Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

maldivivere

Giovane Amico

  • "maldivivere" ha iniziato questa discussione

Posts: 136

Activity points: 485

Data di registrazione: domenica, 14 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 26 agosto 2009, 18:03

Non sapere quello che si vuole veramente dalla vita...

Ormai sono arrivato alla fine del liceo e dovrei iniziare tra pochi giorni l'università.
Il problema è che non sono felice nè lo sono mai stato.
Onestamente non so cosa voglio dalla vita.
Vorrei fare il medico ma non riesco ad aprire libro e studiare per i test di medicina perchè avendo fatto malissimo biologia e chimica al liceo ogni volta che leggo una domanda mi deprimo.
Inoltre medicina è lunga e non vorrei studiare 8 anni.
Potrei andare a lavorare?
SI ma con un diploma che lavoro fai?
E sopratutto che palle lavorare..
Insomma nella vita non mi piace niente
Non mi piace studiare,lavorare,scopare,mangiare,bere..
Niente.
Non ho un obbiettivo nella vita se non quello di aspettare la morte per non causare infelicità ai familiari vicini e non essere deriso dopo la morte in caso di suicidio.
Ho passato 2 mesi estivi a non fare nulla.
Ho cercato di lavorare senza successo.
Ho cercato di andare al mare e divertirmi ma non è stato così.
Tra una cavolata e l'altra sono pure andato a puttane sperando che almeno loro ci sapessero fare eppure quando scopo non provo praticamente nulla e non raggiungo neanche l'orgasmo.
Onestamente non so cosa fare.
Non faccio prima a suicidarmi e non aspettare la morte dei miei genitori prima di farlo?

Annica

Giovane Amico

  • "Annica" è una donna

Posts: 199

Activity points: 632

Data di registrazione: martedì, 18 agosto 2009

Località: il mondo

  • Invia messaggio privato

2

mercoledì, 26 agosto 2009, 18:20

Mi dispiace sentirti dire queste cose, è chiaro che c'è qualcosa che ti fa soffrire, forse in famiglia... beh sei giovane anche io pochi anni fa non sapevo cosa volevo dalla vita, cosa avrei fatto ma c'è tempo e strada facendo inizierai a capire cosà può renderti felice, cosa potrai fare nel tuo futuro.. dimmi un po..perchè il medico? per aiutare la gente o perchè ti piace la materia..perchè se è per stare a contatto con la gente, aiutare chi non sta bene ci sono tanti altri lavori che te lo consentono, assistente sociale, educatore, psicologo.. etc..
e poi fare sesso con una persone che non consoci solo per farlo è ovvio che ti porti a non avere neanche l'orgasmo..
vedrai che presto le cose cambieranno, prova ad essere un po piu' fiducioso in te :)
io faccio il tifo :friends:
"...perché la vita è in due maniere,la parola è un’ala del silenzio,il fuoco ha una metà di freddo." Neruda.

permesso

Utente Fedele

Posts: 517

Activity points: 1.621

Data di registrazione: martedì, 09 dicembre 2008

  • Invia messaggio privato

3

mercoledì, 26 agosto 2009, 18:27

il tuo talento, passione, quello sarà il tuo vero lavoro....inoltre è uno spreco ammazzarsi così giovani.....devi ancora scoprire te stesso e la vita

maldivivere

Giovane Amico

  • "maldivivere" ha iniziato questa discussione

Posts: 136

Activity points: 485

Data di registrazione: domenica, 14 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

4

mercoledì, 26 agosto 2009, 19:27

non so cosa mi faccia soffrire.
penso sia la vita stessa.
in fondo non ho stimoli e non amo fare nulla.
In generale vorrei fare il pediatra perchè almeno curo i bambini che sono l'unica cosa che mi piace su questo pianeta perchè sono sempre felici e spensierati perchè non capiscono l'amarezza della vita.
Per il resto ho provato a fare l'amore e fare sesso e preferisco fare sesso visto che odio l'amore.
Non che fare sesso mi piaccia cs tanto..anzi..

Ognuno poi nella vita si costruisce la propria strada e si realizza.
Io sono sicuro che non mi realizzerei mai.
Sarei uno dei tanto lavoratori sfruttati che si alcolizzano nei week end.
Tempo fa pensai di fare lo scrittore ma Bukowski era unico e solo.

Pavély

Un uomo e il suo cuore hikikomori

  • "Pavély" è un uomo
  • "Pavély" è stato interdetto da questo forum

Posts: 3.480

Activity points: 12.379

Data di registrazione: mercoledì, 25 febbraio 2009

Località: Roma

Lavoro: Nessuno

  • Invia messaggio privato

5

mercoledì, 26 agosto 2009, 20:21




dalle braccia di
un amore

nelle braccia di un altro

m'ha salvato dal morire sulla croce
una signora che fuma
marijuana

e scrive canzoni e storie,
ed è molto più gentile dell'
ultima,

molto molto più gentile,
e a letto è altrettanto
brava o addirittura migliore.


non è piacevole essere messi
in croce e lasciati là,

è molto più piacevole
dimenticare un amore che

non funziona
come ogni amore
alla fine
non funziona...

è molto più piacevole far
l'amore

davanti alla spiaggia di Del
Mar

nella camera 42, e dopo
stare a letto, seduti,
e bere del buon vino,
chiacchierare e toccarsi

fumare

ascoltare il rumore delle
onde...


sono motro troppe volte
credendo e aspettando, aspettando
in una stanza
fissando il soffitto
scalcinato

aspettando il telefono, una
lettera, un colpo all'uscio, un squillo...

impazzendo
mentre lei ballava con
sconosciuti nei locali notturni...


dalle braccia di un amore
nelle braccia di un altro

non è piacevole morire sulla
croce

è molto più piacevole
sentire il tuo nome sussurrato

nel buio.


Mein Herz, halt Dich an mir fest

Pavély

Un uomo e il suo cuore hikikomori

  • "Pavély" è un uomo
  • "Pavély" è stato interdetto da questo forum

Posts: 3.480

Activity points: 12.379

Data di registrazione: mercoledì, 25 febbraio 2009

Località: Roma

Lavoro: Nessuno

  • Invia messaggio privato

6

mercoledì, 26 agosto 2009, 20:23

E' difficile ascoltarti.

Ciò che ti posso dire è questo: ti auguro che tu possa incontrare la tua "signora che fuma marijuana".

Si può solo ascoltarti.

E starti vicino.
Mein Herz, halt Dich an mir fest

maldivivere

Giovane Amico

  • "maldivivere" ha iniziato questa discussione

Posts: 136

Activity points: 485

Data di registrazione: domenica, 14 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

7

mercoledì, 26 agosto 2009, 23:24

bello il tuo intervento.
ma la signora che fuma l'erba è difficile da incontrare.
mi precludo ad ogni tipo di relazione con gli altri essere umani esclusa la famiglia(solo perchè vivo in casa).
Se potessi scapperei come into the wild ma è un utopia pure.
Devo pur voler degli stimoli dalla vita,vero???
Dovrei ringraziare Dio per la salute che mi ha donato eppure lo disprezzo.
Non dico che la vita non sia bella e con me è stata fin troppo gentile.
Il punto è che sono io quello sbagliato,che gira in senso antiorario e non riesco a raddrizzarmi rispetto alla vita,a goderne ogni singolo istante.
Ad ogni stimolo nuovo(droghe,sesso o altro che sia)penso sempre la stessa cosa:"tutto qua??".
Probabilmente nelle mie vene non scorre neanche più l'adrenalina.
Mi dispiace per la lunghezza dei miei post.

8

giovedì, 27 agosto 2009, 10:20

Probabilmente nelle mie vene non scorre neanche più l'adrenalina.

oggi si puo' avere tutto e subito senza faticare...
ecco perche' non scorre piu' adrenalina nelle vene....
il maldivivere e' dilagante...... brutta epoca questa che stiamo vivendo.... speriamo che cada un meteorite sulla terra e cosi' usciamo tutti di scena.... ormai siamo inutili qui sulla terra..... :(

maldivivere

Giovane Amico

  • "maldivivere" ha iniziato questa discussione

Posts: 136

Activity points: 485

Data di registrazione: domenica, 14 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

9

giovedì, 27 agosto 2009, 10:34

è vero.
infatti non si caccia più per mangiare ne si semina per raccogliere.
è tutto pronto su un piatto d'argento.
avendo il necessario si crea una società basata sul superfluo.0
Non so come risolvere questa nausea esistenziale.
Secondo voi basta un ritorno allo stato di natura?

10

giovedì, 27 agosto 2009, 10:56

Secondo voi basta un ritorno allo stato di natura?


e ti sembra una cosa da niente un ritorno allo stato di natura?
Ormai l' uomo ha modificato la terra in modo irreversibile... smog, immondizia, rifiuti tossici industriali, buco dell' ozono.... e dove lo troviamo uno spazio ancora vergine su questa terra?
Beh.... oggi sono in crisi come lo sei tu..... molto depressa..... :dash:
FERMATE IL MONDO VOGLIO SCENDERE !!!

maldivivere

Giovane Amico

  • "maldivivere" ha iniziato questa discussione

Posts: 136

Activity points: 485

Data di registrazione: domenica, 14 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

11

giovedì, 27 agosto 2009, 11:11

appunto.
non c'è più niente da fare.
in qualche modo però devono venirmi gli stimoli o no?

12

giovedì, 27 agosto 2009, 11:24

in qualche modo però devono venirmi gli stimoli o no?


beato te che sei giovane !!! potessi fare a cambio con te nell'eta'... io sceglierei una professione che mi appassiona al 100% e nel contempo che possa aiutare questo mondo a migliorare..... per me ormai e' troppo tardi... tu sei ancora in tempo..... ma per adesso sei confuso e al posto tuo non farei alcuna scelta... al max se proprio sei veramente confuso prenditi 1 anno di pausa per capire veramente cio' che vorrai fare nella vita; per capire se la tua e' una depressione momentanea o irreversibile.... perche' se il tuo maldivivere e' cronico dovresti chiedere un aiutino ad uno psicologo.... speriamo che non sprecherai la tua vita come io ho sprecato la mia..... mi sento inutile.... :(

maldivivere

Giovane Amico

  • "maldivivere" ha iniziato questa discussione

Posts: 136

Activity points: 485

Data di registrazione: domenica, 14 settembre 2008

  • Invia messaggio privato

13

giovedì, 27 agosto 2009, 14:46

il mio male di vivere è sempre esistito ma spesso me ne dimentico e viene fuori in queste situazioni in cui sono obbligato a prendere una decisione.
cmq un anno di pausa mai lo prenderei.
Piuttosto faccio l'università anche sbagliata oppure lavoro.
Il problema è la voglia.
Non ho voglia di fare nulla.
Non ho stimoli.
Lavorare per cosa?
Per i soldi?
E che me ne faccio dei soldi?

doctor Faust

Azzeccagarbugli

  • "doctor Faust" è un uomo

Posts: 8.810

Activity points: 27.088

Data di registrazione: sabato, 28 marzo 2009

Località: Italia

Lavoro: Ex dirigente infermieristico, laureato in filosofia, counselor sociosanitario.

  • Invia messaggio privato

14

giovedì, 27 agosto 2009, 17:08

il mio male di vivere è sempre esistito ma spesso me ne dimentico e viene fuori in queste situazioni in cui sono obbligato a prendere una decisione.
cmq un anno di pausa mai lo prenderei.
Piuttosto faccio l'università anche sbagliata oppure lavoro.
Il problema è la voglia.
Non ho voglia di fare nulla.
Non ho stimoli.
Lavorare per cosa?
Per i soldi?
E che me ne faccio dei soldi?


perche non fai scienze infermieristiche? sono tre anni, studi medicina, fai qualcosa di utile agli altri e anche a te stesso, e trovi pure lavoro subito.

Che vuoi di piu?

Altrimenti puoi sempre buttarti da un ponte. Senza l'elastico pero' se no non vale.
Per leggere questa storia clicca sul titolo.

:hmm: Il lungo viaggio di Anomimus alla ricerca dell'amore perduto... :thumbsup:

Diverso

utente diverso

  • "Diverso" è un uomo

Posts: 1.852

Activity points: 5.717

Data di registrazione: domenica, 12 luglio 2009

  • Invia messaggio privato

15

giovedì, 27 agosto 2009, 17:29

beato te che sei giovane !!! potessi fare a cambio con te nell'eta'... io sceglierei una professione che mi appassiona al 100% e nel contempo che possa aiutare questo mondo a migliorare..... per me ormai e' troppo tardi... tu sei ancora in tempo..... ma per adesso sei confuso e al posto tuo non farei alcuna scelta... al max se proprio sei veramente confuso prenditi 1 anno di pausa per capire veramente cio' che vorrai fare nella vita; per capire se la tua e' una depressione momentanea o irreversibile.... perche' se il tuo maldivivere e' cronico dovresti chiedere un aiutino ad uno psicologo.... speriamo che non sprecherai la tua vita come io ho sprecato la mia..... mi sento inutile.... :(
Quoto. Io pero' ho deciso di cambiare tutto anche se non sono proprio giovane come vorrei, sto tra i 20 e i 30. Io non ho niente, ne laurea ne lavoro, e ho sprecato tutto il tempo. Ma perche' continuare a specare? Si fa sempre ora a cambiare. Io ora voglio trovare il senso della mia vita, anche se so che probabilmente ci mettero' qualche annetto. Se non lo faccio rischio di restare infelice per altri lunghi anni, quindi devo farlo.
il mio male di vivere è sempre esistito ma spesso me ne dimentico e viene fuori in queste situazioni in cui sono obbligato a prendere una decisione.
cmq un anno di pausa mai lo prenderei.
Piuttosto faccio l'università anche sbagliata oppure lavoro.
Il problema è la voglia.
Non ho voglia di fare nulla.
Non ho stimoli.
Lavorare per cosa?
Per i soldi?
E che me ne faccio dei soldi?
Bravo, vedo che hai capito. Se lavori per i soldi, allora non stai facendo il lavoro giusto. Il lavoro giusto per una persona e' quello che potrebbe fare anche gratis.
Allora ascolta: non e' possibile che tu non abbia stimoli. Li hai, ma non li riconosci. Pensa a qualcosa che ti fa sentire bene. Niente? Sicuro? Una cosa a caso, qualsiasi cosa. Un cibo, un film, una frase, un posto, una persona. Qualcosa che ammiri or qualcuno che ammiri. Nessuno? Un eroe, un comico, uno scrittore?
Pensa a cosa sogni ad occhi aperti. Non e' possibile che tu non sogni mai ad occhi aperti. Tutti lo fanno. Cosa sogni? Se trovassi il genio della lampada, cosa chiederesti? Non importa se i sogni sono sogni non realizzabili, tu pensaci lo stesso.

Pensa a tutto questo. Quando ci avrai pensato abbastanza, potrai cominciare a capire che senso dare alla tua vita, anche se ora non senso non ne ha, puoi dargliene uno.

(Leggendo i tuoi post posso azzardare un ipotesi: sembri il tipo idealista, quindi possibili spunti potrebbero essere lavori sociali come ambientalista, psicologo eccetera o artistici come scrittore, disegnatore eccetera)

Inoltre sei chiaramente depresso, quindi fai fatica a vedere il bello nelle cose. Ma devi farlo, perche' ci sono cose bellissime al mondo. A me piace questa faccina qua per esempio :prrr: Ce ne sono di cose belle... trovale, e fa quello che ti piace.
Sono un troll. Tutto quello che dico è vero, ma anche falso, ma anche no, ma anche sì.

Questo post è stato modificato 1 volta(e), ultima modifica di "Diverso" (27/08/2009, 17:36)