Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

zombi

utente vecchia

  • "zombi" ha iniziato questa discussione

Posts: 391

Activity points: 1.285

Data di registrazione: mercoledì, 22 ottobre 2008

Località: milano

Lavoro: segretaria part-time

  • Invia messaggio privato

1

domenica, 20 novembre 2011, 22:33

La Depressione e gli "amici"

Vi è capitato di perdere degli amici per colpa della depressione?

Periodicamente devo rinnovare il parco amicizie perché si stufano se appaio abbacchiata per troppo tempo consecutivo. Amicizie vecchie di 6, 8 anni, ma anche di 11 anni che finiscono miseramente per consunzione e insofferenza.

Qualsiasi rapporto può finire per consunzione naturale: le strade si dividono per stili di vita che cambiano, a seguito di matrimoni o per lavoro, oppure si accumulano nel tempo troppe esperienze differenti tra le persone che prima si frequentavano e, così non si ha più niente da dirsi. :ohno:

Ma la depressione impedisce di fare tante esperienze che arricchirebbero le persone e, soprattutto impedisce di frequentare la gente, di condividere tante cose. Poi se si fanno gli sforzi richiesti e ci si presenta in uno stato dismesso, questo provoca l'insofferenza altrui e il progressivo isolamento. ;(

è capitato anche a voi?
depressi di tutta Milano, unitevi!

limbo

Utente Fedele

Posts: 347

Activity points: 1.328

Data di registrazione: venerdì, 26 marzo 2010

  • Invia messaggio privato

2

domenica, 20 novembre 2011, 22:44

Sì, quando sono giù per periodi lunghi smetto di coltivare le amicizie, ce così si raffeddano e diradano... e pou la mancanza ei eperienze rende meno eoievoli, si a di meno da raccontare e da condividere,....

Piuttosto come ai a rinnovare il tuo "parco amicize"??

enemyofthesun

Su un binario morto...

  • "enemyofthesun" è un uomo

Posts: 358

Activity points: 1.263

Data di registrazione: domenica, 02 settembre 2007

Località: Brianza lecchese

  • Invia messaggio privato

3

lunedì, 21 novembre 2011, 09:55

Sì, mi capita e non sottovalutiamo il potere annullante della depressione anche in fase di conoscenza...tra la fatica di conoscere, e una volta provato a conoscere la persona il proseguire...
Non ho tenacia e mi scoraggio presto se vedo o anche solo sospetto un certo disinteresse altrui...
Si rischia di perdere le persone del passato e di non conoscerne affatto di nuove. Io poi vengo da una storia di 2 anni pure sbagliata che ha spazzato via diverse persone dalla mia vita. Per fortuna qualcuno è rimasto, ma per varie ragioni penso di sentirmi insoddisfatto in amicizia.

zombi

utente vecchia

  • "zombi" ha iniziato questa discussione

Posts: 391

Activity points: 1.285

Data di registrazione: mercoledì, 22 ottobre 2008

Località: milano

Lavoro: segretaria part-time

  • Invia messaggio privato

4

lunedì, 21 novembre 2011, 15:21

Sì, quando sono giù per periodi lunghi smetto di coltivare le amicizie, ce così si raffeddano e diradano... e pou la mancanza ei eperienze rende meno eoievoli, si a di meno da raccontare e da condividere,....

Piuttosto come ai a rinnovare il tuo "parco amicize"??

Finora, pur essendo una orsa delle caverne, sono riuscita a rinnovarle più che altro per volontà altrui: ovvero ho lasciato che mi si avvicinassero delle persone. Questo credo che sia il vantaggio di essere donna. Ma ora ho 52 anni e sempre meno entusiasmo. Non riesco più a rispondere ai richiami di quelle persone coraggiose che, sempre più raramente, mi si avvicinano e, comunque, ho sempre meno persone intorno.

D'altronde io non riesco a propormi con le persone perché la depressione rende timidi e asociali. La mia paura è che, quando sarò visibilmente anziana avrò il deserto intorno. Di questo deserto ogni tanto assaggio i prodromi: da poco sono stata abbandonata da due giovani amici ai quali tenevo moltissimo. Una coppia di cui conosco lui da 11 anni e che prima frequentavo più spesso perché avevo ancora delle energie; poi scemando le energie è andata a schifio l'amicizia. Già in passato, all'età di 31 anni, sono stata ricoverata per 4 mesi in ospedale psichiatrico e, non solo non mi è venuto a trovare nessuno, ma anche nei mesi successivi il mio telefono è rimasto completamente muto ?(
depressi di tutta Milano, unitevi!

Manen

Utente Fedele

  • "Manen" è stato interdetto da questo forum

Posts: 420

Activity points: 1.274

Data di registrazione: venerdì, 06 maggio 2011

  • Invia messaggio privato

5

lunedì, 21 novembre 2011, 15:31

Amicizie vecchie di 6, 8 anni, ma anche di 11 anni che finiscono miseramente per consunzione e insofferenza.


Sono sconvolta! Non immaginavo che esistesse anche questo in giro! Quì siamo proprio oltre i limiti della tristezza! Già che per me è inconcepibile che qualcuno abbandoni un collega o un conoscente che è in difficoltà, ma da parte di vecchi amici è proprio squallido e disumano. Vabeh che il concetto "disumano" di ieri, è diventato "umano" di oggi! Però...!
Mi dispiace tanto per te. Ma sai, è sempre meglio scoprire i falsi amici, tardi che mai! Prima o poi ti farai anche tu dei veri amici. E lo capirai facilmente; è proprio vero il proverbio che "gli amici si vedono nel momento de lbisogno". E non importa se li conosci da cento anni o da tre giorni. C'è chi sa fare l'amico anche senza conoscerti, te lo assicuro ; )!
Ciao! E su col morale! La vita è più lunga delle difficoltà!!!

zombi

utente vecchia

  • "zombi" ha iniziato questa discussione

Posts: 391

Activity points: 1.285

Data di registrazione: mercoledì, 22 ottobre 2008

Località: milano

Lavoro: segretaria part-time

  • Invia messaggio privato

6

lunedì, 21 novembre 2011, 15:32

Sì, mi capita e non sottovalutiamo il potere annullante della depressione anche in fase di conoscenza...tra la fatica di conoscere, e una volta provato a conoscere la persona il proseguire...
Non ho tenacia e mi scoraggio presto se vedo o anche solo sospetto un certo disinteresse altrui...
Si rischia di perdere le persone del passato e di non conoscerne affatto di nuove. Io poi vengo da una storia di 2 anni pure sbagliata che ha spazzato via diverse persone dalla mia vita. Per fortuna qualcuno è rimasto, ma per varie ragioni penso di sentirmi insoddisfatto in amicizia.


Già, ti capisco. i due miei amici di cui ho parlato più sopra mi hanno lasciata nonostante per anni abbiamo condiviso moltissimo e credo di aver dato e investito tanto in loro, in termiti umani, emotivi e quant'altro. Per poi avere questa tristissima conclusione.

Ormai non ho l'energia (se pur poca) che avevo 11 anni fa e per frequentare loro ho pure trascurato altre persone che ho quasi perso. Non riuscirò a trovare altre amicizie come queste perchè non potrò di nuovo intraprendere un cammino insieme a qualcunaltro come ho fatto con loro. Inutile negare che è stata una delusione fortissima che mi lascia intravedere solo nubi nere riguardo al mio futuro. :wacko:
depressi di tutta Milano, unitevi!

zombi

utente vecchia

  • "zombi" ha iniziato questa discussione

Posts: 391

Activity points: 1.285

Data di registrazione: mercoledì, 22 ottobre 2008

Località: milano

Lavoro: segretaria part-time

  • Invia messaggio privato

7

lunedì, 21 novembre 2011, 15:38

Amicizie vecchie di 6, 8 anni, ma anche di 11 anni che finiscono miseramente per consunzione e insofferenza.


Sono sconvolta! Non immaginavo che esistesse anche questo in giro! Quì siamo proprio oltre i limiti della tristezza! Già che per me è inconcepibile che qualcuno abbandoni un collega o un conoscente che è in difficoltà, ma da parte di vecchi amici è proprio squallido e disumano. Vabeh che il concetto "disumano" di ieri, è diventato "umano" di oggi! Però...!
Mi dispiace tanto per te. Ma sai, è sempre meglio scoprire i falsi amici, tardi che mai! Prima o poi ti farai anche tu dei veri amici. E lo capirai facilmente; è proprio vero il proverbio che "gli amici si vedono nel momento de lbisogno". E non importa se li conosci da cento anni o da tre giorni. C'è chi sa fare l'amico anche senza conoscerti, te lo assicuro ; )!
Ciao! E su col morale! La vita è più lunga delle difficoltà!!!
Ti ringrazio per le tue parole ma la mia disillusione è oggettiva, temo: non ho mai avuto vere amicizie; non mi sono mai illusa su questo perché chi è depresso cronico e disabile le amicizie non ce le ha perché non ce le può avere. Però il deserto è peggio delle false amicizie o delle amicizie così-così, ecco perché mi sono sforzata per quanto possibile di coltivarle lo stesso. Penso che, nella prospettiva di rimanere completamente da sola, dovrei meditare sulle virtù dell'eremitaggio :roftl:
depressi di tutta Milano, unitevi!

Manen

Utente Fedele

  • "Manen" è stato interdetto da questo forum

Posts: 420

Activity points: 1.274

Data di registrazione: venerdì, 06 maggio 2011

  • Invia messaggio privato

8

lunedì, 21 novembre 2011, 18:04

Ma scusa, chi ha detto che chi è depresso non può avere amici? Tutti possono averli. L'amicizia e la stima sono tra le poche cose che non si possono comprare. E non conta quello che hai (depressione o altri difetti), ma quello che sei! E' solo questo che accende il desiderio negli altri, di voler stare con te. D'altro canto è proprio in base a ciò che si è, che si scelgono gli amici.

zombi

utente vecchia

  • "zombi" ha iniziato questa discussione

Posts: 391

Activity points: 1.285

Data di registrazione: mercoledì, 22 ottobre 2008

Località: milano

Lavoro: segretaria part-time

  • Invia messaggio privato

9

lunedì, 21 novembre 2011, 19:28

Ohibò, non solo chi è depresso fa una immensa fatica ad avere amici veri, ma anche chi è invalido e chi ha problemi in generale. Non è che me lo ha detto qualcuno, è la mia esperienza che mi ha insegnato questa triste verità. Io non sono la mia depressione, ma quando sono sottotono, chi mi sta intorno mi identifica con essa. Comunque non è che non abbia amici, è solo che non mi faccio più illusioni sul fatto che non sono vere amicizie e che scompariranno automaticamente ogni volta che starò male, come è già successo fin troppe volte perché continui a sperare il contrario. :(

Purtroppo non ci si abitua mai alla solitudine. ho provato a pensare che ho il mio cagnolino che mi adora, ma confesso che non mi basta. In ogni caso non tutto è ancora perduto: mi hanno abbandonato gli amici quelli divertenti, ma mi restano gli amici più noiosi !!! ih!ih!ih!ih! :thumbsup:
depressi di tutta Milano, unitevi!