Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

DarkFairie

Utente Attivo

  • "DarkFairie" started this thread

Posts: 52

Activitypoints: 198

Date of registration: Sep 19th 2010

  • Send private message

1

Tuesday, December 28th 2010, 11:36pm

quando essere giù nasconde in realtà una gran rabbia

--- leggevo su un libro che spesso, soprattutto per le donne, la depressione, l'abbattimento dell'autostima ecc... nascondo in realtà rabbia e sentimenti di frustrazione che non si riescono ad esternare.

In pratica ci chiudiamo in muti silenzi, lacrime e senso di inadeguatezza perché abbiamo paura di arrabbiarci e di subire le conseguenza della nostra ira. Abbiamo paura che arrabbiandoci, esplodendo, sputando il veleno contro chi amiamo questa persona non ci perdoni, ci abbandoni, ci rinneghi, se ne vada e ci lasci soli. E crediamo che "zerbinando" i nostri sentimenti manterremo le persone vicine a noi.

In realtà in un certo qualsenso si, ma noi staremo sempre male e queste persone non avranno mai rispetto per noi perché, tranne in casi di follia, spesso sanno di meritarsi insulti e arrabbiature e invece, chinando la testa diamo loro il via per fare di noi ciò che vogliamo.

Io sono così... sclero e poi ho paura della reazione dell'altro, che mi odi, che non parli, che non mivoglia così cerco di non arrabbiarmi e finisco per automassacrarmi. Ma non ottengo ciò che vorrei, ottengo solo che le persone mi diano per scontate e mi possano usare e gettare a loro piacimento.

Basterebbe stringere i denti e dire NO ho ragione io, farsi valere.

Peccato che nonostante conosca perfettamemente i meccaniscmi mentali che mi fanno sentire una specie di ameba senza palle quando cerco di metterli in pratica non ci riesco.

E mi odio profonodamente per questo. Sono una smidollata!!!!!!!!

Pavély

Un uomo e il suo cuore hikikomori

  • "Pavély" is male
  • "Pavély" has been banned

Posts: 3,480

Activitypoints: 12,379

Date of registration: Feb 25th 2009

Location: Roma

Occupation: Nessuno

  • Send private message

2

Wednesday, December 29th 2010, 2:05am

Io vorrei condividere con te, una riflessione.

Ho imparato, sulla mia pelle, a lasciare da parte le "definizione assolutistiche".

Tipo "sono così" o "sono colà".

No... davvero... è veramente difficile dire chi si è in realtà.

Forse, mi auguro che un giorno, quando avrò molto vissuto, quando sarò anziano, potrò avere il d u b b i o di sapere come potrei essere.

Oggi no, davvero. Oggi, a 30 anni, davvero non so chi sono. Se sono una persona fragile oppure dura, se ho coraggio oppure no. Se sono creativo o sono conformista...

Ecco: è sbagliato dare un Prezzo e un'Etichetta ad una vita. Forse: è sbagliato sempre. Tutti noi, allora, siamo luce ed ombra.

Dunque: tu, davvero, non sei una smidollata.

Io ci scommetto tutto ciò che sono, che tu, davvero, SEI PIù COMPLESSA di una semplice definizione.

Davvero, occorrono mille aggettivi e poi ancora mille e poi, più di una volta, mille per dire almeno un millesimo di ciò che sei.

Non darti etichette.

Non dire: "Io sono..."

Ma non per nulla...

Non dirlo per un senso di umiltà.

E di amore verso te stessa... (ecco).
Mein Herz, halt Dich an mir fest

Incognita

Giovane Amico

  • "Incognita" is female

Posts: 249

Activitypoints: 964

Date of registration: May 22nd 2009

Occupation: Studentessa

  • Send private message

3

Wednesday, December 29th 2010, 9:00am

Mi hanno colpito le parole di Pavely,Non darti etichette.



Non dire: "Io sono..."



Ma non per nulla...



Non dirlo per un senso di umiltà.



E di amore verso te stessa...
che mi fanno riflettere molto su di me,su quello che spesso penso di me,del tipo io penso che sono cosi,quindi anche li altri lo pensano...bisognerebbe essere freddi e distaccati e riuscire realmente ad analizzare se è cosi o meno,ma è difficile...
Per quanto riguarda a rabbia di cui comprendi,la capisco in pieno,è capitato anc he a me di viverla,ho accumulato silenzi su silenzi,per paura di reagire.quando ho reagito ho reagito per bene,e sai cosa mi è stato detto che io ero un ameba,e che se tanto ero quella persona che ero era solo perchè quella persona verso cui ho mostrato la mia rabbia aveva tirato su quella ameba e fatta diventare persona...
A distanza di tempo,quando ripenso a quella persona,è come se avessi cancellato tutto,ma quello che mi sento di dirti e che anche la rabbia serve,perchè se non esplodi ti prendono come la stupida di turno che sopporta tutto e tutti,inmsomma come la marionetta di turno...nessuno è una marionetta e quindi è giusto reagire,se reagisci e la persona va via,significa che non hai perso nulla...anche se sembra che ti caschi il mondo addosso al momento ma poi con il tempo capisci,che se una persona ti ama e ci tiene a te rabbia o non rabbia ti tiene stretta e non ti lascia scappare via...
E' da qui non c'è niente di piu naturale che
fermarsi un momento a pensare
che le piccole cose son quelle più vere
e restano dentro di te
e ti fanno sentire il calore
ed è quella la sola ragione
per guardare in avanti e capire
che in fondo ti dicono quel che sei...

cl

Amico Inseparabile

  • "cl" is female

Posts: 1,575

Activitypoints: 4,844

Date of registration: Jul 26th 2010

Location: lazio

Occupation: commerciante

  • Send private message

4

Wednesday, December 29th 2010, 11:56am

io non credo che tu sia una smidollata , io penso che invece le donne piu che gli uomini sappiano gestire istintivamente alcuni rapporti ... ad esempio non sempre è vero che chi accetta e china il capo sia debole ma secondo me ha una grande forza .... ha piu forza chi riesce a stare in silenzio alle provocazioni chi pur di salvaguardare la propria famiglia sa dire di si a cose che ritiene sbagliate per poi girare la situazione a proprio favore .... a volte la rabbia l accumuliamo perchè non sappiamo guardare a quale cose favorevoli nel futuro potra avere una persona che sa chinare il capo .... chi sopporta tutti e tutti spesso nasconde dentro di se una grande furbizia che non è un male ma appartiene all istinto .... pensate a quante donne silenziose e ubbidienti spesso hanno cambiato il corso della storia .... pensate alla moglie di ulisse che ogni notte sfilava per ricominciare il giorno dopo .... e con pazienza e con costanza ha salvato il regno e se tenuta il marito .... be chinare il capo cosi non è male .. secondo me per non accumulare la rabbia è aver benchiaro nella testa le priorita

DarkFairie

Utente Attivo

  • "DarkFairie" started this thread

Posts: 52

Activitypoints: 198

Date of registration: Sep 19th 2010

  • Send private message

5

Wednesday, December 29th 2010, 11:38pm

Già è vero... bisognerebbe non darsi etichette e non porsi limiti, non decidere a priori se possiamo o non possiamo farcela... soprattutto, forse, bisognerebbe avere il coraggio di acettarsi per quello che si è errori compresi, difetti compresi.

Spesso mi rendo conto di pretendere da me l'impossbile, di pretendere il massimo della sollecitudine, della correttezza, del ragionamento logico del rispetto... e di pretendere che gli altri siano altrettanto corretti. Per me la correttezza, la trasparenza, la lealtà, sono cose essenziali. Ho sempre, per quanto potuto, affrontato le questioni di persona e con calma e logica, ho spesso cercato una soluzione a tutti i costi, una soluzione che facesse stare bene me e chi si lamentava di me, spesso facendomi calpestare perché pensavo che dare, dare tutto, fino allo svuotamento fosse il mezzo migliore per farsi perdonare della colpa di essermi arrabbiata.

Capisco solo ora che anche io ho il diritto di arrabbiarmi e buttare giù i muri di gomma. Ma quanti granelli di polvere che sono diventate montagne... ora non so più distinguere cosa è polvere e cosa è montagna e sto iniziando a spazzare via tutto giò che trovo lungo la strada.

Pavely sei un sognatore e ti rispetto.

blackswan

Utente Attivo

  • "blackswan" is female

Posts: 25

Activitypoints: 82

Date of registration: Dec 25th 2010

Occupation: studentessa di psicologia

  • Send private message

6

Thursday, December 30th 2010, 3:50pm

Capisco solo ora che anche io ho il diritto di arrabbiarmi e buttare giù i muri di gomma. Ma quanti granelli di polvere che sono diventate montagne... ora non so più distinguere cosa è polvere e cosa è montagna e sto iniziando a spazzare via tutto giò che trovo lungo la strada.


..Si comincia a spazzare via tutto quello che ci si trova lungo la strada quando si e' sopportato troppo a lungo. quando per troppo tempo qlc ha violato i nostri valori e noi non ci siamo ribellati.. nel mio caso almeno e' stato cosi', credo pero' possa essere una regola generale. si sopporta, si sopporta e poi quando si e' arrivat quasi al limite si esplode per una minima cazzata.. :wasted: :crazy: io anni fa' volevo piacere a tutti, cercavo di essere diplomatica, scusavo sempre gli altri, anche se a volte si comportavano non proprio "stupendamente".. ed io li, ad incassare, anche se,un agnellino d.o.c. non lo sono mai stata, pero' cercavo di evitare conflitti, diciamo.. poi e' arrivato un momento brutto della mia vita in cui per motivi di lavoro ho dovuto incassare pugni su pugni, infamate, ridicolizzazioni, alche' con la gente di fuori sono diventata molto meno tollerante. ero arrivata al limite. ne avevo talmente una piena che ogni comportamento un mimimo al di fuori di quello che mi aspettavo mi irritava.. in quel periodo ho risposto male a funzionari, amici, conoscenti..ho fatto delle sfuriate terribili quasi al limite dell'isterismo :thumbsup: 8o quando carichi troppo la molla, si finisce cosi'.. ora ho molta meno paura delle reazioni della gente.. me ne frego altamente. certo un po' sono ancora condizionata, ma in generale quando qlc si comporta male anziche' stare zitta e far finta di niente, chiarisco subito la cosa...anche se a volte passo sempre per quella riot, quella non troppo positiva, io so' che ho i miei buoni motivi. punto.diciamo che sono molto meno dipendente dal giudizio altrui, e qs. e' una cosa positiva.. E' vero, le eitchette sono fetenti, non bisognerebbe usarle, ma anch'io cado in questa trappola.. ognuno ha mille sfaccettature.. io non posso dire che sono cosi', perche' in passato ero diversa e poi sono cambiata ancora e ancora..forse la cosa migliore che si possa fare e' scoprire chi si e' giorno per giorno... e per superare il fatto di stare sempre a testa china, cominciare ogni tanto a reagire come ci sentiamo.. solo ogni tanto.. cosi ci prendiamo qlc piccolo rischio.. e ci accorgiamo che chi ci merita, e' ancora li', non ci ha abbandonato perche' gli abbiamo risposto male..e poi piano piano possiamo aumentare la dose.. :pump:

7

Thursday, December 30th 2010, 5:55pm

Ciao DarkFairie!
Anch'io spesso, no mentisco, quasi sempre nascondo la mia rabbia. Lo faccio perchè come hai già scritto te, non voglio fare male agli altri. Paradossalmente faccio male a me stesso...quindi, quale sarebbe la soluzione? E' una cosa difficile...forse bisogna ascoltare di più i propri bisogni, i propri desideri, i propri sentimenti per sentirsi più sfogati e più forti. Non so sinceramente cosa consigliarti...ognuno sceglie la propria via di uscita...scegli quella più adatta a te...non perderti l'ocasione, non perderti la speranza, il coraggio.
Buona fortuna!
Non mi importa tanto sentire le idee di una persona, quanto il sentimento accompagnato da quelle idee.
Luciano Ligabue


8

Thursday, December 30th 2010, 6:06pm

Quoted

io penso che invece le donne piu che gli uomini sappiano gestire
istintivamente alcuni rapporti ... ad esempio non sempre è vero che chi
accetta e china il capo sia debole ma secondo me ha una grande forza
.... ha piu forza chi riesce a stare in silenzio alle provocazioni chi
pur di salvaguardare la propria famiglia sa dire di si a cose che
ritiene sbagliate per poi girare la situazione a proprio favore .... a
volte la rabbia l accumuliamo perchè non sappiamo guardare a quale cose
favorevoli nel futuro potra avere una persona che sa chinare il capo
....
Purtroppo è un'altro discorso...stiamo parlando più della sofferenza che delle qualità di una persona...non c'entra il fatto di essere un uomo o una donna. Siamo tutti diversi non esistono donne fatte in un modo e uomini fatti in un'altro modo.

Quoted

chi sopporta tutti e tutti spesso nasconde dentro di se una grande
furbizia che non è un male ma appartiene all istinto .... pensate a
quante donne silenziose e ubbidienti spesso hanno cambiato il corso
della storia .... pensate alla moglie di ulisse che ogni notte sfilava
per ricominciare il giorno dopo .... e con pazienza e con costanza ha
salvato il regno e se tenuta il marito .... be chinare il capo cosi non è
male .. secondo me per non accumulare la rabbia è aver benchiaro nella
testa le priorita
Pensi davvero che il caso della moglie di Ulisse serva?
Da quello che ho capito io, chinare il capo a "DarkFlairie" non porta tanto piacere, quindi dobbiamo trovare qualcosa che potrà servire veramente...
Non mi importa tanto sentire le idee di una persona, quanto il sentimento accompagnato da quelle idee.
Luciano Ligabue


DarkFairie

Utente Attivo

  • "DarkFairie" started this thread

Posts: 52

Activitypoints: 198

Date of registration: Sep 19th 2010

  • Send private message

9

Friday, December 31st 2010, 12:38am

Siete tutti molto carini a rispondere... Solo leggendo le vostre risposte e le mie stesse frasi, mi accorgo di quanto casino abbia ancora in testa. Di quanta rabbia covi dentro di me. Rabbia perché non riesco mai ad accettare che le cose vadano dove devono andare e che, spesso, non è mio potere cambiare le situazioni... rabbia contro le persone che cercano di farti credere il contrario e tu ci provi e non ci riesci e quindi ti senti un'incapace... rabbia contro quelle persone che vogliono farti credere che il mondo è dei vincenti, e i vincenti sono quelli forti, che non devono chiedere mai... i vincenti sono gli stronzi, i vincenti sono le stronze... rabbia contro gli uomini che dicono di odiarle, quelle stronze, per poi finire sempre da loro e rabbia contro te stessa perché ci provi e non ci riesci, a fare la stronza e allora ti abbandonano perchè non sei una sfida... rabbia contro il sistema, che esclude chi fa un lavoro alternativo come me, considerandolo una specie di piccolo insettino insignificante al quale non dare nemmeno una pensione decente... rabbia contro gli amici scomparsi dentro le coppie, che si ricordano di te solo a Natale... rabbia contro chi da per sccntato che a 37 sei sistemata e quando scoprono che non lo sei, ti guardano con aria di compatimento pensando dentro di loro che probabilmente hai qualcosa che non va e finisci per crederci anche tu

Io voglio, devo capire, anzi no, devo trovare il modo di accettrarmi così come sono e che se se sono così non è colpa del mondo o del sistema,ma è perché ognuno è diverso e io ho questi miei difetti e anche i miei talenti... Ma mi faccio sopraffare dalle senzazioni, la solitudine su tutte, mi faccio allagare da maree di ricordi dolorosi misti a ricordi piacevoli che creano dolore perché mi mancano, non riesco a vedere il mio futuro, vedo solo domani vuoto e sempre uguale agli altri...

E mi sento così stanca...

blackswan

Utente Attivo

  • "blackswan" is female

Posts: 25

Activitypoints: 82

Date of registration: Dec 25th 2010

Occupation: studentessa di psicologia

  • Send private message

10

Friday, December 31st 2010, 1:10am

rabbia contro le persone che cercano di farti credere il contrario e tu ci provi e non ci riesci e quindi ti senti un'incapace... rabbia contro quelle persone che vogliono farti credere che il mondo è dei vincenti, e i vincenti sono quelli forti, che non devono chiedere mai... i vincenti sono gli stronzi, i vincenti sono le stronze... rabbia contro gli uomini che dicono di odiarle, quelle stronze, per poi finire sempre da loro e rabbia contro te stessa perché ci provi e non ci riesci, a fare la stronza e allora ti abbandonano perchè non sei una sfida... rabbia contro il sistema,

Non immagini nemmeno quanto ti capisco.. io provo la tua stessa rabbia per un sistema marcio, per questo paese dove il talento conta meno che zero. io sono una sognatrice, e per "colpa" di qs. maledetti fantastici sogni mi sono fatta venire una depressione.. io non sopporto di fare una vita banale.. tu dicevi di provar rabbia verso di loro, e lo capisco.. ma tu mi sembri 1000 volte meglio di loro, di quella gente che vive la sua vita senza farsi domande, accontentandosi perche' la vita e' cosi'.. nooo, la vita non e' cosi'..la vita ce la costruiamo noi, e il marcio e' dovunque purtroppo... e bisogna concentrare la nostra attenzione da una altra parte. a me' sembri migliore di quella gente, se volessi clonalae nella mia situazione, di quella gente che pensa solo a farsi gli aperitivi nei week-end e mettersi l'occhiale griffato e decidere di che colore mettere lo smalto la mattina. :minigun: io penso di essere simile a te' anche se non ti conosco....io voglio di piu'.. non mi accontento della mediocrita'. se sono una che puo' correre come una ferrari perche' dovrei accontentarmi di andare come un triciclo??? e' normale stare male.. ed io so' perche' sono stata cosi'.. perche' ho smesso di voler correre. ed io non sono fatta per andare piano..quaindi il sistema fa' schifo.. tanta gente fa' schifo! ma io sono meglio, tu sei meglio e anche altra gente come noi lo e'.. e' vero sono sensibile e a volte si e' piu' fragili... ma vorrei fare davvero cambio con loro?? non credo. :clap: :smoker:

This post has been edited 1 times, last edit by "blackswan" (Dec 31st 2010, 1:15am)


DarkFairie

Utente Attivo

  • "DarkFairie" started this thread

Posts: 52

Activitypoints: 198

Date of registration: Sep 19th 2010

  • Send private message

11

Friday, December 31st 2010, 2:26pm

Sai non è una questione di cambio. Non mi interessa, non mi è mai interessato essere parte della massa di idiozie e non lo farò mai. Però questo ha un prezzo e lo si paga, molto alto... decidere di stare "da un'altra parte" ha la libertà ma nanche il rovescio delal medaglia che è la solitudine. Tanta solitudine. E sono due cose che non si possono scindere. A me basterebbe trovare una persona che sappia capire come sono, il mio umore altalenante, la mia vita fatta di alti bassi ed esserci. Ciò che che mi manca di più è sentire la vita che scorre veloce, l'adrenalina io non sono fatta per stare in casa, per guardare la TV... ma per quanti sforzi faccia per uscirne è come se un vortice mi abbia rinchiuso in me stessa ed ora non riesco più a pensare in maniera lucida.

Io voglio vivere, maledizione. Voglio avere un uomo che sia pazzo come me, che mi segua ai concerti e poghi come un dannato, che venga cone me in viaggio che abbia la palle per sostenermi quando mi faccio prendere dal panico e da sostenere quando è arrabbiato con la vita.

Ma non esiste.

tutte fuffe paurose.

12

Sunday, January 2nd 2011, 12:39am

DarkFaierie, chi ti ha detto che non esiste?
Io sogno una ragazza proprio come te...
Non mi importa tanto sentire le idee di una persona, quanto il sentimento accompagnato da quelle idee.
Luciano Ligabue


DarkFairie

Utente Attivo

  • "DarkFairie" started this thread

Posts: 52

Activitypoints: 198

Date of registration: Sep 19th 2010

  • Send private message

13

Sunday, January 2nd 2011, 1:44pm

:)

solo che è molto più difficile trovarne uno che abbia un'età vicino alla mia che abbia queste caratteristiche! Di solito sono ragazzi...

14

Monday, January 3rd 2011, 1:46pm

E cosa ti impedisce di innamorarti di loro?...proprio l'età?...anche se ti sembro non tanto grande, ti dico una cosa: L'amore non ha età...
Non mi importa tanto sentire le idee di una persona, quanto il sentimento accompagnato da quelle idee.
Luciano Ligabue


DarkFairie

Utente Attivo

  • "DarkFairie" started this thread

Posts: 52

Activitypoints: 198

Date of registration: Sep 19th 2010

  • Send private message

15

Monday, January 3rd 2011, 3:39pm

Veramente tutti i miei ultimi fidanzati sono stati molto più giovani di me... ma ho poi scoperto che per loro ero una specie di trofeo, una roba tipo "wè guarda che figo io ho la donna grande (leggi ESPERTA), ma nessuno di loro ha mai pensato davvero di poter costruire qualcosa. Tutti hanno costruito quqlcosa con le loro coetanee, ma sai il facscino, l'emozione figa di andare con una che data l'età magari ne sa... ^^

ci sono rimasta sotto diverse volte e in questo momento sto soffrendo come un cane per colpa di uno che ha 11 anni meno di me.

Poi ci sono i miei coetanei, quasi tutti reduci da matrimoni disastrosi e non ce la faccio a frequentare uno che ha debiti lotte e ripicche con una ex moglie incazzata e che magari ha un figlio che mi vedrebbe come una specie di ususrpartrice.

No piuttosto meglio sola. Anche se credo che non arriverò a 50 anni, mi piglierà un infarto molto prima...

Similar threads