qsi liberato, eccolo li che ritorna piu forte di prima.
L'unica cosa che posso dirti è di non pensare mai a te come un debole o un fallito ,in quanto il dolore che tu RIESCI A SOPPORTARE solo chi è forte puo' provarlo! IL DOLORE NON è PER I DEBOLI .......MAI! E non è una consolazione cmq...
Per qualsiasi cosa non esitare a mandarmi anche qlke messaggio privato se vuoi,ti ripeto posso capirti DEL TUTTO ..
ciao

CIT: "il dolore è troppo grande per regnare in piccoli cuori...."
Ero felice, non ci si accorge mai di
esserlo, e mi chiesi perchè l'assimilazione di un sentimento così
benevolo ci trovi sempre impreparati, sbadati.. tanto che conosciamo
solo la nostalgia della felicità, o la sua perenne attesa..

keiji11

Utente Fedele

  • "keiji11" è un uomo

Posts: 387

Activity points: 1.406

Data di registrazione: venerdì, 14 agosto 2009

Località: Roma

Lavoro: studente

  • Invia messaggio privato

59

giovedì, 15 dicembre 2011, 18:36

Ciao a tutti,
ho letto tutto il post.Scrivo per dire a Mr Shy di non essere il solo...anche se ognuno ha situazioni diverse.Io per esempio sto giù per un fattore sentimentale(non x'entra niente ma è bene dire che sono in cura da diversi anni) La mia età è 27 e mi ritrovo a non sapere più quello che mi piacerebbe fare...assurdo...non lo so...come se mi fossi preso in giro da solo.Ora penso a lei che quando ci siamo conosciuti all'inizio era quasi da sola ed ora dopo un mese che ci siamo lasciati ha trovato un gruppo di persone nutrito tra cui amiche,si sta laureando e si sente con un altro. Nel confronto ho perso come pochi: all'univ va da schifo, i contatti sociali sono diversi virtualmente e non, ma insoddisfacenti per me.Eppure mi sono sacrificato per lei.Non so più chi sono veramente e qual'è la strada giusta che devi percorrere(pretendo troppo forse ma almeno un aiutino). Quasi nessuno capisce lo stato di chi ha episodi depressivi, hanno solo la presunzione di capire (lei sta diventando infermiera).
2 anni fa stavo benone...avevo il gruppo di amici(che poi non si sono rivelati tali e ho dovuto lasciare tutto) e lì le ragazze non mancavano.Mi sono rialzato diverse volte in passato(tutto dovuto ai problemi relazionali profondi e all'autostima nulla) ora non ho forze,anche se ho superato diversi ostacoli notevoli(sono già prolisso e quindi non approfondisco).

Ho scritto ciò pensando che può essere un contributo, gli altri non notano in me stati depressivi anzi solo chi mi conosce bene sa che ne soffro.Di solito si tende a starne alla larga.
Ho anche pensato di fare un raduno con voi del forum,certo...io sono di Roma, ma mi piacerebbe conoscere persone con cui condividere quello che sono senza usare maschere.

Mi scuso per l'inutilità del post ma vi sono vicino col pensiero :)
Alcune strade portano più ad un destino che a una destinazione.
Jules Verne


:sos:

Mr_Shy

Utente Attivo

  • "Mr_Shy" è un uomo
  • "Mr_Shy" ha iniziato questa discussione

Posts: 108

Activity points: 387

Data di registrazione: lunedì, 21 novembre 2011

  • Invia messaggio privato

60

giovedì, 15 dicembre 2011, 19:20

- trovi una compagna andando in luoghi vicino a te
- trovi una compagna sulle chat
- trovi una compagna mettendo annuncio sul giornale (non ricordo la sezione)
- aspetti il 3x2 in russia o paesi limitrofi
- aspetti il 5x3 in cina o paesi limitrofi

?( ?( ?(