Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  
Newsletter di psicologia


archivio news

You are not logged in.


geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" is male

Posts: 2,306

Activitypoints: 7,604

Date of registration: Apr 1st 2009

  • Send private message

16

Sunday, February 28th 2010, 12:39am

Lo scopo dello scritto è solo quello di far preoccupare le persone che soffrono di depressione dandogli la quasi certezza che la depressione porta al suicidio. ilprofeta1
No, non continuerò. E' una questione di rispetto... non voglio sporcare con queste stranezze un posto in cui si parla di cose reali e tristi.

Sono indignato, e qui chiudo, non intervengo più in questo 3d a parlare di verità assoluta, è un insulto.

17

Sunday, February 28th 2010, 12:49am

Mamma mia Profeta, tu hai sei a conoscenza di gente che si e' suicidata per la troppa felicità? La depressione e' e sarà sempre l'ultima tappa prima del suicidio, ciò non vuol dire che tutti i depressi finiscono per passare all'atto per fortuna!

ilprofeta1

Amico Inseparabile

Posts: 1,365

Activitypoints: 4,284

Date of registration: Jan 11th 2010

  • Send private message

18

Sunday, February 28th 2010, 12:59am

Che la depressione è l'ultima tappa prima del suicio, è assolutamente falso non scordate che è scritto "Beati coloro che soffrono" per cui c'è un motivo.
Ma se voi credete che la depressione è l'ultima tappa, allora portate esempi di persone che sono guarite, cioè esempi di persone che si sono liberate della depressione e non esempi di quelli che la depressione ha divorato. ilprofeta1

Dalena

Forumista Incallito

  • "Dalena" is female

Posts: 4,059

Activitypoints: 13,311

Date of registration: Nov 18th 2008

Location: Veneto

Occupation: Fisioterapista

  • Send private message

19

Sunday, February 28th 2010, 1:18am

Peter, l'articolo che hai postato dice che il suicidio non è ancora confermato, inoltre, se il padre del ragazzo dice il vero, sembra che la tua filippica contro i farmaci antidepressivi sia del tutto fuori luogo, infatti come può essere responsabile del suo presunto suicidio una cura che non stava assumendo?

Ricordo di aver letto anni fa una scoperta scientifica, di sicuro ci sarà qualcuno che ne sa più di me, diceva che c'è un gene responsabile o corresponsabile dei suicidi.

Io sono guarita dalla depressione, una mia cara amica ha iniziato la cura proprio di recente e trova un giovamento notevole. Non si può generalizzare in questi casi, tantomeno su basi incerte come quelle che hai riportato tu, Peter.

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" is male

Posts: 2,306

Activitypoints: 7,604

Date of registration: Apr 1st 2009

  • Send private message

20

Sunday, February 28th 2010, 1:31am

infatti come può essere responsabile del suo presunto suicidio una cura che non stava assumendo?
Bhe, la risposta mi pare banale. Se uno fa una terapia per anni e non funziona, poi magari finisce a non curarsi più, e quindi, in questo caso... la cura sarebbe responsabile del suo presunto suicidio. Voglio dire... stai una vita a curarti e non funziona, poi smetti... ti suicidi e dicono "eh ma in quel momento non si curava, quindi la colpa non è della cura perchè in quel momento non la stava facendo"...

Dalena

Forumista Incallito

  • "Dalena" is female

Posts: 4,059

Activitypoints: 13,311

Date of registration: Nov 18th 2008

Location: Veneto

Occupation: Fisioterapista

  • Send private message

21

Sunday, February 28th 2010, 1:48am

infatti come può essere responsabile del suo presunto suicidio una cura che non stava assumendo?
Bhe, la risposta mi pare banale. Se uno fa una terapia per anni e non funziona, poi magari finisce a non curarsi più, e quindi, in questo caso... la cura sarebbe responsabile del suo presunto suicidio. Voglio dire... stai una vita a curarti e non funziona, poi smetti... ti suicidi e dicono "eh ma in quel momento non si curava, quindi la colpa non è della cura perchè in quel momento non la stava facendo"...

Geppo, capisci cos'hai scritto? La cura sarebbe responsabile del suo presunto suicidio...? Come mai si curava secondo te? La causa del presunto suicidio sarà stata la malattia che cercava di curare o la cura? In ogni caso la questione genetica è vera.

Riguardo al tuo commento al mio intervento, direi che sia il caso che ti calmi un po'.

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" is male

Posts: 2,306

Activitypoints: 7,604

Date of registration: Apr 1st 2009

  • Send private message

22

Sunday, February 28th 2010, 2:04am

come può essere responsabile del suo presunto suicidio una cura che non stava assumendo?
Tu hai scritto questo. Hai scritto che la cura non può essere responsabile del suicidio perchè non la stava assumendo. Questo motivo ti basta per dire che la cura non è responsabile? Cioè, siccome non l'assume... allora non è responsabile? E gli anni precedenti in cui l'ha assunta senza risultati efficaci? Se avesse funzionato, non l'avrebbe smessa.
La cura sarebbe responsabile del suo presunto suicidio...?
Se uno fa una terapia per anni e non funziona, poi magari finisce a non curarsi più, e quindi, in questo caso... la cura sarebbe responsabile del suo presunto suicidio.
Aggiungo: solo in quel caso (cioè nel caso in cui uno facesse una terapia per anni e non funzionasse). Tanto per evitare di ripetermi: non sta scritto che la cura ti porta al suicidio, ma una cosa ben più banale, cioè che se una cura non funziona, ti ci può portare esattamente come se non l'avessi mai fatta...

23

Sunday, February 28th 2010, 2:42am

Quando un maniaco depressivo smette una cura perché non funziona direi che e' ancora più esposto al suicidio perché non e' più coperto dagli psicofarmaci che assumeva. In effetti non esistono cure contro la depressione, gli psicofarmaci alleviano i sintomi ma non guariscono, a questo punto il sospendere i farmaci può portare ad uno stato depressivo ancora più grave e di conseguenza al compimento dell'atto.

Quindi direi di si, lo smettere una cura (perché non e' efficace) può essere responsabile, anche se indirettamente, del suicidio di una persona.

Pavély

Un uomo e il suo cuore hikikomori

  • "Pavély" is male
  • "Pavély" has been banned

Posts: 3,480

Activitypoints: 12,379

Date of registration: Feb 25th 2009

Location: Roma

Occupation: Nessuno

  • Send private message

24

Sunday, February 28th 2010, 10:15am

Io credo questo: la terapia contro il suicidio è, deve essere, profondamente diversa da quella contro la Depressione.

L'idea che tutti i depressi vogliano uccidersi, secondo me, è profondamente sbagliata.

Così come, credo, tante persone, quando si suicidano, s o r p r e n d o n o letteralmente i conoscenti (i quali non avrebbero mai immaginato che la persona stesse così male).

Io penso che tante persone, in momenti di ansia, si s e n t o n o morire. O vogliono morire.

Ma questo impulso è Depressione?

E' sempre Depressione?

Secondo me, no.

Secondo me, chi desidera morire, chi sente di voler morire, dovrebbe fare due psicoterapie.

Una psicoterapia per combattere il desiderio di morte e una psicoterapia per combattere la depressione.

Ora: può benissimo essere che i Depressi vogliano morire. Ma non è come se avessero due problemi?

Probabilmente, per l'attore in questione, la gente ha confuso il desiderio di morire con la depressione.

Se una persona dice di voler morire, viene diagnosticato come depresso... ma è vero?

Io penso di no.

Io sono fermamente convinto che il solo desiderio di voler morire, in sè, non legittimi la diagnosi di depressione.

E ciò, sia chiaro, non vuol dire che non sia g r a v i s s i m o.

Ma io credo che la Terapia del Desiderio di Morte e la Terapia della Depressione dovrebbero essere distinte.

Se continuano a permanere assieme, Dio mio, si perde t e m p o.

E magari un Possibile suicida, riceve una Terapia che dura, anche anni, e che non approda a nessun risultato.

Ma non perché ci siano errori da parte del paziente o dello psichiatra: si perdono anni perché si stà curando un qualcosa (la Depressione) che non c'è.

E' come se uno avesse un male alla gamba destra e si curasse la sinistra...

E nel nostro caso, io ho paura che sia successo questo.

Per ignoranza la gente tende a c o n f o n d e r e la condotta suicidaria (o autolesionista) con la depressione.

Laddove, invece, il desiderio di morte è solo un "sintomo" della depressione. (E se è solo un sintomo, vuol dire che si può essere benissimo depressi e non voler morire).
Mein Herz, halt Dich an mir fest

peter

Giovane Amico

  • "peter" is male
  • "peter" started this thread

Posts: 171

Activitypoints: 765

Date of registration: Feb 11th 2009

  • Send private message

25

Sunday, February 28th 2010, 12:56pm

allora, secondo me non avete capito cosa volevo intendere, strano perchè poi l'ho anche spiegato, comunque, volevo dire che questi benedetti farmaci (che ho assunto anche io) in molti casi non risolvono un bel nulla, anzi, come nel mio caso e di gente che conosco, stai meglio quando li assumi, ma poi quando smetti torni a stare male eaddirittura peggio di prima che li avevi assunti, gli pscihiatri avranno sempre la risposta pronta dicendo che è il disturbo che si è ripresentato e bla bla bla, ma io non ci credo, sul fatto del padre che ha detto che il figlio aveva smesso i farmaci, può darsi anche che l'abbia fatto perchè stava meglio etc, nel caso invece non sia così è perchè continuava comunque a star male , queste sono le 2 ipotesi, oltretutto sui bugiardini di alcuni antidepressivi c'è tra gli effetti collaterali anche l'ideazione suicidaria


vi lascio un link a caso:


http://www.torrinomedica.it/studio/gener…he/SEREUPIN.asp


foglietto illustrativo del sereupin ( paroxetina )

chi dice che ne è uscito fuori è chi ha avuto un episodio isolato di depressione durante la vita ( a causa di un evento scatentante)

ma per chi nasce geneticamente "tarato" come me e tante altre persone, che già da piccoli hanno avuto problemi di ansia, umore depresso etc, lacosa è molto più complicata

oltretutto io leggo anche di gente che si dice depressa etc, e poi va comunque al lavoro, va in palestra esce etc etc, chi è realmente depresso non riesci quasi a far nulla, non ha voglia di far niente

Dalena

Forumista Incallito

  • "Dalena" is female

Posts: 4,059

Activitypoints: 13,311

Date of registration: Nov 18th 2008

Location: Veneto

Occupation: Fisioterapista

  • Send private message

26

Sunday, February 28th 2010, 2:06pm

oltretutto io leggo anche di gente che si dice depressa etc, e poi va comunque al lavoro, va in palestra esce etc etc, chi è realmente depresso non riesci quasi a far nulla, non ha voglia di far niente
Scusa se commento solo questo, anche il resto merita approfondimento, ma intanto voglio dirti che hai perfettamente ragione!

27

Sunday, February 28th 2010, 2:47pm

oltretutto io leggo anche di gente che si dice depressa etc, e poi va comunque al lavoro, va in palestra esce etc etc, chi è realmente depresso non riesci quasi a far nulla, non ha voglia di far niente

Ti dirò: penso molto più spesso e seriamente al suicidio adesso che ho quasi una vita, di quando me ne stavo tappato in casa, depresso ma allo stesso tempo anestetizzato al dolore, che ora si fa sentire molto più frequentemente e pesantemente.
Tutto ciò mi perplime

rocco smitherson

Glenn

...sailing home...

  • "Glenn" is male
  • "Glenn" has been banned

Posts: 194

Activitypoints: 589

Date of registration: Nov 15th 2009

  • Send private message

28

Sunday, February 28th 2010, 5:40pm

oltretutto io leggo anche di gente che si dice depressa etc, e poi va comunque al lavoro, va in palestra esce etc etc, chi è realmente depresso non riesci quasi a far nulla, non ha voglia di far niente

Ti dirò: penso molto più spesso e seriamente al suicidio adesso che ho quasi una vita, di quando me ne stavo tappato in casa, depresso ma allo stesso tempo anestetizzato al dolore, che ora si fa sentire molto più frequentemente e pesantemente.


... e questo a conferma della validità delle osservazioni di Pavely sulla differenza tra depressione e tendenze suicidarie...

Pavély

Un uomo e il suo cuore hikikomori

  • "Pavély" is male
  • "Pavély" has been banned

Posts: 3,480

Activitypoints: 12,379

Date of registration: Feb 25th 2009

Location: Roma

Occupation: Nessuno

  • Send private message

29

Sunday, February 28th 2010, 5:56pm

, oltretutto sui bugiardini di alcuni antidepressivi c'è tra gli effetti collaterali anche l'ideazione suicidaria


Io vorrei dire una cosa.

Questa frase mi fà inorridire.

Anzi, scusate la brutalità: mi fà incazzare.

Ma mi chiedo: ma cosa passa nel cervello dei "signori farmacisti"?

Ma hanno la segatura o cosa?

Io sono andato a vedere ed è verissimo.

Alcuni farmaci antidepressivi provocano ideazioni suicidarie.

Ma mi chiedo: ma non è da idioti dare un tale farmaco ad un depresso?

Sono basito.

Interdetto.

Non so proprio cosa dire...

Non sono un farmacista, però...

Però che diamine...
Mein Herz, halt Dich an mir fest

geppo1983

Pilastro del Forum

  • "geppo1983" is male

Posts: 2,306

Activitypoints: 7,604

Date of registration: Apr 1st 2009

  • Send private message

30

Sunday, February 28th 2010, 6:33pm


Ma mi chiedo: ma non è da idioti dare un tale farmaco ad un depresso?


La prima cosa che mi viene in mente è che forse scrivono così perchè se qualcuno si suicida prendendo quel farmaco, loro diranno "noi nel bugiardino ce l'abbiamo scritto". Mi sembra più un atto formale diciamo.

Similar threads