Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Gentile visitatore,
Benvenuto sul Forum di Psicologia di Nienteansia.it. Se questa è la tua prima visita, ti chiediamo di leggere la sezione Aiuto. Questa guida ti spiegherà il funzionamento del forum. Prima di poter utilizzare tutte le funzioni di questo software dovrai registrarti. Usa il form di registrazione per registrarti adesso, oppure visualizza maggiori informazioni sul processo di registrazione. Se sei già un utente registrato, allora dovrai solamente procedere con il login da qui.

Kakurenbogirl

Nuovo Utente

  • "Kakurenbogirl" è una donna
  • "Kakurenbogirl" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: sabato, 31 marzo 2018

  • Invia messaggio privato

1

lunedì, 02 aprile 2018, 12:17

Depressione e pensieri suicidi

Salve a tutti.
Ho vent'anni e soffro di una grave forma di disturbo ossessivo-compulsivo.
Ultimamente i miei pensieri si sono fatti terribili, la mia mente mi propone immagini raccapriccianti di violenza in continuazione, cosí forte che i pensieri mi svegliano anche di notte....di conseguenza mi ritrovo sempre in uno stato di continua eccitazione psico-fisica. Mi sento cosí male...sono sempre stata appassionata di criminologia, e adesso tutto ció che ho letto mi sta tornando in mente a torturarmi...il disturbo vuole farmi credere che a me queste cose piacciano, ma in realtà mi piacciono unicamente da un punto di vista psicologico e non ho mai minimamente desiderato fare del male alle persone, figuriamoci ai miei parenti... :( avevo una bella vita, con una famiglia che mi ama tantissimo, una facoltà che amavo altrettanto, un ragazzo che adoro, tante amiche con cui mi trovavo bene...ma adesso parlo al passato perchè non vedo più un punto di ritorno... Mi piaceva vivere...ma oramai non ce la faccio più e vedo come unica via di fuga il suicidio. Ho sopportato fin troppo, non merito questa sofferenza...guardo al suicidio come unica via di fuga...ne ho passate tante ma mai cosí male sono stata...eppure avevo trovato la mia felicità...

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" è un uomo

Posts: 1.037

Activity points: 3.153

Data di registrazione: sabato, 10 dicembre 2016

Località: reggio calabria

Lavoro: forze di polizia

  • Invia messaggio privato

2

lunedì, 02 aprile 2018, 19:11

ciao.....il DOC è uno dei tanti disturbi piramidali dello spettro dell'ansia. Immagino che il tutto sia stato diagnosticato da uno specialista, poichè definisci il tuo stato grave. Quando si è colpiti al DOC ogni piccolo pensiero viene distorto dalla mente che crea una serialità delle azioni da compiere, che risultano continue al fine di rassicurazione, che nella maggior parte non riescono. Sei giovane, quindi in una fase dove nel nostro corpo avvengono, in special modo nelle donne, enormi fluttuazioni ormonali, poi prendi in considerazione quello che può essere stato anche l'interruttore creato ad uno stato di stress per qualsiasi cosa, lavoro, studio, amore etc......Poichè i tuoi pensieri vengono rivolti al "suicidio", ti esorto a contattare subito lo specialista al fine di comunicargli quanto stai attraversando. Se vuoi puoi anche iniziare a raccontare anche qualcosa di te, troverai molte persone che in senso o nell'altro, hanno vissuto esperienze simili alla tua.....
sempre a disposizione......e ricorda sempre che per quanto sia lungo il tunnel alla fine c'è sempre la luce.......

Kakurenbogirl

Nuovo Utente

  • "Kakurenbogirl" è una donna
  • "Kakurenbogirl" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: sabato, 31 marzo 2018

  • Invia messaggio privato

3

lunedì, 02 aprile 2018, 20:11

Ciao e grazie mille per la risposta :)
La terapeuta mi dice che la mia psiche sta facendo un grosso lavoro di evoluzione e i pensieri sadici automatici sono a detta sua 'fantasmi' delle mie pulsioni infantili...per lei si tratta di un forte processo di individuazione che mi sta portando a separarmi definitivamente dalla figura materna che nella mia vita è sempre stata molto ingombrante. Ma sinceramente non tollero più questo stato, sto prendendo medicine che per adesso mi stanno facendo sentire più rincoglionita di prima, magari forse è cosí a inizio trattamento. Sinceramente mi viene molto difficile pensare ad un futuro, e poi mi chiedo, ma cosa abbiamo fatto per penare cosí tanto? Tutto ció quando vorrei vivere una vita tranquillissima, non ho mai chiesto nulla di che. Eppure continuo a sentirmi cosí sbagliata e perversa...che strazio.

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" è un uomo

Posts: 1.037

Activity points: 3.153

Data di registrazione: sabato, 10 dicembre 2016

Località: reggio calabria

Lavoro: forze di polizia

  • Invia messaggio privato

4

martedì, 03 aprile 2018, 16:52

ciao.....la domanda che ti poni sul perchè "cosa abbiamo fatto per penare cosí tanto?" è quella che penso che ci poniamo tutti noi altri che in un modo o nell'altro soffriamo di un qualche disagio psicologico. Stai facendo psicoterapia,un aiuto molto valido, alla quale leggo è stata abbinata una cura farmacologica. L'inizio di una cura prevede dei tempi di latenza del principio attivo del farmaco che va dalle due alle quattro settimane. Fattore determinante risulta anche il dosaggio. Comunque sia fai sempre riferimento allo specialista e ricorda sempre che bisogna avere tanta ma tanta pazienza, non è come togliere un dente, è una goccia d'acqua nel mare. Ricorda che rientra nella normalità provare sensazioni di inutilità, paure, incertezze etc., rappresentano un quadro clinico consolidato nelle persone che soffrono di un disagio psichico.......sempre a disposizione....... e mi raccomando ricorda che sono pensieri intrusivi che andranno via..........

Kakurenbogirl

Nuovo Utente

  • "Kakurenbogirl" è una donna
  • "Kakurenbogirl" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: sabato, 31 marzo 2018

  • Invia messaggio privato

5

martedì, 03 aprile 2018, 17:05

È vero, noi che soffriamo di disturbi psicologici non facciamo altro che chiederci del perchè quel determinato disagio ha colpito proprio noi, e ci sembra di essere irrecuperabili, mentre gli altri, in qualche modo, ci sembrano sempre star meglio di noi...in realtà non c'é una sola sofferenza, ci sono tante sofferenze, e ognuno vive la propria a modo proprio. Chissà, se lavorando per bene su noi stessi, ci sarà un po' di luce nelle nostre vite...è una battaglia continua, ma forse ci sarà un premio, alla fine di questa battaglia. Voglio sperarci.

6

martedì, 03 aprile 2018, 17:41

ciao!
la tua terapeuta ti ha parlato anche di tempistiche e di rimedi per gestire questa fase, diciamo "acuta"?
perché se è vero ciò che ti dice, stai facendo un buon lavoro e buttare tutto, quando magari il miglioramento è veramente vicino, sarebbe un peccato, non credi?
namasté

Kakurenbogirl

Nuovo Utente

  • "Kakurenbogirl" è una donna
  • "Kakurenbogirl" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: sabato, 31 marzo 2018

  • Invia messaggio privato

7

martedì, 03 aprile 2018, 17:53

Infatti cerco di tenere duro, penso che il suicidio sia una soluzione definitiva ad un problema momentaneo. Magari qualcosa cambierà, magari questa é la fase più acuta ma anche la risolutiva. Mi ha detto di tenere duro, cercare di distrarmi e così via. Insomma, mi ha detto di accettare la sofferenza che, a detta sua, é passeggera e mi porterà tanti vantaggi anche nella mia futura vita professionale (voglio fare anch'io la psicologa). Ma chissà, in certi momenti mi sembra di stare così disperatamente male che vorrei soltanto sparire dalla faccia della terra...

8

martedì, 03 aprile 2018, 18:23

conosco quella sensazione. ma non disperare, aggrappati alle parole della tua terapeuta come fossero un ancora di salvataggio. ti sta seguendo, state lavorando, vede i progressi e conosce i contraccolpi delle terapie. ti puoi fidare delle sue parole e delle tue forze...ci sono!
namasté

Kakurenbogirl

Nuovo Utente

  • "Kakurenbogirl" è una donna
  • "Kakurenbogirl" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: sabato, 31 marzo 2018

  • Invia messaggio privato

9

martedì, 03 aprile 2018, 18:32

Grazie mille del conforto, ne avevo bisogno ^^
Forse un giorno (o magari tra poco) mi renderò conto che anch'io ho diritto di esistere.

repcar

Amico Inseparabile

  • "repcar" è un uomo

Posts: 1.037

Activity points: 3.153

Data di registrazione: sabato, 10 dicembre 2016

Località: reggio calabria

Lavoro: forze di polizia

  • Invia messaggio privato

10

venerdì, 06 aprile 2018, 14:46

ciao.....ricorda che nella vita puoi perdere delle battaglie, ma l'importante è vincere la guerra....... :thumbup:

Kakurenbogirl

Nuovo Utente

  • "Kakurenbogirl" è una donna
  • "Kakurenbogirl" ha iniziato questa discussione

Posts: 7

Activity points: 28

Data di registrazione: sabato, 31 marzo 2018

  • Invia messaggio privato

11

venerdì, 06 aprile 2018, 16:56

Spero che non sia un nemico imbattibile come mi sembra adesso...ma forza e coraggio