Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


Dear visitor, welcome to Forum di Psicologia di Nienteansia.it. If this is your first visit here, please read the Help. It explains in detail how this page works. To use all features of this page, you should consider registering. Please use the registration form, to register here or read more information about the registration process. If you are already registered, please login here.

problema

Nuovo Utente

  • "problema" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Oct 7th 2007

  • Send private message

1

Sunday, October 7th 2007, 4:44pm

Salve sono un ragazzo di 20 ed ho un problema molto complesso con la
masturbazione.
Per descriverlo si avrebbe bisogno di molto tempo e non so se qui si
potrebbe farlo.
Riporto il testo che anche scritto in modo confuso potrebbe far capire
il problema che ho scritto ad altri psicologi ma che non mi hanno
risposto per cui chiedo una vostra risposta.
Ciao sono un ragazzo giovane che si sente disperato nello scrivere
questa richiesta,ma vorrei avere dei pareri su come affrontare tale
problema.
Da ragazzino nell'età di 10 anni come molti ragazzi ho incominciato a
scoprire la masturbazione che apportava a se stessi un'atto di
piacere.
Nel seguito nell'eseguire questa pratica avvertivo un senso di
stanchezza che a lungo andare ha creato un vero problema.
Eseguivo la masturbazione non nel modo in cui lo scoperta ma in
un'altro modo quellodi cercare di smettere eseguendola cercando di
convincere il mio cervello che avevo smesso in quanto reduce da questo
senso di stanchezza pensavo che questa pratica stava distruggendo il
mio cervello.
Questo ha generato un problema di depressione più grande di me,non
riuscivo ad affrontare le attività in quanto deciso che se non avessi
smesso non avrei potuto affrontare le attività come ero prima e che
affrontandole con il problema non sarebbero state affrontate come
prima.
Questo processo si è svolto per due anni,ho ancora questa depressione
che ha cambiato il mio modo di essere, non affronto la masturbazione
cercando di smettere nel momento del piacere(quando la eseguivo se nel
momento del piacere non stavo pensando a qualcosa che non eccitasse
avrei dovuto riprendere la pratica pensi un pochinocome mi ero
ridotto,nei miei panni a credere che questa pratica facesse del male
per smettere completamente eseguivo questa pratica in questo
modo),come facevo prima,ora ho sempre quel punto fisso in mente che
non sto bene che la causa è stata la masturbazione con le vicende
passate.
Quando la eseguo normalmente non mi sento soddisfatto,ho il punto
fisso che c'è qualcosa che non va.
Non riesco a vivere normalmente,si è generata una sorta di dipendenza
cui non riesco a venirne a capo.
Lei mi potrebbe rispondere se crede che possa danneggiarla non la
esegua,non mi sentirei realizzato.
Possedevo una buona memoria,la capacità di memorizzare era abbastanza
buona,attualmente dimentico un ragionamento,poi ritorna ma non so da
dove sia partito o almeno non ne ricordo la costruzione,sono molto
confuso,e avverto questi disturbi di memoria,non so come guarire da
questa depressione,spero che la mia richiesta venga accettata e che mi
sia data qualche informazione su quali sono i passi da svolgere perchè
non mi sento bene e non riesco a svolgere le attività come facevo una
volta con grande memoria e lucidità,ora non riesco a stare bene,la mia
ttività è quella che dopo ricordare qualcosa ricostruire da dove è
iniziato ? perchè mi è venuto in mente quel ricordo e cose del genere
il giorno ?,alcune volte penso che con la crescita si sia eliminata
una parte della memoria per arrivare a questo punto e anche nei
momenti prima di addormentarmi e lungo rimembrare cercando di
ricordare come è iniziato un qualsiasi ricordo,mi sento
stanco,incapace di risolvere il problema.
Non riesco a ritrovare me stessoad esempio prima nel trattare le cose
applicavo quel senso di conservarle bene di essere un pochino fissato
e di ricordare tutti gli avvenimento che riguardavano quella
determinata cosa per tenerla correttamente,ora mi lascio andare e
anche con le cose non ho lo stesso rapporto di prima se non alcune
volte.
Se non stato chiaro,chiedo che mi venga chiesta una spiegazione della
richiesta ,spero di poter riuscire s spiegare meglio il problema.
Spero che mi venga dato un riscontro da una persona competente in
questa materia,cercando di superare il problema attraverso alcuni
passi per affrontare nel miglior modo il problema e che portino alla
perfetta guarigione.
Dopo questa sipegazione aggiungo che avevo un ottima memoria e un
ottima lucidità non mi riconosco sono sempre confuso faccio molte
domande cui prima mi rispondevo.
Mi perdo nei ragionamenti che ora sono più contorti e io non sono come
prima mi ricordavo veramente tutto sia di quello che apprendevo sui
libri che nella vita quotidiana prendo degli integratori precisamente
acutil multivitaminico ma il problema non è cambiato perchè non ho
fatto bene quella pratica.
Mi confondo quando cerco di cambiare una frase cambiando la
disposizione dei termini e perdo quello che volevo dire.
Ho fatto degli esercizi per la memoria mi hanno detto che avrei potuto
fare qualcosa di più,che ho una buona memoria di lavoro e
concentrazione ma che non possono rimanere inalterate che bisogna
esercitarle,prima lo esercitavo molto bene ma stavo bene ora no.
Non riesco a ritrovare me stesso,e non ricordo come ero e essere come
ero,ora c'è la ragione prima la memoria aiutatemi.
non sono padrone delle mie conoscenze non mi ricordo come facevo certe
azioni per essere come ero,forse perchè la mia concentrazione è sul
problema e non riesco a ricordare come ero.
Chiedo soltanto di ritornare ad avere una memoria come quando stavo
crescendo nel suo corso come se fossi cresciuto con la memoria normale
che avevo e adesso senza questo problema avrei e avrei avuto una
memoria buona.
Non so se posso ritornare come ero prima che scoprissi la
masturbazione e avere la memoria e il cervello come erano e come
stavano crescendo.
Mi scuso per la descrizione lunga,ma volevo farle capire com'era il problema.
Metto in discussione tutto non riesco a formulare bene un
pensiero,quando scrivo qualcosa,non mi ricordo come l'ho scritta dopo
che è passato un pò di tempo,forse mi sono stancato,il momento non è
lo stesso a quando l'ho creato anche se quando ho scritto non stavo in una situazione di bene apensavoi sapendo che non stavo bene e scrivevo .

problema

Nuovo Utente

  • "problema" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Oct 7th 2007

  • Send private message

2

Sunday, October 7th 2007, 6:18pm

Prima non era così anche se avevo il problema forse non mi fissavo di ricordare tutto ma sapevo che c'era il problema.
Non riesco a formulare un pensiero e mi stanco all'idea di formularlo,con tutti i pensieri confusi,nel scriverlo tengo in mnte il ragionamento pr poi scriverlo e dopo un pò non mi ricordo niente.
forse perchè mi rendo conto che ho il problema provo a scriverlo quindi a non pensarci ma il pensiero sotto sotto c'è sempre,e non ci penso,ci penso poco solo quando l'attenzione si sposta verso qualcosa che si deve fare e lo metto in secondo piano per poco perchè avverto che non ho la memoria di prima.

fruscioluminoso

Utente Attivo

Posts: 38

Activitypoints: 114

Date of registration: Aug 9th 2007

Location: Milano

  • Send private message

3

Sunday, October 7th 2007, 7:38pm

Cerca di fare ordine in te stesso rispiegando il tuo problema in 10 righe.Capisco la tua difficoltà ma ti saturi di pensieri che non rimane spazio per la chiarezza, soprattutto per te. Non sono uno specialista. Ma ti chiedo: Perchè ti senti in colpa ?

Mario

Utente Avanzato

  • "Mario" is male

Posts: 802

Activitypoints: 2,476

Date of registration: Jul 30th 2007

Location: Pisa

Occupation: IT Manager

  • Send private message

4

Sunday, October 7th 2007, 8:44pm

Qui non penso che troverai esperti o addetti ai lavori, ma ti posso assicurare che ci sono persone che ti possono stare vicino. Innanzitutto se fosse stata una dipendenza da droga sarebbe stato peggio e lì ti saresti davvero bruciato il cervello.

Il problema della memoria è da ricondurre al tuo stato depressivo così come la stanchezza. La masturbazione non è una cosa di cui vergognarsi purché non diventi un vizio. Non so quanti anni hai, ma quando inizierai a frequentare ragazze sicuramente il fenomeno si ridimensionerà notevolmente.

Fai bene a rivolgerti ad un esperto, ma affronta la cosa con tutta la serenità che puoi e vedrai che risolverai presto il tuo piccolo problema.

Ciao

m.
"Non sempre è amore quello che ci spinge ad attaccarci a chi ci rifiuta... quanto un misto di insicurezza, bisogno di protezione e di accettazione"

Aprikose

Forumista Incallito

  • "Aprikose" is female

Posts: 4,776

Activitypoints: 14,783

Date of registration: Jun 5th 2007

Location: il pianeta delle Fate

  • Send private message

5

Monday, October 8th 2007, 3:31pm

La concentrazione che tu riversi su questo problema probabilmente ti impedisce di spendere altre risorse cognitive per altre attività o in altri pensieri...questo però non significa che tu ti stia bruciando il cervello! Si tratta solo di ridimensionare il problema e di vincere il senso di colpa...certo non sarà facilissimo, ma un terapeuta ti sarà certamente d'aiuto. Per ora può aiutarti magari cercare di riflettere sulle origini di questi sensi di colpa...nascono da un'educazione particolarmente rigida? Da tuoi pensieri personali? Pensaci un po' su...
Viviamo in un mondo in cui l'uomo è l'abito che indossa. Meno c'è l'uomo, più è necessario l'abito.

problema

Nuovo Utente

  • "problema" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Oct 7th 2007

  • Send private message

6

Monday, October 8th 2007, 7:36pm

pensieri personali,perchè penso che quando le facevo il cervello non era come prima non ricordavo bene quello che avevo fatto prima in modo chiaro,penso che la masturbazione crea questi problemi.
E facevo la masturbazione in quel modo quando me ne sono accorto per smettere per avere la mente come era prima senza rovinarla per quello che si creava dopo la masturbazione.

Mario

Utente Avanzato

  • "Mario" is male

Posts: 802

Activitypoints: 2,476

Date of registration: Jul 30th 2007

Location: Pisa

Occupation: IT Manager

  • Send private message

7

Monday, October 8th 2007, 10:29pm

A questo punto sorge una domanda spontanea: ma tu come e quante volte ti masturbi? Scusa, ma gli effetti che ci racconti li trovo davvero insoliti.
Ciao

mario
"Non sempre è amore quello che ci spinge ad attaccarci a chi ci rifiuta... quanto un misto di insicurezza, bisogno di protezione e di accettazione"

fruscioluminoso

Utente Attivo

Posts: 38

Activitypoints: 114

Date of registration: Aug 9th 2007

Location: Milano

  • Send private message

8

Tuesday, October 9th 2007, 12:02am

Non credo che sia un problema di quante volte ma piuttosto del come se ho capito bene. Sembra una castrazione del piacere per non sentire il senso di colpa che lo manda in confusione. Sbaglio? Il senso di colpa può fare tanti brutti scherzi, anche creare delle forti disconnessioni percettive. PROBLEMA, devi cercare di ricostruire con uno specialista tutta la tua storia per "riprogrammare" questa errata percezione che ti mette in crisi. Qui non possiamo fare più di tanto. Ognuno esprime il suo parere ma è solo un parere senza alcuna esperienza specifica dietro, se non quella personale. La tua è veramente singolare per le modalità, perchè sulla masturbazione si creano tanti TABU' come su tante cose riguardanti la sessualità. Non ti sentire solo!

Mario

Utente Avanzato

  • "Mario" is male

Posts: 802

Activitypoints: 2,476

Date of registration: Jul 30th 2007

Location: Pisa

Occupation: IT Manager

  • Send private message

9

Tuesday, October 9th 2007, 8:22am

Concordo in pieno.
m.
"Non sempre è amore quello che ci spinge ad attaccarci a chi ci rifiuta... quanto un misto di insicurezza, bisogno di protezione e di accettazione"

problema

Nuovo Utente

  • "problema" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Oct 7th 2007

  • Send private message

10

Tuesday, October 9th 2007, 8:07pm

molte è diventato un bisogno,l'ho scritto nella descrizione in un certo punto.

problema

Nuovo Utente

  • "problema" started this thread

Posts: 7

Activitypoints: 42

Date of registration: Oct 7th 2007

  • Send private message

11

Saturday, October 13th 2007, 8:03pm

Per la prima domanda intendo che dovevo fare la pratica senza pensare a qualcosa che eccitasse,dopo aver fatto questa masturbazione in questa pratica se dopo avrei pensato anche per sbaglio ad una cosa che potesse eccitare avrei dovuto fare quella pratica,non dovevo pensare a qualcosa che poteva eccitare.

intendo tutto.
Si masturbazione.

Mario

Utente Avanzato

  • "Mario" is male

Posts: 802

Activitypoints: 2,476

Date of registration: Jul 30th 2007

Location: Pisa

Occupation: IT Manager

  • Send private message

12

Sunday, October 14th 2007, 5:27pm

Scusa, Problema, ma tu sei italiano? Non che sia importante saperlo, ma, a volte, il tuo modo di scrivere è molto contorto.
Ciao,

m.
"Non sempre è amore quello che ci spinge ad attaccarci a chi ci rifiuta... quanto un misto di insicurezza, bisogno di protezione e di accettazione"

Mario

Utente Avanzato

  • "Mario" is male

Posts: 802

Activitypoints: 2,476

Date of registration: Jul 30th 2007

Location: Pisa

Occupation: IT Manager

  • Send private message

13

Monday, October 15th 2007, 7:47am

Biva, sei stata eccezionale. Il tuo non era un post, ma una testimonianza di vita piena di contenuti ed insegnamenti.

m.
"Non sempre è amore quello che ci spinge ad attaccarci a chi ci rifiuta... quanto un misto di insicurezza, bisogno di protezione e di accettazione"

come te

Nuovo Utente

  • "come te" is male

Posts: 1

Activitypoints: 3

Date of registration: Jun 21st 2009

Location: lazio

  • Send private message

14

Monday, June 22nd 2009, 10:05am

gaggio

Secondo me la masturbazione porta ad una perdita delle facoltà intellettive a seconda di come la fai...dal senso che gli dai...quando diventa automatica allora lì il cervello sta bello che andando. come se sbattessi la testa sul muro,ti aspetti paicere dallo stesso gesto,ma invece non fai altro che offendere e rifiutare la ragione che è in te.te non stai ancora in quella fase...io la pratico da quando credo che la felicità,che dipende anche dalla salute piena delle facoltà mentali,sia fragilissima. :-( la depressione porta al grigio e all'abitudine e al vizio,che è una specie di evasione dai problemi veri(che sono altri!!)