Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


16

giovedì, 27 dicembre 2018, 15:29

il cipralex l'ho usato più volte e dopo le prime settimane di maggiore ansia è andato tutto bene

Ciao, mediamente quanto hai usato il Cipralex? (intendo la durata della cura).

Nb: quanto al perno si tratta di un intervento di "gnatologia clinica" (cioè la branca della dentistica volta a risolvere le problematiche legate alle cattive occlusioni mandibolari). Il perno (temporaneo) ha la funzione di riallineare la mandibola ma esistono anche dei riallineatori sotto forma di "bite" da indossare quotidianamente all'interno della bocca (una sorta di apparecchio per i denti la famosa "macchinetta" in questo caso usato per riallineare la mandibola). Logicamente sono cose di cui dovresti parlare con un bravo dentista.

timeo

Utente Attivo

  • "timeo" ha iniziato questa discussione

Posts: 48

Activity points: 118

Data di registrazione: mercoledì, 16 settembre 2015

  • Invia messaggio privato

17

venerdì, 28 dicembre 2018, 11:54

Ciao, sono entrato e uscito 3 volte col cipralex questa sarebbe la quarta, le cure sono durate al massimo un anno, poi mezza dose 5mg e poi esci.
Ho parlato con un dentista attento anche alla gnatologia ma non mi ha parlato di questo solo di un eventuale bite ma senza grandi speranze, mi ha sottoposto ad una seduta di tens ai muscoli della mandibola totalmente inutile.
Poi io vivo nel profondo sud ovvero in Sicilia non so qui quanto siano aggiornati, io sarei disposto pure a spostarmi se ci fosse una speranza seria, proprio ieri ho letto su internet che una donna ha risolto con sedute di chiropratica a Milano, io potrei spostarmi per una visita ma un ciclo di sedute non posso farlo. Mannaggia mi è tornata la paura di prendere il cipralex visto che riporta tra gli indesiderati tinnito, ma il remeron a sua volta fa male all'ipertrofia prostatica e me ne sto accorgendo, non posso aggiustare una cosa e guastarne un'altra.
Un saluto

18

venerdì, 28 dicembre 2018, 12:35

Ciao, sono entrato e uscito 3 volte col cipralex questa sarebbe la quarta, le cure sono durate al massimo un anno, poi mezza dose 5mg e poi esci.

Ciao, ti ringrazio, io dovrei scalare il Cipralex a 5mg/die alla fine di gennaio.

Mannaggia mi è tornata la paura di prendere il cipralex visto che riporta tra gli indesiderati tinnito, ma il remeron a sua volta fa male all'ipertrofia prostatica e me ne sto accorgendo, non posso aggiustare una cosa e guastarne un'altra.
Un saluto

Beh, gli effetti indesiderati non è obbligatorio che si manifestino e sono spesso dose-dipendenti quindi non è detto che ne soffrirai anche perché non ho capito se nelle tue altre precedenti terapie col Cipralex hai avuto acufene o tinnito. Quanto alla ipertrofia prostatica io ne ho sofferto nemmeno a 30 anni perché andavo molto in bici e all'epoca mi fu prescritto un valido integratore di "Serenoa Repens" che risolse il problema nell'arco di 2-3 mesi, poi non è più tornata.

Per il discorso della mandibola vedi se magari a Palermo c'è qualche struttura anche ospedaliera che pratica interventi del genere. Il nome non lo ricordo esattamente ma è un riposizionamento della mandibola tramite un perno inserito tramite un intervento di microchirurgia che ti tiene alcuni mesi e poi viene rimosso quando la mandibola riassume la posizione occlusiva corretta. Magari fa delle ricerche con Google o domanda a qualche medico di tua conoscenza se è aggiornato su questa tipologia di terapie.

timeo

Utente Attivo

  • "timeo" ha iniziato questa discussione

Posts: 48

Activity points: 118

Data di registrazione: mercoledì, 16 settembre 2015

  • Invia messaggio privato

19

venerdì, 28 dicembre 2018, 13:41

be la prima volta che ho conosciuto il cipralex è stato 7 anni fa a causa dell'insorgere dell'acufene che mi mandò fuori di testa e quindi non ha colpa il farmaco, poi altre 2 volte una per problemi di lavoro l'altra nel 2015 causa prostatite cronica e ipertrofia prostatica altra bella rogna, credo cge il cipralex sia innocente sul piano del mio acufene ma vedere scritto che potrebbe causare , sapendo l'inferno che sto passando di nuovo, comunque lo prenderò. Io del resto ne faccio uso quando proprio sono alla frutta, vado giù di umore e non riesco a risollevarmi,la mia depressione è reattiva ovvero scatenata da eventi che purtroppo non posso controllare avendo io un carattere molto pignolo e perfezionista, carattere che mi crea più problemi che benefici, comunque ognuno ha il suo.
Buon anno a te, a tutti.

20

venerdì, 28 dicembre 2018, 14:11

Spero che tu possa trovare una soluzione ai tuoi problemi, comunque quando e se hai voglia di parlarne siamo qui.

Buon anno nuovo anche a te!!!

timeo

Utente Attivo

  • "timeo" ha iniziato questa discussione

Posts: 48

Activity points: 118

Data di registrazione: mercoledì, 16 settembre 2015

  • Invia messaggio privato

21

venerdì, 28 dicembre 2018, 17:35

Volevo esprimere quanto parlare su questo forum fa bene, è bello sapere che se hai un problema puoi discuterne con qualcuno magari sconosciuto ma che ha passato o sta passando i tuoi stessi momenti. Non tutti i forum sono attivi o c'è qualcuno che risponde, ma credetemi parlare, sfogarsi è importante, confrontarsi darsi coraggio ha un valore grande per questo vi ringrazio. Spero di risolvere, e comunque tornerò a scrivere perché fa bene a me è se posso dare una mano, io ci sono.Grazie e Auguri

22

venerdì, 28 dicembre 2018, 18:19

Belle parole le tue, le ho apprezzate molto, ancora auguri anche a te.

mademoiselle_moi

Amico Inseparabile

  • "mademoiselle_moi" è una donna

Posts: 1.737

Activity points: 4.571

Data di registrazione: venerdì, 07 luglio 2017

  • Invia messaggio privato

23

venerdì, 28 dicembre 2018, 22:12

Cari amici,
sono di nuovo qui, ho scritto in passato e poi ne sono uscito, ho 54 anni sposato con 2 figli, soggetto ansioso depressivo, adesso mi è arrivata l'ennesimo macigno sulla testa.
Ho tutte malattia di merda , prima la prostatite cronica, adesso sopita, ora dopo 7 anni dalla comparsa di acufeni bilaterali, devastanti, domati con cipralex e xanax, da un mese mi si sono accentuati senza nessuna motivo ed in più ho un nuovo suono pulsante acuto che m i corrode i l cervello.
Inutile dire che sono andato da vari medici niente, non c'è niente da fare , solo abituarsi, sperare, pregare, sto facendo remeron prima da 15 ora da 30 mg, già da un mese al bisogno xanax , ma vedo che sono sempre di malumore, piango, non vedo futuro, sono tornato dal mio vecchio amico psichiatra e dice che dovremmo integrare con mezza cipralex da 10mg per poi passare a 10 e uscire dal remeron che a suo dire è leggerino, credo proprio che farò così ormai faccio passare le feste, la cosa che mi ha fatto ritardare è che tra gli effetti indesiderati del cipralex (in cui sono entrato e uscito più volte in passato) c'è scritto acufeni. Boh. Le altre volte non avevo letto, e il mio vecchio amico psichiatra mi tranquillizza, non è stato il cipralex a farmi venire l'acufene, la prima volta l'ho preso dopo che mi era venuto, e adesso sono 3 anni che non lo prendevo, comunque con sto remeron ho un umore di merda fare una cura antidepressiva per continuare a essere depresso a che serve.
Scusate lo sfogo ma ho un trapano nel cervello, e non so come fare, tra i tanti palliativi, come cura danno antidepressivi, ci credo ti fa uscire fuori di testa. Queste feste poi mi danno ulteriore tristezza non vedo l'ora che passino. C'è qualcuno che soffre di acufeni? Se si come ha fatto, come fa,. Salutiu

secondo me sui bugiardini c'è scritto di tutto e di èiù, basta che ad una persona sia venuto un sintomo, e sono obbligati a scriverlo anche se magari quel sintomo era concomitante all'assunzione del cipralex ma non si ha prova che fosse causato proprio dal cipralex.
Comunque io lo prendo da tanti anni e non mi ha mai dato acufeni. Anzi, li ho avuti in un periodo in cui ero senza farmaci, perchè on la tensione che avevo serravo la mandibola ed avevo tutti i muscoli del collo contratti.

timeo

Utente Attivo

  • "timeo" ha iniziato questa discussione

Posts: 48

Activity points: 118

Data di registrazione: mercoledì, 16 settembre 2015

  • Invia messaggio privato

24

lunedì, 31 dicembre 2018, 16:14

Cari amici, un saluto e Auguri in queste ultime ore del 2018, mentre scrivo ho gli acufeni a palla e l'umore non è altissimo, certo non da festeggiare il capodanno, comunque domani è un altro giorno e un altro anno e ho sti maledetti in testa spero di abituarmi come la prima volta , ma come si fa, come si fa.

Santacruz

Utente amorevole

  • "Santacruz" è una donna

Posts: 455

Activity points: 615

Data di registrazione: mercoledì, 18 ottobre 2017

  • Invia messaggio privato

25

lunedì, 31 dicembre 2018, 16:37

Cari amici, un saluto e Auguri in queste ultime ore del 2018, mentre scrivo ho gli acufeni a palla e l'umore non è altissimo, certo non da festeggiare il capodanno, comunque domani è un altro giorno e un altro anno e ho sti maledetti in testa spero di abituarmi come la prima volta , ma come si fa, come si fa.


Tanti auguri, forse con il nuovo anno non se ne andranno i problemi, ma magari ci arriverà una maggiore forza per sopportarli e affrontarli!
:beer:

26

lunedì, 31 dicembre 2018, 16:56

Tanti auguri, forse con il nuovo anno non se ne andranno i problemi, ma magari ci arriverà una maggiore forza per sopportarli e affrontarli!

Questa per molti sarebbe già una bellissima cosa, condivido il tuo pensiero.

27

martedì, 01 gennaio 2019, 18:44

Non credo che tutti arrivino ad avere gli acufeni.
Dipende a volte anche dal nervo acustico, ma io ho fatto la risonanza e non è quello.
Al momento non mi hanno dato cure, ho provato anche la vit.b ed il cortisone...ma niente da fare...mi sembrava leggermente diminuito col cortisone ma in realtà non è così.
Purtroppo chi non conosce questo problema non sa quanto è fastidioso!!!
mi dispiace che tu ce l'abbia anche di giorno, perchè ci credo che ti fa impazzire!
Tu hai fatto la risonanza o nessuno te l'ha prescritta?
Rispondo a entrambi : Sara.
Si,penso che nessuno possa capire il dolore altrui in distretto fisico cosi particolare poi...*Intuisco , ma non posso scrivere di capire in quanto non l'ho mai provato per mia fortuna
Se la diagnosi non è quella, sono arrivati a formularne un altra?
Ricordavo avessi scritto molti mesi di questo argomento
§
Timeo:
esiste la TRT
una terapia non invasiva.
Ne ho scritto ma non ricordo dove qui nel forum.
http://acufeni.net/documentazione/la-trt…aining-therapy/
Spero ti possa servire come info(magari già la conosci).
"Oh, a storm is threat’ning
My very life today
If I don’t get some shelter
Oh yeah, I’m gonna fade away"

Merry Clayton "pëfòomënsi∫"
11/29/1969

28

martedì, 01 gennaio 2019, 18:59

Ciao Taigi, un anti epilettico ne parlerò con l'otorino, ma è un farmaco pesante per fare sperimentazioni, io non digrigno i denti, ho una malaocclusione mandibolare anche per colpa mia da bambino ho rifiutato l'apparecchio per i denti che i miei mi avevano fatto fare e quindi denti storti e mandibola che chiude come vuole, comunque il mio dentista ha detto che la situazione mandibolare non è drammatica e non si sente di dire che potrebbe essere la causa, ma voglio dire io ho 54 anni da sempre ho avuto questa mandibola, vedo un film sul divano mi alzo e aumenta l'acufene e cosa devo pensare che si è scassata la mandibola da un momento all'altro, scusate, scusate,la cosa che mi fa impazzire è che il suono nuovo a volte è ciclico, pulsante, mi segue nei passi e se corro mi segue nella corsa quindi penso sia legato al movimento di testa, collo, boh. Comunque sono sicuro che ormai come la prima volta non se n e andrà più, sono fottuto per la seconda volta. Gli antidepressivi non mi deprimono, è solo il remeron mirtazapina che forse è leggerino perché ormai dopo oltre 20 giorni ho ancora cali di umore a volte piango e non dovrei, mi affiderò al vecchio cipralex. Tra l'altro il remeron fa maluccio anche alla ipertrofia prostatica che ho, vii ringrazio del vostro tempo auguri anche se per me sono feste schifose.
Ti ho scritto appena prima.
Integro qui per non modificare post.
Scherzi?Colpe da bambino? UN bambino non ha capacità di valutazione di quel tipo.
Sull'apparecchio o interventi, stai attento, perchè a 54 anni rischi di peggiorare la situazione.
20 giorni per alcuni farmaci son pochi per valutare: non farti scoraggiare.
Se il "cypralex" è andato bene prima , può darsi accada la stessa cosa anche adesso, comunque di quella classe ne esiste uno similmente performante(non te lo posso scrivere , nel caso il tuo medico andrà su quello).
Anche per quello potresti inizialmente avere cali di umore, fino a che non entra in azione e il tuo fisico si abitua.
Quindi nel caso datti settimane per far valutare dal medico specialista.
Da subito è raro funzioni, anche se dalle ultime testimonianze vedo come un "abbassamento dei tempi di azione del farmaco".
In tanti di voi è accaduto.
In ogni caso non far paragoni con la cura precedente: nel mentre son cambiate tante cose, e ci vorrà forse più tempo, o forse no.
Ma non mollare la cura da quando l'inizi:le tempistiche possono essere 4/6 settimane, ma a dosaggio congruo.
Infatti: il tuo dentista ha ragione.
Andrebbe considerata la tua situazione anche da altri specialisti (Fisiatra uno di questi).
"Oh, a storm is threat’ning
My very life today
If I don’t get some shelter
Oh yeah, I’m gonna fade away"

Merry Clayton "pëfòomënsi∫"
11/29/1969

timeo

Utente Attivo

  • "timeo" ha iniziato questa discussione

Posts: 48

Activity points: 118

Data di registrazione: mercoledì, 16 settembre 2015

  • Invia messaggio privato

29

lunedì, 07 gennaio 2019, 13:57

Ciao a tutti, oggi sono rientrato a lavorare, e questi maledetti non mi la sciano e ormai mai mi lasceranno, forse è meglio stare a lavorare perché a casa li sentivo di più ed ero costretto ad uscire anche se non volevo, questa cosa la devo superare mi piaceva stare a casa e godermela, oggi dopo 10 gg. di mezza cipralex passo a1 da 10 mg e scalo a 15mg il remeron di fatto sto tornando alla cura fatta in passato con buoni risultati, la cosa che mi rattrista e non poco è che faccio una cura per la depressione mentre gli acufeni sono lì e saranno sempre lì, faccio una cura non per risolvere il problema scatenante. Oggi umore giù, li sento, pomeriggio vado a fare un pò di ginnastica posturale,spalle e cervicale chissà aiuta, certo male non fa. Mah che dire, lo so, lo so c'è molto peggio, ci sono cose bruttissime, lo a 54 anni mi sento un vecchio, con delle rogne di malattie che mi porto appresso, non gravi ma che possono invalidare il vivere quotidiano. Un abbraccio.