Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

albe560

Giovane Amico

  • "albe560" è una donna
  • "albe560" ha iniziato questa discussione

Posts: 153

Activity points: 550

Data di registrazione: mercoledì, 18 febbraio 2009

Località: oltrepo' pavese

Lavoro: impiegata contabile

  • Invia messaggio privato

16

lunedì, 05 dicembre 2011, 13:54

òòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòòò@

@ ioho paura, purtroppo non ricordo che farmaci assumesse la ragazza di cui ti parlavo, in questi giorni dovremmo sentirci e glielo chiedero? ok.Bacio.

iohopaura

Giovane Amico

Posts: 155

Activity points: 668

Data di registrazione: sabato, 03 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

17

lunedì, 05 dicembre 2011, 16:56

grazie mille :)

Rebby

Giovane Amico

  • "Rebby" è una donna

Posts: 257

Activity points: 848

Data di registrazione: mercoledì, 22 giugno 2011

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

18

lunedì, 05 dicembre 2011, 19:22

Oggi in auto mi è capitato di ascoltare questa canzone di Lorenzo (Jovanotti), un cantante che adoro per la enorme positività che trasmette e perchè in tutti i periodi bui della mia vita mi ha sempre aiutato a farmi forza .... Mi piaceva condividerla con Albe perchè è una spinta verso il positivo.

"Ora"

Dicono che è vero che quando si muore poi non ci si vede più
dicono che è vero che ogni grande amore naufraga la sera davanti alla tv
dicono che è vero che ad ogni speranza corrisponde stessa quantità di delusione
dicono che è vero sì ma anche fosse vero non sarebbe giustificazione
per non farlo più, per non farlo più
ora

dicono che è vero che quando si nasce sta già tutto scritto dentro ad uno schema
dicono che è vero che c'è solo un modo per risolvere un problema
dicono che è vero che ad ogni entusiasmo corrisponde stessa quantità di frustrazione
dicono che è vero sì ma anche fosse vero non sarebbe giustificazione
per non farlo più, per non farlo più
ora

non c'è montagna più alta di quella che non scalerò
non c'è scommessa più persa di quella che non giocherò
ora

dicono che è vero che ogni sognatore diventerà cinico invecchiando
dicono che è vero che noi siamo fermi è il panorama che si sta muovendo
dicono che è vero che per ogni slancio tornerà una mortificazione
dicono che è vero sì ma anche fosse vero non sarebbe giustificazione
per non farlo più, per non falro più, ora

non c'è montagna più alta di quella che non scalerò
non c'è scommessa più persa di quella che non giocherò



:music: :clap: :music:

albe560

Giovane Amico

  • "albe560" è una donna
  • "albe560" ha iniziato questa discussione

Posts: 153

Activity points: 550

Data di registrazione: mercoledì, 18 febbraio 2009

Località: oltrepo' pavese

Lavoro: impiegata contabile

  • Invia messaggio privato

19

lunedì, 05 dicembre 2011, 21:48

@REBBY La canzone la conosco e' molto bella e ti ringrazio di avermela postata. Ma capisci che io ormai sono senza piu' alcuna speranza di riuscire a vedere un po' di luce, di riuscire a riprendere il lavoro, di provare una qualsiasi emozione, di sentire e di vedere le cose che so' essere belle della vita. lo so perche' 1000 anni fa ne gioivo di tutto questo, Mi alzavo la mattina con il sorriso sulle labbra, anche se mi aspettava una giornata di duro lavoro, riuscivo a sdrammatizzare tutto, a far ridere le mie colleghe, ad organizzare cene o uscite con gli amici. BASTA! non sento , non vedo piu' nulla. Dicono di me che ero una ragazza intelligente e acuta, ora sono solo una scatola piena di dolore. non riuscire a leggere e' una delle cose che piu' mi fa male, ma anche non riuscire a fare l'amore con mio marito, non riuscire ad alzarmi la mattina. e mi sembra di odiare tutti quelli che hanno una vita normale. no, la mia non e' cattiveria, non e' invidia e' dolo una grande disperazione. scusa per lo sfogo. Ti abbraccio.

Icarus

Ho scelto questo nick perche' ho il cervello che svolazza :)

  • "Icarus" è un uomo

Posts: 581

Activity points: 1.806

Data di registrazione: venerdì, 02 dicembre 2011

Località: Reggio Emilia

Lavoro: Chimico

  • Invia messaggio privato

20

lunedì, 05 dicembre 2011, 23:57

Allora sai come si fa :)

Bhe' allora se una terapia d'urto ti fece effetto, non bisogna far altro che trovarne un'altra e il tuo psichiatra che ha studiato tanto a fare sennò?! Per appendere la laurea con specilizatio al muro!? :P

Considerando che in natura per ogni azione corrisponde un'azione uguale ma contraria, questa fase sara' il trampolino per un periodone-one-one! Se gia' ne sei uscita, riuscirai ancora e questo pensiero devo essere la luce che vedi in fondo al tunnel.....o al max puoi diventare masochista cosi' apprezzi la tua situazione :)))))))))))))))))))) Dai che scherzooooo per sdramatizzare un po' (cmq nn escludere del tutto un sano masochismo, a mali estremi estremi rimedi :DDDDDD) Un abbraccione-one-one!

albe560

Giovane Amico

  • "albe560" è una donna
  • "albe560" ha iniziato questa discussione

Posts: 153

Activity points: 550

Data di registrazione: mercoledì, 18 febbraio 2009

Località: oltrepo' pavese

Lavoro: impiegata contabile

  • Invia messaggio privato

21

giovedì, 08 dicembre 2011, 22:19

Icarus

Grazie, sei riuscito a farmi sorridere, ma aparte gli scherzi io cosi avanti non ci vado. Voglio porre fine a questa sofferenza che nessuna descrizione puo' dire cosa sia'.e' vita questa ?. 2 anni di letto e a tratti pc, che mi da modo di sfogarmi un po' fino a quando non mi banneranno. Tre ricoveri in un anno e uno lo scorso anno non sono una passeggiata, e nenche gli ECT, sono molto simpatici da fare. il mio problema qual'e' :NON POSSIEDO FORZA DI VOLONTA, NON RIESCO A REAGIRE. Ma questo solo ora, prima ne avevo da vendere. Per cui ho anche il senso di colpa di non riuscire a reagire. Di sensi di colpa ne ho gia' almeno 100. Questo non lovoglio. Oentro poco vedo anche solo un piccolo migliorwmento , o altrimenti SUICIDIO assicurato.Nel frattempo se qualcuno avesse la voglia e la bonta' di dirmi qualche cosa ve ne sarei grata.icarus a te un abbraccio.PS Ho letto che c'e' un ragazzzo che ha problemi di disfunzioni sessuali secondo lui dati dagli ssri. Volevo dirgli che io prendo tutt'altri farmaci , ma ho anche io mancanza di desiderio, incapacita' di eccitazione e anorgasmia da oltre 2 anni.ho scritto un bel casino, ho fatto confusione e sono andata fuori tema. scusatemi, sono distrutta e confusa. Grazie a tutti.

iohopaura

Giovane Amico

Posts: 155

Activity points: 668

Data di registrazione: sabato, 03 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

22

venerdì, 09 dicembre 2011, 00:35

Suicidio???????non dirlo nemmeno per scherzo,ok??????????non essere egoista,quella è la via più semplice ed è da vigliacchi!scusa se sono cosi dura ma,come ti ho scritto in precedenza:tuo marito come starebbe?????e la tua famiglia,i tuoi cari???????ma scherzi???Per chè non fai volontariato?ti aiuterebbe......tutti noi abbiamo pensato al suicidio almeno una volta,persino io ma i miei cari come starebbero,eh?no,non pensarci nemmeno.levati quest'idea dalla testa.Passerà anche questa ricaduta,passerà,va bene??????Dai,su...basta parlare di queste sciocchezze!!!!!Che dovrebbero dire i ricoverati nei reparti oncologici?i bambini leucemici????????Forza,stiamo male,ok ma non esageriamo con queste storie.il suicidio non si giustifica,per nessun motivo!!!!!

Rebby

Giovane Amico

  • "Rebby" è una donna

Posts: 257

Activity points: 848

Data di registrazione: mercoledì, 22 giugno 2011

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

23

venerdì, 09 dicembre 2011, 09:43

.Nel frattempo se qualcuno avesse la voglia e la bonta' di dirmi qualche cosa ve ne sarei grata.]


Cara Albe...sono contenta che tu dica questa frase...vuol dire che tutto sommato invece, da qualche parte, la voglia di combattere ti è rimasta.
Fai leva su questa piccola speranza che dentro ancora hai, anche se non ti sembra. Ha ragione "iohopaura"...ci sono bambini ricoverati con malattie incurabili..ci sono cose veramente mostruose in giro... Con questo NON voglio assolutamente banalizzare i nostri mali...anzi sono sempre stata io quella che diceva che preferivo (per me) un male fisico piuttosto che questo mentale, che a volte ti fa veramente male cane. Pero' posso dirti che per esperienza, anche quando sto male, il pensiero che ci sono davvero bambini che lottano fra la vita e la morte e che ci sono genitori (forse perchè sono genitore anche io) che soffrono per queste cose, mi fa sembrare il mio male davvero molto piccolo...pur ripeto, procurandomi un dolore enorme. Questo mi da il metro di giudizio sul reale mio malessere... Purtroppo che ci piaccia o no, dipende tutto da noi...Siamo capaci a volte di farci un male assurdo...ma allo stesso dentro di noi esiste la stessa forza di "guarire"...Lo so che non è facile...ma nessuno ci ha mai garantito che la vita sarebbe stata facile... Cioè..penso ai drammi tipo quelli che abbiamo visto in tv...di Yara...di Sarah...e penso..."caxxo se mi fosse capitato a me, che avrei fatto?..come starei?...davvero questo mio male è la cosa peggiore che poteva capitarmi?"...e i dubbi mi assalgono.... devo ammetterlo... Io anche sto combattendo contro questa maledetta malattia che è l'ansia associata a depressione e che quando mi prende mi fa un male cane che penso che neanche io stia vivendo davvero...ma mi rendo anche conto che sono davvero io che devo trovare la chiave giusta per iniziare a vedere le cose diversamente..positivamente...anche quando stai per affogare...la speranza è la cosa che ti manda avanti e che piano piano ti fa risalire. Lascia stare il suicidio...anche il solo pensiero del suicidio...Invece di ripetertelo giornalmente, inzia a ripeterti "malgrado stia di merda e voglia solo morire, io ce la farò..da qualche parte uscirà la forza per cambiare tutto"....Ripetiti questo in continuazione...ogni giorno... e vedrai che quando meno te l'aspetti, una piccola luce verrà fuori..ne sono certa.... Non sei nata che stavi male...sei stata bene mi pare...Solo che ad un certo punto per non so quale motivo, è successo che sei stata male...quindi questo vuol dire che la potenzialità dentro di te per stare bene c'è.... Non mollare Albe..... :clap:

albe560

Giovane Amico

  • "albe560" è una donna
  • "albe560" ha iniziato questa discussione

Posts: 153

Activity points: 550

Data di registrazione: mercoledì, 18 febbraio 2009

Località: oltrepo' pavese

Lavoro: impiegata contabile

  • Invia messaggio privato

24

venerdì, 09 dicembre 2011, 19:59

Grazie rebby. so perfettamente che esistono situazioni tragiche , drammi famigliari, bambini che muoiono,malati oncologici che lottano ogni giorno per la vita, ma non mi vergogno a dirti, che non sono mai stata una egoista, ma in questo periodo lungo della mia dep, mi si e' congelato il cuore. Sono diventata completamente indifferente sia alle cose belle che alle brutte. E' terribile quello che sto dicendo. ma sono diventata priva di sentimenti, riesco solo a fare del vittimismo e a pensare 24 ore su 24 che la mia vita e' finnita, non ha piu' ragione di essere, ogni giorno che passa sprofondo sempre di piu' in un buio pozzo che sembra non abbia fine. Scusatemi, anche tu IOHOPAURA, scusatemi tanto ,parlare di suicidio vi sembra egoismo , non pensare al male che si faebbe ai propri famigliari, ma sapete quanti depressi si uccidono ogni giorno? Sono tutti da condannare? Comprensione per loro niente? Se sono arrivati a quello un motivo ci sara'.Grazie a Rebby e ad ioho paura, perche' mi fate riflettere. Vi abbraccio.

Rebby

Giovane Amico

  • "Rebby" è una donna

Posts: 257

Activity points: 848

Data di registrazione: mercoledì, 22 giugno 2011

Località: Roma

  • Invia messaggio privato

25

venerdì, 09 dicembre 2011, 20:16

Io non penso sai albe ..... E se ti dicessero domani che una persona a te molto cara (tuo marito o altri a cui tieni) ha un problema grandissimo e di vita o di morte (ovviamente mai e poi mai me lo auguerei sia chiaro...) tu come ti sentiresti?...sei sicura che dentro di te, davanti ad una cosa così grave e seria, non riusciresti a mettere da parte i tuoi mali?...Io sono CERTA Albe che invece lo faresti. Così come ti ho detto che se capitasse a me una cosa del genere, il mio male mi sembrerebbe un niente..forse neanche mi ricorderei di essere malata in quel momento...Certo questo di colpo non mi farebbe stare bene...ma mi da speranza di potercela fare e di ridimensionare un po' il mio prob. E questo lo dico perchè vorrei che tu facessi davvero una prova ...e pensassi seriamente a una cosa del genere ma solo per vedere che effetto ti farebbe....se davvero saresti indifferente o se invece prenderesti tutte le tue forze e combatteresti per questa persona... Io sono certa che è così..che lo faresti...E se lo faresti, vuol dire che tutto sommato da questo maledetto male ne puoi uscire....decidendo fermamente di volerlo fare...certo con sacrifici e dolore...
Ma cavolo sono certa che si può....
Certo spengere l'interruttore è molto più facile...ma ne vale davvero la pena???...i momenti brutti eistono...ed è brutto lasciarsi prendere dal nero e arrendersi....perchè poi la bellezza della vita, finito l'inverno, torna a splendere....e non esserci è veramente un delitto...
Anche dopo il più freddo inverno...arriva poi la primavera....La vita è un ciclo..come le stagioni...a volte si sta malissimo..ma poi si torna a stare bene...magari si starà nuovamente male...ma l'essere stati bene una volta, deve spingere noi stessi a non mollare...a credere che si puo' tornare a essere felici....e che nessuno potrà farlo al posto nostro.... :)
Non mollare..... :clap:

iohopaura

Giovane Amico

Posts: 155

Activity points: 668

Data di registrazione: sabato, 03 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

26

venerdì, 09 dicembre 2011, 20:32

Grazie rebby. so perfettamente che esistono situazioni tragiche , drammi famigliari, bambini che muoiono,malati oncologici che lottano ogni giorno per la vita, ma non mi vergogno a dirti, che non sono mai stata una egoista, ma in questo periodo lungo della mia dep, mi si e' congelato il cuore. Sono diventata completamente indifferente sia alle cose belle che alle brutte. E' terribile quello che sto dicendo. ma sono diventata priva di sentimenti, riesco solo a fare del vittimismo e a pensare 24 ore su 24 che la mia vita e' finnita, non ha piu' ragione di essere, ogni giorno che passa sprofondo sempre di piu' in un buio pozzo che sembra non abbia fine. Scusatemi, anche tu IOHOPAURA, scusatemi tanto ,parlare di suicidio vi sembra egoismo , non pensare al male che si faebbe ai propri famigliari, ma sapete quanti depressi si uccidono ogni giorno? Sono tutti da condannare? Comprensione per loro niente? Se sono arrivati a quello un motivo ci sara'.Grazie a Rebby e ad ioho paura, perche' mi fate riflettere. Vi abbraccio.
Scusa,il mio non voleva essere un rimprovero volevo solo farti riflettere.Cosa risolveresti?Dimmi!Nulla!E sai perchè???Perchè anche se ti senti morta dentro ADESSO,se il tuo cuore è freddo come il ghiaccio ADESSO e non pensi ad altro che la tuo dolore domani,dopodomani,tra un mese potresti svegliarti e dire a te stessa :"Ora mi sono rotta le p....(scusa il termine) di vivere come un vegetale.Ora mi dò da fare!".Sò che succederà,è successo anche a me e succederà anche a te.Poi cadrai di nuovo e di nuovo ti rialzerai.Questa,ahimè è la depressione.......

iohopaura

Giovane Amico

Posts: 155

Activity points: 668

Data di registrazione: sabato, 03 dicembre 2011

  • Invia messaggio privato

27

venerdì, 09 dicembre 2011, 20:33

Io non penso sai albe ..... E se ti dicessero domani che una persona a te molto cara (tuo marito o altri a cui tieni) ha un problema grandissimo e di vita o di morte (ovviamente mai e poi mai me lo auguerei sia chiaro...) tu come ti sentiresti?...sei sicura che dentro di te, davanti ad una cosa così grave e seria, non riusciresti a mettere da parte i tuoi mali?...Io sono CERTA Albe che invece lo faresti. Così come ti ho detto che se capitasse a me una cosa del genere, il mio male mi sembrerebbe un niente..forse neanche mi ricorderei di essere malata in quel momento...Certo questo di colpo non mi farebbe stare bene...ma mi da speranza di potercela fare e di ridimensionare un po' il mio prob. E questo lo dico perchè vorrei che tu facessi davvero una prova ...e pensassi seriamente a una cosa del genere ma solo per vedere che effetto ti farebbe....se davvero saresti indifferente o se invece prenderesti tutte le tue forze e combatteresti per questa persona... Io sono certa che è così..che lo faresti...E se lo faresti, vuol dire che tutto sommato da questo maledetto male ne puoi uscire....decidendo fermamente di volerlo fare...certo con sacrifici e dolore...
Ma cavolo sono certa che si può....
Certo spengere l'interruttore è molto più facile...ma ne vale davvero la pena???...i momenti brutti eistono...ed è brutto lasciarsi prendere dal nero e arrendersi....perchè poi la bellezza della vita, finito l'inverno, torna a splendere....e non esserci è veramente un delitto...
Anche dopo il più freddo inverno...arriva poi la primavera....La vita è un ciclo..come le stagioni...a volte si sta malissimo..ma poi si torna a stare bene...magari si starà nuovamente male...ma l'essere stati bene una volta, deve spingere noi stessi a non mollare...a credere che si puo' tornare a essere felici....e che nessuno potrà farlo al posto nostro.... :)
Non mollare..... :clap:
Quoto Rebby,bravissima!!!

albe560

Giovane Amico

  • "albe560" è una donna
  • "albe560" ha iniziato questa discussione

Posts: 153

Activity points: 550

Data di registrazione: mercoledì, 18 febbraio 2009

Località: oltrepo' pavese

Lavoro: impiegata contabile

  • Invia messaggio privato

28

sabato, 10 dicembre 2011, 18:59

esco dal forum

ringrazio tutti coloro che mi sono stati vicini, sto troppo male, e non riesco piu' a scrivere sempre le stesse lamentele,Mi mancherete tutti, era l'unica cosa che riusciva a non farmi pensare e rimuginare. vi ringrazio veramente di cuore, ma non ce la faccio piu'.

Icarus

Ho scelto questo nick perche' ho il cervello che svolazza :)

  • "Icarus" è un uomo

Posts: 581

Activity points: 1.806

Data di registrazione: venerdì, 02 dicembre 2011

Località: Reggio Emilia

Lavoro: Chimico

  • Invia messaggio privato

29

domenica, 11 dicembre 2011, 22:19

Ma vàlà!

Perche' se e' uno sfogo esci dal forum!? Quando starai meglio visiterai altri tipi di siti sicuro, se ora sono uno sfogo non precluderli cara albe. Stai lottando per riemergere, parti dalle piccole cose...segna su un foglio le cose semplici da fare per iniziare a far girare il volano e riappropiarti (si scrive cosi'? : ) della tua vita. Hai una persona al tuo fianco che ti vuole bene, un lavoro e da come scrivi non sembri affatto una sandrona...continua a cercare la terapia giusta e inizia dalle piccole cose....cucina qualcosa, vai a prendere il pane sottocasa...occhialoni scuri buongiorno e buonasera mikka devi fare delle conferenze! Non pensiamo alla morte che arrivera' cmq e poi avremo tutta l'eternita' per non esistere (sensazioni spirituali a parte)...che fretta c'e'?! ;)

albe560

Giovane Amico

  • "albe560" è una donna
  • "albe560" ha iniziato questa discussione

Posts: 153

Activity points: 550

Data di registrazione: mercoledì, 18 febbraio 2009

Località: oltrepo' pavese

Lavoro: impiegata contabile

  • Invia messaggio privato

30

domenica, 11 dicembre 2011, 23:56

ICARUS: ti ringrazio per il messaggio, ma io sto sempre peggio, non riesco ad uscire di casa, sto a letto 20 ore al giorno, sono un mostrro di inettitudine, NON HO PIU' LA MINIMA FORZA DI VOLONTA', non mi lavo neanche piu'. 2anni di questa vita. 2 anni senza riuscire ad andare a lavoro. Il mio datore di lavoro che e' anche un amico, e' molto comprensivo, mafino a quando? Se non potro' piu lavorare saro' finita, mi piaceva da morire.Cucinare era una delle cose che preferivo, invitavo amici a cena con grande piacere. Ora quando mio marito non c'e', non mangio neppure.Mi vergogno tanto a dire queste cose, ma purtroppo e' la verita'. Leggere era un'altra mia passione, viaggiare, andare al cinema. Non faccio piu' niente. le poche ore che non sono a letto, le passo qui sul PC, la maggior parte del tempo piangendo. Sto soffrendo atrocemente e non vedo ia di uscita.grazie di cuore per il conforto e l'incoraggiamento.

Threads simili

Tags usati

ricaduta paurosa