Homepage di Nienteansia.it
Switch to english language  Passa alla lingua italiana  

Non risulti loggato.


Tanja

Utente Attivo

  • "Tanja" ha iniziato questa discussione

Posts: 59

Activity points: 247

Data di registrazione: mercoledì, 20 luglio 2016

  • Invia messaggio privato

1

mercoledì, 18 luglio 2018, 13:30

Vacanze in luoghi esotici in villaggio...

Vi piacciono ? A me la vita del villaggio turistico mi annoia oltre che sapersi di finto

Svogliato

Nato stanco.

  • "Svogliato" è un uomo

Posts: 1.295

Activity points: 4.172

Data di registrazione: giovedì, 25 marzo 2010

Lavoro: Pucci

  • Invia messaggio privato

2

venerdì, 20 luglio 2018, 14:25

Una via di mezzo se possibile.
Garanzia di un minimo di sicurezza necessaria ma poi adattamento al luogo che ci ospita.
Pur non vivendo nel terzo mondo,noto come molti visitatori,ad esempi o ,raramente si pentano di muoversi in zone della mia regione abbastanza vergini rispetto al turismo.
Apatico,da smuovere con le granate.

Non ci sono femministe in una nave che sta affondando.
"Togliete dalla chiesa i miracoli, il soprannaturale, l’incomprensibile,
l’irragionevole, l’impossibile, l’inconoscibile, l’assurdo e non rimane
niente altro che il vuoto." Robert G. Ingersoll

Creamy

Colonna del Forum

Posts: 1.403

Activity points: 5.189

Data di registrazione: giovedì, 05 marzo 2009

  • Invia messaggio privato

3

venerdì, 20 luglio 2018, 14:50

Io una volta l'ho fatto a 18 anni mi piacque, non so ora a 30 anni ma posso dire che sicuramente mi sentirei più libera ( per passeggiate e spostamenti vari ) direttamente in città / paese

fran235

Esperto del Forum

  • "fran235" è un uomo

Posts: 6.228

Activity points: 18.971

Data di registrazione: mercoledì, 05 ottobre 2016

Località: Roma e l'universo

Lavoro: something

  • Invia messaggio privato

4

venerdì, 20 luglio 2018, 15:50

basta che scappo dall'ufficio...villaggio, campeggio, baita, dormire in spiaggia. Qualunque cosa!
Guarda che a parole non si può gestire a mani nude le intenzioni
Stando al posto mio contraddirai quei simboli che sono le emozioni