Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

1

domenica, 10 febbraio 2019, 10:20

Mi sento spacciato...

Ho 30 anni, sono disoccupato, vivo a casa dei miei, non ho la ragazza, né amici, non ho mai finito gli studi, i miei genitori diventano sempre più anziani e ormai mi considerano un reietto irrecuperabile....vivo in uno stato continuo di angoscia, vergogna e rassegnazione.......mi sento privo di energie.........e tornano i pensieri distruttivi..................

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 7.422

Activity points: 22.574

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

2

domenica, 10 febbraio 2019, 10:36

Mi spiace Rafiki....posso solo dirti banalità, ma magari è proprio la realtà ad essere banale. 30 anni, non 50 o 60. Il lavoro, la spina dolente è quella. La citi ogni volta, lo sai anche tu da dove partire. Oggi è molto difficile. Difficile non impossibile. Ora ti appare tutto nero, ma sono convinto che il lavoro verrà e con esso la possibilità di ripartire anche sul resto.
Un abbraccio
I miss the comfort in being sad

3

domenica, 10 febbraio 2019, 10:41

Ho provato a fare un lavoro che non aveva nulla a che fare con i miei interessi, ma il risultato è stato ansia, depressione e pesanti somatizzazioni........

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 7.422

Activity points: 22.574

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

4

domenica, 10 febbraio 2019, 10:44

Sei sicuro che i tuoi interessi, magari integrati con qualche corso, non possano darti uno sbocco professionale migliore?
I miss the comfort in being sad

5

domenica, 10 febbraio 2019, 10:50

Il problema è che i miei interessi non hanno nulla a che fare con il lavoro, e per il resto non ho alcuna vocazione, sono altresì un inconcludente che cambia spesso interessi, senza alcuna stima di se stesso..........

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 7.422

Activity points: 22.574

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

6

domenica, 10 febbraio 2019, 11:19

non ho alcuna vocazione, sono altresì un inconcludente che cambia spesso interessi, senza alcuna stima di se stesso..........


Tranquillo...ci sono arrivato a 50 anni, non sei spacciato. Sicuramente hai comunque qualcosa da dare e da fare
I miss the comfort in being sad

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" è una donna

Posts: 2.878

Activity points: 9.061

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

7

domenica, 10 febbraio 2019, 11:21

Ho provato a fare un lavoro che non aveva nulla a che fare con i miei interessi, ma il risultato è stato ansia, depressione e pesanti somatizzazioni........


Tu credi che tutte le persone siano soddisfatte del proprio lavoro o dell'ambiente nel quale viene svolto?
Sono poche le persone che svolgono un lavoro che amano! Non credo che al muratore o al cameriere (ad esempio) piaccia fare il loro lavoro!

Anzichè subire questa condizione, abbatterti e sprecare solo energie, perchè non cerchi di reagire!

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 7.422

Activity points: 22.574

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

8

domenica, 10 febbraio 2019, 11:37

Quando arrivo la mattina presto in ufficio Alle volte trovo ancora la signora delle pulizie, una donna di 60 anni con occhi bellissima che canticchia. Ogni volta, sentendosi come scoperta mi dice "Mi scusi dottore...". Io le dico sempre "no no continui mi fa piacere, un po' di vita".
Mi dispiace che finisce e se ne va.
I miss the comfort in being sad

crobatus

Giovane Amico

  • "crobatus" è un uomo

Posts: 169

Activity points: 535

Data di registrazione: sabato, 29 dicembre 2018

Località: Ducato di Milano

  • Invia messaggio privato

9

domenica, 10 febbraio 2019, 15:55

rafiki, in che regione sei?

10

domenica, 10 febbraio 2019, 16:07

Ho 30 anni, sono disoccupato, vivo a casa dei miei, non ho la ragazza, né amici, non ho mai finito gli studi, i miei genitori diventano sempre più anziani e ormai mi considerano un reietto irrecuperabile....vivo in uno stato continuo di angoscia, vergogna e rassegnazione.......mi sento privo di energie.........e tornano i pensieri distruttivi..................

Purtroppo credo che tu appartenga ad una media abbastanza elevata nel senso che questa società (o meglio quella di qualche anno fa), non ha minimamente previsto che oggi avremmo avuto (mi ci metto anch'io dentro che ho perso il lavoro), tanti problemi a trovare o ritrovare un'occupazione seria e quindi capace di garantirci sicurezza ed autostima oltre che la possibilità di essere indipendenti e di poter realizzare qualche progetto (casa, famiglia etc).

Però caxo hai 30 anni non 60 cioè hai ancora delle possibilità di ricollocarti, non dico negli studi (anche se c'è gente che si è laureata oltre i 40 anni ed oggi fanno una professione), ma quantomeno nel lavoro anche se saltuario o magari pensare a trasferirti all'estero ma in generale fai anche del volontariato, dei lavori che non ti piacciono e cura qualche hobby in modo che quei cattivi pensieri li mandi a quel paese.

Forza amico non mollare!

Ace87

Ragionier Filini

  • "Ace87" è un uomo

Posts: 308

Activity points: 938

Data di registrazione: domenica, 16 dicembre 2018

Località: Sondrio

  • Invia messaggio privato

11

domenica, 10 febbraio 2019, 16:23

Ho i tuoi stessi anni (anzi ormai 32) , niente tipa ,niente amici (ormai han famiglia ) son sul lastrico, con i miei ormai ci parlo giusto per necessità , son disoccupato , tra 5-6 mesi (sempre che ritorno) dovrò trovare una soluzione per andare via di casa, visto che non ho la minima intenzione di rimanere a casa dei miei.

Ti dico che cosi in pace con mè stesso non lo sono mai stato, probabilmente al contrario di tè ho una buona autostima
e sopratutto ho capito di cosa ho bisogno in questo momento della mia vita : l'indipendenza.

Insomma le scelte sono 2 : piangi e rimani dove sei oppure cerchi di cambiare le cose.

Elettra
Ho tanti conoscenti muratori, ed amano il loro lavoro , che tecnicamente non è neanche da paragonare con i camerieri.
"è con le persone felici che si fanno i migliori dannati" Louis-Ferdinand Céline

Elettra

Super Moderatore

  • "Elettra" è una donna

Posts: 2.878

Activity points: 9.061

Data di registrazione: venerdì, 14 ottobre 2016

  • Invia messaggio privato

12

domenica, 10 febbraio 2019, 16:39

Ho i tuoi stessi anni (anzi ormai 32)
Elettra
Ho tanti conoscenti muratori, ed amano il loro lavoro , che tecnicamente non è neanche da paragonare con i camerieri.

Non facevo paragoni, ho solo citato due lavori faticosi!

13

domenica, 10 febbraio 2019, 17:04

Leggendovi avete tutti ragione, sopratutto chi dice che sono pochi quelli soddisfatti del proprio lavoro eppure vanno avanti...la mia esperienza, a tal proposito, è stata che ho svolto per più di un anno un lavoro che detestavo, sono andato avanti proprio col pensiero che in fin dei conti almeno avevo qualche spiccio in tasca e potevo togliermi degli sfizi...il risultato è stato che avevo accumulato così tanto stress e tensione che non ho potuto più continuare a svolgere quel lavoro perché ho avuto un problema fisico quasi invalidante, a causa del quale mi sono dovuto rivolgere ad uno specialista e a distanza di mesi ho ancora i postumi e credo non si sia definitivamente risolto.....è la mia testa che non ce la fa, per quanto possa cercare di ragionare come l'uomo medio, sento che sto sprecando la mia vita su tutti i fronti....non ho nessuno che mi sostenga e cerchi di farmi sentire meglio, è vero, vivo a casa dei miei, ma per loro sono una vergogna, mi trattano quasi come un ospite, ho una sorella che mi odia da quando sono nato per come sono e non mi rivolge nemmeno la parola.....sono un vegetale, completamente deluso dalla vita.

Longobardo

Utente Avanzato

Posts: 747

Activity points: 2.269

Data di registrazione: giovedì, 20 giugno 2013

  • Invia messaggio privato

14

domenica, 10 febbraio 2019, 17:09

Ho 30 anni, sono disoccupato, vivo a casa dei miei, non ho la ragazza, né amici, non ho mai finito gli studi,


Puoi richiedere il reddito di cittadinanza .....

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 7.422

Activity points: 22.574

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

15

domenica, 10 febbraio 2019, 17:12

Ti senti una merda in famiglia? Ok, lo capisco. Però il fatto di essere giovane e non avere una tua famiglia è un grande vantaggio. Devi però ripartire proprio dal lavoro. Per quanto sia sgradevole ti potrebbe dare la possibilità di uscire dal pantano.
I miss the comfort in being sad

1 utente a parte te sta visitando questo thread:

1 ospite